Rispondi 
Consiglio per un alternatore di potenza
Autore Messaggio
corto-armitage Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 176
Registrato: May 2015 Online
Messaggio: #1
Consiglio per un alternatore di potenza
Ho un motore volvopenta MD21B da (dice il libretto) 65HP. Una AGM da 90Ah per i servizi e per il momento una normale batteria da auto sigillata da 100AH (volevamo mettere una seconda AGM ma poi l'abbiamo avuto gratis) con la possibilità di poterle usare / caricare singolarmente o in parallelo agendo sul commutatore (facciamo tutto singolarmente se non quando abbiamo problemi di accensione). L'alternatore su marineparts è dato con numero di parte 873770 che su internet mi rimanda di solito a alternatori Valeo da 50 o 60A. Facciamo molta rada e mi domandavo se potrei trarre beneficio da un alternatore diverso e con un regolatore di tensione intelligente, che, da quel poco che ho capito, permette di caricare le batterie completamente senza surriscaldarle. Qualcuno ha consigli in proposito?
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 11-03-2018 18:13 da corto-armitage.)
11-03-2018 18:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andante Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.923
Registrato: Jun 2009 Online
Messaggio: #2
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
Potresti abbinare al tuo alternatore un regolatore intelligente (Sterling, Mastervolt, Victron ....) ma se fai rada deve avere almeno 250 Ah di capacità.
11-03-2018 18:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio ADV

Messaggi: 17.888
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #3
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
con 100A di batteria servizi la vedo dura fare rada.(almeno 2)
gli sterling sono un bell'aiuto ma non fanno miracoli specie con alternatori da 50\60 e una batteria sola
per rade seriali un pannello solare da 100W è un bell'aiuto.(2 sono risolutivi)
sterling+alternatore+batteria=700€ almeno.
pannello+regolatore+batteria=300 (massiimo)

quando milioni di poveracci sono convinti che i propri problemi dipendano da chi sta peggio di loro,siamo di fronte al capolavoro delle classi dominanti.
la politica?troppe bocche parlanti e poche teste pensanti. -Guccini-
11-03-2018 21:30
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 7.509
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #4
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
(11-03-2018 21:30)andros Ha scritto:  con 100A di batteria servizi la vedo dura fare rada.(almeno 2)
gli sterling sono un bell'aiuto ma non fanno miracoli specie con alternatori da 50\60 e una batteria sola
per rade seriali un pannello solare da 100W è un bell'aiuto.(2 sono risolutivi)
sterling+alternatore+batteria=700€ almeno.
pannello+regolatore+batteria=300 (massiimo)

sperando... che non piova!

ci ho messo molto tempo a capire che mimi la sa piu lunga di me.
la destinazione d'uso.. solo quella conta
11-03-2018 21:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio ADV

Messaggi: 17.888
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #5
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
(11-03-2018 21:50)ZK Ha scritto:  sperando... che non piova!
evabbè..8989

quando milioni di poveracci sono convinti che i propri problemi dipendano da chi sta peggio di loro,siamo di fronte al capolavoro delle classi dominanti.
la politica?troppe bocche parlanti e poche teste pensanti. -Guccini-
11-03-2018 21:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
matteo Online
Senior Utente

Messaggi: 2.869
Registrato: Nov 2005 Online
Messaggio: #6
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
Noi facciamo tanta rada ma, con attenzione, ci bastano due batterie serie da 100 Ah l'una con buon alternatore da 80 A gestito da regolatore intelligente Sterling. Non abbiamo spazio, purtroppo, per i pannelli. Il nostro frigo rimane acceso 24h.
Ogni giorno ci vuole 1 (ma ogni 2/3 giorni anche 2) ore di motore per ripristinare le necessità elettriche delle 24 ore successive.
Sconsiglio l'uso di regolatore Sterling su alternatore poco serio: lo farebbe lavorare a oltranza e surriscaldare (per cui interverrebbe continuamente il sensore di temperatura dello Sterling che disattiverebbe lo Sterling stesso)
12-03-2018 11:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andante Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.923
Registrato: Jun 2009 Online
Messaggio: #7
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
(12-03-2018 11:14)matteo Ha scritto:  Noi facciamo tanta rada ma, con attenzione, ci bastano due batterie serie da 100 Ah l'una con buon alternatore da 80 A gestito da regolatore intelligente Sterling. Non abbiamo spazio, purtroppo, per i pannelli. Il nostro frigo rimane acceso 24h.
Ogni giorno ci vuole 1 (ma ogni 2/3 giorni anche 2) ore di motore per ripristinare le necessità elettriche delle 24 ore successive.
Sconsiglio l'uso di regolatore Sterling su alternatore poco serio: lo farebbe lavorare a oltranza e surriscaldare (per cui interverrebbe continuamente il sensore di temperatura dello Sterling che disattiverebbe lo Sterling stesso)
Ciao Matteo!
Quando avevo montato il regolatore Sterling mi ero fatto ingolosire ed avevo acquistato anche l'alternatore maggiorato da 110 Ah.
E' durato dal 2010 al 2016, poi é deceduto senza possibilità di rianimarlo, mancando i ricambi!
Ho rimontato allora l'alternatore originale HITACHI (credo da 60 Ah) e non ho riscontrato nessuna differenza nell'intensità e nei tempi di ricarica, ma la differenza l'ho sentita sull'assorbimento di potenza sul motore (che mi dicono essere del 10/15%).
Quindi il mio consiglio é di tenersi l'alternatore originale o, al limite, di montarne uno di qualità.
La differenza la fa il regolatore.
12-03-2018 12:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 7.509
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #8
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
con una batteria da 100 ampere la ricarica massima che si puo darle e' di 30 ampere, oltre si brucia tutto, 30 ampere le da qualunque alternatore.
io il pannelletto da 50 watt lo monto sulle draglie appena arrivato in rada, quest' anno gli regalo un fratellino per arrivare ai 100 nominali, che ho gia visto sono piu che sufficienti per le utenze.
il regolatore dopo l' esperienza dell' anno scorso non lo monto proprio.. o forse lo monto solo su uno dei pannelli.
i pannelli solari onesti ad oggi stanno ad un euro a watt, 50 watt costano 50 euro, . in 10 ore di funzionamento producono la corrente di un alternatore da 50-100 ampere acceso per un ora.
in realta di corrente utile ne producono molta di piu dell' alternatore, visto che non ci sono quasi dissipazioni sulla resistenza delle batterie.

con 100 euro si risolvono i problemi energetici di una barca.. un alternatore a 100 euro non l' ho mai visto in commercio, nemmeno usato.

ci ho messo molto tempo a capire che mimi la sa piu lunga di me.
la destinazione d'uso.. solo quella conta
12-03-2018 12:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
AIRONE Offline
Amico del Forum

Messaggi: 396
Registrato: Dec 2009 Online
Messaggio: #9
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
Ho un alternatore di potenza da 110 A di serie e non intendo cambiarlo nonostante i problemi che ho risolto solo in parte con un pannello solare.
Ti spiego.
Circa 6 anni fa ho voluto sostituire la batteria servizi da 100ah senza manutenzione comprate al supermercato con una AGM "ermetica" giusto per evitare di respirare aria "arricchita" con acido solforico come anche suggerito dal RIna.
Ho subito notato, guardando il Battery Monitor della Nasa, che a batteria mezza carica, cioè a 12 volt, l' alternatore di potenza caricava la batteria a 70 ampere.
Troppi per una batteria "ERMETICA" che, come da scheda tecnica, poteva essere caricata a MASSIMO 20 ampere.
Pensando di risolvere ho comprato una seconda batteria, identica alla prima, ottenendo 90 amper di carica, ipoteticamente 45 A per batteria, quindi più del doppio del massimo consentito.
Le batterie , alla fine, si sono gonfiate, per fortuna non sono esplose e sono durate meno di quanto previsto e pagato.

Prima comprare un alternatore di potenza ti suggerisco prima di controllare se le batterie sopportano forti correnti di carica e eventualmente valutare una soluzione con pannelli solari.
B.V.
12-03-2018 12:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Baronchelli Claudio Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 19
Registrato: Feb 2018 Online
Messaggio: #10
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
Buonasera a tutti,

non ha senso mettere alternatori con un centinaio di ampere di carica, in quanto la batteria in poche parole è un contenitore che accumula
corrente. Anzi, è sempre consigliabile non immettere nella batteria correnti elevate, in genere in fase di ricarica non andrebbe mai superato un decimo della capacità della batteria. Es. ( Batteria 100Ah, corrente di carica massima 10 Amp. )
Quando la batteria ha raggiunto il 100% della carica, l'alternatore non manda più corrente in batteria.

Per una batteria da 100Ah di capacità, sarebbe indicato un alternatore da circa 40Amp.
12-03-2018 20:47
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ciro_ma_non_ferrara Offline
Senior Utente

Messaggi: 664
Registrato: Jun 2007 Online
Messaggio: #11
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
Dà retta ad Andros, anzi, con quello che risparmi tenendoti l'alternatore che hai, comprati due pannelli da 100 W e due batterie a 6 v da 300 o 400 Ah da collegare in serie, vedrai che il motore in rada non lo accenderai mai più.
12-03-2018 22:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
corto-armitage Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 176
Registrato: May 2015 Online
Messaggio: #12
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
Grazie dei consigli. Da quello che dite propenderei per la soluzione alternatore originale, regolatore, e 1-2 ore di motore al giorno e magari un pannello. Di solito un po' di motore lo facciamocomunque perchè uno dei soci è fissato con la traina o perchè il vento manca. Ce la siamo cavata in rada con una sola batteria da 90Ah usando poco il frigo e tutte luci led, niente radio, ecc. Anche se il salpa ancore rimane un problema.

Due domande:
- I regolatori di tensione per pannelli solari vanno bene anche per l'alternatore?
- So che la carica massima dovrebbe essere 1/10 della capacità della batteria, quindi 10Ah per una batteria da 100Ah. Ma mi domandavo perchè l'alternatore non le rovina? Non carica piu' di 10Ah? E la cosa vale anche per i caricatori cosiddetti intelligenti. Nel mio caso: se carico una batteria AGM da 90Ah o da auto sigillata dal 100Ah con un caricatore intelligente a 3 stadi da 20Ah la rovino?
Ok, ok, sono tre domande...
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-03-2018 14:10 da corto-armitage.)
13-03-2018 14:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ciro_ma_non_ferrara Offline
Senior Utente

Messaggi: 664
Registrato: Jun 2007 Online
Messaggio: #13
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
Il salpa si usa solo col motore in moto e non al minimo.
I regolatori dei pannelli, salvo costruzioni particolari che non conosco, vanno bene solo per quelli.
Sei sovradimensionato già col tuo alternatore da 50 o 60 A, o meglio, sei sottodimensionato con la tua unica batteria servizi.
Prima spesa aumentare la capacità dei serizi.
Seconda spesa 1 o 2 pannelli con regolatore adeguato.
13-03-2018 14:23
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 7.509
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #14
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
50 watt la baeria li regge bene pure se gia carica al massimo.
quando una bateria e' carica al massimo la sua resistenza dissipa l' energia che gli fornisci. pensa al calore che fa una lampadina.. distribuito su una bateria non ti accogi che sia calduccia.
il regolatore ci vule dai 100 watt in su specie se in barca non ci sono utilizzatori.
porti il cavo alla presa dell' accendino attraverso un oblo, quando riparti lo stacchi (il cavo) e lasci tutto il resto come sta. ho visto che il mio pannelletto da 48 euri non ha fatto piega, eppure e' pure finito in acqua un paio di volte.
non ti complicare la vita.. so potenze di dimensione modesta, non ci dai nemmeno fuoco alla barca.. neanche se ti impegni.

ci ho messo molto tempo a capire che mimi la sa piu lunga di me.
la destinazione d'uso.. solo quella conta
13-03-2018 14:27
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
RMV2605D Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.347
Registrato: Aug 2009 Online
Messaggio: #15
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
Avevo 2 batterie da 110 Ah, una per il motore ed una per i servizi, i diodi separatori (che danno una caduta di tensione di 0,8 V) ed un alternatore da 50 A (il dato è normalmente riferito a 6500 rpm, che l'alternatore non fa mai) e il regolatore interno all'alternatore (come le automobili, appena la tensione sale, complice anche la caduta dei diodi separatori, si mette in mantenimento: <5 A).

Alla prima crociera subito in crisi, anche dopo aver cambiato le batterie, già mal messe, a Spalato.

Ho installato 2 batterie cicliche da trazione 6 V 270 Ah al Gel in serie per i servizi (Stessa pianta delle vecchie 110 V e sviluppate in altezza (48 kg cadauna) e sistemato una normale batteria automobilistica 110 Ah più in alto e di traverso solo per il motore.

Ho sostituito l'alternatore originale con uno di potenza, 120 A, con eccitazione esterna, mettendo una puleggia più piccola per farlo girare più veloce e sostituendo la cinghia con una a "tacchetti" per piccoli avvolgimenti per non farla slittare.

Il regolatore esterno regola la corrente di eccitazione in base alla tensione delle batterie servizi, compensata in base alla sua temperatura, letta con apposita sonda, assicurando la corrente ottimale per una veloce carica senza pregiudicare le batterie.

Il regolatore pilota anche un relè, che mette in parallelo la batteria motore con quella dei servizi, quando questa è salita di tensione e la sgancia appena scende, ho così eliminato i Diodi separatori e la manopola 1-2-Both-None.

Con questo assetto non ho più avuto problemi, è sufficiente il normale avvio del motore per calare le vele ed andare all'ancoraggio e viceversa per pareggiare il consumo giornaliero e mi collego in banchina solo se mi fermo a lungo.

Le attuali batterie al Gel hanno ormai 13 anni e quella del motore oltre 15 e sembrano ancora OK, segno che sono ben trattate dal sistema il cui più bel requisito è che non occorre fare mai nulla!

898989
13-03-2018 15:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mania2 Offline
Senior Utente

Messaggi: 2.442
Registrato: Jan 2006 Online
Messaggio: #16
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
RMV...for President !!

e c'è a chi durano un paio d'anni...Smiley26
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-03-2018 16:09 da mania2.)
13-03-2018 16:08
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andante Offline
Amico del Forum

Messaggi: 3.923
Registrato: Jun 2009 Online
Messaggio: #17
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
Ho dal 2009 5 batterie da 100 Ah AGM della Zenith, sempre caricate con regolatore Sterling che gli butta dentro 55 Ah alla grande, e sono ancora belle arzille!
13-03-2018 16:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
corto-armitage Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 176
Registrato: May 2015 Online
Messaggio: #18
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
Scusate se riprendo un po' in ritardo. Se dio vuole dopo piu' di un anno di lavori in proprio stiamo per varare. Siccome siamo tanti ogni decisione va un po' a rilento specialmente se costosa. Quindi volendo tirare le fila di quanto sopra. Se acquistassi per ora solo lo Sterling che mi pare costi sui 140 euro, lasciando la batteria AGM da 90 Ah e la batteria motore da 70 con l'alternatore originale del Volvo Penta MD21B avrei dei benefici? Da quello che ho capito dovrebbe ricaricare piu' rapidamente perché inizialmente dà un voltaggio piu' alto dei 13,8 standard per poi abbassarlo. Se fosse così qualcuno mi riesce a dire a spanne di quanto migliorerebbe la situazione? Così lo sottopongo al consiglio di amministrazione e vediamo. Grazie!
11-04-2018 11:24
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
maema Offline
Amico del Forum

Messaggi: 133
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #19
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
Se hai un motore Volvo Penta, probabilmente hai un filo giallo che esce dall'alternatore e che la Volvo spesso collegava direttamente sul positivo dell'alternatore, tu toglilo di li e portalo direttamente sul positivo delle batterie servizi, a valle del ripartitore di carica o altro sistema di separazione; esso è il sense voltage e fa si che il regolatore interno dell'alternatore ecciti fino ad avere circa 14.2/14.4 sulle batterie, se hai un ripartitore a diodi vedrai che dall'alternatore usciranno oltre 15 volt... ed è già un buon passo per ricaricare più velocemente le batterie.
Buon lavoro
11-04-2018 19:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
max440 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 908
Registrato: Mar 2008 Online
Messaggio: #20
RE: Consiglio per un alternatore di potenza
Con lo Sterling avrai vantaggi, ma non perchè ti da più tensione. Lo sterling deve essere settato in base alle batterie che hai (acido libero, GEL o AGM) e la tensione sarà quella che compete. Lo sterling carica di più perchè anzichè fermarsi con la carica ad un certo punto come con il regolatore interno dell'alternatore, prosegue fino a che la carica diventa completa e poi va in mantenimento
12-04-2018 15:01
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Collegamenti Alternatore Bosch Jippo 7 138 18-07-2018 09:19
Ultimo messaggio: Jippo
  Help alternatore non carica [RISOLTO] acquafredda 2 169 02-07-2018 00:00
Ultimo messaggio: acquafredda
  tensione di carica dell'alternatore gennarino 49 1.842 04-06-2018 17:16
Ultimo messaggio: IanSolo
  polo + da alternatore per relè marloc 4 194 03-06-2018 15:35
Ultimo messaggio: marloc
  Alternatore più potente? ventodiprua 22 819 05-02-2018 19:10
Ultimo messaggio: dapnia
  Alternatore sostituzione o manutenzione gimbo69 12 985 26-11-2017 15:56
Ultimo messaggio: IanSolo
  Alternatore valeo e ripartitore mosfet LOKA 16 1.857 28-08-2017 17:35
Ultimo messaggio: LOKA
  problema su alternatore nuovo, carica troppo ?. lupastro 10 1.373 11-05-2017 21:03
Ultimo messaggio: lupastro
  Tempo carica alternatore Guido_Elan33 8 1.425 09-05-2017 09:59
Ultimo messaggio: IanSolo
Thumbs Down Alternatore Valeo non funziona piu' BigLuc 12 3.509 09-04-2017 19:56
Ultimo messaggio: andros

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)