Rispondi 
Taglio cross cut vs. triradiale
Autore Messaggio
Guido_Elan33 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 879
Registrato: Aug 2013 Online
Messaggio: #1
Taglio cross cut vs. triradiale
Qualcuno mi spiega con parole semplici la differenza tra taglio cross cut e triradiale. Perché il taglio triradiale è più performante? Ha senso spendere un 20% in più per avere vele triradiali su una barca da crociera, senza alcuna velleità competitiva? Domande base, lo so, portate pazienza...
28-09-2017 21:40
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.289
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #2
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
in genere i materiali sono diversi, e' facile dire dacron, ce ne sono una infinita.
il taglio triradiale consente di usare materiali diversi su zone con sollecitazioni diverse, questo consente a parita di peso e di resistenza alle sollecitazioni di fare vele piu leggere.
in generale nel taglio triradiale (sempre di dacron parlo) si usa la "direttrice" piu elastica, ovvero si ottiene una vela piu elastica e quindi meno prestante, ma, piu duratura.

questo aspetto cambia notevolmente se invece del dacron si usano altri materiali.

in generale le vele triradiali sono piu belle da vedersi, sono piu critiche da riparare e sono spesso impossibili da modificare.

a rileggermi direi che oltre a costare di piu sono pure peggio..
non e quello che penso, ma ho cercato di darti un quadro oggettivo.

amare le donne, dolce il caffe.
28-09-2017 21:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
zankipal Offline
Senior utente

Messaggi: 3.758
Registrato: Jan 2009 Online
Messaggio: #3
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
Con il taglio triradiale il velaio ha più possibilità di dare la forma e la posizione del grasso desiderata, poi il risultato dipende solo dal velaio...
Ci sono anche tanti altri fattori che determinano la forma e il risultato, come il punto di scotta e un idea esatta di cosa si vuole, quindi il mio personale consiglio, più da armatore che da tecnico è di valutare se la qualità del velaio è all'altezza del incremento dei costi.
Esempio pratico, se ordino un genova ai cinesi, me lo faccio cross cut, se voglio una bella vela, ho fiducia nella veleria a cui mi rivolgo e magari vorrei anche che fosse in materiale di ottimo livello, vado di triradiale.....anche se le vele avvolgibili in ogni caso devono essere piuttosto piatte.
29-09-2017 02:02
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
BornFree Offline
Senior utente

Messaggi: 2.006
Registrato: Jan 2011 Online
Messaggio: #4
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
Ricordo un vecchio intervento di Albert in cui precisava esattamente il contrario smontando le mie certezze.spero di non sbagliarmi.

(29-09-2017 02:02)zankipal Ha scritto:  Con il taglio triradiale il velaio ha più possibilità di dare la forma e la posizione del grasso desiderata
29-09-2017 03:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.824
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #5
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
Se la fai in dacron meglio a ferzi orizzontali.-
29-09-2017 08:55
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Edolo Offline
Vecio ADV

Messaggi: 17.572
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #6
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
(29-09-2017 08:55)bullo Ha scritto:  Se la fai in dacron meglio a ferzi orizzontali.-

Quoto bullo! Su una triradiale quando il d'acconto molla un po' la forma si compromette di più che con una vela a ferzi orizzontali.
Lessi qualcosa sul sito della veleni di Andrea Mura che diceva di diffidare di chi vi propone una vela triradiale in dacron.

Birbante di un Frap!!!
29-09-2017 10:23
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
polohc Offline
Amico del Forum

Messaggi: 520
Registrato: Oct 2013 Online
Messaggio: #7
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
Io ho fatto fare un genoa in dacron ibrido ovvero: mura, bugna e penna con taglio triradiale e parte "centrale" a ferzi orizzontali.
Per adesso sono contento della resa, vediamo quanto dura....
29-09-2017 10:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
BornFree Offline
Senior utente

Messaggi: 2.006
Registrato: Jan 2011 Online
Messaggio: #8
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
Polohc,
per caso hai una foto di questo ibrido?
Non ne ho mai sentito parlare
Grazie
BonrFree

(29-09-2017 10:50)polohc Ha scritto:  Io ho fatto fare un genoa in dacron ibrido ovvero: mura, bugna e penna con taglio triradiale e parte "centrale" a ferzi orizzontali.
Per adesso sono contento della resa, vediamo quanto dura....
29-09-2017 18:56
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
polohc Offline
Amico del Forum

Messaggi: 520
Registrato: Oct 2013 Online
Messaggio: #9
Taglio cross cut vs. triradiale
[Immagine: 117cb6511b834639b03bb3c7d3e75168.jpg]

Qui il carrello era regolato male ma non ho altre foto


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
29-09-2017 19:23
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Tatone Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.016
Registrato: Nov 2013 Online
Messaggio: #10
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
(28-09-2017 21:40)Guido_Elan33 Ha scritto:  Qualcuno mi spiega con parole semplici la differenza tra taglio cross cut e triradiale. Perché il taglio triradiale è più performante? Ha senso spendere un 20% in più per avere vele triradiali su una barca da crociera, senza alcuna velleità competitiva? Domande base, lo so, portate pazienza...
Il taglio triradiale nelle vele è nato agli inizi degli anni 80 per sfruttare le caratteristiche dei "nuovi" materiali, che permettevano di avere una elevata resistenza all'allungamento nel senso della lunghezza (i cosiddetti "warp oriented", che si traduce con "ordito orientato"). Infatti, fino ad allora i tessuti come il dacron venivano realizzati su normali telai, in cui l'ordito (le fibre dritte del telaio) erano orientate nel senso della larghezza, con la trama che invece era nel senso della lunghezza. Ora, poiché l'ordito è dritto, si allunga molto meno della trama, che invece fa tutte le "S" tra le fibre dell'ordito. Questo è il motivo per cui il tessuto nel cross cut si dispone con le fibre dell'ordito esattamente parallele alla balumina, dove arrivano i massimi sforzi, in modo da avere la massima resistenza all'allungamento e la massima stabilità della forma.
Nei primi anni 80 i velai hanno pensato bene di inventarsi dei telai che permettessero di disporre l'ordito per il lungo, consentendo di tessere dei tessuti di dacron con le fibre resistenti messe appunto lungo la lunghezza del rotolo e con la trama nel senso della larghezza. Questo per poter produrre vele con i "ferzi" orientati meglio secondo la direzione degli sforzi presenti sulla vela. In contemporanea, sono anche nati i primi materiali compositi, con le pellicole di mylar incollate al dacron o a fibre di materiali ad alto modulo per aumentare la resistenza agli allungamenti. Soprattutto questi ultimi materiali hanno reso estremamente efficace il taglio triradiale, cambiando radicalmente le prestazioni delle barche. Oggi, per chi se le può permettere, le membrane hanno ulteriormente migliorato l'efficacia delle vele, superando di molto i tagli triradiali.
Spero di aver risposto al tuo primo quesito.
Quanto alla convenienza, dipende dai materiali che scegli. Per conto mio una vela performante aumenta sempre la sicurezza della barca e il piacere di andare a vela, anche se si tratta di uno scafo da crociera senza velleità agonistiche. Quindi, se hai un budget limitato scegli certamente una vela cross cut in dacron. Ma se appena puoi spendere un 20-30% in più, prenditi una vela triradiale in laminato tipo CDX, pensato proprio per la crociera, oppure crosscut in materiale tipo Hydranet o Fibercon Hybrid per crosscut, che sono dei dacron con l'ordito rinforzato da fibre di dyneema o vectran, che assicurano una maggiore rigidezza e stabilità di forma alla vela. La barca sbanderà meno e camminerà di più, ti sembrerà proprio un'altra cosa!
29-09-2017 20:13
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.355
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #11
Taglio cross cut vs. triradiale
secondo me i triradiali torneranno a farsi ammirare
soprattutto quelli fatti in modo che non sembrano neanche triradiali ma laminati custom

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
29-09-2017 22:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.289
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #12
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
tra le "infinita" di dacron esistenti ce ne sono pure di quelli costruiti apposta per il taglio triradiale.
in generale io la vedo come bullo, e forse l' ho pure scritto cercando di nasconderlo tra le righe.
gli spi li vedo a taglio triradiale da una vita, non saprei dargli una datazione.. so ancora giovane anche se la memoria non mi aiuta piu di tanto.

amare le donne, dolce il caffe.
29-09-2017 22:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Francescobissotwo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 275
Registrato: Feb 2015 Online
Messaggio: #13
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
Riprendo discussione perché sto facendo la randa nuova, il velaio mi ha consigliato la randa triradiale in dacron è migliore da tutti i punti di vista rispetto a quella a ferzi orizzontali , a detta sua con il triradiale la vela si può fare più leggera ed è anche più resistente , una vela da 6 once nel mio caso ha una resistenza da 12 once sugli incroci , questo mi sembra di aver capito , prezzo circa 70 euro/mq contro i 60eur/ mq del xcut, leggendo i post sono un po' confuso
01-03-2021 14:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.824
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #14
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
Insisti per una randa con tessuto più pesante, un pochino, di quello che ti consiglia e fatti fare le cuciture triple dopo baruffa, taglio ferzi orizzontale.
Un pò penalizzata con poco vento ma ti dura il doppio.-
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 01-03-2021 15:32 da bullo.)
01-03-2021 15:31
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
albert Offline
Vecio ADV

Messaggi: 8.530
Registrato: Jun 2008 Online
Messaggio: #15
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
Mi sa che hai capito male 32 ....

Allora, queste sono le schede dei migliori tra i dacron in commercio.

Fill oriented per taglio Cross cut:

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Warp oriented per taglio triradiale

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Come vedi, entrando in tabella con la misura della barca, le grammature per una barca di 30' non cambiano sostanzialmente tra tessuti fill e tessuti warp oriented e variano di poco intorno alle 6.5 oz.

Per quanto riguarda il costo, probabilmente il tuo velaio vuole spingere quel prodotto, perchè, facendo i conti con gli stessi parametri, la differenza dovrebbe essere ben più consistente.
01-03-2021 15:59
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Francescobissotwo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 275
Registrato: Feb 2015 Online
Messaggio: #16
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
le tabelle le ho viste ma non ci ho capito un granché, la prima tabella fibercom da come capacità nel tenere la forma e grammatura scarsa , invece le wrap sembra che abbiano valori più alti, comunque ,mi fido più l di voi perché non dovete vendermi niente, quindi in poche parole ferzi orizzontali e tessuto 7 once va più che bene.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 01-03-2021 16:19 da Francescobissotwo.)
01-03-2021 16:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
soravia Offline
Amico del Forum

Messaggi: 956
Registrato: Oct 2014 Online
Messaggio: #17
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
Meglio steccata che triradiale
01-03-2021 20:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Francescobissotwo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 275
Registrato: Feb 2015 Online
Messaggio: #18
RE: Taglio cross cut vs. triradiale
(01-03-2021 20:53)soravia Ha scritto:  Meglio steccata che triradiale
Non si può steccare la triradiale?
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 01-03-2021 21:08 da Francescobissotwo.)
01-03-2021 21:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Materiale e taglio per trinchetta su rolla. svo75 13 471 25-02-2021 17:52
Ultimo messaggio: svo75
  Taglio inverso a 30 gradi appendici Alfonso69 17 780 19-12-2020 15:53
Ultimo messaggio: ZK
  taglio vintage BornFree 5 442 10-11-2020 22:47
Ultimo messaggio: BornFree
  come accorciare la P di una randa triradiale: piccola crisi col velaio di fiducia marcofailla 30 1.941 16-04-2019 11:55
Ultimo messaggio: oudeis
  tormentina a taglio inglese gennarino 6 773 23-09-2018 11:16
Ultimo messaggio: bullo
  taglio trinchette gemelle subdive 18 1.972 09-03-2017 18:26
Ultimo messaggio: subdive
  Vele crociera: che materiali e taglio? strega 1 1.593 28-11-2013 12:07
Ultimo messaggio: Valtent
  genoa triradiale silver 17 2.542 08-08-2012 18:14
Ultimo messaggio: gommo
  taglio gennaker/spinnaker shein 7 2.308 24-03-2010 23:00
Ultimo messaggio: shein
  Taglio del gennaker. Frappettini 2 1.212 16-02-2010 00:34
Ultimo messaggio: tiger86

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)