Rispondi 
regolatore di carica " impallato"
Autore Messaggio
bado 62 Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 5
Registrato: Jun 2020 Online
Messaggio: #1
regolatore di carica " impallato"
Buon giorno a tutti,
ho acquistato da pochi mesi un comet 1050 che veniva utilizzato spesso in banchina con allaccio 220, l'impianto quindi è composto da carica batterie 220/12 ripartitore di carica 1bm e 2 bs in parallelo . da qualche settimana ho installato un pannello solare con regolatore dual west.....e dopo una settimana finalmente torno in barca e noto che le batterie sono a 13,1 e 13,2 tt ok regolatore non carica , giornata di sole e utilizzando le varie utenze noto che bs arrivano a 12,7 e il regolatore è fermo non carica. ma staccando il fusibile che sta tra la bs e regolatore per poi ricollegarlo subito , riprende a caricare. questo mi è capitato anche ieri , stacco fusibile e inizia a caricare .
Chiedo se può esserci un problema con il ripartitore e impianto esistente. grazie
13-01-2021 11:58
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Resolution Offline
Amico del Forum

Messaggi: 399
Registrato: Sep 2007 Online
Messaggio: #2
RE: regolatore di carica " impallato"
Bisognerebbe vedere tutti i collegamenti, ma per prima cosa accertati che il regolatore del pannello solare sia collegato direttamente alla batteria servizi, collega prima la batteria poi il pannello.
Poi dici che hai "ripartitore di carica 1bm e 2 bs in parallelo" questo immagino non sia vero e perchè le batterie non devono essere in parallelo.
Tutto ciò perchè sembra che il regolatore sia ingannato dal livello della bm che risulta più carica dell'altra.

Mario
Ex Resolution, ora Albachiara
"benedetti quelli che non hanno niente da dire e ciononostante se ne stan zitti". Karl Valentin, comico tedesco
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-01-2021 15:06 da Resolution.)
13-01-2021 15:04
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.063
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #3
RE: regolatore di carica " impallato"
Visto i diversi incendi a bordo causati dai pannelli lasciati sempre attivi, seppur questi incidenti fortunatamente non siano molto frequenti (ma se succedesse anche una sola volta son dolori), personalmente sono abbastanza contrario appunto a lasciare sempre in carica le batterie. Certo, è vero che c'è l'autoscarica, ma per quanta autoscarica ci possa essere, anche dopo 4 mesi che uno non va in barca le batterie non arriveranno mai ad autoscaricarsi del 50% soglia in cui potrebbero rovinarsi quindi, sempre per me la questione è puramente solo una foglia dietro la quale nascondersi ma, a parte la mia personale opinione che lascia il tempo che trova; tieni presente che i regolatori hanno dei parametri settati o settabili fra cui la soglia minima dei Volts raggiunta la quale ricomincia la carica.
Per esempio alcuni regolatori hanno questa soglia minima settata a 12,5 Volts ed in questo caso significa che quando la batteria è completametne carica il regolatore stacca ma non riparte subito, riparte solo quando la batteria scende sotto quella soglia minima (12,5V).
Questo tipo non sono proprio dei regolarori fra i migliori ma nel caso, staccando il fusibile potresti di fatto aver scollegato il regolatore che si resetta e riparte a caricare nel momento che lo ricolleghi rimettendo il fusibile.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-01-2021 17:28 da orteip.)
13-01-2021 15:29
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Resolution Offline
Amico del Forum

Messaggi: 399
Registrato: Sep 2007 Online
Messaggio: #4
RE: regolatore di carica " impallato"
Questo tipo non sono proprio dei regolarori fra i migliori ma nel caso, staccando il fusibile potresti di fatto aver scollegato il regolatore che si resetta e riparte a caricare nel momento che lo ricolleghi rimettendo il fusibile.
[/quote]

Come già detto prima si collega la batteria e poi il pannello, questo perchè il regolatore deve settarsi sulla tensione della batteria visto che i più moderni sono costruiti per operare sia a 12 sia a 24V. Penso quindi tu ti riferisca ad un eventuale fusibile pra pannelli e regolatore, mi pare però poco consueto perchè pressocchè inutile.

Mario
Ex Resolution, ora Albachiara
"benedetti quelli che non hanno niente da dire e ciononostante se ne stan zitti". Karl Valentin, comico tedesco
13-01-2021 18:22
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.063
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #5
RE: regolatore di carica " impallato"
(13-01-2021 18:22)Resolution Ha scritto:  Come già detto prima si collega la batteria e poi il pannello, questo perchè il regolatore deve settarsi sulla tensione della batteria visto che i più moderni sono costruiti per operare sia a 12 sia a 24V. Penso quindi tu ti riferisca ad un eventuale fusibile pra pannelli e regolatore, mi pare però poco consueto perchè pressocchè inutile.

Sicuramente ti è sfuggito ma se leggi il primo post della discussione, sicuramente capiresti al volo a quale fusibile (non io) l'amico Bado 62 si riferiva e comunque di certo non ad un fusibile fra pannello e regolatore.

PS - Al di là di questo, ti posso garantire che lasciando i pannelli attaccati al regolatore puoi scollegare questo dalle batterie come e quando vuoi. Quando lo ricolleghi, prima che il regolatore inizi ad erogare la sua carica passano circa 30/40 secondi che servono a lui propiro per settarsi sulla tensione delle batterie ed in questo caso, togliendo il collegamento dalle batterie, i parametri interni si resettano sulle impostazioni di fabbrica.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-01-2021 18:38 da orteip.)
13-01-2021 18:37
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Resolution Offline
Amico del Forum

Messaggi: 399
Registrato: Sep 2007 Online
Messaggio: #6
RE: regolatore di carica " impallato"
PS - Al di là di questo, ti posso garantire che lasciando i pannelli attaccati al regolatore puoi scollegare questo dalle batterie come e quando vuoi. Quando lo ricolleghi, prima che il regolatore inizi ad erogare la sua carica passano circa 30/40 secondi che servono a lui propiro per settarsi sulla tensione delle batterie ed in questo caso, togliendo il collegamento dalle batterie, i parametri interni si resettano sulle impostazioni di fabbrica.
[/quote]

Magari avrai ragione, io comunque leggerei il manuale d'istruzioni del regolatore in questione.

Mario
Ex Resolution, ora Albachiara
"benedetti quelli che non hanno niente da dire e ciononostante se ne stan zitti". Karl Valentin, comico tedesco
14-01-2021 01:44
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.063
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #7
RE: regolatore di carica " impallato"
Caro Resolution,
puoi tranquillamente scollegare il regolatore dalle batterie pur lasciandolo collegato ai pannelli e non succede assolutamente nulla salvo il fatto che, quando ricolleghi e prima il regolatore inizi a lavorare, potrebbe passare qualche decina di secondi che servono al regolatore per settarsi sulla tensione (12 oppure 24 Volts).

Nella mia barca è dal 2011 che per proteggere appunto il regolatore dalla spinta forte dell'alternatore, proprio fra regolatore e batterie ho un bel relè che mi scollega automaticamente quella linea quando accendo il quadro motore. Qui però c'è chi sostiene che serve proteggere il regolatore dall'alternatore e chi no. Personalmente e per le mie competenze abbiamo appurato che, specialmente quando ci sono in gioco alternatori da 150/200 Ampere, nei regolatori di piccola potenza (20/30 Ampere) i loro piccoli diodi non sono molto felici e scaldano un pò quindi, sempre per me, è meglio proteggere ma queste sono due linee di pensiero diverse ed è un altro discorso.
14-01-2021 09:36
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bado 62 Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 5
Registrato: Jun 2020 Online
Messaggio: #8
RE: regolatore di carica " impallato"
per Resolution, la bm è collegata ad alternatore mentre le due bs sono in parallelo, tra loro il parallelatore.
Come dicevo ho notato che le bs sono arrivate fino a 12,7 e il regolatore in stand by, ma nei settaggi dell'app che controlla il regolatore la soglia di allarme è 12,5
prossimo fine settimana faccio scendere a 12,5 e sperare che a quel punto riprenda la carica-
Grazie per gli interventi, vi saprò dire se avrò risolto.
15-01-2021 09:04
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  I ripartitori di carica quanto sono intelligenti? pakovero 23 1.379 10-01-2021 21:35
Ultimo messaggio: the first
  pannelli fotovoltaici e regolatore Epever Resolution 1 206 07-12-2020 20:38
Ultimo messaggio: Resolution
  Scelta regolatore alternatore masa66 6 327 04-12-2020 13:19
Ultimo messaggio: alexflibero
  Carica delle batterie gcaire 10 486 29-11-2020 13:19
Ultimo messaggio: Butler
  Ripartitore di carica pietro_64 2 183 20-11-2020 21:40
Ultimo messaggio: pietro_64
  Batteria servizi non carica Corrado g 18 673 30-09-2020 20:42
Ultimo messaggio: astalavistavela
  Ripartitore di carica 2 uscire br1 5 405 15-08-2020 08:00
Ultimo messaggio: Ondorfina
  Batterie e carica a motore edramon 8 505 14-08-2020 14:55
Ultimo messaggio: giulianotofani
  Ripartitore di carica 2 uscire br1 0 181 05-08-2020 19:59
Ultimo messaggio: br1
  cosa non funziona: pannello, regolatore, batteria? kpotassio 28 1.325 04-08-2020 09:26
Ultimo messaggio: kpotassio

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)