Rispondi 
Elica Santa Caterina a 3 pale [varie discussioni unite]
Autore Messaggio
sonmì Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.561
Registrato: Feb 2006 Online
Messaggio: #1
Elica Santa Caterina a 3 pale [varie discussioni unite]
Visto che qualcuno era in difficoltà ...

Istruzioni per il montaggio

1 - togliere la punta in zinco
2 - inserire l'elica sull'asse
3 - avvitare il dado in dotazione con un pò di frenafiletti con serraggio moderato
4 - avvitare il controdado con serraggio forte
5 - riempire bene l'interno dell'elica con grasso bianco VISCOSITA' 90
6 - rimontare la punta in zinco

Istruzioni per la variazione del passo

1 - togliere lo spoilerino in teflon svitando le due viti da 6MA (è semplicemente un raccordo tra il diametro dell'asse e il diametro del corpo centrale dell'elica)
2 - mettere l'elica IN BANDIERA
3 - le 6 viti da 6MA che erano nascoste dal raccordo in teflon precedentemente smontato: svitarle fino a scoprire tutta la testa MA NON OLTRE
4 - guardate la scala graduata posta sul corpo dell'elica e memorizzate la posizione in cui si trova
5 - tenendo l'elica premuta contro l'asse spingendo sulla punta in zinco, distanziare la ghiera di regolazione spingendola verso prua (si sposterà in avanti di quel tanto che avete svitato le 6 viti da 6MA)
6 - ruotando la ghiera nello stesso senso di rotazione in marcia avanti, il passo aumenta, al contrario diminuisce
7 - ogni tacca corrisponde ad una variazione di circa 2 gradi
8 - impostato il passo desiderato si riporta la ghiera contro il corpo dell'elica SENZA RUOTARLA
9 - riavvitare le 6 viti da 6MA
10 - rimontare il raccordo in teflon
11 - controllare che le pale si muovano senza intoppi con il passo impostato
01-07-2014 09:37
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
umeghu Offline
Vecio AdV

Messaggi: 13.648
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #2
RE: Elica Santa Caterina a 3 pale
Lei mi fa sentir giovine!!!!
Ricordo una delle prime discussioni lette su Vela Rossa - circa 2.006- a lroposito di quest'elica....
01-07-2014 09:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
sonmì Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.561
Registrato: Feb 2006 Online
Messaggio: #3
RE: Elica Santa Caterina a 3 pale
Ingrassaggio:

munirsi di stracci o carta sa officina

c'è un grano nel corpo elica: si svita quello e al suo posto si avvita una valvolina da ingrassatore. Dopodichè, con un igrassatore, ci sparate dentro il grasso fintanto che non lo vedete uscire da:
- innesti delle pale
- giunzione corpo-ghiera
- innesto su asse

uscirà prima il grasso vecchio ... se volete che ci sia un ricambio, continuate a pompare fintanto che comincerà ad uscire il grasso nuovo.
Probabilmente vedrete uscire anche un pò d'acqua e sentirete scoppiare qualche bolla d'aria.

finito? svitate la valvola e riavvitate il grano. Se ancora presente qualche bolla d'aria (che a quel punto sarà compressa), quando toglierete la valvola, l'elica vi sputerà addosso uno schizzo di grasso ... perciò occhio agli occhi Smiley4
03-07-2014 01:07
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Acajou Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 32
Registrato: May 2017 Online
Messaggio: #4
Elica orientabile sconosciuta [Santa Caterina?]
Salve a tutti.
Allego foto dell'elica montata sul mio stag 29. Ero convinto fosse una Max Prop, ma in ditta hanno visionato questa foto e non la hanno riconosciuta come loro.
Non posso contattare il vecchio proprietario e non so se l'elica fosse di primo impianto (stag 29 MARKIII del 1984).
Potrebbe essere una Santa Caterina?
Se qualcuno ha informazioni, libretto di manutenzione, istruzioni di montaggio e regolazione, mi sarebbe di fondamentale aiuto.
Grazie.Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 05-05-2021 13:44 da Acajou.)
05-05-2021 13:30
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
stravento96 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 777
Registrato: Oct 2008 Online
Messaggio: #5
RE: ELICA ORIENTABILE SCONOSCIUTA
É una Santa Caterina. Ci sono discussioni. Cerca.
05-05-2021 17:47
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Acajou Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 32
Registrato: May 2017 Online
Messaggio: #6
RE: Elica orientabile sconosciuta [Santa Caterina?]
(05-05-2021 17:47)stravento96 Ha scritto:  É una Santa Caterina. Ci sono discussioni. Cerca.

Grazie, almeno mi hai dato una certezza. Ho visto le altre discussioni, ma nelle foto il profilo delle pale sembrava diverso.

Ne approfitto per chiederti se sei al corrente della presenza di un distanziatore tra i prolungamenti d'asse delle pale (come nella max PROP), o se la escludi perchè non previsto di fabbrica.
Grazie.
06-05-2021 13:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Sailor Offline
Senior utente

Messaggi: 2.408
Registrato: Jan 2006 Online
Messaggio: #7
RE: Elica orientabile sconosciuta [Santa Caterina?]
Ciao, io ho una Santa Caterina sul mio First 375.
Posso solo parlarne bene. Con il mio vecchio e spompato VP 2003 i 6 nodi erano assicurati, ottima in retro e contro mare e vento.
Adesso ho cambiato motore e purtroppo non ho ancora trovato la quadra (so per certo che il diametro è eccessivo, dunque dovrò trovare un punto di equilibrio). Proprio domani speravo di immergermi per potere effettuare una ulteriore regolazione, visto che la si può fare anche in acqua.
Purtroppo la fonderia non produce più eliche e non ha più materiale.
Ho solo questo foglio, che allego, con le regolazioni principali.
bvQuesto contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
07-05-2021 10:39
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Acajou Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 32
Registrato: May 2017 Online
Messaggio: #8
RE: Elica orientabile sconosciuta [Santa Caterina?]
Grazie mille!!
AdV insostituibili!
07-05-2021 15:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Acajou Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 32
Registrato: May 2017 Online
Messaggio: #9
Elica SantaCaterina smontata senza segnare riferimenti!
Il sub incaricato della manutenzione ha smontato l'elica senza segnare la posizione delle pale e, soprattutto, dell'ogiva, al momento dello smontaggio. Quindi non ho nessun riferimento e devo rimontare le pale come al primo impianto di fabbrica. Gli unici riferimenti sono dei numeri sulle pale e sulla semi boccola di montaggio finale (vedi foto)
Ho già letto decine di altre discussioni, e ringrazio l’AdV Sailor che nella prima discussione mi ha mandato un utile documentazione su questa Elica, aiutandomi a distinguerla definitivamente dalla MAXPROP. Purtroppo, quelle istruzioni non sono state sufficienti a risolvere il problema del montaggio, che abbiamo provato a risolvere con due tentativi diversi.
Premesso che:
a) sull' asse è rimasta montata un ogiva che ruota per circa 180 gradi intorno all’asse stesso; sull’asse è montato un ingranaggio conico che si innesta poi sulle pale.
b) Sull’ogiva sono presenti le semi-boccole, che fanno parte di una ghiera che dovrebbe ruotare di pochi gradi rispetto all’ogiva, per regolare il passo. Il sub non ha individuato alcuna taccatura o punzonatura, o segni che possano fungere da riferimento (che ho visto essere presenti in altre foto di elica SantaCaterina. Secondo il sub, le viti sulla parte posteriore dell’ogiva servono per il suo montaggio e non per la regolazione del passo.

In assenza di questi riferimenti, come primo tentativo ragionato, essendo il motore destrorso, abbiamo ruotato l'ogiva (la parte che è rimasta sull'asse, alla quale si fissano solidamente le pale) verso sinistra fino a fondo scala, e poi montato l'elica con le pale già orientate per circa 20 gradi (molto a occhiometro!). Effetto frullatore, niente spinta. Aumentata, poco, l’angolazione le pale spingevano al contrario.

ll secondo tentativo è stato riportare l’ogiva a destra di 90 gradi e mettere la pale a bandiera: stesso risultato, elica risultava sinistrorsa e quindi in marcia avanti si ottiene spinta indietro
L’unica cosa che non abbiamo fatto è stato cercare di allentare le viti posteriori, per paura di allentare l’ogiva e di non riuscire a rimontarla.

Quindi mi serve capire almeno 3 cose fondamentali:
1) quale è il bordo d'attacco delle pale. Come vedete i profili sono quasi simmetrici. è più semplice distinguere i due bordi osservando la parte terminale in prossimità dell'asse dentato, dove uno dei due lati è più lungo dell'altro (io suppongo sia quello il bordo d'attacco, perchè, come il timone compensato, facilita la rotazione della pala, ma è solo un ipotesi).

2) come devono essere posizionate rispetto all'ogiva al momento del montaggio.

3) in quale posizione deve essere l'ogiva rispetto al blocco conico che rimane solidale all'asse.

Aspetto suggerimenti o informazioni da chi ha già avuto una esperienza simile. Grazie mille









Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 09-05-2021 21:33 da Acajou.)
09-05-2021 21:29
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
aries 3 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 315
Registrato: Oct 2009 Online
Messaggio: #10
RE: Elica SantaCaterina smontata senza segnare riferimenti!
ho avuto quest'elica sulla barca che vendetti 15 anni fa : non posso darti nessuna dritta su come rimontarla ( non me lo ricordo piu' ) ma , viste le foto, di sicuro non userei quel grasso blu che e' poco fluido e creerebbe impedimento all'inversione delle pale.
( mi e' capitato sulla max prop)


l'esperienza e' quella cosa che arriva subito dopo il momento in cui ti sarebbe servita...
10-05-2021 23:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Acajou Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 32
Registrato: May 2017 Online
Messaggio: #11
RE: Elica Santa Caterina a 3 pale
Buongiorno Sonmì. Ho visto questa discussione ed ho pensato che potresti essermi d'aiuto.
Ho avviato una discussione sullo smontaggio poco accurato della mia elica Santa Caterina. Il sub, nonstante lo avvessi adeguatamente istruito, ha smontato l'elica senza segnare alcun riferimento.
Abbiamo provato a rimontarla ma con scarso esito.

Spero tu possa chiarirmi la procedura.
Grazie in anticipo.



Ho fuso le discussioni, tema così specifico magari cerchiamo di tenere tutto assieme
r.
12-05-2021 09:57
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Acajou Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 32
Registrato: May 2017 Online
Messaggio: #12
RE: Elica Santa Caterina a 3 pale [varie discussioni unite]
COME E' ANDATA A FINIRE.

Premetto che non sono certo al 100% che la mia elica sia una SantaCaterina, anche perchè e il sub mi ha assicurato che non è possibile in alcun modo variare il passo dell'elica, perchè nell'ogiva fissata all'asse non è possibile operare in alcun modo per variare il passo.
Sulla base di questa ipotesi, ho verificato che in un semicerchio dell'inganaggio sono presenti 9 denti, quindi ad ogni "salto" di dente la variazione del passo è di 20 gradi. Questo significa che c'è una sola posizione possibile, per le pale, perchè saltando solo di un solo dente l'inclinazione arriverebbe a 40 gradi, decisamente troppi!
MONTAGGIO:
essendo motore e invertitore quelli di destra, il sub ha ruotato l'ogiva a sinistra fino al fine corsa, ha poi montato il terminale, con le pale già ruotate di circa 20 gradi rispetto al piano trasversale all'asse. Probabilmente nell'accoppiare gli ingranaggi delle pale con il corpo conico fissato all'asse questa inclinazione iniziale è andata "persa". Infatti le pale non facevano presa sull'acqua perchè risultavano "piatte".
Il sub ha allora allentato leggermente le viti per allontanare gli ingranaggi delle pale dal gruppo conico, quindi ha nuovamente ruotato le pale dei 20 gradi necessari, mantenendo ben ferma l'ogiva a fine corsa ed ha poi rifissato il tutto. Ora, finalmente, tutto è ok: GIRI MOTORE E VELOCITA' MASSIMA a posto. Nessuna vibrazione.
Tutto è bene quel che finisce bene.

"
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 01-06-2021 19:58 da Acajou.)
01-06-2021 19:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Elica tre pale fissa per Dufour 385gl motore Volvo Penta D2 40 Antonio marsala 20 668 21-04-2021 22:52
Ultimo messaggio: traballi carlo
  Elica 2 pale vs. 3 pale Guido_Elan33 8 415 14-04-2021 16:15
Ultimo messaggio: kavokcinque
  elica a 3 pale o a 2 Giuly 14 671 14-11-2020 09:49
Ultimo messaggio: Giuly
  Dimensioni corrette FoF elica 3 pale abbattibile traballi carlo 13 689 30-08-2020 12:31
Ultimo messaggio: scornaj
  sostituzione pale elica abbattibile mao 0 481 16-01-2020 11:03
Ultimo messaggio: mao
  Autoprop 3 pale Enzo_Roma 21 2.375 15-10-2019 00:33
Ultimo messaggio: Gambetta
  Elica Autoprop 3 pale Sundurighi 103 31.816 14-07-2019 09:32
Ultimo messaggio: ecotango
  Max prop 2 pale melo 10 2.506 12-06-2019 14:17
Ultimo messaggio: alroma
  Saildrive MS25 ed elica a tre pale fissa bobspiderman 2 574 31-05-2019 13:22
Ultimo messaggio: orteip
  cambio elica, quale il passo ottimale per elica radice? marco delphia 40 8 2.332 05-05-2019 14:35
Ultimo messaggio: emnctr

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)