Rispondi 
Trattamento carena VTR 6,5 m
Autore Messaggio
SeaMax Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 108
Registrato: Apr 2017 Online
Messaggio: #1
Trattamento carena VTR 6,5 m
Apro questa discussione sperando di ottenere quanti più consigli possibile sul come rivedere la carena della mia barca in VTR. L'ho comprata nel 2017 ad Aprile e messa in mare per fare la stagione. Nel giugno 2018 l'ho alata per fare la carena ed ho scoperto quelli che sembravano dei problemi di osmosi (Vedi foto). Per non perdere la stagione ho dato una levigata allo scafo, applicato dell'abbondante clorocaucciu per impermeabilizzare ed infine AV rimandando i lavori grossi all'anno successivo. In seguito, nei primi giorni di Agosto 2018, ho varato la barca e da allora è ancora in mare visto che la uso anche d'inverno.

Sono determinato a fare un buon lavoro e la cosa che mi preoccupa di piu è ottenere una buona asciugatura della carena prima di effettuare il trattamento. Non riesco a preventivare quanto tempo potrebbe occorrere per ottenere questo risultato. Al di la dei tempi di asciugatura nudi e crudi cerco di immaginare grane impreviste che si potrebbero tradurre in una carena che non vuole asciugare. Adesso siamo a metà Marzo 2019 e non so se conviene alare e cercare di fare i lavori in fretta per fare la stagione 2019 oppure dare semplicemente una lavata alla carena, fare la stagione 2019 e poi alare la barca ad Ottobre 2019 e fare i lavori con calma ponendosi come obiettivo il varo nella primavera del 2020.

Non ho una esperienza enorme ma mi è sembrato di capire che quando si comincia con una carena non si sa mai quando si finisce.

Non so se ripristinare il gelcoat oppure no; a me farebbe piacere ripristinarlo ma sembrerebbe che i trattamenti sul mercato non lo prevedano e si basino invece sulla resina epossidica.

Come ho esordito, sarei davvero grato se voleste intervenire numerosi per darmi dei consigli sul come procedere.
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 17-03-2019 22:12 da SeaMax.)
17-03-2019 22:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Wally Offline
Senior utente

Messaggi: 1.786
Registrato: Mar 2018 Online
Messaggio: #2
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
Scusa ma non hai già aperto una discussione a riguardo?
17-03-2019 22:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
maurotss Offline
Senior utente

Messaggi: 3.901
Registrato: Feb 2010 Online
Messaggio: #3
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
Se vuoi fare un bel lavoro devi farla sabbiare e poi si fà il ciclo antiosmosi,per la sabbiatura devi trovare una ditta in loco oppure il cantiere dove ali la barca.
17-03-2019 23:08
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
oudeis Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.209
Registrato: Mar 2012 Online
Messaggio: #4
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
Andiamo con ordine:
premesso che non è possibile una diagnosi da foto, men che mai così piccole, ci rimane
da capire che barca è, di che età, chi ha dichiarato l'osmosi con quali valori e sintomi,
per consigliare un intervento. L'idea del clorocaucciù - immagino quello per le piscine-
se da una parte impermeabilizza dall'altra impedisce l'asciugatura e non interrompe il
processo.
Quindi se di osmosi parliamo i tempi diventano lunghetti e i passi partono dalla sabbiatura,
lavaggi, asciugatura ecc.

Timore di vita frugale induce molti a vita piena di timore.
(Porfirio)
17-03-2019 23:25
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SeaMax Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 108
Registrato: Apr 2017 Online
Messaggio: #5
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
x oudeis: la barca è una lancia presumibilmente del 90,l'osmosi l'ho dichiarata io insieme a quelli del cantiere dove ho alato la barca l'anno scorso. è osmosi perché puzza di aceto ed il liquido che cola è della giusta consistenza e colore. Il clorocaucciu l'ho dato per impermeabilizzare rispetto all'acqua di mare visto che, come spiegato, la barca è tornata subito in mare. Ovviamente l'umidita che era già dentro è rimasta dove era in attesa dei lavori radicali.

x maurotss: sabbiare....non mi fido molto di nessuno e vorrei fare con metodo alternativo se non impossibile. ci vuole più tempo, più fatica ma lo faccio io con l'amore del padrone. Mi hanno suggerito di usare il platorello con grana 40 e mi pare una buona soluzione. Alcuni mi hanno addirittura consigliato l'uso del roto-orbitale per evitare di fare solchi e lavorare poi di più in fase di stuccatura.

x Wally: a che punto sono ? la barca è in mare, devo fare ancora tutto.

A tutti chiedo, secondo voi faccio in tempo a fare il lavoro adesso e finire prima di luglio oppure no ??
18-03-2019 00:16
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SeaMax Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 108
Registrato: Apr 2017 Online
Messaggio: #6
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
ecco le foto con migliore definizione.
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
18-03-2019 00:25
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Wally Offline
Senior utente

Messaggi: 1.786
Registrato: Mar 2018 Online
Messaggio: #7
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
A rimuovi tutto lo stucco l'ho già scritto raschietto e pistola termica, bastano pochi gradi e tira di raschietto e viene via, se insisti un pelo in piu viene via anche il gel. Altrimenti ti fermi prima ed il gel lo togli con il platorello o la smerigliatrice con il lamellare o in alternativa il pialletto.
Ma serve togliere il gel? Verificherei quante bolle hai quanto sono in profondità poi decido di togliere o non il gel.
Non avere fretta, se tratti la carena non asciugata correttamente sprechi fatica tempo e soldi, trova uno skinder e misura l'umidità poi ragiona sui tempi.
18-03-2019 10:01
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SeaMax Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 108
Registrato: Apr 2017 Online
Messaggio: #8
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
Wally, le foto che vedi rappresentano già zone nelle quali il gelcoat è stato rimosso. Lo stucco grigio che vedi sta sopra la VTR. Non conosci la storia dello scafo purtroppo, so solo che probabilmente ha gli anni del motore e quindi circa del 90.
La barca mi piace molto e vorrei sistemarla bene, come dici giustamente tu, senza fretta e non so se posso farcela prima della stagione a venire. Ho capito che una carena si sa quando la si comincia ma non quando la si finisce. Ho molti dubbi sul da farsi ma una certezza,,,, lo voglio fare io il lavoro!
Alcune domande :

1) Sabbiatura o platoretto o atro per portare a VTR?

2) Mi piacerebbe ripristinare il gelcoat, magari usando e uno a base epossidica, è proprio una pazzia?
19-03-2019 00:34
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Wally Offline
Senior utente

Messaggi: 1.786
Registrato: Mar 2018 Online
Messaggio: #9
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
La sabbiatura comporta ditta specializzata e o cantiere con vasca raccolta sotto invaso costo dalle mie parti circa 5-600€ per un 9 metri
Lo stucco fai prima e mangi meno polvere se provi a raschiarlo di pistola termica e raschietto, ne ho levato solo circa 11m2 in 40h di lavoro.
Sia che usi il platorello o il flessibile sono attrezzi che a memoria non hanno aspirazione quindi gran polvere e gobbe, mentre una rotorbitale è lenta ma lascia la carena + avviata e quindi meno stucco.
rifare il gelcoat non è semplice e personalmente non credo che serva più di tanto, se dai le mani giuste con gli spessori corretti di acquastop o gelshield o altro come: Nubian, Pesle, jotun.
Prima arrivi alla VTR sana, prima comincia ad asciugarsi dacci giù questo week e prova i vari metodi vedi quale rende mglio.
Visto che è una lancia relativamente piccola hai preso in considerazione di ribaltarla o appoggiarla su un fianco? diventerebbe un gioco da ragazzi e fatica pressochè nulla, così potresti usare anche una levigatrice a nastro.
Buon Vento
19-03-2019 02:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.288
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #10
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
qualcuno ha già detto:
lancia,struttura non eccessivamente spinta con spessori non ragguardevoli.

intervento veloce per varo immediato:
apertura e pulizia delle bolle, lavvaggi ripetuti ,stuccatura e tutto il resto

intervento radicale:
ribalti,togli l'avegeto che impedisce la traspirazione,
pulizia delle bolle e asportazione della pelle eventualmente delaminata(succede),lavaggi ripetuti nel tempo con acqua dolce.
copertura alta che circoli aria e non si bagni con la pioggia un tettoia sarebbe il massimo.
in prossimità del varo:
apertura delle bolle per trovare il buono,laminazione e\o stuccatura con poliestere caricato di fibre di vetro(strutturale)
rasatura,cartavetratura dell'opera viva,3 mani di primer epoxy e tutto il resto.
per l'asciugatura meglio,come già detto mettere la barca di fianco in modo che sia ventilate sia all'interno che all'esterno.

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

19-03-2019 10:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SeaMax Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 108
Registrato: Apr 2017 Online
Messaggio: #11
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
x Wally, buona idea quella di capovolgere ma ho un entrobordo da circa 150 kG e non so se lo scafo potrebbe reggere lo sforzo durante il ribaltamento, specialmetne se fatto bruscamente. Che tipo di raschietto stai suggerendo tu per togliere lo stucco ?? Riguardo al gelcoat mi hanno suggerito di rendere le cose più semplici dandolo a spruzzo.

x Andros: si quoto tutto ma sto pensando di aspettare Ottobre e farmi la stagione dando una pulita in acqua alla carena (mi faccio un tuffo). Se comincio adesso ho paura di non finire per giugno, che dici ? E se non si asciuga ??
19-03-2019 17:58
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Wally Offline
Senior utente

Messaggi: 1.786
Registrato: Mar 2018 Online
Messaggio: #12
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
il motore non lo capovolgi mica scuffi? neee!, lo togli! sono 10 bulloni forse, 7 cavi elettrici e 2 tubi del gasolio ed uno dell'acqua mare; serbatoio uguale togli, come togli tutto ciò che cadrà ribaltandola batterie portelle coprigavoni ecc.
Così aprofitti per cambiare gli antivibranti che saranno vetusti forse anche il parastrappi fai un tagliando al motore magari tarando gli iniettori, pulita al riser ecc.
Il raschietto deve essere del tipo a tirare con pomello tipo questo: Bahco Ergo 665
Per il lavoro dipende dalle tue priorità, e le mie sono diverse dalle tue, io salterò felicemente la stagione sperando che con questo tributo entro nelle grazie della divinità dell'osmosi e mi lasci per i prossimi 20anni. A parte gli scherzi ora si và verso il caldo e quindi si asciugheràad aprile che torno a casa la misuro e vediamo dove siamo.Se cominci ad ottobre comunque o la metti al coperto altrimenti all'aperto e ci vorrà sempre il suo tempo per asciugarsi, comunque fintanto che non hai mappato lo scafo con lo skinder perliamo senza dati oggettivi.
19-03-2019 18:58
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.288
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #13
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
(19-03-2019 17:58)SeaMax Ha scritto:  x Wally, buona idea quella di capovolgere ma ho un entrobordo da circa 150 kG e non so se lo scafo potrebbe reggere lo sforzo durante il ribaltamento, specialmetne se fatto bruscamente. Che tipo di raschietto stai suggerendo tu per togliere lo stucco ?? Riguardo al gelcoat mi hanno suggerito di rendere le cose più semplici dandolo a spruzzo.

x Andros: si quoto tutto ma sto pensando di aspettare Ottobre e farmi la stagione dando una pulita in acqua alla carena (mi faccio un tuffo). Se comincio adesso ho paura di non finire per giugno, che dici ? E se non si asciuga ??
mi pareva implicito nella risposta:
temporaneo \rapido
radicale con i tempi dovuti.
a te la scelta.

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

19-03-2019 19:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SeaMax Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 108
Registrato: Apr 2017 Online
Messaggio: #14
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
Riguardo alla sabbiatura, è la via migliore secondo voi oppure procedere con rotorbitale e altrettanto efficace per aprire le bolle di osmosi? Sento tutti parlare di bolle ma quelle sono quelle grandi, io ne ho viste di piccole e minuscole come nelle foto che ho allegato. La sabbiatura forse riuscirebbe ad aprire meglio e permettere al liquido osmotico di defluire. Forse il platorello o il rotorbitale non potrebbero fare lo stesso lavoro. E vero però che una sabbiatura va fatta come si deve ed occorre trovare un bravo professionista con l'amore per il proprio lavoro. Non è facile e quindi, a meno che la sabbiatura non sia decisamente la strada da intraprendere, io sarei orientato a procedere da solo con mezzi più semplici ed alla portata di tutti. Ecco, in tal senso mi farebbe tanto piacere sapere cosa ne pensate. Sabbiatura o no?
20-03-2019 00:48
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SeaMax Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 108
Registrato: Apr 2017 Online
Messaggio: #15
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
Wally, io la vedo meglio a cominciare ad ottobre perché si ha più tempo per fare delle prove di deumidificazione. E vero che lavorando in autunno ed inverno non asciuga ma si possono utilizzare dei trucchi per fare delle asciugatura locali artificiosa usando phon o pistola termica per poi vedere se lo skinder da, seppur temporanea te, dei risultati positivi. Ad esempio si può scartare ed arrivare alla vtr in una zona 20 x 20 cm, poi lavare bene bene magari anche con vapore e poi dopo qualche giorno forzare l'asciugatura con il phon per vedere se lo skinder da l'ok o no.in questo modo si riesce a capire bene come agire attraverso delle prove invece che assumere che asciughera...... potrebbe non accadere per vari motivi legati al procedimento che abbiamo seguito senza prima metterlo alla prova attraverso delle prove. Una volta capito cosa fare attraverso molte prove si può estendere il procedimento a tutto lo scafo con una buona garanzia sul risultato finale. Per questo motivo credo che il tempo sia la cosa più importante da avere perché serve per le prove. Il caldo è ugualmente indispensabile successivamente per asciugare lo scafo una volta preparato per asciugare. Ho parlato di recente con un cantiere per farmi fare il lavoro da loro ma mi sono accorto che loro volevano solo fare il lavoro. Quando gli ho chiesto come avevano la certezza che la carena sarebbe asciugata nonho ottenuto una risposta convincente, "SI FA COSÌ" mi hanno detto ed allora ho capito che quel cantiere mirava solo a sigillarel'attuale umidità presente in carena dentro la stessa. Alla fine ho capito che è uno di quei lavori da non poter far fare ad altri. Il raschietto lo conosco, e' ottimo ed il pomello è molto utile per fare forza.
20-03-2019 01:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SeaMax Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 108
Registrato: Apr 2017 Online
Messaggio: #16
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
Consiglio per un igrometro serio??
20-03-2019 01:25
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Wally Offline
Senior utente

Messaggi: 1.786
Registrato: Mar 2018 Online
Messaggio: #17
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
Io ne conosco 2 lo skinder della Cecchi ed il sovegnign inglese originale, se cerchi nelle discussioni ne trovi altri, ma la loro accuratezza non saprei, al limite lo usi in relativo misuri un zona asciutta anche di un altra barca e la confronti con le tue e sai dove devi arrivare.
20-03-2019 01:59
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SeaMax Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 108
Registrato: Apr 2017 Online
Messaggio: #18
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
Lo strumento è fondamentale però se fosse possibile pagarlo 100 invece che 500. Io ho fatto l'anno scorso delle prove sulla carena in oggetto con un igrometro costoso di cui non ricordo marca e modello e come dici tu la differenza tra le misure sull'opera viva è quella morta erano enormi. Con un igrometro di poco pregio si dovrebbe rilevare la stessa differenza e mirare, con il trattamento, a far sì che l'umidità nell'opera viva si abbassi al livello di quella nell'opera morta. Dico "mirare" perché non credo che sia un obiettivo possibile e quindi l'approccio relativo ha di per sé questa pecca, cioè l'impossibilità di poter apprezzare in modo esatto di quanto l'umidità dell'opera viva sia al di sopra di quella dell'opera morta condizione questa che nella giusta misura va accettata. Diverso il discorso se invece si possiede un apparato innanzitutto di dichiarata affidabilità ed inoltre con lettore digitale (cioè non con lancetta) in grado di stabilire in modo assoluto (e non relativo) la percentuale di umidità in carena. Li non si scappa e si sa esattamente in quale situazione la nostra carena di trovi. Ho pensato anche che a comprarne uno buono si può far presente a quei cantieri che non c'è l'hanno(gli stessi che poi vorrebbero trattare l'osmosi delle carene) in modo da farsi chiamare per fare delle misurazioni a pagamento.
Una domanda che poi mi viene in mente è la seguente, se la sentina è sporca magari di olio (non umida ma solo sporca) questo può avere un effetto sulle misurazioni? Metallo? Non ho capito bene su quale principio si basi il funzionamento di questi igrometri ma per esempio funzionassero ad induzione è chiaro che qualunque conduttore oltre all'umidità che cerchiamo di individuare, sarebbe in grado di falsare la misura. Gli igrometri con puntali credo che funzionino su base ohmica ovvero misurino la resistenza del campione di vtr e dovrebbero essere immuni a questo tipo di problema anche se poi di sicuro introducono incertezza a causa dell'aleatorieta del contatto da puntale. Non saprei ma certo che se un buon igrometro da legna a 100 euro va bene allora è inutile cercarne altri più blasonati dei quali non è chiaro il principio di funzionamento.
20-03-2019 10:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Wally Offline
Senior utente

Messaggi: 1.786
Registrato: Mar 2018 Online
Messaggio: #19
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
Se cerchi Sovereign in rete ci sono tutte le risposte che cerchi, se cerchi nelle discussioni ricordo di averne lette, quello da legna non funziona inoltre i puntali devono penetrare, deve essere a saponetta. Lo trumento è sensibile ai metalli in genere quindi se lo vai a passare in qualche punto in cui è annegato metallo potrebbe darti delle false indicazioni, così i cavi elettrici. dicono, ma non l'ho sperimentato che anche l'acqua in sentina porti ad errate indicazioni. lancetta o display sullo strumento per mè non cambia, ma preferisco l'ago.
Dalle tue parti non c'è nessun negozio di vernici nautiche che lo presti o noleggi?.
20-03-2019 10:51
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SeaMax Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 108
Registrato: Apr 2017 Online
Messaggio: #20
RE: Trattamento carena VTR 6,5 m
Aspetta.... perché un negozio di vernici? Si ne conosco uno ma non ho provato a chiedere. Grazie del consiglio
20-03-2019 11:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Trabattello per carena bobspiderman 19 563 24-11-2020 17:35
Ultimo messaggio: bullo
  pulire la carena in subacquea bistag 44 26.118 29-10-2020 18:03
Ultimo messaggio: kavokcinque
  Consiglio per far carena in autonomia. kavokcinque 56 2.534 10-10-2020 15:33
Ultimo messaggio: Kano
  Carena con coppercoat histriavela 2 311 23-07-2020 10:20
Ultimo messaggio: clavy
  Pulisci Carena Scrubbis frankcilo 66 17.789 11-07-2020 19:58
Ultimo messaggio: Vitto
  Opzioni manutenzione carena. crafter 7 771 20-05-2020 16:15
Ultimo messaggio: crafter
  riduzione spazio tra pala timone e carena Alfonso69 10 661 22-01-2020 06:32
Ultimo messaggio: Alfonso69
  Rivestimento epossidico carena. Lupicante 4 812 08-05-2019 15:55
Ultimo messaggio: ciro_ma_non_ferrara
  carena con sub a riva di traiano mao 8 851 11-04-2019 07:09
Ultimo messaggio: Trixarc
  trattamento osmosi con pialla elettrica corto-armitage 39 7.433 22-03-2019 10:34
Ultimo messaggio: corto-armitage

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)