Rispondi 
Dubbio su carica batterie AGM
Autore Messaggio
Luciano53 Offline
Tutor AdV

Messaggi: 14.387
Registrato: Jan 2014 Online
Messaggio: #21
RE: Dubbio su carica batterie AGM
Vediamo se il guru Iansolo vuole aggiungere qualcosa circa le tue osservazioni e allo scambio di opinioni.
Comunque a parità di qualità mi sembra che una AGM costi almeno il doppio di una acido libero.
21-03-2019 15:46
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Beppe222 Offline
Vecio AdV

Messaggi: 7.501
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #22
RE: Dubbio su carica batterie AGM
(21-03-2019 15:08)Luciano53 Ha scritto:  Io sono un profano di elettronica e chimica, ma spero di capire ciò che leggo.
Spero che intervenga Iansolo ma credo di aver intuito che qualsiasi batteria, acido libero o AGM, emetta idrogeno durante la ricarica e che qualsiasi tipo di accumulatore abbia apposite valvole di sfiato.
Cambia solo lo stato del composto che collega le piastre.
Da fuoriuscite patologiche di altra natura, dovute a corto o errata ricarica, non si salva nessuna batteria.
Le batterie ad acido libero hanno le celle collegate direttamente in atmosfera (tappo forato o tubicino di sfiato) per cui tutto il gas prodotto in fase di ricarica viene espulso all'esterno.
È per questo che necessitano di controlli e rabbocchi periodici al fine di ripristinare il livello dell'elettrolito, aggiungendo nuova acqua in sostituzione di quella persa per gassificazione.

Batterie al GEL e batterie AGM sono con tecnologia VRLA ovvero gli elementi sono pressurizzati tramite una valvola che impedisce la fuoriuscita di gas.
La valvola è tarata per aprirsi ad una pressione determinata in modo da non permettere lo scoppio della batteria.

I gas prodotti in fase di carica vengono trattenuti all'interno della cella, e si ricombinano formando nuovamente acqua.
È per questo che questo tipo di batteria non necessita manutenzione.
Per il modo in cui lavorano sono conosciute anche come "batterie a ricombinazione".

Queste batterie se sovraccaricate tendono a gonfiarsi a causa dell'alta pressione interna.
Una volta deformate non resta altro da fare che buttarle.
21-03-2019 16:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
palla5000 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 183
Registrato: Mar 2016 Online
Messaggio: #23
RE: Dubbio su carica batterie AGM
Nel frattempo ho scattato qualche foto al caricabatterie (anno di costruzione 1990!!!) Purtroppo non ho trovato specifiche tecniche.
L'unica che ho è che con la batteria in carica la tensione ai poli misurata era di 15,4V.


Allegati Anteprime
           
21-03-2019 16:23
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.061
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #24
RE: Dubbio su carica batterie AGM
@Beppe222, forse non e' molto noto ma vi sono anche batterie "flooded" (ad acido libero) in realizzazione VRLA, non e' una costruzione solo delle batterie GEL o AGM, nel caso delle "Flooded" e' meno usata semplicemente perche' essendo facile il rabbocco e' molto piu' economico costruirle nella versione che conosciamo ed inoltre essendo previste per lavorare in posizione verticale o quasi (un po' piu' di +/-30° nella versione nautica) non hanno stretta necessita' di valvole di tenuta particolari.

Tornando in tema: il caricabatterie della foto e' un prodotto che fu progettato ai tempi in cui la regolazione veniva eseguita per "parzializzazione d'onda" mediante SCR o TRIAC e la tensione media d'uscita era impostata per essere fissa alla tensione di "floating" che per lo specifico prodotto visualizzato risultava essere 13,8V nominali ma in realta' e' una serie di impulsi a 100Hz di tensione piu' alta la cui media risulta essere appunto 13,8V, il fatto che siano impulsi fa' si' che il voltmetro possa essere "ingannato" e indicare una tensione un po' piu' alta. Sostituendo le batterie con tipo AGM sostituirei anche il caricabatterie con un piu' moderno "switching" a regolazione "intelligente" per poter sfruttare le caratteristiche delle nuove batterie che sono (in termini di vita utile attesa) piu' sensibili al ciclo di ricarica che deve restare entro determinati limiti per non deteriorarle sprecandone i vantaggi per i quali si e' speso qualcosa in piu'. Per l'alternatore non farei nulla a meno che esso non sia la principale fonte di ricarica nel qual caso sarebbe sensato il consiglio di Crocchidu' al messaggio #6.
22-03-2019 00:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
palla5000 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 183
Registrato: Mar 2016 Online
Messaggio: #25
RE: Dubbio su carica batterie AGM
Grazie a tutti, in particolare a IanSolo, precisissimo come sempre.

Nel caso decidessi di passare ad AGM + caricabatterie "intelligente" (stavo guardando questo: https://www.nautimarketshop.com/shop/Vic...21020525), ho ancora due domande per i più esperti (di me :-) ):

1. Cambiando le batterie servizi verso AGM, sono obbligato a sostituire anche la batteria motore verso AGM? Questa scelta dipende dal tipo di caricatore e ripartitore oppure è sempre e comunque preferibile avere batterie di una stessa tipologia? Sto pensando anche all'eventualità di un parallelo (forzato da necessità) tra motore e servizi...e forse mi rispondo da solo...

2.Seguendo il consiglio #6 di Crocchidù, questo ripartitore (https://www.nauticaesport.it/ripartitore...oQAvD_BwE) può essere considerato "intelligente" o, nonostante la quasi assenza di caduta di tensione, resta uno "stupido"? Nel caso, potrebbe causare problemi alle AGM?



Grazie ancora
BV
24-03-2019 02:44
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.061
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #26
RE: Dubbio su carica batterie AGM
Le batterie AGM sono anch'esse batterie al piombo, si differenziano solo per una diversa meccanica di assemblaggio (talora anche per un contenuto di Calcio un po' piu' alto negli elettrodi per ridurre l'aemissione di gas ma anche altri tipi sono cosi'), le tensioni di ricarica sono quindi compatibili e paralleli temporanei con altri tipi non sono dannosi. Un migliore tipo di caricatore permette "solo" (e non e' poco!) di sfruttare meglio la capacita' delle batterie.
L'indicazione di Crocchidu' e' per un "caricatore/regolatore" intelligente che opera come quello da rete, visto il costo di tale tipo di apparecchio viene ad avere senso se si usa frequentemente la carica da alternatore o se si e' un perfezionista che vuole solo il meglio.
24-03-2019 11:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Nicolaolbia Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 13
Registrato: Jan 2020 Online
Messaggio: #27
RE: Dubbio su carica batterie AGM
@IanSolo
carissimo, trovo interessante la discussione, e vorrei dare il mio contributo e chiedervi consiglio. Andando pochissimo a motore (quindi non ricarico i servizi da alternatore), e volendo invece sfruttare le batterie servizi, che sono due in parallelo da 100 ah l'una AGM Nuove (per cui 200 ah)in rada, le devo necessariamente caricare in banchina prima di uscire. una terza identica, ma separata da energia al motore. che tipo di carica batterie intelligente mi sapresti consigliare, che lavora solo sul banco servizi da banchina? non vorrei mettere ripartitori per il momento ma vedere come mi trovo così.
grazie in anticipo.
nicola

(22-03-2019 00:02)IanSolo Ha scritto:  @Beppe222, forse non e' molto noto ma vi sono anche batterie "flooded" (ad acido libero) in realizzazione VRLA, non e' una costruzione solo delle batterie GEL o AGM, nel caso delle "Flooded" e' meno usata semplicemente perche' essendo facile il rabbocco e' molto piu' economico costruirle nella versione che conosciamo ed inoltre essendo previste per lavorare in posizione verticale o quasi (un po' piu' di +/-30° nella versione nautica) non hanno stretta necessita' di valvole di tenuta particolari.

Tornando in tema: il caricabatterie della foto e' un prodotto che fu progettato ai tempi in cui la regolazione veniva eseguita per "parzializzazione d'onda" mediante SCR o TRIAC e la tensione media d'uscita era impostata per essere fissa alla tensione di "floating" che per lo specifico prodotto visualizzato risultava essere 13,8V nominali ma in realta' e' una serie di impulsi a 100Hz di tensione piu' alta la cui media risulta essere appunto 13,8V, il fatto che siano impulsi fa' si' che il voltmetro possa essere "ingannato" e indicare una tensione un po' piu' alta. Sostituendo le batterie con tipo AGM sostituirei anche il caricabatterie con un piu' moderno "switching" a regolazione "intelligente" per poter sfruttare le caratteristiche delle nuove batterie che sono (in termini di vita utile attesa) piu' sensibili al ciclo di ricarica che deve restare entro determinati limiti per non deteriorarle sprecandone i vantaggi per i quali si e' speso qualcosa in piu'. Per l'alternatore non farei nulla a meno che esso non sia la principale fonte di ricarica nel qual caso sarebbe sensato il consiglio di Crocchidu' al messaggio #6.
29-04-2020 19:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.061
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #28
RE: Dubbio su carica batterie AGM
Un qualunque caricabatterie moderno di medio prezzo va' bene, nelle caratteristiche deve avere la carica a piu' cicli e la possibilita' di impostare il tipo di batteria, come corrente erogata deve stare (in Ampere) fra l'ideale (un po' lento) di 1/10 e il piu' veloce (ma riduce del 10-15% circa la vita delle batterie) di 1/5 della capacita' nominale del banco da ricaricare: in pratica immaginando una capacita' di 100Ah il caricatore deve erogare fra un ideale di 100/10=10Ampere e un massimo di 100/5=20Ampere. Tutto qui.
30-04-2020 11:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Devo sbarcare le batterie, come agire! garbino13 13 411 11-09-2020 08:28
Ultimo messaggio: garbino13
  Batterie LiFePo kia ora 52 3.856 08-09-2020 16:19
Ultimo messaggio: Resolution
  Ripartitore di carica 2 uscire br1 5 269 15-08-2020 08:00
Ultimo messaggio: Ondorfina
  Batterie e carica a motore edramon 8 327 14-08-2020 14:55
Ultimo messaggio: giulianotofani
  Batterie IanSolo 647 170.453 06-08-2020 22:13
Ultimo messaggio: pepe1395
  Ripartitore di carica 2 uscire br1 0 91 05-08-2020 19:59
Ultimo messaggio: br1
  Dimensionamento pannelli e banco batterie servizi per un 40 ft kavokcinque 7 387 22-07-2020 00:19
Ultimo messaggio: ciro_ma_non_ferrara
  Dispositivo di controllo batterie Victron BMV - 602S Anxur 1 148 19-07-2020 13:39
Ultimo messaggio: pepe1395
  Impianto batterie Bavaria 32 stepix 28 1.158 14-07-2020 15:49
Ultimo messaggio: stepix
  Raddoppio batterie servizi asimov 2 229 29-06-2020 12:23
Ultimo messaggio: Dato

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)