Rispondi 
Vele North
Autore Messaggio
davnol Offline
Senior utente

Messaggi: 1.419
Registrato: Feb 2010 Online
Messaggio: #21
Vele North
mi sembra una disquisizione un po' lunga da affrontare,

ma il D4 ora non piu' della Doyle e' il laminato piu' resistente in commercio, e lo dimostra l'utilizzo da parte del 75% dei partecipanti alla vende globe. e i fili sono discontinui.

il 3dl north ha avuto piu' di un problema in regate di questo tipo.

mi fermo qui poiche' ognuno ha le sue teorie su quale materiale sia eglio o peggio.

La mia teoria e' che il disegno della vela sia mlto piu' mportante del materiale con cui e'costruita, tutte le velerie hanno dei buoni materiali e sono in grado di disegnare delle ottime vele, la differenza la fa il tempo che sono disposte a dedicarvi.

D.
25-07-2011 06:26
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
davnol Offline
Senior utente

Messaggi: 1.419
Registrato: Feb 2010 Online
Messaggio: #22
Vele North
Citazione:ZK ha scritto:
ma se i fili continui sono migliori, come mai le sartie delle berche da regata sono discontinue?
ma come mai allora per le barche che gli fanno da riferimento usano il tape drive (quasi unica alternativa al 3dl con fili continui ma applicati senza uno stampo) pure loro.. mi sembra che si smentiscano da soli..o no?

le saritie discontinue hanno una precisa ragione di esistere!
potrei chedere se valesse come prova: perche non hanno gli stralli in piu pezzi incollati tra loro?
le sarite all' altezza di ogni crocietta sono sottoposte a sollecitazione molto diverse via via che si scende.. non avrebbe senso utilizzare sezioni uguali tra testa, intermedie ecc.

inotre la parte sovrapposta e incollata e' la parte piu' resistete della vela
questo credimi e' il problema piu grave nelle vele a fili discontinui, la diversa massa della zona sovrammessa fa si che ad ogni vibrazione della vela i fili in prossimita della sovrazione siano sottoposti a stress esagerati a flessione e peggio a compressione!
le vele in kevlar si disfano in pochissime ore se lasciate a sbattere proprio per la difficolta che ha il kevlar a resistere a compressione.
la fine della vita avviene sempre in prossimita di quelle sezioni, sia per l' effetto che ho descritto sia per lo scivolamento dei ferzi che sono incollati con collanti sensibili al calore e che provocano un aumento degli sforzi in altre zone.. si deformano lungo le congiunzioni dei ferzi e perdono la carettistica piu importante... la forma!
le vele a fili continui le vedi che si delaminano e muoino coi fili ancora interi.. quelle a fili interrotti ti lasciano come un fesso in mezzo al mare e senza tanti avvertimenti

....non ho capito qualsi nulla.

inanzitutto le fibre nelle vele lavorano a trazione, e a flessione....quando le pieghi nel sacco.

non me le vedo proprio lavorare a compressione, in tal caso il carico e' tale da far piegare la vela e la ricaduta sulla fibra e' trascurabile.

proprio poiche' lavorano a trazione un filo di un determinato spessore e lungo 2 metri, sicuramente avra' un allungamento minore di un filo dello stesso spessore e lungo 15 m....

....questo era quello che Bouzaid voleva significare con il suo esempio.

poi non sono un velaio ma quallche vela la ho regolata....e delaminata

....le delaminazioni non dipendono mai dalle fibre ma dalle colle che vengono utilizzate per incollare i 2 strati di mylar, e dal moddo in cui vengono incollati.

sicuramente chi utilizza un laminatoio con pressa e vuoto (velerie che usano fili discontinui) riescono a schiacciare di piu' il materiae di chi lamina i fili continui su stampo.

D.
25-07-2011 06:37
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
aleufo Offline
Vecio ADV

Messaggi: 4.799
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #23
Vele North
..ma se i fili continui sono migliori, come mai le sartie delle barche da regata sono discontinue?....

Potrebbe essere perchè, come certamente sai, l'albero è soggetto a carichi molto diversi (il pannello inferiore ha carichi decisamente maggiori) e quindi in basso si usano segmenti di sartie a sezione maggiore? Non solo le intermedie servono solo dall'attacco sull' albero alla crocetta il tratto dalla crocetta alla coperta non è solo peso?

.....La mia teoria e' che il disegno della vela sia molto piu' importante del materiale con cui e'costruita,...

Sono perfettamene d'accordo con te, ma se il 'tessuto' si deforma rapidamente per elasticità il disegno non cambia?
Allora la scoperta dell'acqua calda------Il miglior disegno abbinato al miglior materiale--------
25-07-2011 14:46
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.406
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #24
Vele North
penso che siamo perfettamente d' accordo sugli aspetti fisici.
le fibre delle vele lavorano a trazione e purtroppo a flessione sia quando le pieghi che quando sbattono.
nella sollecitazione a flessione la reazione comporta che una parte della fibra lavori a trazione ed una parte a compressione.
l' esempio della stecca speravo fosse illuminante, reagise alla piegatura opponendosi e se la sollecitazione e' sufficiente si spezza!
insomma se una parte di collante impregna la fibra trasforma la fibra in un composito e il filo all' interno della vela non lavora piu come un filo ma lavora pure a compressione e passare lamine termoadesive o cominque impregnate sotto una calandra non fa che aumentare la impregnazione della fibra!
Che una drizza tagliata e incollata abbia un comportamanto migliore della drizza intonsa.. prova a spiegarmela.. io non ci credo!

sai che e'?
il velaio per un velista, specie uno sparaboe deve avere la fiducia totale e poco contano le vele se sei sicuro che siano le migliori, e' importante crederci per poter fare le scelte giuste!
le regate non si vincono con le vele ma con la strategia e la tattica che so cose delicate che dipendono da processi stocastici (qualcosa di molto vicino al posteriore)
non voglio fare il distruttore di miti e non posso nemmeno spiegare piu di tanto le reali differenze, so di parte e ci lavoro, e' giusto che tu abbia fiducia nel tuo velaio e io non vendo vele!

amare le donne, dolce il caffe.
25-07-2011 15:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.406
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #25
Vele North
Citazione:aleufo ha scritto:
..ma se i fili continui sono migliori, come mai le sartie delle barche da regata sono discontinue?....

Potrebbe essere perchè, come certamente sai, l'albero è soggetto a carichi molto diversi (il pannello inferiore ha carichi decisamente maggiori) e quindi in basso si usano segmenti di sartie a sezione maggiore? Non solo le intermedie servono solo dall'attacco sull' albero alla crocetta il tratto dalla crocetta alla coperta non è solo peso?

.....La mia teoria e' che il disegno della vela sia molto piu' importante del materiale con cui e'costruita,...

Sono perfettamene d'accordo con te, ma se il 'tessuto' si deforma rapidamente per elasticità il disegno non cambia?
Allora la scoperta dell'acqua calda------Il miglior disegno abbinato al miglior materiale--------

ale, difficile per me contraddirti.. posso aggiungere a '------Il miglior disegno abbinato al miglior materiale--------' 'applicato con la giusta tecnologia!'?

amare le donne, dolce il caffe.
25-07-2011 15:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
aleufo Offline
Vecio ADV

Messaggi: 4.799
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #26
Vele North
Si glie ne (Cacchio come si scrive???) è data facoltà.......Le è concesso!!!
25-07-2011 15:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
davnol Offline
Senior utente

Messaggi: 1.419
Registrato: Feb 2010 Online
Messaggio: #27
Vele North
Citazione:ZK ha scritto:
penso che siamo perfettamente d' accordo sugli aspetti fisici.
le fibre delle vele lavorano a trazione e purtroppo a flessione sia quando le pieghi che quando sbattono.
nella sollecitazione a flessione la reazione comporta che una parte della fibra lavori a trazione ed una parte a compressione.
l' esempio della stecca speravo fosse illuminante, reagise alla piegatura opponendosi e se la sollecitazione e' sufficiente si spezza!
insomma se una parte di collante impregna la fibra trasforma la fibra in un composito e il filo all' interno della vela non lavora piu come un filo ma lavora pure a compressione e passare lamine termoadesive o cominque impregnate sotto una calandra non fa che aumentare la impregnazione della fibra!
Che una drizza tagliata e incollata abbia un comportamanto migliore della drizza intonsa.. prova a spiegarmela.. io non ci credo!

sai che e'?
il velaio per un velista, specie uno sparaboe deve avere la fiducia totale e poco contano le vele se sei sicuro che siano le migliori, e' importante crederci per poter fare le scelte giuste!
le regate non si vincono con le vele ma con la strategia e la tattica che so cose delicate che dipendono da processi stocastici (qualcosa di molto vicino al posteriore)
non voglio fare il distruttore di miti e non posso nemmeno spiegare piu di tanto le reali differenze, so di parte e ci lavoro, e' giusto che tu abbia fiducia nel tuo velaio e io non vendo vele!

concordo in pieno e pur occupandomi di materiali compositi per mestiere, e' evidente che non ho le tue conoscenze teoriche sulle vele.

mi affido i piu' a esperienze pratiche sul campo e da li ti posso dire che ho regolato vele costosissime, con fibre secche assenza di colla er unire gli strat di mylar, etc etc. e non poche volte tali vele si sono delaminate o hanno perso la forma dopo poco tempo.

altre volte no....

...che dire come tutti i prodotti tecnici, esiste una fase di prototipazione e studio, solo che ho l'impressione che mentre in tutti gli altri settori i costi di queste fsi sono a carico dell'azienda, nel settore vela, alcuni ignari armatori partecipano ai costi dello sviluppo.

d.
25-07-2011 16:04
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
aleufo Offline
Vecio ADV

Messaggi: 4.799
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #28
Vele North
Hi Hi io forse da sabato prototipizzo qualcosa......ma non chiedetemi cosa....ve lo saprò forse dire lunedì
25-07-2011 16:07
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.406
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #29
Vele North
.....dell'azienda, nel settore vela, alcuni ignari armatori partecipano ai costi dello sviluppo.

d.


su questo io non ti smentisco di certo!
4242

amare le donne, dolce il caffe.
25-07-2011 16:23
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Hypnotic Offline
Amico del Forum

Messaggi: 335
Registrato: Apr 2010 Online
Messaggio: #30
Vele North
Citazione:ZK ha scritto:
.....dell'azienda, nel settore vela, alcuni ignari armatori partecipano ai costi dello sviluppo.

d.


su questo io non ti smentisco di certo!
4242
Ma a loro insaputa vuol dire che le aziende sperimentano nuove tecnologie senza che l'armatore ne sappia nulla o che l'armatore sceglie di usare una nuova tecnologia a suo rischio e pericolo?? son due cose diverse è ...se io scelgo di provare una 3di che in giro ce ne sono tre lo faccio a mio pericolo ...ma se scelgo una normale vela in kevlar non mi aspetto che la mia veleria usera' che ne so colle a sintesi molecolare x vedere l'effetto che fa.... o no??
25-07-2011 16:31
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
aleufo Offline
Vecio ADV

Messaggi: 4.799
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #31
Vele North
Dipende dalla serietà della veleria???
25-07-2011 17:08
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.406
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #32
Vele North
Citazione:aleufo ha scritto:
Dipende dalla serietà della veleria???

le velerie serie usano una parte di clientela per gli esperimenti, io e te ale... mi sa che siamo proprio tra gli sfigati (a me onestamente fa molto piacere)
le velerie poco serie si riconoscono bene, aprono e chiudono dalla mattina alla sera!
quelle serie ti informano sull' esperimento e non solo spesso ti offrono l' assistenza ma addirittura quando l' esperimento non va a buon segno... si frugano e ti rifanno a gratisse le vele!

amare le donne, dolce il caffe.
25-07-2011 17:40
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
aleufo Offline
Vecio ADV

Messaggi: 4.799
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #33
Vele North
' La mia veleria è differente' La pubblicità diceva Banca..... due o tre anni fa una veleria locale mi propose di provare un nuovo fiocco facendomi pagare il solo materiale. Provato,, provata sistemazione, fallita non era conforme,, provata sistemazione, fallita. Restituito e riavuti i soldi.
Altro esempio, la 'mia' veleria mi propose un taglio nuovo per gli europei/italiani a Trieste del nuovo spinnaker del G7 (Ufo OD) che aveva a quei tempi un bellissimo (un pò stanco) Montefusco. Bellissima vela.....ma meno performante...Ritirata (non pagata).
25-07-2011 17:51
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
easy221 Offline
Senior utente

Messaggi: 1.814
Registrato: Jun 2009 Online
Messaggio: #34
Vele North
se ti danno conferma per sabato, magari per domenica provo ad organizzare qualcosa...
25-07-2011 18:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
aleufo Offline
Vecio ADV

Messaggi: 4.799
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #35
Vele North
Easy oggi dopo le 17 non c'è più nessuno, vado nel primo pomeriggio poi ti faccio sapere. Magari con foto.....
25-07-2011 18:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  ONESAILS Millenium Vs NORTH 3DL680 francocr68 37 6.630 14-05-2021 23:39
Ultimo messaggio: marmar
  North sail 3Di NORDAC Salvatorecorradi 0 535 08-07-2019 10:47
Ultimo messaggio: Salvatorecorradi
  Vele: reale differenza tra i dacron e vele di tipo race Utente non piu' attivo 20 7.057 23-04-2019 09:18
Ultimo messaggio: bullo
  North Adriatic Rating Circuit albert 10 2.351 31-12-2017 22:27
Ultimo messaggio: albert
  vele grasse e vele magre.. differenze? ZK 15 8.501 07-10-2015 21:37
Ultimo messaggio: ZK
  north sails scan m4ur0 16 2.776 18-12-2013 02:04
Ultimo messaggio: marbr

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)