Rispondi 
Linea àncora in tessile
Autore Messaggio
edramon Offline
Senior utente

Messaggi: 1.034
Registrato: Jul 2008 Online
Messaggio: #1
Linea àncora in tessile
Che ne dite?

http://www.saily.it/article/ancorare-c%C...odo-e-modo
08-03-2014 05:19
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
phoenix.1 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 358
Registrato: Apr 2011 Online
Messaggio: #2
Linea àncora in tessile
che sono i punti di vista interessanti di un navigatore noto con tante miglia percorse e tante idee 'originali' elaborate;
va anche sottolineato che Lui ci ha costruito la barca intorno alle sue originali idee, quindi sicuramente ha una barca estremamente funzionale alle sue esigenze ed abitudini;
ma non sempre le sue esperienze ed organizzazioni di manovra sono quindi esportabili su altre barche; basti pensare con quale facilità dice di spostare la linea di ormeggio da prua a poppa, ma 'orso bianco' ha un ponte piatto e sgombro, ben diverso dal mio 'plasticone'.
Comunque lo leggo sempre con interesse ed il dovuto rispetto per chi ha navigato tanto
08-03-2014 06:22
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Tutor AdV

Messaggi: 10.716
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #3
Linea àncora in tessile
1O tonnellate a rottura una catena da 8, 15 tonnellate una da 10


titanio? Sleepy
08-03-2014 06:44
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ciro_ma_non_ferrara Offline
Senior utente

Messaggi: 1.023
Registrato: Jun 2007 Online
Messaggio: #4
Linea àncora in tessile
Forse kryptonite! 42
08-03-2014 18:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
aljaba49 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 255
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #5
Linea àncora in tessile
Al di là dei carichi di rottura della catena che, in ogni caso, sono sempre di gran lunga superiori alla possibilità dell'ancora di 'tenere', credo che gestire un cambio prua/poppa con una catena presenti parecchie difficoltà, almeno in equipaggio ridotto marito/moglie.
Personalmente sono sempre stato molto tentato di fare il grande passo e passare alla linea 'tessile' per l'ancora principale, ed ogni volta che leggo Tross mi riparte la tentazione, soprattutto quando manca poco alla partenza... ma mi ripartono , purtroppo, anche i dubbi. Ad es. relativamente al fatto che la linea tessile mi dà l'impressione di lavorare troppo direttamente sull'ancora, con pericolo di spedamento... credo sia solo una nevrosi, dato che per l'ancora di poppa, che uso spesso in porto, la linea è tessile con circa 8 metri di catena da 8... Tross dice di usare uno spezzone di catena da 10 di circa 5 metri con l'aggiunta, se ho capito bene, di un salmone: ma come si ferma quest'ultimo sulla cima?... o non si ferma proprio e si fa scorrere fino alla catena?
09-03-2014 05:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Chiodoni Offline
Amico del Forum

Messaggi: 802
Registrato: Dec 2011 Online
Messaggio: #6
Linea àncora in tessile
tempo fa ho aperto una discussione in cui ipotizzavo la medesima tecnica che io applico regolarmente e motivavo il tutto con la stessa teoria di questo articolo.
Passai per un folle , mi fa piacere notare che perlomeno sono in ottima compagnia.
Condivido la teoria dell'articolo ed abitualmente adopero lo stesso sistema.
09-03-2014 06:54
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Tutor AdV

Messaggi: 10.716
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #7
Linea àncora in tessile
Citazione:Messaggio di edramon
Che ne dite?

Giusto per dirne qualcosa Palla 8

Sono venti anni che si discute sulle differenze fra ancoraggio tutto (o quasi tutto) tessile, tutto catena, o misto.
Nell'articolo in questione non si trova nulla di più delle argomentazioni classiche dei fautori dell'ancoraggio tutto tessile (condite con varie infioriture personali estremamente discutibili, non tanto sulle idee quanto sui numeri che vengono indicati).
Se uno condivide tali considerazioni bene, segua pure cio' che si viene proposto. Ci sono tantissime persone -i seguaci del tutto tessile- che fanno cosi' e ne sono contenti.

Da li' a farne argomento di predica o di 'vi rivelo come si deve fare' ooooh se ce ne passa... '
Gli argomenti a favore di ancoraggi tutto catena o misti sono (almeno) altrettanto validi Sleepy , alla fine ogni situazione ha il suo approccio preferenziale. Smile
09-03-2014 07:23
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
massimo sala Offline
Amico del Forum

Messaggi: 385
Registrato: Jan 2011 Online
Messaggio: #8
Linea àncora in tessile
io da perfetto ignorante , continuo l a sostenere che le barche sicure di Tross saranno anche stagne , funzionali ....mah .....ma a me fanno ....ca.....&€@?!re perche una barca , ...come del resto ...una compagna su cui cavalchi le onde del mare ,e della vita , oltre che funzionale e ' sicura' ( di sicuro non c'e nulla nella vita) per me deve anche essere bella , fondersi con l'armonia degli elementi che la circondano , quindi ben vengano tutte quelle barche 'insicure' comandate da validi comandanti (vulnerabili anche loro ) che solcano gli oceani e i mari di tutto il mondo ,dando esempio che basta un guscio alle volte x sentirsi liberi....
09-03-2014 13:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Senza Parole Offline
Senior utente

Messaggi: 1.397
Registrato: Nov 2009 Online
Messaggio: #9
Linea àncora in tessile
Senza entrare in discussioni fatte tante volte, osservo che Tross e' un estremista della barca sicura. Ne ha fatto il suo mantra, la sua filosofia di costruzione e l'argomento di articoli e libri. Si preoccupa di ancoraggi che tengano una barca abbandonata a Bombay durante una tempesta tropicale o a sollecitazioni a 60 nodi, con onda. Osservazioni interessanti, ma quanti di noi contano di trovarcisi? Il mio punto di vista e' che e' meglio organizzarsi bene per la gran parte degli ancoraggi, normalissimi, che andremo a fare durante la nostra crocieretta estiva e gestire (da un comodo porto) le situazioni eccezionali.
09-03-2014 14:00
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
stefano702 Offline
Senior utente

Messaggi: 2.347
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #10
Linea àncora in tessile
Citazione:massimo sala ha scritto:
io da perfetto ignorante , continuo l a sostenere che le barche sicure di Tross saranno anche stagne , funzionali ....mah .....ma a me fanno ....ca.....&€@?!re perche una barca , ...come del resto ...una compagna su cui cavalchi le onde del mare ,e della vita , oltre che funzionale e ' sicura' ( di sicuro non c'e nulla nella vita) per me deve anche essere bella , fondersi con l'armonia degli elementi che la circondano , quindi ben vengano tutte quelle barche 'insicure' comandate da validi comandanti (vulnerabili anche loro ) che solcano gli oceani e i mari di tutto il mondo ,dando esempio che basta un guscio alle volte x sentirsi liberi....

Condivido il tuo punto di vista!!Smile
09-03-2014 17:02
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ITA-16495 Offline
Senior utente

Messaggi: 2.946
Registrato: Dec 2010 Online
Messaggio: #11
Linea àncora in tessile
Citazione:Senza Parole ha scritto:
Senza entrare in discussioni fatte tante volte, osservo che Tross e' un estremista della barca sicura. Ne ha fatto il suo mantra, la sua filosofia di costruzione e l'argomento di articoli e libri. Si preoccupa di ancoraggi che tengano una barca abbandonata a Bombay durante una tempesta tropicale o a sollecitazioni a 60 nodi, con onda. Osservazioni interessanti, ma quanti di noi contano di trovarcisi? Il mio punto di vista e' che e' meglio organizzarsi bene per la gran parte degli ancoraggi, normalissimi, che andremo a fare durante la nostra crocieretta estiva e gestire (da un comodo porto) le situazioni eccezionali.

Quoto completamente. Certe problematiche estreme le lascio a chi sta facendo il giro del mondo (e molti che conosco hanno catena e salpaancore)

Antonio Giovannelli
09-03-2014 20:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 10.990
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #12
Linea àncora in tessile
Bisogna tener presente che non è il carico di rottura che conta ma quello di lavoro.
Una volta superato la cima o catena si deforma e non sarà più la stessa di prima.
Per la catena il carico di lavoro è metà di quello di rottura, per la cima si riduce a un quarto circa.
Se con la catena do un calumo di 5 volte il fondale con la cima devo darlo di 15 volte il fondale. Se come dice Rob una catena da 8 mm. di diametro ha un carico di rottura di 10 ton.,
lavoro 5 ton. la cima dovrà avere un carico di rottura di 20 ton. di nailon molto elastico.
Troos dice che la sua barca è stagna, a me risulta che tutte le barche sono pontate e stagne.
La vela è un'opppppppinione ognuno si tiene le sue e siamo tutti felici.Big Grin
09-03-2014 22:42
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 10.990
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #13
Linea àncora in tessile
Dimenticavo, anche la catena si può filare per occhio attaccandoci un grippiale per il recupero. Non serve tagliare la cima!Smile
09-03-2014 22:45
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Tutor AdV

Messaggi: 10.716
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #14
Linea àncora in tessile
Citazione:bullo ha scritto:
Se come dice Rob una catena da 8 mm. di diametro ha un carico di rottura di 10 ton.,

ehm no no non lo dico io, lo si legge nell'articolo Blush

se invece si legge un documento a caso di produttore di catena si trova (chilo più chilo meno) circa 3.2 tonnellate a rottura per una 8mm, circa 5 tonnellate per una 10mm (catene 'normali' grado 30 o 40 come il 99% delle catene da ancoraggio)
10-03-2014 01:06
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kriss Offline
Amico del Forum

Messaggi: 724
Registrato: May 2009 Online
Messaggio: #15
Linea àncora in tessile
il tutto tessile va sicuramente bene per i mari tropicali. nelle baie affollate d'estate chi lo usa è una disgrazia per tutti gli altri: calumi lunghissimi, giro diverso dagli altri e diversa reazione al vento che gira : se me ne capita uno vicino devo raddoppiare i parabordi e chissà se basta
12-03-2014 16:29
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
epeter Offline
Amico del Forum

Messaggi: 479
Registrato: Jul 2011 Online
Messaggio: #16
Linea àncora in tessile
Io, nella mia piccolina, utilizzo 10 mt di catena e 35 di tessile, più un salmone autocostruito da circa 4kg. Il salmone altro non è che un secchiello di cemento con un 'manico' di cima apribile che passo intorno al tessile e che lascio scorrere verso il fondo a cavallo del calumo, con una sagola legata per mandarlo alla profondità voluta e poi recuperarlo prima di tirare su l'ancora. Il sistema ha tenuto con vento forte e onda formata entrante nella rada senza alcun problema.
Ma ho anche tenuto 3 giorni di rada con vento oltre i 35 kts con ancora e 70 mt di catena del 10 (sun odyssey 37). Poi mi sono rotto io e sono ripartito, ma questa è un'altra storia!

L'ancoraggio è opppppppinabile, sempre. Big GrinBig GrinBig Grin
12-03-2014 22:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 10.900
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #17
Linea àncora in tessile
da prendere come una provocazione, ognuno ha diritto di farsi male come gli pare.. pure io.Smiley39


il limite maggiore delle cime e' che tendono a galleggiare, ho fatto diversi bagnetti la mattina presto per liberare la barca, ruotata nella patana dalla cima avvolta intorno alla chiglia, a volte e' un piacere, ma l' antivegetativa non ci gode.
ad oggi anche visti costi e affidabilita userei una cima piombata, di quelle che i pescatori usano per piombare le reti, sono cime elastiche, i piombi sono montati intorno ad un piccolo cavo di acciaio non con valenza strutturale che pure ha, ma solo per montarci la cima intorno.
e' molto importante che la linea di ancoraggio sia elastica, quelle tensioni di cui parla tross (quelle che strappano le gallocce) non dipendono dal vento, ma dalle onde e-o dal brandeggio, piu la linea e' elastica meno brandeggia la barca e minori sono le sollecitazioni.
l' ancora deve essere fatta bene e si usa quella giusta per il fondo dove deve lavorare, inutile un grappino sulla sabbia e una bruce sullo scoglio, e deve essere leggera, se non tiene che sia di 20 kg o di 3 non cambia il risultato.
ho ormeggiato di prua per 10 anni prima di scoprire che quando le condizioni si fanno dure (anche per convincere gli equipaggi restii ad andarsene che ci si bagna tutti) la barca tiene molto meglio se ormeggiata di poppa perche brandeggia molto meno e con frequenza molto inferiore.

detto questo... a me i modi di andare per mare di tross non piacciono, come non mi piacciono le sue barche.. pero la sensazione che non sia un visionario totale la da.. quanto meno sembra uno che le cose le prova, e' come per le regolazioni delle vele la prova vale sempre, ormeggio compreso.. io l' h provata e non parlo di sensazioni.

devo riconoscere (sono due anni che me lo godo) che il pulsantino che lo pigi e la tira su lui e poi te ne vai ha il suo fascino.. e poi ormai so vecchio e i vecchi sanno anche dormire poco, quando il vento aumenta.. preferisco godermelo in mezzo al mare

amare le donne, dolce il caffe.
12-03-2014 23:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
owl54 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 297
Registrato: Apr 2007 Online
Messaggio: #18
Linea àncora in tessile
Probabilmente l'ancoraggio con la cima ha tutti i vantaggi che descrive Tross, l'inconveniente più grande che vedo è la lunghezza del calumo che in porti piccoli puoi non avere a disposizione.
In sostanza, come già ha detto qualcuno, la catena risolve molto bene il problema per chi naviga d'estate nei nostri mari, se andrò per il mondo mi porrò il problema.
14-03-2014 04:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 10.990
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #19
Linea àncora in tessile
Le cime galleggiano? Ne conosco di due tipi naturale ' Manila', Sintetica ' Polipropilene'.
Veniva, manila, e usata polipropilene per il traino delle navi in quanto galleggiano e non vanno a finire nelle eliche. Le altre sono più pesanti dell'acqua e affondano.
Per le ancore ognuno si tiene le sue opppppppinioni, io mi tengo l'ammiragliato e il grappino
che hanno poca superficie di presa ma che vanno più sotto sul fondale.
Catena, fin che ne ho, poi cima. Mi appennello sulla stessa linea, non come ho visto fare da disegni con due ancore molto vicine, tra la prima e la seconda il calumo è più lungo di tre quattro volte del fondale.
Le cime sono un'opppppppinione.-
14-03-2014 14:49
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  linea d'asse tortuga 27 Gabry piombino 1 89 24-06-2020 07:37
Ultimo messaggio: faber
  Linea d'ancoraggio: calumo in tessile o catena? kingarthur 101 21.990 26-04-2020 18:29
Ultimo messaggio: Mario Maresca
  linea scarico/presa a mare - sintesi elan 333 34 3.439 03-01-2020 00:51
Ultimo messaggio: kavokcinque
  linea di [ancoraggio] di rispetto ebbtide39 40 2.182 29-09-2019 11:29
Ultimo messaggio: ZK
  Consiglio ancora per linea secondaria spin 1 362 03-08-2019 07:33
Ultimo messaggio: ciro_ma_non_ferrara
  modificare salpa per linea mista BornFree 6 582 05-06-2019 09:04
Ultimo messaggio: BornFree
  Gel coat altezza linea galleggoiamento lesionato rimozione AV Wally 16 1.266 21-04-2019 08:13
Ultimo messaggio: Wally
  Smontaggio elica abbattibile linea d'asse zephyr 4 431 20-03-2019 20:29
Ultimo messaggio: zephyr
  segnare metri linea ancoraggio bettin.nicola 115 8.139 15-03-2019 08:24
Ultimo messaggio: orteip
  Linea d'asse e relative procedure peppeboys 73 5.385 16-12-2018 20:36
Ultimo messaggio: andros

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)