Rispondi 
Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
Autore Messaggio
Wally Offline
Senior utente

Messaggi: 3.289
Registrato: Mar 2018 Online
Messaggio: #1
Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
Un saluto a tutti,
Ho per le mani il trasto randa del mousse 907 prodotto dalla barbarossa, inquanto le ruote del carrello sono diventate quadrate e le pulegge sgretolate e quindi ho deciso di metterci mano, le ruote del carrello le sostituiró ed ho deciso di usare dei cuscinetti inox, come su carrelli della Pfeiffer, poi lo rimonterò con viti passanti non mordenti come già suggerito, i miei dubbi rimangono sui rinvii del carrello per la traslazione se basta il 2:1 di serie o meglio un 3:1?, poi le cime di manovra meglio strozzate ai lati della rotaia o sul carrello? Ed in fine guardando i vari Mousse nelle vicinanze hanno tutti un paranco 4:1 non è poco? Meglio un 6:1 o è troppo lento? Dove si possono acquistare i prodotti Pfeiffer in italia? li trovo solo su SVB e non tutto ciò che vorrei. Grazie dei suggerimenti
14-03-2020 10:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
nape Offline
Senior utente

Messaggi: 1.384
Registrato: Aug 2016 Online
Messaggio: #2
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
Paranco di trasto farei almeno 3:1, soprattutto se non sei a fine boma. Il trasto è una manovra abbastanza corta e, storicamente, abbastanza dura. Per gli strozzi dipende da dov’è che ti trovi meglio a tirare.
Per la scotta di una randa di quindici-venti metri quadri un 6:1 è tanto, io lo ho così (per 35mq.) e direi che la manovra non è lenta ma obbliga ad avere un chilometro di scotta in giro per il pozzetto. Scomodo.

"Hell, you're not a real maxi owner yet, you're still on your first keel"
15-03-2020 10:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Franc Offline
Senior utente

Messaggi: 2.959
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #3
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
Esistono anche paranchi a doppia riduzione.
Circa i cuscinetti sul carrello del tasto io ci farei un pensiero sul far lavoare acciaio su alluminio di vecchia generazione penso che, nel tempo, creino dei solchi. Smiley57

Francesco
15-03-2020 10:33
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Wally Offline
Senior utente

Messaggi: 3.289
Registrato: Mar 2018 Online
Messaggio: #4
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
Si, tutto vero, partendo dal paranco tenere il 4:1 ed aggiungerci un 2:1, che lo farebbe diventare 8:1 all'occorrenza, oppure altra possibilità vista su SVB, ma vecchia come idea il paranco a due scotte tirandole assieme hai un 2 o 3 :1 se ne cazzi 1 sola hai il corrispettivo doppio. Che penso era quello intendeva Franc. Per quanto riguarda i cuscinetti del carrello potrei se trovo un officina che lo faccia creare la sede per un terzo cuscinetto per lato. Comunque si appoggiano per uno spessore di 7 mm, almeno non strisciano come le boccole ora. Per le cimette di manovra non riesco a decidermi se le ho alle estremità sai di averle sempre lì e forse si ha un intralcio in più, ai lati
Se le metto al carrello per fare il 3:1 devo avere un bozzello doppio che
Che potrebbe (da verific.) intralciare il movimento del paranco, e cimette e scotta randa fondalmente nella tasca in basso tra le panche all'ingresso che forse creano groviglio lì. 91
15-03-2020 13:24
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
nape Offline
Senior utente

Messaggi: 1.384
Registrato: Aug 2016 Online
Messaggio: #5
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
Il paranco randa è davvero molto soggettivo, a mio vedere la prima soluzione andrebbe anche, ma col paranco di fino in pozzetto, giù dal carrello. Per la seconda devi avere mani come pale o diametro scotta piccolo, la tedesca la vedo solo su rande grandi, che comunque non muoveresti a mano.
Gil strozzatori del trasto, con l’eccezione del windward-leeward di harken non li vorrei al carrello per non vedere gente trafficare lì attorno con le mani se dovesse scivolare dalle dita qualcosa.

"Hell, you're not a real maxi owner yet, you're still on your first keel"
16-03-2020 01:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Wally Offline
Senior utente

Messaggi: 3.289
Registrato: Mar 2018 Online
Messaggio: #6
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
Giuste osservazioni, quindi trasto 3:1 con strozzatori ai lati, da studiare se trovo il modo da fare gli strozza orientabili altrimenti li metto orizzontali. Paranco terrò al momento il 4:1 e forse all'occorenza con 2 semplici bozelli a posso far diventare 8:1.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 16-03-2020 09:20 da Wally.)
16-03-2020 09:18
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Franc Offline
Senior utente

Messaggi: 2.959
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #7
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
Volevo star zitto ma non ci riesco (anche perché mi dispiacerebbe che po si rompesse) e, in merito ai cuscinetti del carrello trasto, dico la mia ovvero quello che, a su tempo, feci sul mio ex Mousse 907 con albero mangiato. Preciso che il trasto era del tip ad X. Intanto non lo manometterei con un terzo punto di scorrimento per la difficoltà di farli avorare esattamente assieme e non indebolirlo poi, ho semplicemente riboccolato i perni originali in alluminio del carrello con una piccola boccole di bronzo montate a pressione e su queste ho fatto 4 boccole in torlon.
I rinvii di regolazione carrello erano a 2vie rinviati in verticale con strozzatori a ganascia (muniti di archetto) sul poggia schiena e i cavi di manovra erano uno verde e uno rosso uniti fra loro. Però onestamente ricordo che, se si sbagliava il tempo di manovra in virata finché la randa non portava, poi era un pò duro da portare sopravvento ma non per le boccole bensì per la poca riduzione di paranco!

Francesco
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 16-03-2020 09:39 da Franc.)
16-03-2020 09:38
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Wally Offline
Senior utente

Messaggi: 3.289
Registrato: Mar 2018 Online
Messaggio: #8
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
Per il 3° punto hai ragione!, dormendoci sopra mi sono ricordato che il trasto montato diventa concavo quindi la situazione peggiorerebbe, per le rotelle a Ts dall'unico spacciatore di cuscinetti, solo su ordinazione e 1m di barra, altrimenti devo arrivare ad udine. Credo che con 1m le potrei fare per tutti mousse ancora in acqua. Per questo avevo deciso per i cuscinetti soluzione adottata anche da Pfaiffer. Un accorgimento banale che mi é venuto in mente é, di non lasciare il boma bloccato al trasto tramite la scotta ma di fargli una ritenuta a V rovesciata in varea e bloccare con l'amantiglio.
Di fatto l'archetto del carrello in 40 anni, dove s'incoccia il paranco per il ciondolare all'ormeggio si é consumato di 2 mm da 6 a 4mm!.
Franc per curiosità ti ricordi se il tuo trasto era montato con viti parker o passanti con dado?.
16-03-2020 10:46
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Franc Offline
Senior utente

Messaggi: 2.959
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #9
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
Mi dispiace no, non ricordo anche perchè, come accennato, ho fatto un intervento diverso.

Francesco
16-03-2020 11:29
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Wally Offline
Senior utente

Messaggi: 3.289
Registrato: Mar 2018 Online
Messaggio: #10
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
ma quale carico trasversale viene applicato al carrello della randa? e quindi alle cimette/strozzatori/puleggie,
18-03-2020 10:38
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Franc Offline
Senior utente

Messaggi: 2.959
Registrato: Sep 2010 Online
Messaggio: #11
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
Bisognerebbe fare qualche calcolo tra max e min con variabili in base ai carichi della scotta randa (vento apparente e superficie velica che già si trovano in rete) e inclinazione della stessa rispetto al trasto sia trasversalmente che longitudinalmente se non è in verticale sul trasto.
Per una barca come la tua (ed ex mia) posso stimare intorno ai 100Kg.
Attendi altri pareri.

Francesco
18-03-2020 12:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.268
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #12
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
4:1 è giusto lo manovri agevolmente con una mano in condizioni normale e con ventone due mani ma con sforzo accettabile.
magari le pulegge un pochino piu grandi.

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 18-03-2020 12:31 da andros.)
18-03-2020 12:30
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.268
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #13
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
intendo due pulegge sul boma e due sul trasto

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

18-03-2020 15:22
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Wally Offline
Senior utente

Messaggi: 3.289
Registrato: Mar 2018 Online
Messaggio: #14
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
Ha senso aggiungere un paranco fine, forse basta anche semplice 2:1?, come si vedono ultimamente, o è piú una moda che necessità?
18-03-2020 22:19
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
nape Offline
Senior utente

Messaggi: 1.384
Registrato: Aug 2016 Online
Messaggio: #15
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
se hai una randa tagliata da Yves Saint Laurent, un albero con tutto il suo rig altrettanto efficiente che permetta il resto delle regolazioni, se vuoi fare le strambate a cannonata e, soprattutto, se sei od aspiri ad essere un cultore delle regolazioni... allora ha un suo senso togliere un giro dal paranco principale e mettergli in coda quello di fino. Altrimenti hai solo un paranco in più che ti mette a rischio le gengive ad ogni cambio di mura; quest’ultimo aspetto a me non piace nulla per cui non lo ho mai voluto.

"Hell, you're not a real maxi owner yet, you're still on your first keel"
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 19-03-2020 01:16 da nape.)
19-03-2020 01:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Wally Offline
Senior utente

Messaggi: 3.289
Registrato: Mar 2018 Online
Messaggio: #16
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
Ho un armo da bancarella,7979
Grazie
19-03-2020 09:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
RMV2605D Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.350
Registrato: Aug 2009 Online
Messaggio: #17
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
(18-03-2020 22:19)Wally Ha scritto:  Ha senso aggiungere un paranco fine, forse basta anche semplice 2:1?, come si vedono ultimamente, o è piú una moda che necessità?

Le vie del paranco dipendono da dove fa dormiente sul boma, da come è fatta la randa, dalla sua grandezza ma sopratutto dall'età del randista.

Avevo un paranco 3:1 6:1 (sei vie con due uscite) poi passato a randa triradiale full-batten col massimo allunamento, dopo i 70 anni ho cambiato il paranco con un 6:1 + fino 3:1 che permette l'ultimo tiro a 18:1.

898989

P.S. Mi accorgo che si parla di un Mousse 907, sono fuori tema, ho un Comet 420.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 19-03-2020 11:20 da RMV2605D.)
19-03-2020 11:16
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 12.947
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #18
RE: Mousse 907 ottimizzazione trasto randa
La randa del mousse è di 17 mq, il genoa 34 mq. con codesta barca ho fatto 3 500x2, 82-83-84, più varie regatine se mi ricordo per cazzare la scotta non ho mai avuto problemi, gli unici problemi erano l'albero, un palo Canclini che anche usando lo stralletto non si riusciva ad imbananarlo a dovere.
Il paranchetto di fino invece è indispensabile sul comet 12 menzionato da RMV dove la randa era di 32 mq.
Scarellare sopra vento serve con poco vento, se si vuole aprire la randa con vento senza svergolare si può lasciare il punto di scotta al centro e cazzare il vang.
Conclusione sul mousse non serve il paranco del trasto randa.-
19-03-2020 13:06
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Nuove drizze per il Mousse Wally 21 670 30-05-2022 13:54
Ultimo messaggio: Wally
  ottimizzazione PALA E BULBO FIRST 31,7 Freewind1964 12 752 13-05-2022 19:40
Ultimo messaggio: rob
  Strozzatori scotta del carrello trasto randa megalodon 1 262 09-05-2022 23:39
Ultimo messaggio: bullo
  Mousse 907 rinvio cimetta avvolgifiocco in tuga Wally 2 210 25-04-2022 22:29
Ultimo messaggio: Wally
  notizie su carrello trasto randa hiromy2 10 443 22-04-2022 10:14
Ultimo messaggio: Lupicante
  Mousse 907 posizione punto scotta boma Wally 14 360 25-03-2022 12:35
Ultimo messaggio: France WLF Sailing Team
  Mousse 907 aggiungere coppia di carrelli genoa Wally 9 560 06-03-2022 21:12
Ultimo messaggio: Wally
  Spostare trasto randa CUCUDRIL 50 8.368 09-01-2022 15:17
Ultimo messaggio: Francescobissotwo
  trasto randa si o no? infinity 165 15.343 24-11-2021 16:57
Ultimo messaggio: bullo
  Misure gennaker Mousse 907 Wally 16 1.304 08-11-2021 10:40
Ultimo messaggio: Wally

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)