Rispondi 
Cavi elettrici ossidati
Autore Messaggio
pepe1395 Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.522
Registrato: Jul 2011 Online
Messaggio: #1
Cavi elettrici ossidati
Sará capitato anche a voi di scoprire una utenza elettrica di bordo che non funziona, o peggio ancora, funziona in modo erratico senza alcuna spiegazione.
Spesso il problema é l'ossidazione del rame dei cavi elettrici, vedi immagine 1.
Questi erano i cavi di alimentazione di un pilota che ogni tanto andava in blocco segnalando problemi sempre differenti.
La barca é relativamente giovane, ha una decina di anni di un cantiere francese. I cavi non sono stagnati, difficili da trovare e piuttosto costosi.
Una soluzione definitiva é quella di sostituire il cavo anche se puó essere poco praticabile perché, guarda caso Smiley45, ci si sveglia qualche giorno prima di partire per la crociera estiva e non sempre l'elettricista ha tempo/voglia di risolvere il problema nei tempi desiderati.
C'é peró una soluzione anche se provvisoria, disossidare chimicamente il cavo. Si puó fare senza pericoli per la propria incolumitá utilizzando l'acido citrico, che si trova tranquillamente su Amazon a meno di 10 euro per una confezione da mezzo chilo. Viene utilizzato per decalcificare le macchine da caffé, normalmente lo trovate in bustina o pastiglie da sciogliere in acqua ad un prezzo sicuramente molto maggiore. Non ho fatto caso alla quantitá disciolta ma basta dare uno sguardo quando il colore del rame da nero (immagine 3) diventa rosso cupo (immagine 2) il vostro cavo ricomincerá a condurre normalmente.
Non ho idea se la cosa duri a lungo, ma intanto la crociera é salva.
Quando le temperature saranno piú miti e la vacanza conclusa, chiamerete il vostro elettricista che non vi manderá a quel paese ma vi sostituirá il cavo con uno nuovo (possibilmente stagnato).
BV!


Allegati Anteprime
           

http://www.pepe1395.it MMSI:247204660
bacan d'a corda marsa d'aegua e de sä che a ne liga e a ne porta 'nte 'na creuza de mä (Faber)
Se pensate che un professionista sia caro è perché non avete idea di quanto vi costerà alla fine un dilettante (anonimo, forse un pro)
Forza Alex!
10-07-2022 13:37
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
elan 333 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 932
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #2
RE: Cavi elettrici ossidati
Capitato anche a me diverse volte
Molto utile e semplice il consiglio
Grazie Pepe1395 !!!

Buon vento !!! ⛵️⛵️⛵️
10-07-2022 14:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
unsoldino Offline
Amico del Forum

Messaggi: 846
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #3
RE: Cavi elettrici ossidati
mai provato con il limone?
10-07-2022 15:47
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
gennarino Offline
Amico del Forum

Messaggi: 633
Registrato: Aug 2014 Online
Messaggio: #4
RE: Cavi elettrici ossidati
Grazie Pepe, proverò presto.
Il contatto da ripristinare riguarda naturalmente la luce di fonda in testa d'albero...
10-07-2022 16:57
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ITA-16495 Offline
Senior utente

Messaggi: 3.267
Registrato: Dec 2010 Online
Messaggio: #5
RE: Cavi elettrici ossidati
... a saperlo prima caro Piermario ci avrei provato: un mesetto fa ho smontato il pulpito di prua ed ho sostituito con cavi stagnati i due circuiti delle luci di via, uno dei quali era annerito e non conduceva bene.

Antonio Giovannelli
10-07-2022 18:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
alessandro alberto Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.071
Registrato: Aug 2009 Online
Messaggio: #6
RE: Cavi elettrici ossidati
stagnare il terminale?

l'erba più verde è la mia
10-07-2022 19:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
AndreaB72 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 966
Registrato: Nov 2012 Online
Messaggio: #7
RE: Cavi elettrici ossidati
Hai fatto bene.
Pulire il rame ossidato con un acido risolve solo parzialmente il problema. Il metallo è spesso compromesso e fragile quindi pulirlo ti rimette in condizioni di funzionare, ma alla fine ti troverai a cambiare i cavi.

(10-07-2022 18:21)ITA-16495 Ha scritto:  ... a saperlo prima caro Piermario ci avrei provato: un mesetto fa ho smontato il pulpito di prua ed ho sostituito con cavi stagnati i due circuiti delle luci di via, uno dei quali era annerito e non conduceva bene.

Sent from my BTV-DL09 using Tapatalk

La semplicità è la suprema sofististicazione. LdV
10-07-2022 19:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
pepe1395 Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.522
Registrato: Jul 2011 Online
Messaggio: #8
RE: Cavi elettrici ossidati
Come al solito AndreaB72 ha colto il problema: se guardate con attenzione la foto del cavo post trattamento, il colore del rame è rosso cupo e non il classico colore del rame in buone condizioni.
Il mio suggerimento sull’utilizzo dell’acido citrico è una pezza in attesa della sostituzione del cavo.
La stagnatura è un’arma a doppio taglio, se fatta ad entrambi i capi del cavo e con il rame in perfette condizioni dovrebbe risolvere i problemi di contatto con cavo ossidato, ma dove finisce la parte stagnata ed inizia il rame nudo è un perfetto punto di rottura in caso di vibrazioni.
BV!

http://www.pepe1395.it MMSI:247204660
bacan d'a corda marsa d'aegua e de sä che a ne liga e a ne porta 'nte 'na creuza de mä (Faber)
Se pensate che un professionista sia caro è perché non avete idea di quanto vi costerà alla fine un dilettante (anonimo, forse un pro)
Forza Alex!
10-07-2022 20:05
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
penven Offline
Senior utente

Messaggi: 1.435
Registrato: Aug 2011 Online
Messaggio: #9
RE: Cavi elettrici ossidati
Scusate ma c'è qualcosa che non mi torna: quando trovo un ossidazione sui contatti normalmente taglio, spelo e rifaccio il tutto ma, normalmente si rivela un lavoro inutile perchè il più delle volte il cavo è "cotto" per tutta la sua longhezza. La disossidazione chimica può (ci sono dei prodotti apposta che si chiamano contact cleaner) avvenire solo sulla parte scoperta lasciando il resto intatto quindi comunque la conduzione sarà compromessa.
12-07-2022 08:44
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
unsoldino Offline
Amico del Forum

Messaggi: 846
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #10
RE: Cavi elettrici ossidati
non necessariamente, quello che vedi è l'ossidazione delle superfici che chiaramente inficia la bontà del contatto sui terminali. Un conduttore ossidato è chiaramente da cambiare ASAP, ma se pulisci i terminali puoi utilizzarlo ancora per qualche tempo: ogni singolo filo della treccia ha comunque una conducibilità interna che, pur ridotta in esterno, è ancora accettabile (in termini di economia complessiva)
12-07-2022 22:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Velatina Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 99
Registrato: Nov 2011 Online
Messaggio: #11
RE: Cavi elettrici ossidati
(12-07-2022 22:09)unsoldino Ha scritto:  non necessariamente, quello che vedi è l'ossidazione delle superfici che chiaramente inficia la bontà del contatto sui terminali. Un conduttore ossidato è chiaramente da cambiare ASAP, ma se pulisci i terminali puoi utilizzarlo ancora per qualche tempo: ogni singolo filo della treccia ha comunque una conducibilità interna che, pur ridotta in esterno, è ancora accettabile (in termini di economia complessiva)

In realtà, rammentando quello che ho studiato tanto tempo fa, mi pare che i conduttori conducano in superficie non dentro... un conduttore di un certo diametro potrebbe essere anche vuoto dentro e condurrebbe come se fosse pieno. Per questo ci sono i cavi multifilari, più superficie totale meno resistenza... Ergo, un conduttore ossidato può condurre altrettanto bene di uno nuovo, il problema si presenta solo nel punto di contatto quindi disossidandolo li è OK. Poi il fatto che si infragilisca e vada cambiato è ovvio...
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-07-2022 16:33 da Velatina.)
13-07-2022 16:29
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
danielef Offline
Senior utente

Messaggi: 1.182
Registrato: Nov 2009 Online
Messaggio: #12
RE: Cavi elettrici ossidati
(12-07-2022 22:09)unsoldino Ha scritto:  non necessariamente, quello che vedi è l'ossidazione delle superfici che chiaramente inficia la bontà del contatto sui terminali. Un conduttore ossidato è chiaramente da cambiare ASAP, ma se pulisci i terminali puoi utilizzarlo ancora per qualche tempo: ogni singolo filo della treccia ha comunque una conducibilità interna che, pur ridotta in esterno, è ancora accettabile (in termini di economia complessiva)

Buo, non sono così convinto che un cavo elettrico ossidato come quelli di cui parlate, abbia dei problemi di conducibilità "lungo il cavo". Ha sicuramente qualche problema, specialmente se lo si vuole collegare a un morsetto o ad altro e forse ha qualche caratteristica meccanica modificata, ma se i singoli fili sono semplicemente coperti da uno strato di ossido che li rende isolati e sono integri per tutta la lunghezza, non vedo problemi.
Questo per dire che l'ASAP non lo vedo necessario fino a quando da effettivamente dei problemi, il che potrebbe accadere dopo molti anni...

...a parte questo, io ho sempre sostenuto che un cantiere serio dovrebbe fare l'impianto elettrico con cavi stagnati anche se l'idea non è mia ma viene da esperti tipo Nigel Calder.

Comunque voglio ringraziare chi ha suggerito l'acido citrico; è da tanto tempo che ogni volta che incorro in questo problema tiro giù una trafila di parolacce non avendo idea di come risolvere se non con carta abrasiva fine e infinita pazienza. La prossima volta uso sicuramente l'acido citrico; pensate che ho già visto che mia moglie ne tiene un sacchetto tra i detersivi ecologici.
Ho trovato suggerimenti di una soluzione al 15%; inizierò così eventualmente aumentando se non basta.

(13-07-2022 16:29)Velatina Ha scritto:  In realtà, rammentando quello che ho studiato tanto tempo fa, mi pare che i conduttori conducano in superficie non dentro... un conduttore di un certo diametro potrebbe essere anche vuoto dentro e condurrebbe come se fosse pieno. Per questo ci sono i cavi multifilari, più superficie totale meno resistenza... Ergo, un conduttore ossidato può condurre altrettanto bene di uno nuovo, il problema si presenta solo nel punto di contatto quindi disossidandolo li è OK. Poi il fatto che si infragilisca e vada cambiato è ovvio...

No, per corrente continua non è così. A corrente continua la sezione reale del metallo conduttore è la cosa importante.
I multifilari hanno caratteristiche meccaniche che li rendono più adatti a certi montaggi ma non conducono meglio a parità di sezione reale.

Quello che tu scrivi vale solo per correnti alternate ad alta frequenza.

Daniele
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-07-2022 16:38 da danielef.)
13-07-2022 16:33
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
pepe1395 Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.522
Registrato: Jul 2011 Online
Messaggio: #13
RE: Cavi elettrici ossidati
Poniamo che esegua una crimpatura da entrambi i lati di un cavo elettrico nuovo composto da trefoli.
La crimpatura “stringe” i trefoli esterni, da entrambi i lati del cavo. Ma non sono mica gli stessi, il cavo conduce perfettamente finché è nuovo e non ossidato. Mano a mano che l’ossidazione avanza il contatto dei trefoli esterni, in contatto con il capicorda, e quelli interni diventa sempre meno efficace perché l’ossido isola i singoli trefoli. Il cavo conduce sempre meno corrente perché sempre meno trefoli sono in contatto elettrico tra loro.
BV!

P.S. concordo con Danielef, l’effetto pelle riguarda solo le correnti alternate

http://www.pepe1395.it MMSI:247204660
bacan d'a corda marsa d'aegua e de sä che a ne liga e a ne porta 'nte 'na creuza de mä (Faber)
Se pensate che un professionista sia caro è perché non avete idea di quanto vi costerà alla fine un dilettante (anonimo, forse un pro)
Forza Alex!
13-07-2022 20:13
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
AndreaB72 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 966
Registrato: Nov 2012 Online
Messaggio: #14
RE: Cavi elettrici ossidati
I multifilo crimpati bene dovrebbero risentire poco dei problemi di ossidazione.
In teoria la pressione crea una saldatura fredda che dovrebbe rendere terminale e fili un blocco unico, quindi senza esposizione all'aria nella parte interna. Ovviamente non si parla dei terminalini tipo faston.
È anche per questo che i fili di potenza stagnati sono sopravvalutati rispetto al rame nudo
In teoria...
(13-07-2022 20:13)pepe1395 Ha scritto:  Poniamo che esegua una crimpatura da entrambi i lati di un cavo elettrico nuovo composto da trefoli.
La crimpatura “stringe” i trefoli esterni, da entrambi i lati del cavo. Ma non sono mica gli stessi, il cavo conduce perfettamente finché è nuovo e non ossidato. Mano a mano che l’ossidazione avanza il contatto dei trefoli esterni, in contatto con il capicorda, e quelli interni diventa sempre meno efficace perché l’ossido isola i singoli trefoli. Il cavo conduce sempre meno corrente perché sempre meno trefoli sono in contatto elettrico tra loro.
BV!

P.S. concordo con Danielef, l’effetto pelle riguarda solo le correnti alternate

Sent from my BTV-DL09 using Tapatalk

La semplicità è la suprema sofististicazione. LdV
13-07-2022 20:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
pepe1395 Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.522
Registrato: Jul 2011 Online
Messaggio: #15
RE: Cavi elettrici ossidati
Piccolo aggiornamento sull’uso dell’acido citrico.
Luce del giardino che non funziona, smonto la placchetta (IP55) e scopro che il simpatico elettricista ha fatto un lavoro a pene segugio, entra acqua piovana tra la placchetta e la scatola 503 murata. Deviatore da sostituire e cavi pesantemente ossidati. Per ripristinare i cavi ho utilizzato nuovamente l’acido citrico ed il risultato è stato pari a quello delle immagini iniziali, colorito rosso scuro, chissà se si potrà saldare? Ebbene si, sono riuscito a saldare i terminali dei cavi elettrici, occorre un buon saldatore e mooolta pazienza perché il rame in quelle condizioni non prova particolare simpatia per lo stagno ma non ci dovrebbero più essere problemi elettrici con quei cavi.
BV!

http://www.pepe1395.it MMSI:247204660
bacan d'a corda marsa d'aegua e de sä che a ne liga e a ne porta 'nte 'na creuza de mä (Faber)
Se pensate che un professionista sia caro è perché non avete idea di quanto vi costerà alla fine un dilettante (anonimo, forse un pro)
Forza Alex!
30-07-2022 09:13
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Dove comprare cavi solari 8 mmq? kavokcinque 13 520 08-05-2022 14:07
Ultimo messaggio: stefanom
  Dimensionamento dei cavi elettrici pepe1395 3 381 18-02-2022 00:26
Ultimo messaggio: Aquila
  calcolatore utenze e dimensionamento portata cavi gava 2 293 15-02-2022 10:45
Ultimo messaggio: gava
  Passaggio cavi sottocoperta da Panelli solari e Montaggio su Bimini lucafrosini 117 27.029 28-01-2022 22:24
Ultimo messaggio: Horatio Nelson
  dimensionamento cavi: dove sbaglio? Sagitta30 7 633 30-12-2021 18:49
Ultimo messaggio: Argo74
  codici cavi raymarine Salvatorecorradi 0 323 18-09-2021 17:09
Ultimo messaggio: Salvatorecorradi
  Sostituzione Cavi Albero asimov 4 753 29-01-2021 18:42
Ultimo messaggio: RMV2605D
  Cavi elettrici seduta tavolo da carteggio Alfredo56 20 1.792 06-01-2021 13:26
Ultimo messaggio: ciro_ma_non_ferrara
  Programmino per schemi elettrici SM5 9 1.501 23-10-2020 06:09
Ultimo messaggio: bobspiderman
  Allungare cavi trasduttore profondità e solcometro Nasa blackninja 6 905 23-06-2020 10:37
Ultimo messaggio: blackninja

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)