Rispondi 
Ripartitore di carica Cristec
Autore Messaggio
Alfredo56 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 798
Registrato: Aug 2011 Online
Messaggio: #1
Ripartitore di carica Cristec
Buongiorno.
Ho due ripartitori di carica della Cristec che, per sicurezza avendo 12 anni, vorrei sostituire con qualche prodotto più recente.
Quelli che ho trovato non hanno l'attacco per i due cavetti che ho evidenziato in giallo. Devo per forza continuare con i Cristec o c'è qualche prodotto analogo ma di più recente concezione?


Allegati
.jpg  20170903_100434.jpg (Dimensione: 69,07 KB / Download: 103)
.jpg  nav_9947___a_1.jpg (Dimensione: 26,68 KB / Download: 103)

MMSI 247363720
18-09-2021 08:38
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
AndreaB72 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 744
Registrato: Nov 2012 Online
Messaggio: #2
Ripartitore di carica Cristec
Perché pensi che sia necessario cambiarli?
Non sono oggetti soggetti a deterioramento.

Sent from my BTV-DL09 using Tapatalk

La semplicità è la suprema sofististicazione. LdV
18-09-2021 12:23
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Alfredo56 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 798
Registrato: Aug 2011 Online
Messaggio: #3
RE: Ripartitore di carica Cristec
Hai ragione. Funzionano benissimo ma hanno molti anni. Di vita.
È anche per averne uno di rispetto, nel caso che...

MMSI 247363720
18-09-2021 14:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
AndreaB72 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 744
Registrato: Nov 2012 Online
Messaggio: #4
Ripartitore di carica Cristec
Prendi un buon ripartitore a mosfet da tenere di riserva e lascia stare quelli che hai dove sono (Victron, Sterling, ...).
Sono oggetti semplici con elementi a stato solido che non si deteriorano. 12 anni non sono un problema.

Ovviamente, mia "oppinione".

Sent from my SM-G991B using Tapatalk

La semplicità è la suprema sofististicazione. LdV
18-09-2021 14:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Alfredo56 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 798
Registrato: Aug 2011 Online
Messaggio: #5
RE: Ripartitore di carica Cristec
(18-09-2021 14:20)AndreaB72 Ha scritto:  Prendi un buon ripartitore a mosfet da tenere di riserva e lascia stare quelli che hai dove sono (Victron, Sterling, ...).
Sono oggetti semplici con elementi a stato solido che non si deteriorano. 12 anni non sono un problema.
Ovviamente, mia "oppinione".

Sent from my SM-G991B using Tapatalk

Grazie, farò sicuramente come dici anche se mi rimane il dubbio dei due cavetti da collegare che, in alcuni ripartitori, non sono presenti.
Alfredo

MMSI 247363720
19-09-2021 08:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
AndreaB72 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 744
Registrato: Nov 2012 Online
Messaggio: #6
Ripartitore di carica Cristec
Il cristec che hai è già un oggetto avanzato.
È un isolatore a mosfet con una caduta più bassa rispetto ai diodi tradizionali. I due cavetti in più sono la massa e l'eccitazione dell'alternatore. In pratica l'isolatore attiva l'alternatore in base allo stato delle batterie (più o meno).
In quelli normali a diodi (che non hanno dentro elettronica particolare) l'eccitazione dell'alternatore si prende direttamente dalla batteria servizi.
In pratica collegheresti il cavetto rosso direttamente al terminale che va alla batteria e lasceresti quello nero libero.

Sent from my BTV-DL09 using Tapatalk

La semplicità è la suprema sofististicazione. LdV
19-09-2021 09:32
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Alfredo56 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 798
Registrato: Aug 2011 Online
Messaggio: #7
RE: Ripartitore di carica Cristec
(19-09-2021 09:32)AndreaB72 Ha scritto:  Il cristec che hai è già un oggetto avanzato.
È un isolatore a mosfet con una caduta più bassa rispetto ai diodi tradizionali. I due cavetti in più sono la massa e l'eccitazione dell'alternatore. In pratica l'isolatore attiva l'alternatore in base allo stato delle batterie (più o meno).
In quelli normali a diodi (che non hanno dentro elettronica particolare) l'eccitazione dell'alternatore si prende direttamente dalla batteria servizi.
In pratica collegheresti il cavetto rosso direttamente al terminale che va alla batteria e lasceresti quello nero libero.

Sent from my BTV-DL09 using Tapatalk

Caspita sei stato chiarissimo. Dissipati tutti i miei dubbi. Come avrai capito ci capisco poco ma ora mi è tutto più chiaro.
Grazie ancora. Alfredo

MMSI 247363720
19-09-2021 10:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  regolatore di carica pannelli solari rinaldo.mo 3 178 22-01-2022 20:58
Ultimo messaggio: Wally
  regolatore carica fotovoltaico positivo comune su barca con negativo comune santicuti 2 171 06-11-2021 14:35
Ultimo messaggio: maema
  mio motore yanmar 3 GM30Fparte solo con la batteria completamente carica giuseppegasparrini@ 4 298 10-10-2021 13:28
Ultimo messaggio: luca boetti
  Pannello solare e carica batt 220 giovanni 3 337 19-08-2021 19:05
Ultimo messaggio: bludiprua
  Regolatore di carica e ripartitore burrascaforza5 5 502 15-07-2021 01:07
Ultimo messaggio: rob
  Dubbi su montaggio ripartitore di carica [era ripartitore tre uscite servizi] acquanik 6 547 08-05-2021 17:33
Ultimo messaggio: acquanik
  regolatore di carica " impallato" bado 62 13 1.284 03-05-2021 13:30
Ultimo messaggio: bado 62
  Ripartitore di carica maurotss 23 2.077 07-04-2021 22:57
Ultimo messaggio: Resolution
  installazione ripartitore di carica gendar 3 705 26-03-2021 11:03
Ultimo messaggio: mlipizer
  Alternatore valeo e ripartitore mosfet LOKA 19 3.891 24-02-2021 10:35
Ultimo messaggio: rosama

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)