Rispondi 
Scambiatore corroso a causa riser
Autore Messaggio
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.477
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #61
RE: Scambiatore corroso a causa riser
Ok grazie
22-07-2018 23:08
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
sergiot Offline
Vecio AdV

Messaggi: 2.161
Registrato: Mar 2005 Online
Messaggio: #62
RE: Scambiatore corroso a causa riser
Era bobspiderman no babbomeco
https://www.officinesolpietro.it/lavoraz...i-nautici/
Secondo voi sono adatti per eventuali riparazioni dello scambiatore?

Words are, in my not-so-humble opinion, our most inexhaustible source of 
magic.
04-06-2019 10:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bobspiderman Offline
Amico del Forum

Messaggi: 929
Registrato: Apr 2015 Online
Messaggio: #63
RE: Scambiatore corroso a causa riser
Meglio essere chiamato babbomeco che BIMBOMINCHIA :-)
05-06-2019 01:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bobspiderman Offline
Amico del Forum

Messaggi: 929
Registrato: Apr 2015 Online
Messaggio: #64
RE: Scambiatore corroso a causa riser
Sergiot, io ho preferito compralo nuovo, in acciaio. Sentili, ma secondo me, tra spedizione, tempi di attesa e lavorazione, fai prima a cambiarlo, oppure a trovarti un artigiano che possa farti il lavoro sotto casa.
05-06-2019 01:16
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
teo4x4 Offline
Senior utente

Messaggi: 2.412
Registrato: Dec 2010 Online
Messaggio: #65
RE: Scambiatore corroso a causa riser
Ho avuto necessità di utilizzare la SERMAR, sono molto professionali e onesti.
Gli ho persino fatto una mail di elogi per come si sono comportati.
03-09-2019 19:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.268
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #66
RE: Scambiatore corroso a causa riser
Ho smontato anche il mio (d2 40)
Inizio di "corrosione".
Chiamarla galvanica non mi torna poiché lí l'acqua non c'è.
A meno che non sia sufficiente vapore che potrebbe "rinculare" ma è tutto da dimostrare.

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

03-09-2019 19:19
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.477
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #67
RE: Scambiatore corroso a causa riser
(03-09-2019 19:19)andros Ha scritto:  Ho smontato anche il mio (d2 40)
Inizio di "corrosione".
Chiamarla galvanica non mi torna poiché lí l'acqua non c'è.
A meno che non sia sufficiente vapore che potrebbe "rinculare" ma è tutto da dimostrare.

Studiata a suo tempo con amico elettrochimico di professione ... Fidati (se vuoi) che è galvanica.

Sommariamente e semplicisticamente, la ghisa del riser è costantemente a bagno di acqua marina che è una soluzione salina ed elettrochimica; al passaggio della soluzione che la bagna (non importa dove e quanto) si genera una differenza di potenziale direttamente proporzionata al coefficiente galvanico del metallo ma la ghisa del riser in questo caso fa da conduttore fra l'alluminio dello scambiatore e la soluzione salina quindi è come se la soluzione salina bagnasse direttamente l'alluminio.
Il processo è molto più complesso ma te l'ho esposto così tanto per renderti l'idea.

PS - Se ci metti mano dai retta a me, metti una piastrina sacrificale sempre di alluminio fra il riser (anche se lo farai di acciaio) e lo scambiatore.
03-09-2019 19:39
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
raffasqualo Offline
Senior utente

Messaggi: 1.780
Registrato: Feb 2012 Online
Messaggio: #68
RE: Scambiatore corroso a causa riser
Anch'io ho solo da elogiare la Sermar per il servizio!
Ho inserito la piastrina sacrificale. Quanto potrà durare e come posso accorgermi se si sta consumando senza smontare il tutto?
03-09-2019 19:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.477
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #69
RE: Scambiatore corroso a causa riser
Approfitto per fare l'aggiornamento finale dello studio che nel corso di un pò di tempo ho effettuato sulla soluzione che adottai al problema oggetto della discussione.


Premesso che mi si era corroso profondamente lo scambiatore in 12 anni e soprattutto che a seguire ho effettuato approfondite ricerche sulla causa anche con personale qualificato rilevando con certezza che non vi è nessuna dispersione elettrica a bordo e che la cosa deriva da un problema di corrosione galvanica (ciascuno è libero di credere e pensare in merito ciò che vuole).

Premesso quanto sopra, sulla mia barca è stata studiata ed adottata per l'occasione una piastrina sacrificale in alluminio da 8 mm cosa che hanno fatto poi in molti e la sermar si è adeguata di conseguenza alle richieste.

Adottata la piastrina sacrificale, nel corso del tempo, ad ogni manutenzione annuale ho provveduto prima di tutto a verificare che non vi fossero dispersioni sul blocco motore ne da spento, ne da acceso e nemmeno con la 220 attaccata ottenendo sempre lo stesso esito negativo; poi e sempre annualmente ho provveduto a smontare la piastrina ed a verificarne l'eventuale presenza di corrosione e la sua profondità documentando in tutto.

SIAMO ARRIVATI ALLA CONCLUSIONE

1) Nella maggior parte dei motori Volvo (fortuna non tutti ma un controllo non guasta mai), la corrosione galvanica c'è e si evolve in modo costante proporzionalmente all'utilizzo del motore (a fermo non c'è) ;

2) Senza la presenza della piastrina sacrificale che male non fà in ogni caso, lo scambiatore avrebbe iniziato nuovamente una lenta corrosione.

3) Una piastrina da 8 mm è sufficiente mediamente per tre anni (meglio per tre stagioni) prima di raggiungere il suo limite MASSIMO e visto questo ma soprattutto il costo (dai 15 ai 30 Euri), per me conviene cambiarla un'anno si ed uno no.

Di seguito allego le foto della situazione riscontrata dopo tre anni pieni sulle sue spalle (questo sarebbe stato il quarto ma l'ho cambiata).

Questo è il riser in acciaio una volta smontato e pulito, perfetto

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Questo lo scambiatore pulito, perfetto anche lui

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Questa invece è la piastrina ben corrosa

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Per il resto fate voi.... Smiley4
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 03-09-2019 20:09 da orteip.)
03-09-2019 20:04
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
raffasqualo Offline
Senior utente

Messaggi: 1.780
Registrato: Feb 2012 Online
Messaggio: #70
RE: Scambiatore corroso a causa riser
Ma sarebbe potuta stare ancora un anno visto il materiale ancora a contorno!?
04-09-2019 08:38
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.477
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #71
RE: Scambiatore corroso a causa riser
(04-09-2019 08:38)raffasqualo Ha scritto:  Ma sarebbe potuta stare ancora un anno visto il materiale ancora a contorno!?

NO... la corrosione avrebbe proseguito non verso l'esterno (i bordi della piastrina) ma verso l'interno arrivando e andando ad intaccare nuovamente lo scambiatore.

La cosa è stata studiata e soprattutto testata nel tempo rilevando risultati certi ma non so se però sono riuscito a spiegarmi bene in tutta la discussione fino all'ultimo post, in ogni caso se non fosse stato chiaro:

LA PIASTRINA E' DA CONSIDERARE ALLA STESSA STREGUA DI UN'ANODO SACRIFICALE.

Gli anodi sacrificali si cambiano tutti gli anni nonostante alcuni sono molto più costosi della piastrina e sono molto più complicati da smontare (vedi quelli dietro l'elica). Ecco la piastrina invece che si smonta in minuti con quattro bulloncini e senza neanche togliere il tubo di scarico dal riser, quella al massimo IO CONSIGLIO di non farci più di due stagioni poi ciascuno fa quello che vuole ma nel caso riparare lo scambiatore costa molto di più... Smiley4
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-09-2019 11:37 da orteip.)
04-09-2019 11:36
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
skipperfelice Offline
Amico del Forum

Messaggi: 979
Registrato: Dec 2008 Online
Messaggio: #72
RE: Scambiatore corroso a causa riser
a proposito di smontare i quattro dadi: ho un problema, uno dei quattro si è rovinato e non riesco più a svitarlo, cosa mi consigliate?
04-09-2019 14:07
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.477
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #73
RE: Scambiatore corroso a causa riser
prova a svitarlo piano piano mettendoci wd40 SENZA FORZARLO ASSOLUTAMENTE altrimenti rischi che se ti dice bene, si toglie tutto il prigioniero (l'inserto filettato) e lo sostituisci ma, se come capita di sovente in questi casi, ti dice male il prigioniero si spezza e son dolori.

Non forzare ed alle brutte se vedi che non viene utilizza questo:

https://www.amazon.it/Silverline-PC70-Es...way&sr=8-4

Vedi però che ce ne sono di migliori, un pò più costosi ma migliori ed a bordo non guastano mai
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-09-2019 15:04 da orteip.)
04-09-2019 15:02
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
angelo2 Offline
Senior utente

Messaggi: 1.602
Registrato: Mar 2017 Online
Messaggio: #74
RE: Scambiatore corroso a causa riser
Domandona: ho sostituito il riser lo scorso anno con uno originale volvo in ghisa (VP 2030). Nel mio caso ( contatto ghisa-alluminio dello scambiatore) tale piastrina è utile? (penso di si)
Inoltre: lo spessore di 8mm non va ad variare l'allineamento della pipetta in gomma (dove scorre l'acqua) che si innesta in alto sul riser? 8 mm mica sò pochi!! Se aggiungi pure lo spessore dela seconda guarnizione , necessaria, magari arrivi ad un centimetro..... ma se si mette una piastrina da 3- 4mm? Si ridurrebbe molto il beneficio?
Grazie

dubito ergo sum
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-09-2019 18:04 da angelo2.)
04-09-2019 17:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.477
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #75
RE: Scambiatore corroso a causa riser
(04-09-2019 17:55)angelo2 Ha scritto:  Domandona: ho sostituito il riser lo scorso anno con uno originale volvo in ghisa (VP 2030). Nel mio caso ( contatto ghisa-alluminio dello scambiatore) tale piastrina è utile? Inoltre: lo spessore di 8mm non va ad variare l'allineamento della pipetta in gomma (dove scorre l'acqua) che si innesta in alto sul riser? 8 mm mica sò pochi!! Grazie

La piastrina è messa lì a sacrificarsi al posto dello scambiatore, lo spostamento di 8/10 od anche 15 mmi non comporta nessun problema di allineamento della pipetta, questa non è collegata con tubo rigido ma di gomma flessibile che lo sposti tranquillamente anche di 50 mm semmai, il problema lo potrebbero avere dadi che potrebbero non arrivare più ad avvitarsi ma, dalle numerevoli esperienze fatte nel frattempo da altri ADV, abbiamo visto che di media interporre spessori fino a 10 mm non crea alcun problema ai dadi che si avvitano regolarmente anche se è sempre meglio non esagerare (8 mm è meglio) e verificare prima di procedere.
Per quanto riguarda il riser originale Volvo di ghisa, la corrosione dello scambiatore è avvenuta proprio con questo ma se tu avessi letto la discussione avresti visto che questo è già stato detto e soprattutto avresti letto anche che la corrosione galvanica avviene quando due metalli qualsiasi ma differenti sono in contatto fra loro e meglio ancora se uno od entrambi sono bagnati da una soluzione elttrolitica come l'acqua di mare o vapori della stessa. Ecco perchè anche l'albero della barca che non sta in acqua può essere soggetto a corrosione galvanica.

Spesso se le discussioni si leggono si trovano già le risposte ma comunque vai tranquillo, la piastrina fa il suo lavoro anche se interposta fra lo scambiatore ed il riser originale in ghisa.... Smiley4
04-09-2019 18:11
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
AndreaB72 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 904
Registrato: Nov 2012 Online
Messaggio: #76
RE: Scambiatore corroso a causa riser
Montato l'anno scorso il riser inox di SERMAR e una piastra in alluminio di 8mm (dopo aver saldato e rettificato lo scambiatore corroso :22Smile.
Prima della prossima stagione smonterò tutto per vedere il risultato. Spero di confermare i risultati di Pietro.

La semplicità è la suprema sofististicazione. LdV
05-09-2019 09:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.477
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #77
RE: Scambiatore corroso a causa riser
(05-09-2019 09:20)AndreaB72 Ha scritto:  Montato l'anno scorso il riser inox di SERMAR e una piastra in alluminio di 8mm (dopo aver saldato e rettificato lo scambiatore corroso :22Smile.
Prima della prossima stagione smonterò tutto per vedere il risultato. Spero di confermare i risultati di Pietro.

Facci sapere che così possiamo fare una stima migliore basata su più test anche se però, ciascuna situazione potrebbe essere diversa dall'altra, qualcuno adopera maggiormente il motore rispetto ad altri, qualcuno potrebbe avere qualche dispersione che ne accellera il consumo ecc. ma in ogni caso avere più testimonianze con una casistica maggiore aiuta la comunità.

Intanto io continuo ad analizzare il problema e fra le tante ultimamente mi è sorto il dubbio che anche lo sbandamento della barca potrebbe causare od accellerare questo fenomeno di corrosione dello scambiatore, mi spiego meglio:

Utilizzando il motore in contemporanea ad una o più vele issate fa si che il motore, solidale con l'imbarcazione, lavori più o meno sbandato da uno dei due lati e questo a secondo del lato, a secondo di quanto sia sbandato, anche se al momento non ne ho certezza però potrebbe causare un non corretto deflusso dell'acqua di scarico che ristagnanerebbe nel riser o che addirittura arriverebbe a lambire l'alluminio dello scambiatore e nel caso la corrosione galvanica sarebbe maggiore e più veloce e la piastrina avrebbe maggior importanza.

In ogni caso e se possibile, visto la facilità e semplicità con cui ci si può mettere le mani, teniamo d'occhio cadenzalmente la situazione delle nostre piastrine e riportiamone le diverse valutazioni in modo tale da poterne valutare l'effettiva durata basata su una buon plafon di casistiche.... Smiley4
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 05-09-2019 11:18 da orteip.)
05-09-2019 11:13
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
francesco c. Offline
Amico del Forum

Messaggi: 134
Registrato: Nov 2009 Online
Messaggio: #78
RE: Scambiatore corroso a causa riser
ringrazio Orteip che mi ha illuminato e vi racconto la mia pessima esperienza di questa estate.
Lo scorso agosto in vacanza in Sardegna con la mia barca ( hallberg rassy 36 con motore Volvo MD22A del 1990) mi rendo conto che il motore consuma quantità crescenti di liquido di raffreddamento fino a quasi mezzo litro /ora ( senza perdite esterne da manicotti o similari)
Vado ad Olbia in un cantiere dove mi dicono che in questa condizione era necessario sbarcare il motore attribuendo il problema alla guarnizione della testata.
Lascio la barca ( che sta in genere in Liguria e torno in aereo).
Nel corso dell'inverno viene sbarcato il motore , rifatto testata , valvole , ecc. con molto ritardo (e molti soldi ) rimontato il tutto a giugno.
Vado a riprendere la barca a fine giugno e alla prova in mare risulta che la perdita c'è ancora.
La perdita viene attribuita allo scambiatore che ( per soli duemila euro) viene sostituito insieme alle cuffie in gomma .
Risultato zero e la perdita viene attribuita a una non rintracciabile lesione interna al blocco di allumino che contiene lo scambiatore , lo scarico fumi ecc.
Il pezzo è fuori produzione e comunque costerebbe 5.000 euro.
Soluzione proposta : rinunciare alle vacanze in barca e cercare ( dopo l'estate ) un blocco usato.
Rimessomi dallo choc e dal giramento di palle mi sono messo con pazienza a cercare di capire dove poteva essere questa perdita e dopo innumerevoli tentativi e molta fortuna ho visto una macchia umida sulla fuliggine dello scarico dei fumi ( ovviamente avevo smontato il riser) e sotto la fuliggine vicino alla flangia c'era una zona corrosa e un piccolo forellino da cui usciva il liquido verde.
Tamponato il problema con resina epossidica per metalli ( 7 euro al supermercato) mi sono goduto la rimante parte delle vacanze e sono tornato senza problemi in Liguria.
Domanda : come risanare la parte corrosa della vasca di alluminio vicino alla flangia.
In ogni caso adotterò la soluzione della guarnizione in alluminio
La mia fiducia negli AdV è più alta di quella che ho nei cosiddetti professionisti della nautica.
ciao a tutti
f.
12-09-2019 11:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
enio.rossi Offline
Senior utente

Messaggi: 3.833
Registrato: Nov 2012 Online
Messaggio: #79
RE: Scambiatore corroso a causa riser
Quando sono andato io alla SERMAR, un paio di anni orsono, mi hanno detto che ne facevano anche una versione con uno zinco sostituibile inserito del collettore stesso. Questo può ovviare al problema della corrosione di cui si parla?Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Ci sarebbe da aprire un'indagine sul comportamento elettrolitico dello zinco nell'acqua calda salata, ma sarebbe un discorso da "iniziati"
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 12-09-2019 12:15 da enio.rossi.)
12-09-2019 12:04
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
santicuti Offline
Amico del Forum

Messaggi: 671
Registrato: Feb 2009 Online
Messaggio: #80
RE: Scambiatore corroso a causa riser
succede,
ed è successo anche a me con l'unica differenza (fortuna) che avendo appreso da mie esperienze e da esperienze di altri amici (molti adv) che lo scambiatore vp è solito "consumarsi" all'attacco con il riser, ho dato una occhiata per primo proprio a quello ed ho verificato la presenza non di un buchino ma di una vera e propria voragine (è stato sucfficiente un colpo d'unghia e quello che sembrava intatto era invero solo vernice).
soluzione?
più semplice di quanto pensi.
smonta lo scambiatore (questa volta fallo da te ... è molto semplice ... e se proprio non riesci non chiedere a cantiere ma chiedi al tuo meccanico "auto" di darti una mano ... costerà molto molto meno), togli il fascio tubiero (e magari con l'occasione dagli una bella pulita) e porta lo scambiatore ad una rettifica auto: oppure se riesci porta solo la "vasca" di cui parli.
con 100 euro ti "cresceranno" con alluminio il buco e te lo rettificheranno, pronto per essere riusato.
se possono, sarebbe meglio fargli fare, dopo la rettifica, una prova in pressione, per verificare, e risolvere, problemi derivanti da eventuali altri punti nascosti di corrosione e perdita, che tu ora non vedi.
cambia gli oring del fascio perchè spesso le perdite sono anche da li.
buon lavoro.

ps
la prossima volta, chiedi consiglio prima di tutto al tuo meccanico auto di fiducia raccontandogli o facendogli vedere i sintomi: diagnosticare la perdità di liquido dalla testata in camera, con un motore che da come unico sintomo solo la perdita di liquido, è inascoltabile (nu se po sentì) ... e il fumo bianco (vapore) allo scarico? e la maionese sotto il tappo dell'olio ? e l'olio nell'acqua?

(12-09-2019 11:20)francesco c. Ha scritto:  ringrazio Orteip che mi ha illuminato e vi racconto la mia pessima esperienza di questa estate.
Lo scorso agosto in vacanza in Sardegna con la mia barca ( hallberg rassy 36 con motore Volvo MD22A del 1990) mi rendo conto che il motore consuma quantità crescenti di liquido di raffreddamento fino a quasi mezzo litro /ora ( senza perdite esterne da manicotti o similari)
Vado ad Olbia in un cantiere dove mi dicono che in questa condizione era necessario sbarcare il motore attribuendo il problema alla guarnizione della testata.
Lascio la barca ( che sta in genere in Liguria e torno in aereo).
Nel corso dell'inverno viene sbarcato il motore , rifatto testata , valvole , ecc. con molto ritardo (e molti soldi ) rimontato il tutto a giugno.
Vado a riprendere la barca a fine giugno e alla prova in mare risulta che la perdita c'è ancora.
La perdita viene attribuita allo scambiatore che ( per soli duemila euro) viene sostituito insieme alle cuffie in gomma .
Risultato zero e la perdita viene attribuita a una non rintracciabile lesione interna al blocco di allumino che contiene lo scambiatore , lo scarico fumi ecc.
Il pezzo è fuori produzione e comunque costerebbe 5.000 euro.
Soluzione proposta : rinunciare alle vacanze in barca e cercare ( dopo l'estate ) un blocco usato.
Rimessomi dallo choc e dal giramento di palle mi sono messo con pazienza a cercare di capire dove poteva essere questa perdita e dopo innumerevoli tentativi e molta fortuna ho visto una macchia umida sulla fuliggine dello scarico dei fumi ( ovviamente avevo smontato il riser) e sotto la fuliggine vicino alla flangia c'era una zona corrosa e un piccolo forellino da cui usciva il liquido verde.
Tamponato il problema con resina epossidica per metalli ( 7 euro al supermercato) mi sono goduto la rimante parte delle vacanze e sono tornato senza problemi in Liguria.
Domanda : come risanare la parte corrosa della vasca di alluminio vicino alla flangia.
In ogni caso adotterò la soluzione della guarnizione in alluminio
La mia fiducia negli AdV è più alta di quella che ho nei cosiddetti professionisti della nautica.
ciao a tutti
f.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 12-09-2019 12:34 da santicuti.)
12-09-2019 12:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Consigli per pulizia scambiatore Bowman Nico Ivory 4 125 24-06-2022 21:47
Ultimo messaggio: Wally
  schiuma bianca ingresso riser gava 6 304 25-05-2022 10:34
Ultimo messaggio: gava
  acqua scambiatore volvo penta olpa 29 13.785 12-05-2022 07:37
Ultimo messaggio: st00042
  Pulizia scambiatore di calore Moby Dick 21 7.634 13-03-2022 13:02
Ultimo messaggio: Pellicano
  Motore allagato causa Siphon Break chiuso Sailor 44 2.732 21-01-2022 11:32
Ultimo messaggio: Aquila
  Perdita liquido refrigerante scambiatore calore Volvo Penta D2 50 nic 3 562 25-11-2021 18:07
Ultimo messaggio: nic
  Revisione scambiatore/raiser yanmar 4jh4-te ciolli 2 439 14-11-2021 17:04
Ultimo messaggio: ciolli
  Come ho revisionato lo scambiatore/raiser del Volvo D2 55 E kavokcinque 53 11.037 13-11-2021 11:08
Ultimo messaggio: orteip
  Modifica scambiatore di calore con aftermarket Oldtoy 25 4.545 12-10-2021 21:25
Ultimo messaggio: ing.debellisantonio@libero.it
  Scambiatore triplo Steyr MO246K41 chiattillo.doc 1 438 12-10-2021 21:01
Ultimo messaggio: ing.debellisantonio@libero.it

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)