Rispondi 
Timone
Autore Messaggio
Salvatorecorradi Offline
Amico del Forum

Messaggi: 572
Registrato: Aug 2012 Online
Messaggio: #1
Timone
Salve a tutti,
da qualche tempo il timone non era più così morbido e avevo rimandato la questione della boccola con varie lubrificazioni temporanee del first 47.7
Questo we dopo qualche minuto da una virata di prua piuttosto tirata il timone è divenuto molto duro . A dicembre quando va in secco tiro giù pala e boccola per sostituirla.
La cosa che non mi convince fino in fondo e che non ha mai avuto "gioco" ( sintomo a quanto pare classico ) e non c'è neanche adesso . E' aumentato a dismisura l'attrito.
E' compatibile con l'usura della boccola o nella virata la boccola si è deformata ?
Grazie per un parere
salvatore
24-10-2017 10:58
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.287
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #2
RE: Timone
devi controllare a barca in secco.
come la dici potrebe essere storto l'asse ma difficile da dire.

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

24-10-2017 11:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Tatone Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.016
Registrato: Nov 2013 Online
Messaggio: #3
RE: Timone
(24-10-2017 10:58)Salvatorecorradi Ha scritto:  Salve a tutti,
da qualche tempo il timone non era più così morbido e avevo rimandato la questione della boccola con varie lubrificazioni temporanee del first 47.7
Questo we dopo qualche minuto da una virata di prua piuttosto tirata il timone è divenuto molto duro . A dicembre quando va in secco tiro giù pala e boccola per sostituirla.
La cosa che non mi convince fino in fondo e che non ha mai avuto "gioco" ( sintomo a quanto pare classico ) e non c'è neanche adesso . E' aumentato a dismisura l'attrito.
E' compatibile con l'usura della boccola o nella virata la boccola si è deformata ?
Grazie per un parere
salvatore
Che l'asse possa essersi stortato con la barca in acqua e semplicemente virando tenderei a escluderlo quasi al 100%. Invece, pensando a qualcosa che possa aver provocato un improvviso aumento dell'attrito "a dismisura":
1. la pala si è riempita d'acqua, causa rottura o fessurazione della giunzione tra i due semigusci.
2. E' "partito" qualcosa negli ingranaggi/cuscinetti della colonnina della ruota (facile da verificare tirando i frenelli)
3. Si è rotto qualcosa nel cuscinetto alto, quello che tiene l'asse a livello della coperta. In alcune barche, non conosco il 47.7, c'è una struttura interna su cui è montato il cuscinetto alto, sopra il settore di comando dei frenelli. Se questa struttura si muove o si deforma, anche senza necessariamente aumentare il gioco l'asse si trova a lavorare storto e si indurisce.
Non mi vengono altre idee, oltre naturalmente a quello che pensi tu, che tuttavia non è così compatibile con la mancanza di gioco. Ah, dimenticavo, per valutare il gioco effettivo dell'asse dovresti mollare i frenelli, altrimenti potrebbero ingannare... Smiley2
24-10-2017 12:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Salvatorecorradi Offline
Amico del Forum

Messaggi: 572
Registrato: Aug 2012 Online
Messaggio: #4
RE: Timone
(24-10-2017 11:15)andros Ha scritto:  devi controllare a barca in secco.
come la dici potrebe essere storto l'asse ma difficile da dire.

Grazie Andros ci ho pensato anche io , speriamo di no.
grazie
24-10-2017 12:42
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Salvatorecorradi Offline
Amico del Forum

Messaggi: 572
Registrato: Aug 2012 Online
Messaggio: #5
RE: Timone
(24-10-2017 12:17)Tatone Ha scritto:  
(24-10-2017 10:58)Salvatorecorradi Ha scritto:  Salve a tutti,
da qualche tempo il timone non era più così morbido e avevo rimandato la questione della boccola con varie lubrificazioni temporanee del first 47.7
Questo we dopo qualche minuto da una virata di prua piuttosto tirata il timone è divenuto molto duro . A dicembre quando va in secco tiro giù pala e boccola per sostituirla.
La cosa che non mi convince fino in fondo e che non ha mai avuto "gioco" ( sintomo a quanto pare classico ) e non c'è neanche adesso . E' aumentato a dismisura l'attrito.
E' compatibile con l'usura della boccola o nella virata la boccola si è deformata ?
Grazie per un parere
salvatore
Che l'asse possa essersi stortato con la barca in acqua e semplicemente virando tenderei a escluderlo quasi al 100%. Invece, pensando a qualcosa che possa aver provocato un improvviso aumento dell'attrito "a dismisura":
1. la pala si è riempita d'acqua, causa rottura o fessurazione della giunzione tra i due semigusci.
2. E' "partito" qualcosa negli ingranaggi/cuscinetti della colonnina della ruota (facile da verificare tirando i frenelli)
3. Si è rotto qualcosa nel cuscinetto alto, quello che tiene l'asse a livello della coperta. In alcune barche, non conosco il 47.7, c'è una struttura interna su cui è montato il cuscinetto alto, sopra il settore di comando dei frenelli. Se questa struttura si muove o si deforma, anche senza necessariamente aumentare il gioco l'asse si trova a lavorare storto e si indurisce.
Non mi vengono altre idee, oltre naturalmente a quello che pensi tu, che tuttavia non è così compatibile con la mancanza di gioco. Ah, dimenticavo, per valutare il gioco effettivo dell'asse dovresti mollare i frenelli, altrimenti potrebbero ingannare... Smiley2

Ciao Tatone,

1. anche se non è un esame attendibile al rientro sono andato in acqua per controllare cause esterne o interne e non mi sembrava ci fossero . Non ne so molto ma la cosa è stata molto repentina dopo la virata e non so quanto ci mete una pala a riempirsi

2. e 3. queste ipotesi le vedo più plausibili . Ho fatto un ispezione anche interna e sembra tutto in ordine ma effettivamente girando il timone ad un certo fa un rumore che è quasi un cigolio associato ad un click e vista la repentinità dell'irrigidimento....

La prova di mollare i frenelli non l'ho fatta .

In ogni caso tutti escludete la rottura o crepatura della boccola ?

comunque grazie e vi faccio sapere appena metto a secco la barca
ciao
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-10-2017 12:53 da Salvatorecorradi.)
24-10-2017 12:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Tatone Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.016
Registrato: Nov 2013 Online
Messaggio: #6
RE: Timone
(24-10-2017 12:52)Salvatorecorradi Ha scritto:  In ogni caso tutti escludete la rottura o crepatura della boccola ?

Naturalmente no, resta un evento assolutamente possibile, ma è raro che accada in modo repentino senza portare ad avere maggiori giochi. Tuttavia, è abbastanza facile provare, molla i frenelli (basta lascarli un po') e dovresti capire quasi tutto vedendo muoversi indipendentemente asse e circuito della timoneria). I frenelli in tensione "tirano" la pala verso prua e riducono di molto i movimenti visibili tra asse e boccola a barca ferma.
L'ingresso acqua nella pala può invece essere anche molto rapido se la separazione tra i gusci avviene improvvisamente (la pala sotto carico fa "crack" e si apre, per poi magari richiudersi e sembrare a posto al cessare del carico: evento molto pericoloso ma non rarissimo, potresti perdere i gusci altrettanto improvvisamente ritrovandoti con solo l'asse... per scongiurare il rischio, quando sei sott'acqua prendi la pala dal basso e prova a scuoterla con forza. Se senti giochi tra asse e semigusci allora preoccupati, altrimenti "dovrebbe" essere a posto).
24-10-2017 14:27
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mimita Offline
Vecio AdV

Messaggi: 12.659
Registrato: Mar 2009 Online
Messaggio: #7
RE: Timone
Tranquillo ...si sono solo disassate le boccole ! Si sarà mosso o deformato lo scafo ! 2626...ci vado ? ...mah !26

Più in alto sale la scimmia..più fa vedere il posteriore! ( De Montaigne)
24-10-2017 15:01
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.095
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #8
RE: Timone
Sulla mia barca da qualche stagione il timone era diventato man mano sempre più duretto e programmavo la sostituzione delle boccole a primavera 2018 poi, grazie ad un WE organizzato ai primi di giugno, la cosa è precipitata frettolosamente costringendomi ad anticipare i lavori di una stagione.

Fino alla domenica precedente, al venerdì sera ed al sabato successivo, nell'uscitina e durante il WE organizzato fuori, il timone era un pò duretto ma tutto sommato e seppur non comodamente, ancora gestibile sia manualmente che dal pilota.
La domenica, durante le 35 Mn di rientro dal WE, il pilota automatico ha sganciato e da quel momento non ce la più fatta a governare la barca ed anche io che non sono un fuscello (185 Cm per 120 Kg) ho fatto una fatica immonda a governare, persino in porto per le manovre il timone lo dovevo ruotare a due mani e con forza.

A parte il fatto che è stata una fortuna che non mi sia successo in vacanza, per farla breve, alata la barca, timone tutto ok, gioco quasi inesistente ma dopo 12 anni di onorato servizio la boccola principale si era leggermente espanza e saldata alla sede.

Non aveva più l'opzione di autocentraggio e per toglierla l'ho dovuta segare
altrimenti non ruotava e non usciva.

Dopo la sostituzione ora è tornato tutto bello morbido visto anche che, invecec delle boccole tradizionali ho messo quelle con i rulletti che fanno da cuscinetto.


Allegati Anteprime
       
24-10-2017 15:24
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Salvatorecorradi Offline
Amico del Forum

Messaggi: 572
Registrato: Aug 2012 Online
Messaggio: #9
RE: Timone
(24-10-2017 15:01)mimita Ha scritto:  Tranquillo ...si sono solo disassate le boccole ! Si sarà mosso o deformato lo scafo ! 2626...ci vado ? ...mah !26

Grazie Thumbsupsmileyanim
24-10-2017 16:16
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Salvatorecorradi Offline
Amico del Forum

Messaggi: 572
Registrato: Aug 2012 Online
Messaggio: #10
RE: Timone
(24-10-2017 15:24)orteip Ha scritto:  Sulla mia barca da qualche stagione il timone era diventato man mano sempre più duretto e programmavo la sostituzione delle boccole a primavera 2018 poi, grazie ad un WE organizzato ai primi di giugno, la cosa è precipitata frettolosamente costringendomi ad anticipare i lavori di una stagione.

Fino alla domenica precedente, al venerdì sera ed al sabato successivo, nell'uscitina e durante il WE organizzato fuori, il timone era un pò duretto ma tutto sommato e seppur non comodamente, ancora gestibile sia manualmente che dal pilota.
La domenica, durante le 35 Mn di rientro dal WE, il pilota automatico ha sganciato e da quel momento non ce la più fatta a governare la barca ed anche io che non sono un fuscello (185 Cm per 120 Kg) ho fatto una fatica immonda a governare, persino in porto per le manovre il timone lo dovevo ruotare a due mani e con forza.

A parte il fatto che è stata una fortuna che non mi sia successo in vacanza, per farla breve, alata la barca, timone tutto ok, gioco quasi inesistente ma dopo 12 anni di onorato servizio la boccola principale si era leggermente espanza e saldata alla sede.

Non aveva più l'opzione di autocentraggio e per toglierla l'ho dovuta segare
altrimenti non ruotava e non usciva.

Dopo la sostituzione ora è tornato tutto bello morbido visto anche che, invecec delle boccole tradizionali ho messo quelle con i rulletti che fanno da cuscinetto.


Mi sembra la "anamnesi" più prossima al mio caso . Dove hai comprato questo tipo di boccola ?

grazie mille
s
24-10-2017 16:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Salvatorecorradi Offline
Amico del Forum

Messaggi: 572
Registrato: Aug 2012 Online
Messaggio: #11
RE: Timone
(24-10-2017 14:27)Tatone Ha scritto:  
(24-10-2017 12:52)Salvatorecorradi Ha scritto:  In ogni caso tutti escludete la rottura o crepatura della boccola ?

Naturalmente no, resta un evento assolutamente possibile, ma è raro che accada in modo repentino senza portare ad avere maggiori giochi. Tuttavia, è abbastanza facile provare, molla i frenelli (basta lascarli un po') e dovresti capire quasi tutto vedendo muoversi indipendentemente asse e circuito della timoneria). I frenelli in tensione "tirano" la pala verso prua e riducono di molto i movimenti visibili tra asse e boccola a barca ferma.
L'ingresso acqua nella pala può invece essere anche molto rapido se la separazione tra i gusci avviene improvvisamente (la pala sotto carico fa "crack" e si apre, per poi magari richiudersi e sembrare a posto al cessare del carico: evento molto pericoloso ma non rarissimo, potresti perdere i gusci altrettanto improvvisamente ritrovandoti con solo l'asse... per scongiurare il rischio, quando sei sott'acqua prendi la pala dal basso e prova a scuoterla con forza. Se senti giochi tra asse e semigusci allora preoccupati, altrimenti "dovrebbe" essere a posto).

Mentre ero sott'acqua ho fatto anche questa prova ma non c'era alcuna flessibilità o gioco per cui un po mi tranquillizzo.
grazie mille
s
24-10-2017 16:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.095
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #12
RE: Timone
(24-10-2017 16:17)Salvatorecorradi Ha scritto:  
(24-10-2017 15:24)orteip Ha scritto:  Sulla mia barca da qualche stagione il timone era diventato man mano sempre più duretto e programmavo la sostituzione delle boccole a primavera 2018 poi, grazie ad un WE organizzato ai primi di giugno, la cosa è precipitata frettolosamente costringendomi ad anticipare i lavori di una stagione.

Fino alla domenica precedente, al venerdì sera ed al sabato successivo, nell'uscitina e durante il WE organizzato fuori, il timone era un pò duretto ma tutto sommato e seppur non comodamente, ancora gestibile sia manualmente che dal pilota.
La domenica, durante le 35 Mn di rientro dal WE, il pilota automatico ha sganciato e da quel momento non ce la più fatta a governare la barca ed anche io che non sono un fuscello (185 Cm per 120 Kg) ho fatto una fatica immonda a governare, persino in porto per le manovre il timone lo dovevo ruotare a due mani e con forza.

A parte il fatto che è stata una fortuna che non mi sia successo in vacanza, per farla breve, alata la barca, timone tutto ok, gioco quasi inesistente ma dopo 12 anni di onorato servizio la boccola principale si era leggermente espanza e saldata alla sede.

Non aveva più l'opzione di autocentraggio e per toglierla l'ho dovuta segare
altrimenti non ruotava e non usciva.

Dopo la sostituzione ora è tornato tutto bello morbido visto anche che, invecec delle boccole tradizionali ho messo quelle con i rulletti che fanno da cuscinetto.


Mi sembra la "anamnesi" più prossima al mio caso . Dove hai comprato questo tipo di boccola ?

grazie mille
s

l'ho ordinata alla Bavaria e quando mi ha detto che c'èra la nuova versione con in rulletti, 480 euro per la coppia e le ho prese al volo...

Però dalle foto postate si vede pure il produttore Jefa.com e dei codici, prova a fare una ricerca da loro e vedi se hanno i corrispondenti per il tuo first.
24-10-2017 16:57
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.068
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #13
RE: Timone
(24-10-2017 10:58)Salvatorecorradi Ha scritto:  Salve a tutti,
da qualche tempo il timone non era più così morbido e avevo rimandato la questione della boccola con varie lubrificazioni temporanee del first 47.7
Questo we dopo qualche minuto da una virata di prua piuttosto tirata il timone è divenuto molto duro . A dicembre quando va in secco tiro giù pala e boccola per sostituirla.
La cosa che non mi convince fino in fondo e che non ha mai avuto "gioco" ( sintomo a quanto pare classico ) e non c'è neanche adesso . E' aumentato a dismisura l'attrito.
E' compatibile con l'usura della boccola o nella virata la boccola si è deformata ?
Grazie per un parere
salvatore

Ho appena fatto eseguire (15 giorni fa') per lo stesso problema il lavoro di ripristino sul mio 47.7, si trattava di incrostazioni che bloccavano quasi completamente i rulli del cuscinetto inferiore (esistono due versioni del timone di questa barca, sulle prime prodotte c'era una boccola in bronzo quasi subito rimpiazzata da un cuscinetto a rulli in torlon su collare in delrin), si e' dovuto, con fatica, sfilare il timone, ripulire i rulli e abradere leggermente il collare in delrin che si era leggermente gonfiato e rendeva quasi impossibile reinfilare l'asse del timone nella sua sede.
Non c'e' nessuna usura, l'attrito e' dovuto solo alla difficolta' di rotolamento dei rulli incrostati e lo "scatto" che si sente e' la forzatura del contenitore del cuscinetto che, bloccato, e' costretto a ruotare nel suo alloggiamento che ha un lato spianato per trattenerlo in posizione, quando torna nella sua sede si riassesta di colpo e si sente lo "scatto".


(24-10-2017 11:15)andros Ha scritto:  devi controllare a barca in secco.
come la dici potrebe essere storto l'asse ma difficile da dire.

Impossibile stortare l'asse su questa barca, e' realizzato in vetroresina rinforzata con fibre di carbonio (nella sua anima interna), si spezza ma non si piega (e vista la sezione voglio anche vedere chi riesce a spezzarlo!!!).

Il timone anche pieno d'acqua non si deforma essendo un monoblocco con l'asse, non si puo' quindi "aprire" nei suoi semigusci, avevo l'informazione da Beneteau e lo ho constatato durante il lavoro appena fatto.

Ora il mio timone si muove con un dito.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-10-2017 17:44 da IanSolo.)
24-10-2017 17:42
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
dapnia Offline
Vecio AdV

Messaggi: 7.706
Registrato: Jan 2008 Online
Messaggio: #14
RE: Timone
[quote='IanSolo' pid='439134286' dateline='1508859743']
Impossibile stortare l'asse su questa barca, e' realizzato in vetroresina rinforzata con fibre di carbonio (nella sua anima interna), si spezza ma non si piega (e vista la sezione voglio anche vedere chi riesce a spezzarlo!!!).
[quote]

Mai! sottovalutare la forza di gnocco, tigella. persott e lambrosch.
24-10-2017 18:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Salvatorecorradi Offline
Amico del Forum

Messaggi: 572
Registrato: Aug 2012 Online
Messaggio: #15
RE: Timone
(24-10-2017 17:42)IanSolo Ha scritto:  
(24-10-2017 10:58)Salvatorecorradi Ha scritto:  Salve a tutti,
da qualche tempo il timone non era più così morbido e avevo rimandato la questione della boccola con varie lubrificazioni temporanee del first 47.7
Questo we dopo qualche minuto da una virata di prua piuttosto tirata il timone è divenuto molto duro . A dicembre quando va in secco tiro giù pala e boccola per sostituirla.
La cosa che non mi convince fino in fondo e che non ha mai avuto "gioco" ( sintomo a quanto pare classico ) e non c'è neanche adesso . E' aumentato a dismisura l'attrito.
E' compatibile con l'usura della boccola o nella virata la boccola si è deformata ?
Grazie per un parere
salvatore

Ho appena fatto eseguire (15 giorni fa') per lo stesso problema il lavoro di ripristino sul mio 47.7, si trattava di incrostazioni che bloccavano quasi completamente i rulli del cuscinetto inferiore (esistono due versioni del timone di questa barca, sulle prime prodotte c'era una boccola in bronzo quasi subito rimpiazzata da un cuscinetto a rulli in torlon su collare in delrin), si e' dovuto, con fatica, sfilare il timone, ripulire i rulli e abradere leggermente il collare in delrin che si era leggermente gonfiato e rendeva quasi impossibile reinfilare l'asse del timone nella sua sede.
Non c'e' nessuna usura, l'attrito e' dovuto solo alla difficolta' di rotolamento dei rulli incrostati e lo "scatto" che si sente e' la forzatura del contenitore del cuscinetto che, bloccato, e' costretto a ruotare nel suo alloggiamento che ha un lato spianato per trattenerlo in posizione, quando torna nella sua sede si riassesta di colpo e si sente lo "scatto".


(24-10-2017 11:15)andros Ha scritto:  devi controllare a barca in secco.
come la dici potrebe essere storto l'asse ma difficile da dire.

Impossibile stortare l'asse su questa barca, e' realizzato in vetroresina rinforzata con fibre di carbonio (nella sua anima interna), si spezza ma non si piega (e vista la sezione voglio anche vedere chi riesce a spezzarlo!!!).

Il timone anche pieno d'acqua non si deforma essendo un monoblocco con l'asse, non si puo' quindi "aprire" nei suoi semigusci, avevo l'informazione da Beneteau e lo ho constatato durante il lavoro appena fatto.

Ora il mio timone si muove con un dito.

Grazie Ian uno di questi giorni ti chiamo e ci beviamo un caffè
24-10-2017 19:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.287
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #16
RE: Timone
storcere...

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

24-10-2017 20:39
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giorgio.a Offline
Banned

Messaggi: 299
Registrato: Sep 2017 Online
Messaggio: #17
RE: Timone
(24-10-2017 20:39)andros Ha scritto:  storcere...

Pignolo...
24-10-2017 22:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.068
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #18
RE: Timone
(24-10-2017 20:39)andros Ha scritto:  storcere...

Sei un preciso e hai ragione ma traendo da Enciclopedia Treccani:

"È più corretto dire "abbiamo storto un tubo" o "abbiamo stortato un tubo"?

La differenza tra i verbi storcere e stortare è tutta qui:
- il primo copre tutti registri, dal più formale al meno formale;
- il secondo si addice al registro famigliare e colloquiale.

In poche parole, se intendo esprimermi in modo formale, stortare non farà al mio caso.
Se invece PARLO TRA AMICI e parenti, in una situazione di ordinaria colloquialità, senza vincoli di forma, andrà benissimo stortare. Con storcere, invece, non c'è problema: sin dall'antichità è una parola per tutte le circostanze.

Stortare è una retroformazione, molto più regolare nella sua coniugazione rispetto al verbo storcere.
È nata a partire dall'aggettivo storto o dal participio passato storto di storcere: mi sono storto una caviglia > stortare, stortarsi una caviglia, stortare un tubo di ferro.
Proprio la facilità a trattarne le forme ha promosso l'espansione dell'uso di stortare."


In ogni caso, tornando all'argomento della discussione, qui di seguito il timone smontato (non e' il mio ma e' sempre di un 47.7):

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

e qui il cuscinetto con la sua cuffia di contenimento di cui si vede lo smusso che produce lo "scatto":

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Per togliere i rulli senza danneggiare l'insieme va praticata una piccola incisione (3mm) nel lato superiore della corona in delrin in modo da consentire il passaggio del perno di un rullo (sono cilindri tenuti in posizione da un piccolo perno su ciascuno dei lati), estratto il primo si sfilano uno ad uno tutti gli altri, si puo' quindi pulirli per bene e si ha la possibilita' di abradere la ghiera in delrin facendo uso di un cilindro abrasivo montato su un trapano (mano molto ferma!), si toglie circa 1 decimo di mm e si rimontano i rulli che non potranno sfuggire una volta reinserito il timone poiche' l'incisione praticata e' molto piu' piccola del loro diametro: appena sufficiente per estrarli se il timone non e' in sede.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-10-2017 23:06 da IanSolo.)
24-10-2017 22:54
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.287
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #19
RE: Timone
IanSolo
mi pento e mi dolgo di averti costretto a scrivere tutto(citando)il cinema.
l'italica lingua presenta a molte sfaccettature e si presta ad interpretazioni...

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

24-10-2017 23:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Tatone Offline
Amico del Forum

Messaggi: 2.016
Registrato: Nov 2013 Online
Messaggio: #20
RE: Timone
(24-10-2017 22:54)IanSolo Ha scritto:  Per togliere i rulli senza danneggiare l'insieme va praticata una piccola incisione (3mm) nel lato superiore della corona in delrin in modo da consentire il passaggio del perno di un rullo (sono cilindri tenuti in posizione da un piccolo perno su ciascuno dei lati), estratto il primo si sfilano uno ad uno tutti gli altri, si puo' quindi pulirli per bene e si ha la possibilita' di abradere la ghiera in delrin facendo uso di un cilindro abrasivo montato su un trapano (mano molto ferma!), si toglie circa 1 decimo di mm e si rimontano i rulli che non potranno sfuggire una volta reinserito il timone poiche' l'incisione praticata e' molto piu' piccola del loro diametro: appena sufficiente per estrarli se il timone non e' in sede.

Guido, tu sei una persona preziosa, davvero speciale! 100
24-10-2017 23:41
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Timone indurito e timone bloccato sarastro 11 5.648 13-10-2019 21:19
Ultimo messaggio: falanghina
  sostituire timone a barra con timone a ruota consi alamar 81 33.392 16-12-2018 13:17
Ultimo messaggio: oudeis
  Timone fun ismael 1 494 04-09-2018 19:56
Ultimo messaggio: ismael
  Timone WIP Little Sail 6 1.265 27-04-2017 17:40
Ultimo messaggio: Little Sail
  Timone Dartagnan 4 1.816 01-12-2013 14:35
Ultimo messaggio: RMV2605D
  Timone Dartagnan 3 1.183 01-12-2013 09:27
Ultimo messaggio: irruenza

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)