Rispondi 
graffi sul gelcoat
Autore Messaggio
mareariete Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 7
Registrato: Apr 2011 Online
Messaggio: #1
graffi sul gelcoat
come trattare dei graffi al gel coat sull'opera morta? Io ho una barca di 10 mt del '77 che mi sconsigliano di lucidare con polish abrasivi. Forse posso dare solo una cera e lucidare con una rotorbitale?
09-04-2019 17:46
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giulianotofani Offline
Senior utente

Messaggi: 1.919
Registrato: Nov 2010 Online
Messaggio: #2
RE: graffi sul gelcoat
un gelcoat di 40 anni ha la superficie ormai porosa e indebolita quindi sicuramente se lucidi con abrasivo molto granuloso porti via abbastanza materiale. purtroppo andrebbe visto comunque puoi provare a fare una prova con un polish intorno ai 600 o 800 di grana, grossi danni non ne fai prova in un angolo o sullo specchio di poppa e vedi come reagisce . Dare la cera dura il tempo che dura e non è che effettui un gran lavoro . ci sono anche dei liquidi a base di nanoparticelle che saturano il gelcoat e rendo la barca un pochino più liscia sono molto costosi alle volte funzionano e durano per un po' meglio della cera. forse però un minimo di abrasivatura col polich la devi fare. Usa orbitale da carrozziere a Lenti giri
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 09-04-2019 18:12 da giulianotofani.)
09-04-2019 18:08
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giulianotofani Offline
Senior utente

Messaggi: 1.919
Registrato: Nov 2010 Online
Messaggio: #3
RE: graffi sul gelcoat
Come disse Anna Magnani a uno che gli chiedeva come mai non si levava le rughe, rispose ci ho messo 60 anni a fare questa faccia con questa espressione e tu me la vuoi distruggere !! Qualche graffio ci vuole !!!
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 09-04-2019 18:16 da giulianotofani.)
09-04-2019 18:16
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mareariete Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 7
Registrato: Apr 2011 Online
Messaggio: #4
RE: graffi sul gelcoat
(09-04-2019 18:08)giulianotofani Ha scritto:  un gelcoat di 40 anni ha la superficie ormai porosa e indebolita quindi sicuramente se lucidi con abrasivo molto granuloso porti via abbastanza materiale. purtroppo andrebbe visto comunque puoi provare a fare una prova con un polish intorno ai 600 o 800 di grana, grossi danni non ne fai prova in un angolo o sullo specchio di poppa e vedi come reagisce . Dare la cera dura il tempo che dura e non è che effettui un gran lavoro . ci sono anche dei liquidi a base di nanoparticelle che saturano il gelcoat e rendo la barca un pochino più liscia sono molto costosi alle volte funzionano e durano per un po' meglio della cera. forse però un minimo di abrasivatura col polich la devi fare. Usa orbitale da carrozziere a Lenti giri
se ho capito bene: dovrei usare una lucidatrice da carrozziere con polish 600-800. Questo ravviva il colore che si è ingiallito (ammesso che ci sia ancora del gelcoat da abrasivare) ma poi per mantenere il colore e non dover rifare tutto di nuovo dopo un anno?
09-04-2019 19:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giulianotofani Offline
Senior utente

Messaggi: 1.919
Registrato: Nov 2010 Online
Messaggio: #5
RE: graffi sul gelcoat
Se asporti lo strato vecchio, un po' migliora e tale
resta per un po, magari lo proteggi con una cera. Tuttavia la pelle esterna lucida ormai è diventata porosa e quindi reggerà meno lo sporco . Vedi progredendo come va il lavoro. Io uso sulla mia pasta da carrozziere normalissima, ogni tre anni ripasso leggero, perché si riopacizza veloce, e in qualche punto comincia ad apparire lo scuro della resinatura. Cerco di toccare il meno che posso e mi accontento... In alcune zone ho anche usato certa abrasivs ad acqua da 450 poi pasta abrasiva, ma devi avere un po' di esperienza per non fare danni. Puoi anche intervenire con prodotti tipo stain remover starbrite, o altri sempre per trattamenti gelcoat che fino poi acidi blandi. Tutyo con cautela, tanto riportarla al suo stato originale è impossibile
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 09-04-2019 23:06 da giulianotofani.)
09-04-2019 23:00
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giulianotofani Offline
Senior utente

Messaggi: 1.919
Registrato: Nov 2010 Online
Messaggio: #6
RE: graffi sul gelcoat
Poi c'è un filmato sul fiberglass cleaner di Cecchi, cerca il filmato YouTube così ti fai un idea alternativa
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 09-04-2019 23:10 da giulianotofani.)
09-04-2019 23:09
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mareariete Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 7
Registrato: Apr 2011 Online
Messaggio: #7
RE: graffi sul gelcoat
(09-04-2019 23:09)giulianotofani Ha scritto:  Poi c'è un filmato sul fiberglass cleaner di Cecchi, cerca il filmato YouTube così ti fai un idea alternativa

per la lucidatura ho capito; ma per i graffi che ho fatto strisciando una banchina con gusci di ostriche?
10-04-2019 08:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giulianotofani Offline
Senior utente

Messaggi: 1.919
Registrato: Nov 2010 Online
Messaggio: #8
RE: graffi sul gelcoat
I graffi se li stucchi anche usando un gelcoat per ripararli, difficilmente li puoi mascherare perché è quasi impossibile riottenere lo stesso bianco.
10-04-2019 09:51
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.287
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #9
RE: graffi sul gelcoat
(10-04-2019 08:55)mareariete Ha scritto:  per la lucidatura ho capito; ma per i graffi che ho fatto strisciando una banchina con gusci di ostriche?
non c'è altro che livellarli con tampone e carta 320 e lucidare.
lascia stare la 600 che non arrivi mai.

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

10-04-2019 10:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mareariete Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 7
Registrato: Apr 2011 Online
Messaggio: #10
RE: graffi sul gelcoat
Grazie a tutti. Vi farò sapere quando avrò fatto il lavoro. farò una foto prima e dopo in modo da documentare i miei risultati.
10-04-2019 17:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lupo planante Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.302
Registrato: Nov 2007 Online
Messaggio: #11
RE: graffi sul gelcoat
Se passi con l'unghia sul graffio in modo leggero nel senso trasversale e senti che l'unghia si ferma in prossimità del graffio, vuol dire che non è solo "sporco" (che tu leggi come graffio) ma è uno sfriso di alcuni micron e il gelcoat è stato intaccato. Come toglierli... prendi una carta abrasiva... non grossa (diciamo 320)... comincia a carteggiare leggero fino a quando non vedi che il graffio (che carteggiando si riempie di polvere per cui lo vedi),sparisce (non vedi piu nulla se non una zona opaca. A quel punto passi ad una 800... poi 1000. A quel punto ti armi di flessibile, pasta abrasiva fine e poi Polish
12-04-2019 18:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.287
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #12
RE: graffi sul gelcoat
lupo
che ci fai con il 1000?già con il 320 puoi lucidare.

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

13-04-2019 10:44
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lupo planante Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.302
Registrato: Nov 2007 Online
Messaggio: #13
RE: graffi sul gelcoat
(13-04-2019 10:44)andros Ha scritto:  lupo
che ci fai con il 1000?già con il 320 puoi lucidare.

Andros
La 320 la si usa x carteggiare fondo poliuretanico x poi applicare successive mani di vernice opaca o lucida.
X lucidare (inteso spazzolare) , inteso usare flessibile con lama ritorta o spugna rosa, si usano carte che vanno dalla 800 alla 1500 (13micron di sfriso).
13-04-2019 15:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.287
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #14
RE: graffi sul gelcoat
(13-04-2019 15:20)lupo planante Ha scritto:  Andros
La 320 la si usa x carteggiare fondo poliuretanico x poi applicare successive mani di vernice opaca o lucida.
X lucidare (inteso spazzolare) , inteso usare flessibile con lama ritorta o spugna rosa, si usano carte che vanno dalla 800 alla 1500 (13micron di sfriso).
io assiema ad altri siamo andati al "corso" tenuto da Giorgio anni fa.
tra l'altro prorio di questo si è anche parlato con prova sul campo.
e quello che ho detto e sostengo è prorio quello che è emerso quel giorno.
nè più nè meno.
poi ognuno fa come meglio crede.

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

13-04-2019 21:33
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lupo planante Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.302
Registrato: Nov 2007 Online
Messaggio: #15
RE: graffi sul gelcoat
Andros caro, Giorgione l'ho conoscito abbastanza bene, avevo la barca a Bellano, sono un lagheè QUASI come lui, i corsi "resina e vernici" erano orfanizzarti dai fratelli Rossi a Cisano Bergamasco. Io nel mio piccolo organizzavo la mangiata di Reale d'Asina del post corso, a 2 km dal cantierino, praticamente a casa mia.

Quando Giorgio diceva che si può lucidare con la 320 intendeva che la grana 320 è gia da considerare "fine" . Diciamo che con la 320 si tolgono facilmente ossido e graffi. Sfido chiunque in qualsiasi momento a dimostrarmi che, dopo aver carteggiato con 320, passare flessibile e pokish e tutto torna lucido splendente SENZA vedere segni della carta.
Detto questo, su una barca bianca, se passi la 320 e poi polish, hai la sensazione di averlo lucidato ma se guardi controluce vedrai aloni che altro non sono che i segni dell'orbitale lasvuata dalla carta.
La lucidatura è un susseguirsi di grane sempre piu fini... fino arrivare a pasta e infine polish...il successivo leva gli sfrisi del precedente. Sembra ovvio ma vedo che non lo è. I pianoforti neri (i pianoforti da 200.000 € non sono scafi di 30 dove tutto va bene), che facciamo, dopo aver spruzzato un lucido acrilico, si carteggiano 800/1000/1500/pasta/polish.
Spero di aver chiarito.
Scusa Andros, te lo chiedo in modo gentile, tu sai che lavoro faccio no?

Se volete posso fare un video
14-04-2019 10:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.287
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #16
RE: graffi sul gelcoat
(14-04-2019 10:06)lupo planante Ha scritto:  Andros caro, Giorgione l'ho conoscito abbastanza bene, avevo la barca a Bellano, sono un lagheè QUASI come lui, i corsi "resina e vernici" erano orfanizzarti dai fratelli Rossi a Cisano Bergamasco. Io nel mio piccolo organizzavo la mangiata di Reale d'Asina del post corso, a 2 km dal cantierino, praticamente a casa mia.

Quando Giorgio diceva che si può lucidare con la 320 intendeva che la grana 320 è gia da considerare "fine" . Diciamo che con la 320 si tolgono facilmente ossido e graffi. Sfido chiunque in qualsiasi momento a dimostrarmi che, dopo aver carteggiato con 320, passare flessibile e pokish e tutto torna lucido splendente SENZA vedere segni della carta.
Detto questo, su una barca bianca, se passi la 320 e poi polish, hai la sensazione di averlo lucidato ma se guardi controluce vedrai aloni che altro non sono che i segni dell'orbitale lasvuata dalla carta.
La lucidatura è un susseguirsi di grane sempre piu fini... fino arrivare a pasta e infine polish...il successivo leva gli sfrisi del precedente. Sembra ovvio ma vedo che non lo è. I pianoforti neri (i pianoforti da 200.000 € non sono scafi di 30 dove tutto va bene), che facciamo, dopo aver spruzzato un lucido acrilico, si carteggiano 800/1000/1500/pasta/polish.
Spero di aver chiarito.
Scusa Andros, te lo chiedo in modo gentile, tu sai che lavoro faccio no?

Se volete posso fare un video
caro lupo,è ovvio che quello che dici ha una logica.
ma è altrettanto vero quello che ho visto e fatto io.
il coperchio del salpa ex novo con il metodo che descrivo.
cha ti devo dire?posso arrivare al 400 ma di più mi rifiuto.
poi liberi tutti di passare anche il 1500 il che non guasta ma è lavoro che ritengo superfluo..

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

14-04-2019 10:19
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lupo planante Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.302
Registrato: Nov 2007 Online
Messaggio: #17
RE: graffi sul gelcoat
Ma per carità... c'è perfino chi mette le cipolle nella carbonara
14-04-2019 21:37
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
falanghina Offline
Vecio AdV

Messaggi: 9.771
Registrato: Feb 2015 Online
Messaggio: #18
RE: graffi sul gelcoat
Lucidare è una di quelle cose che si fa in un modo solo, per la quale non dovrebbe esserci nessuna partigianeria, ma che crea più faziosità del calcio.
Le regole per lucidare sono semplici.

Grana si abrasivo tradizionale fino a 800, passare a piramidale per arrivare fino a 1200 (che sembra già lucido).
Poi sisal, cotone, feltro o lana a secondo di quel che si lucida (e relativa paste).

C'è una regola: a volte lucidare troppo crea problemi...la riflettAnza non perdona.

Un carter satinato sembra perfetto: lo lucidi a specchio e non si può guardare; tutti i difetti emergono in modo impietoso e questo accade tanto più la superficie è grande.

Lucidare è uguale per tutto: vernice, acciaio, plexiglass, la plastica della capottina e perfino il vetro.

Se lucidi occorre equilibrio.
Quando lucidi un candeliere, devi usare la tecnica ed i protocolli in modo rigido.
Il candeliere è piccolo, la lucidatura ha funzione protettiva.
Lo stesso vale per un gioiello o un oggetto comunque prezioso.

Se hai una fiancata di una barca e ti metti a lucidare come Dio comanda, probabilmente fai danni: quando hai finito, è facile vedere una superficie tutta ondulata che fa schifo.
Allora, meglio fermarsi ad un livello più grossolano: apparentemente sbarluccica e sembra una cosa bella.

Certo, lo sembra fino a quando non si affianca un Riva, con il suo "cofano" a 11 mani di vernice, passato con trizac grado 5 e rifinito a feltro.
Allora non sembra più un buon lavoro.

In ogni caso, spesso, un pochino di pasta abrasiva toglie un grosso problema senza crearne di maggiori.
La lucidatura è equilibrio.

01-05-2019 09:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
carloborsani Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 42
Registrato: Jan 2021 Online
Messaggio: #19
RE: graffi sul gelcoat
(09-04-2019 18:16)giulianotofani Ha scritto:  Come disse Anna Magnani a uno che gli chiedeva come mai non si levava le rughe, rispose ci ho messo 60 anni a fare questa faccia con questa espressione e tu me la vuoi distruggere !! Qualche graffio ci vuole !!!

Ciao, bellissima citazione.
mi offre lo spunto per presentami. Ho appena preso la mia prima barca. Che emozionoe! E' un comet 860.

Si può prevenire l'invecchiamento dei materiali?
Attenzioni particolari che permettono di rallentare i segni del tempo?
Indizzi che suggeriscono di intervenire prima di curare?
19-02-2021 01:33
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
stravento96 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 712
Registrato: Oct 2008 Online
Messaggio: #20
RE: graffi sul gelcoat
(19-02-2021 01:33)carloborsani Ha scritto:  Ciao, bellissima citazione.
mi offre lo spunto per presentami. Ho appena preso la mia prima barca. Che emozionoe! E' un comet 860.

Si può prevenire l'invecchiamento dei materiali?
Attenzioni particolari che permettono di rallentare i segni del tempo?
Indizzi che suggeriscono di intervenire prima di curare?

Se tieni il gelcoat lucidato e poi incerato riflette la luce e quindi non si deteriora. Se lo lasci senza manutenzione opacizza e diventa poroso. La luce non viene riflessa ma assorbita. Quindi chimicamente si ossida, si degrada e deteriora, l’invecchiamento è accelerato.
Sarai obbligato quindi per riportarlo a condizioni buone a lucidarlo con compound aggressivo per togliere l’ossidazione , quindi conusmerai più gelcoat. E così via.
Il segreto è una manutenzione costante e non lasciare degradare il gelcoat per poi dovere eseguire interventi aggressivi. Lucidare quindi più di frequente ma solo con polish e mantenere ceratura.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 20-02-2021 20:38 da stravento96.)
20-02-2021 20:37
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Resina poliestere su gelcoat Francesco 46 1.863 23-12-2020 19:52
Ultimo messaggio: lordvela
  Effetto del fouling sul GelCoat negli anni? -Dino- 1 299 15-08-2020 18:13
Ultimo messaggio: francidoro
  Pulizia gelcoat da flatting elan 333 2 349 04-07-2020 00:10
Ultimo messaggio: Wally
  Nacra F18 - Il Gelcoat Antres 3 387 09-06-2020 08:06
Ultimo messaggio: gorniele
  colorare il gelcoat mk 22 10.463 06-02-2020 19:10
Ultimo messaggio: beppe1946
  Gelcoat ingiallito ubotte 1 850 26-09-2019 22:29
Ultimo messaggio: lfabio
  Gelcoat a rullo acquafredda 17 1.797 14-09-2019 23:07
Ultimo messaggio: andros
  quale diluente o sgrassante sul gelcoat bettin.nicola 6 1.435 18-04-2019 22:32
Ultimo messaggio: spinner
  lucidatura gelcoat accettabile tunnelrats 10 1.287 27-03-2019 23:47
Ultimo messaggio: mirak
  verniciatura con trasparente antigraffio su gelcoat sbiadito scud 4 1.107 21-08-2018 15:09
Ultimo messaggio: scud

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)