Rispondi 
Borose terzaroli
Autore Messaggio
osef Offline
Senior utente

Messaggi: 1.838
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #21
RE: Borose terzaroli
Già Tiger mi sembra sia uscito di sua volontà ma Mr.Cinghia. lo schiacciatore, che fine ha fatto?
Il nodo d'anguilla non lo conosco ma penso sia o fosse d'uso in laguna.
Sarà come quello che si fa alle corde della chitarra sul ponticello.
16-02-2021 00:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Tutor AdV

Messaggi: 11.909
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #22
RE: Borose terzaroli
vecchissimo filo
soluzione adottata per la seconda mano, un anello antal a contatto con il boma, cimetta per bloccarlo nel buon punto del boma, borosa legata all'occhiello sulla vela, passa dall'anello e va al rinvio nella varea.
Mi risolve il problema menzionato nel primo messaggio che è quel che cercavo, che sia borosa in tiro diretto e non sdoppiato non cambia un granché.
bv r
16-02-2021 01:05
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
osef Offline
Senior utente

Messaggi: 1.838
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #23
RE: Borose terzaroli
Meglio mardi che tai!
Forse all'epoca non esistevano ancora gli anelli Antal.
16-02-2021 01:40
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Argo74 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.260
Registrato: Oct 2017 Online
Messaggio: #24
RE: Borose terzaroli
(15-02-2021 21:31)osef Ha scritto:  Una curiosità, se possibile.
A parte che hai risposto ad una discussione il cui ultimo messaggio era del 2010, Vorrei capire perché appare come data della tua registrazione al forum il 2011.
Quando nel tuo profilo ci sono solo due interventi, uno è questo qui sopra e l'altro del 2020, quindi recente.
Ti quadra?
Ripeto è solo una curiosità perché ultimamente appaiono avatar mai visti prima con registrazione molto vecchia. Boh.

Tecnicamente si chiamano "lurker" , coloro che si registrano ai forum e poi, spesso pensando di non aver nulla di nuovo da apportare, anche perché i forum non sono chat.
In passato già un intervento OT in una discussione era passibile di ban, come postare cose non perfettamente aderenti alla discussione.
Era permesso solo in apposite sezioni.
Costoro dicevo, si registrano vebleggino, spesso leggono moltissimo e usano pure la funzione cerca meglio di molti altri.
Però appunto, non postano.
Su alcuni forum lo sono stato e su altri lo sono ancora.

Solitamente chi è lurker viene da un passato di Internet che ormai è scomparso.

[/size][size=small]'na grattata, 'na pittata e par nanca doperata. (mckewoy docet)
16-02-2021 07:57
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
osef Offline
Senior utente

Messaggi: 1.838
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #25
RE: Borose terzaroli
Grazie Argo74, non lo sapevo.
Lurker, traduzione letterale: osservatore.
16-02-2021 09:59
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Norman2016 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 547
Registrato: Jan 2017 Online
Messaggio: #26
RE: Borose terzaroli
(16-02-2021 01:05)rob Ha scritto:  vecchissimo filo
soluzione adottata per la seconda mano, un anello antal a contatto con il boma, cimetta per bloccarlo nel buon punto del boma, borosa legata all'occhiello sulla vela, passa dall'anello e va al rinvio nella varea.
Mi risolve il problema menzionato nel primo messaggio che è quel che cercavo, che sia borosa in tiro diretto e non sdoppiato non cambia un granché.
bv r
Rob, con questa soluzione la borosa nascerebbe sulla vela e non sarebbe legata al boma quindi non "strizza" la vela quando prendi una delle mani, giusto?
Sarei curioso di sapere che tipo di "cimetta" usi per bloccare l'anello considerato il carico che subirebbe e come la leghi, grazie. BV
17-02-2021 10:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Tutor AdV

Messaggi: 11.909
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #27
RE: Borose terzaroli
Norman
no no, l'effetto sulla vela è lo stesso, uso tanto i terzaroli e come "manovra" almeno io ho pochissima voglia di accettare un qualsiasi compromesso: deve funzionare sempre, bene, se possibile rapidamente, con il minimo eventuale intervento correttivo. Fra l'altro, il mio boma è relativamente alto, se da un lato non c'è nessun rischio per la testa di chi sta in pozzetto, dall'altro dover andare a barca sbandata a sistemare borose o tela accartocciata vicino alla varea è attività da evitare in ogni modo possibile Smile
Vedo se ritrovo una foto, ho montato un loop/sbirro simile a un gambetto tessile senza "nodone", dove il ruolo del "nodone" (infilarsi dentro all'anellino di cima) è svolto dall'anello, il loop abbraccia il boma relativamente stretto. Nella faccia inferiore del boma ho un golfarino, ci ho passato un pezzo di cimetta per bloccare la posizione dell'anello lungo il boma. (Volendo lo si potrebbe fare regolabile, per spostare in senso trozza-varea l posizione dell'anello e avere un minimo di regolazione di grasso, personalmente l'ho messo per avere la vela bella piatta, si parla comunque di 2a mano).
17-02-2021 11:02
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Norman2016 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 547
Registrato: Jan 2017 Online
Messaggio: #28
RE: Borose terzaroli
Grazie, abbastanza chiaro ma se posterai foto sarà più facile capire se "copiare"!!!! BV
17-02-2021 14:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lord Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.489
Registrato: Apr 2008 Online
Messaggio: #29
RE: Borose terzaroli
Condivido lo scritto da Rob: "deve funzionare sempre !!!". E soprattuto non puoi ricolvere il problema quando ne hai già bisogno di prendere una mano.
Ogni barca ha le sue magagne. Nel tempo ho apprezzato il sistema Albert. La gassa intorno al boma non ti da problemi e soprattutto funziona da tesa base. Cosa non scontata. Quando c'è aria avere, la randa con la base lasca a sacchetto non è quello che si vuole.
Banale forse, ma cambiando randa, pochi si preoccupano di riposizionare i golfari.

Trovo esteticamente piacevole abbracciare il boma con la borosa per poi fare la gassa sul corrente, come mi hanno insegnato. Questo sistema ha però il problema che tensionato e non bloccato da un golfare ben posizionato, non si riesce a portare verso poppa. LA prima volta che ti succede non ci vuoi credere Smiley3, ma la borosa stretta intorno al boma non si muove neanche a martellate e nel tempo si è spostata verso prua senza che tu te ne accorga.

Quando ti entra nelle vene, non puoi più farne a meno Sir Peter Blake
N.B.J.S. Erik Aanderaa Chi è in mare naviga, chi è a terra giudica
17-02-2021 14:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Tutor AdV

Messaggi: 11.909
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #30
RE: Borose terzaroli
per ora ho trovato queste

questa la parte sotto il boma, il looppettino sotto è uno di quelli in fettuccia da alpinismo, il golfare è fisso, il loop in fettuccia prende quello blu in treccia ( cappietto nascosto dietro al boma) dove c'è l'anello antal

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

questa una delle prime prove con stroppo e anello, dovrebbe rendere l'idea
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Se si usano molto i terzaroli, un altro vantaggio è che il beccheggio della barca con questo sistema fa oscillare l'anello di uno due centimetri, con la borosa passata doppia è l'occhiello della vela che si muove di uno due centimetri con i due pezzi di cima che sfregano sul tessuto; se è per due ore non cambia niente, per due giorni un'altra cosa.
bv r
17-02-2021 14:46
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
BornFree Offline
Senior utente

Messaggi: 2.102
Registrato: Jan 2011 Online
Messaggio: #31
RE: Borose terzaroli
Rob,
avresti un disegnino per farmi capire come funziona questa borosa?
Sono di coccio e non ho afferrata ancora la configurazione
Grazie
BornFree


(17-02-2021 14:46)rob Ha scritto:  Se si usano molto i terzaroli, un altro vantaggio è che il beccheggio della barca con questo sistema fa oscillare l'anello di uno due centimetri, con la borosa passata doppia è l'occhiello della vela che si muove di uno due centimetri con i due pezzi di cima che sfregano sul tessuto; se è per due ore non cambia niente, per due giorni un'altra cosa.
bv r
17-02-2021 21:57
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
zcaotica Offline
Amico del Forum

Messaggi: 283
Registrato: May 2017 Online
Messaggio: #32
RE: Borose terzaroli
(17-02-2021 21:57)BornFree Ha scritto:  Sono di coccio e non ho afferrata ancora la configurazione
+130

Buon vento
Zeta
18-02-2021 10:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Tutor AdV

Messaggi: 11.909
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #33
RE: Borose terzaroli
Casualità incredibile, oggi sono tornato in barca per la prima volta da settembre Smile

Prima di tutto vorrei ribadire che cercavo un sistema alternativo per poter evitare di avere "accartocciamenti" di tela che viene ammainata, e stritolata dalle borose; volendo si può benissimo usare la borosa sdoppiata normale e fare tutto a mano con qualcuno che sistema le cose nella varea se mai si impacca tutto, da me non è possibile/troppo rischioso.
Complicazione ulteriore, terzaroli fatti su una mura oppure sull'altra; insomma esigenze specifiche, la borosa sdoppiata va benissimo in un sacco di casi.

Ho rifatto due foto
in questa, la varea è a destra, la cima bianca/nera è la borosa della seconda mano, arriva da uno dei quattro rinvii dentro alla varea del boma, passa da destra a sinistra dentro all'anello antal, da lì va "su" fino ad annodarsi nell'occhiello di scotta della seconda mano di terzaroli. (Modifica prevista, nuova borosa con impiombatura a anello e soft shackle per legarla all'occhiello della vela.). La treccia azzurra è una specie di soft shackle gigante, con l'anello antal impiombato a un'estremità che svolge la funzione del "nodone" (diamante, bottone, ecc) di uno soft shackle normale. Diametri da probabilmente sollevare mezza barca.
Lì l'anello è visibile perché l'ho tirato fuori, normalmente è "dentro" al lazy bag e da fuori non si vede niente, solo la treccia azzurra.
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

questa la fettuccia bloccata sul golfare, impedisce alla treccia blu di scorrere verso poppa.
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
18-02-2021 19:12
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
osef Offline
Senior utente

Messaggi: 1.838
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #34
RE: Borose terzaroli
Ricordo che Albert, in un'altra discussione, suggerì di tenere entrambe le borose, di prima e seconda mano, dalla stessa parte sul boma.
Ho fatto questa banale modifica ed in effetti non si accartoccia più la tela, raccolta dalla prima mano. Borose classiche: che partono dal boma e vanno alle rispettive brancarelle in balumina, quindi alle pulegge in varea.
Però è interessante il sistema dell'anello sul boma. Soprattutto per dimezzare il peso della borosa che grava sulla vela. La mia, della seconda mano, tra andata e ritorno, sono 5 metri.
Con la randa a stecche non full batten, con vento leggero, ai laschi, si nota il problema.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 18-02-2021 19:28 da osef.)
18-02-2021 19:22
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Tutor AdV

Messaggi: 11.909
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #35
RE: Borose terzaroli
(18-02-2021 19:22)osef Ha scritto:  tenere entrambe le borose, di prima e seconda mano, dalla stessa parte sul boma.
Ho fatto questa banale modifica ed in effetti non si accartoccia più la tela, raccolta dalla prima mano.

Dipende su che mura prendi i terzaroli, se uno regata magari li fà sempre mure a dritta Smile con la borosa sdoppiata: hai la sezione "che sale" che va dalla varea alla vela passando oltre la balumina, questo permette alla tela floscia di spostarsi indifferentemente da un lato o l'altro del boma; invece la sezione della borosa "che scende" va giù dall'occhiello della vela verso il boma praticamente in verticale, se sei sulle mure opposte hai il vento che spinge la tela floscia sulla borosa verticale.e la tela non può scappare da nessuna parte, man mano che catsi si accartoccia tutta a fisarmonica trattenuta dalla sezione verticale della borosa.
Ok aggiungo alle precisazioni sopra: non mi metto mai perfettamente filo a vento per fare i terzaroli, quindi ho sempre un lato "privilegiato" dove la tela floscia tende a disporsi, l'anello pur non perfettamente ma permette molto meglio alla tela floscia di andare dal lato che vuole, restare semigonfiaticcia sottovento e quindi non incastrarsi fra borosa e boma.
Speriamo nella bella stagione, magari un videino Smile
18-02-2021 19:41
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
BornFree Offline
Senior utente

Messaggi: 2.102
Registrato: Jan 2011 Online
Messaggio: #36
RE: Borose terzaroli
Grazie Rob,
ora l'ho capito anch'io Thumbsupsmileyanim Thumbsupsmileyanim
Molto interessante la soluzione ed il beneficio mi viene pero' in mente che la soluzione convenzionale è quasi un paranco 2:1 quindi dimezza il carico sulla borosa stessa. Cosa ne pensi? Tutta teoria?

Grazie
BornFree

(18-02-2021 19:12)rob Ha scritto:  Casualità incredibile, oggi sono tornato in barca per la prima volta da settembre Smile

Prima di tutto vorrei ribadire che cercavo un sistema alternativo per poter evitare di avere "accartocciamenti" di tela che viene ammainata, e stritolata dalle borose; volendo si può benissimo usare la borosa sdoppiata normale e fare tutto a mano con qualcuno che sistema le cose nella varea se mai si impacca tutto, da me non è possibile/troppo rischioso.
Complicazione ulteriore, terzaroli fatti su una mura oppure sull'altra; insomma esigenze specifiche, la borosa sdoppiata va benissimo in un sacco di casi.

Ho rifatto due foto
in questa, la varea è a destra, la cima bianca/nera è la borosa della seconda mano, arriva da uno dei quattro rinvii dentro alla varea del boma, passa da destra a sinistra dentro all'anello antal, da lì va "su" fino ad annodarsi nell'occhiello di scotta della seconda mano di terzaroli. (Modifica prevista, nuova borosa con impiombatura a anello e soft shackle per legarla all'occhiello della vela.). La treccia azzurra è una specie di soft shackle gigante, con l'anello antal impiombato a un'estremità che svolge la funzione del "nodone" (diamante, bottone, ecc) di uno soft shackle normale. Diametri da probabilmente sollevare mezza barca.
Lì l'anello è visibile perché l'ho tirato fuori, normalmente è "dentro" al lazy bag e da fuori non si vede niente, solo la treccia azzurra.
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

questa la fettuccia bloccata sul golfare, impedisce alla treccia blu di scorrere verso poppa.
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
18-02-2021 23:24
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Tutor AdV

Messaggi: 11.909
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #37
RE: Borose terzaroli
(18-02-2021 23:24)BornFree Ha scritto:  la soluzione convenzionale è quasi un paranco 2:1 quindi dimezza il carico sulla borosa stessa. Cosa ne pensi? Tutta teoria?

no no per carità teoria=pratica, se sdoppi -al netto degli attriti- il carico sulla borosa si dimezza, ciò non toglie che per sostenere un qualsiasi carico basti mettere una cima adatta. Prendendo diametri mettiamo da 8 a 12 (accettabili per esempio per la mia ferramenta) partendo da poliestere verso cime ad alto modulo si trova di che soddisfare ogni esigenza di carico massimo/allungamento, sdoppiando o non sdoppiando.
Fra l'altro, in varie occasioni capita di poter manovrare la borosa quasi solo a mano, con giusto un paio di giri di winch finali per cazzare bene quando proprio sbatte tutto.
Ci sarebbe anche la soluzione del gancio attaccato fisso sul boma (tipo barche da corsa), con cimettame vario per agganciare e sganciare, boh -a parte i costi- per ora mi sto avvicinando comunque a una soluzione più che accettabile.
bv r
18-02-2021 23:54
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lord Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.489
Registrato: Apr 2008 Online
Messaggio: #38
RE: Borose terzaroli
Ogni barca ha la sua come detto.
Sulla barca di un amico abbiamo messo un antal sulla bugna al posto del bozzello ( ha circuito unico ) . La borosa dalla varea, dopo essere passata nell'anello, torna sul boma. Era legata con la con la gassa sul corrente. Dopo anni di randa a sacco presa la mano, abbiamo optato per la gassa diretta sul boma.
A mano presa la vela è una meraviglia.

Quando ti entra nelle vene, non puoi più farne a meno Sir Peter Blake
N.B.J.S. Erik Aanderaa Chi è in mare naviga, chi è a terra giudica
19-02-2021 15:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 12.212
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #39
RE: Borose terzaroli
La gassa si fa sulla borosa la quale deve essere fissata sul boma e tirare verso il basso e indietro, la borosa che va dal boma alla brancarella della bugna dell'angolo di scotta deve fare un'angolo di 10° verso poppa.
Se non c'è nessun golfare sul boma per fissare si può fare sul boma un parlato doppio con mezzo collo.-
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 20-02-2021 11:23 da bullo.)
20-02-2021 11:22
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lord Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.489
Registrato: Apr 2008 Online
Messaggio: #40
RE: Borose terzaroli
Il problema sollevato da rob e' un poco differente . Se un velista esce in un posto dove di base 20 nodi ci sono , utilizzando il passaggio classico probabilmente la randa si maciulla nel tempo.
Oltre a questo sono convinto che se la borosa non e' fermata da un Golfare , il punto in cui e' bloccata la borosa si sposta verso prua col susseguirsi delle uscite

Quando ti entra nelle vene, non puoi più farne a meno Sir Peter Blake
N.B.J.S. Erik Aanderaa Chi è in mare naviga, chi è a terra giudica
22-02-2021 21:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Randa senza matafioni e mani di terzaroli morenji 51 8.333 12-01-2021 19:19
Ultimo messaggio: clavy
  First 20, terzaroli e vela di prua kobold 44 2.319 27-10-2020 11:29
Ultimo messaggio: lord
  Circuito terzaroli che dà problemi Frappettini 36 3.050 23-09-2020 14:06
Ultimo messaggio: lord
  Modifica boma x circuito terzaroli. Naumachos 34 2.468 21-02-2020 15:03
Ultimo messaggio: ZK
  sostituzione borose boma selden wake 24 9.951 16-01-2019 12:25
Ultimo messaggio: bobspiderman
  Boma Z-Spars e Borose Alfredo56 0 745 06-11-2018 23:29
Ultimo messaggio: Alfredo56
  gestione borose lunarossa1953 16 1.637 01-11-2018 20:48
Ultimo messaggio: spin
  Circuito unico terzaroli Federico82 147 34.366 28-03-2018 20:10
Ultimo messaggio: bullo
  Problemi circuito terzaroli pablito75 23 4.078 08-02-2018 16:36
Ultimo messaggio: marloc
  Terzaroli al gran lasco rob 19 3.227 20-10-2017 19:22
Ultimo messaggio: bullo

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)