Rispondi 
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Autore Messaggio
mania2 Offline
Senior utente

Messaggi: 2.456
Registrato: Jan 2006 Online
Messaggio: #21
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Citazione:Franzdima ha scritto:
Citazione:stevenit ha scritto:
Prendete un bel motoscafo e sarete felici...

Oppure prendo un optimist per tender e sbarco il Volvo Penta dalla barca, così faccio il velista integralista Big Grin

Dai, perché questo atteggiamento? Non è che sia contrario all'elettrico, però il tender deve essere qualcosa di più di un canotto con un frullatore attaccato dietro.
Già il mio gommoncino del kaiser fatica non poco quando deve prendere a testate delle onde che non farebbero paura neanche ad un pedalò, però in barca ci torna sempre.
L'elettrico, con gli schizzi sulla batteria, magari tenuto al massimo per un bel po' dovendo fare due viaggi, non dà sicurezza.

Poi è ovvio che parlare di 'planata' con un 3cv a chiglia con le stecche fa ridere.
In effetti devo misurare la velocità col gps portatile, credo che faccia 5 nodi al massimo, ad occhio, però non l'ho mai misurato. Percepiti come 46 più o meno Big Grin
...ho scoperto che il mio con fondo piatto a stecche, quando faccio la spesa e riempio il fondo di bustoni, plana molto meglio perchè il peso non gli fa deformare il fondo...Cool se rinasco ne compro uno a carena gonfiabile che vanno una bellezza e pesano ancora poco.
Pero chiederei a stevenit come fai se vai a porto ferraio in rada che per arrivare al paese ci vogliono 15 min... a motore, e al ritorno hai sempre la brezza tesa sul naso...?Wink
01-03-2013 03:41
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Franzdima Offline
Senior utente

Messaggi: 4.724
Registrato: Jan 2011 Online
Messaggio: #22
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Citazione:mania2 ha scritto:
Citazione:Franzdima ha scritto:
Citazione:stevenit ha scritto:
Prendete un bel motoscafo e sarete felici...

Oppure prendo un optimist per tender e sbarco il Volvo Penta dalla barca, così faccio il velista integralista Big Grin

Dai, perché questo atteggiamento? Non è che sia contrario all'elettrico, però il tender deve essere qualcosa di più di un canotto con un frullatore attaccato dietro.
Già il mio gommoncino del kaiser fatica non poco quando deve prendere a testate delle onde che non farebbero paura neanche ad un pedalò, però in barca ci torna sempre.
L'elettrico, con gli schizzi sulla batteria, magari tenuto al massimo per un bel po' dovendo fare due viaggi, non dà sicurezza.

Poi è ovvio che parlare di 'planata' con un 3cv a chiglia con le stecche fa ridere.
In effetti devo misurare la velocità col gps portatile, credo che faccia 5 nodi al massimo, ad occhio, però non l'ho mai misurato. Percepiti come 46 più o meno Big Grin
...ho scoperto che il mio con fondo piatto a stecche, quando faccio la spesa e riempio il fondo di bustoni, plana molto meglio perchè il peso non gli fa deformare il fondo...Cool se rinasco ne compro uno a carena gonfiabile che vanno una bellezza e pesano ancora poco.
Pero chiederei a stevenit come fai se vai a porto ferraio in rada che per arrivare al paese ci vogliono 15 min... a motore, e al ritorno hai sempre la brezza tesa sul naso...?Wink

Infatti pensavo proprio a Porto Azzurro, che è simile.

Io schiaccio la parte senza stecche con le ginocchia, altrimenti si gonfia tipo sacco e frena moltissimo.
Il motore lo blocco dritto e giro spostando il mio peso.

Ci sono quelli che hanno sotto una specie di materassino che dà un minimo di profilo alla carena, pesano praticamente quanto uno a stecche, galleggiano molto meglio e planano subito.
Comunque non serve rinascere per cambiare tender Big GrinBig Grin
01-03-2013 06:30
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
stevenit Offline
Amico del Forum

Messaggi: 732
Registrato: May 2011 Online
Messaggio: #23
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Per spiegare meglio il mio punto di vista entro nel dettaglio della mia idea:

Abbiamo un tender - in vendita - a chiglia rigida da 2,4m ed avevamo un FB 4cv Yamaha già venduto. la scelta è stata dettata dal fatto che il gommone ovunque si posizionava rompeva le scatole e non poco; premetto che 'trainarlo' non rentra nelle nostre idee e neanche appenderlo a poppa, per cui o a prua dove oscurava i nostri oblò o a poppavia dell'albero dove impediva di aprire lo spryhood.

Metterlo in acqua era comunque un impresa, drizza, winch e sperare che non ci sia vento.
Il motore , di 23 kg o giù di li, se non era calmissimo, diventava impossibile calarlo anche perchè la mia compagna non è forte abbastanza e nessuna intenzione di abbruttire la poppa con tubi e paranchi.

Con la canoa quest'anno ci siamo trovati bene: si manovra molto meglio che un canotto con i remi quando c'è vento e mare, non sono però integralista e, anche se fino ad ora non ci è capitato, può essere che un canotto ci venga a servire e allora stiamo cercando un 2T da 2cv (leggero e con facile manutenzione) e un canotto completamente sgonfiabile che pesi poco da 2/3 persone.

Tutto questo panegirico per dire che ogniuno, a secondo dell'uso, sceglie la propria configurazione, ma di certo il motore elettrico lo trovo un pò un azzardo e, è si vero che pesa poco, ma avete visto quanto pesa la batteria? e poi: messa la batteria a bordo, occupa un bel pò di spazio e, giustamente come scrive Franz, è esposta a schizzi e a riscio di finire in acqua.

Fate conto che una batteria appena sufficente per dare sicurezza, pesa non meno di 22kg...

Si può navigare per un giorno, no? E' tutto lì: un giorno dopo l'altro. (cit)

www.iljonathan.com
www.giringiro.altervista.org
01-03-2013 14:59
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mania2 Offline
Senior utente

Messaggi: 2.456
Registrato: Jan 2006 Online
Messaggio: #24
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Citazione:stevenit ha scritto:
Per spiegare meglio il mio punto di vista entro nel dettaglio della mia idea:

Abbiamo un tender - in vendita - a chiglia rigida da 2,4m ed avevamo un FB 4cv Yamaha già venduto. la scelta è stata dettata dal fatto che il gommone ovunque si posizionava rompeva le scatole e non poco; premetto che 'trainarlo' non rentra nelle nostre idee e neanche appenderlo a poppa, per cui o a prua dove oscurava i nostri oblò o a poppavia dell'albero dove impediva di aprire lo spryhood.

Metterlo in acqua era comunque un impresa, drizza, winch e sperare che non ci sia vento.
Il motore , di 23 kg o giù di li, se non era calmissimo, diventava impossibile calarlo anche perchè la mia compagna non è forte abbastanza e nessuna intenzione di abbruttire la poppa con tubi e paranchi.

Con la canoa quest'anno ci siamo trovati bene: si manovra molto meglio che un canotto con i remi quando c'è vento e mare, non sono però integralista e, anche se fino ad ora non ci è capitato, può essere che un canotto ci venga a servire e allora stiamo cercando un 2T da 2cv (leggero e con facile manutenzione) e un canotto completamente sgonfiabile che pesi poco da 2/3 persone.

Tutto questo panegirico per dire che ogniuno, a secondo dell'uso, sceglie la propria configurazione, ma di certo il motore elettrico lo trovo un pò un azzardo e, è si vero che pesa poco, ma avete visto quanto pesa la batteria? e poi: messa la batteria a bordo, occupa un bel pò di spazio e, giustamente come scrive Franz, è esposta a schizzi e a riscio di finire in acqua.

Fate conto che una batteria appena sufficente per dare sicurezza, pesa non meno di 22kg...
vedo che anche tu sei mattiniero...Wink
proprio perchè avevo i tuoi stessi problemi di peso scelsi il 3.3 Cv evinrude 2 tempi che pesa un niente (chissà se lo fanno ancora?) e un gommoncino con fondo a stecche, così li posso movimentare anche da solo. Però con la portaerei che hai sullo spazio non ti credo...Cool
01-03-2013 15:24
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
stevenit Offline
Amico del Forum

Messaggi: 732
Registrato: May 2011 Online
Messaggio: #25
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Credici, non è che non ci stava, ma, a parte coprire gli oblò della cabina di prua, era un TRUMONE non indifferente...se devo guardare il ponte della barca e vederci appollaiato un coso di gomma grigio...Cool

Con la canoa ci siamo trovati molto bene, vediamo quest'anno... forse abbiamo trovato un Thoiatsu 2,5cv... i 4T lo odio: non sò metterci le mani e sono troppo complicati, vuoi mettere un 2T con un bel carburatore come sul mio vecchio Fantic? Cool

Si può navigare per un giorno, no? E' tutto lì: un giorno dopo l'altro. (cit)

www.iljonathan.com
www.giringiro.altervista.org
01-03-2013 16:19
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Franzdima Offline
Senior utente

Messaggi: 4.724
Registrato: Jan 2011 Online
Messaggio: #26
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Citazione:stevenit ha scritto:


Con la canoa quest'anno ci siamo trovati bene: si manovra molto meglio che un canotto con i remi quando c'è vento e mare, non sono però integralista e, anche se fino ad ora non ci è capitato, può essere che un canotto ci venga a servire e allora stiamo cercando un 2T da 2cv (leggero e con facile manutenzione) e un canotto completamente sgonfiabile che pesi poco da 2/3 persone.

Io ho il gommone a stecche da 2,2 metri, si sgonfia totalmente e si arrotola. Nella Volvo lo carico addirittura gonfio, da sgonfio entra nella Smart. Lo riesci a sollevare da solo e se sei in due, anche con una donna, lo sofrzo è minimo. Quelli nuovi col materassino sotto di cui parlavo sopra hanno praticamente lo stesso peso ma navigano molto meglio.
Se vai in tre, il mio affronta le onde con la tattica di un sommergibile ma va Big Grin
Di contro hai comunque un gommone a prua e d'inverno è meglio tenerlo gonfio, giusto diminuendo la pressione.
Il motore due tempi pesa nell'ordine dei 13kg e dà 3,3 cv, io lo lego ad una cima e lo calo nel gommone, poi salgo sul gommone e lo monto, riesci a fare tutto da solo.
Il 2cv pesa lo stesso, c'è pochissima differenza, quindi già che ci sei prendi il 3cv, uno in più fa sempre comodo.
La manutenzione è praticamente inesistente ed i consumi irrisori.
Se devo scendere in spiaggia e sono molto vicino vado a remi, un po' come fai tu con la canoa, con gli scalmi è (quasi) comodo Smile

Poi, come giustamente dici tu, ognuno si organizza come meglio crede.
Io così mi trovo bene, è una giusta via di mezzo tra praticità e funzionalità.
L'elettrico magari tra qualche anno, quando saranno un po' più evoluti.

BV, ai 'motoscafari', agli ecologisti ed ai vogatori integralisti Big Grin
01-03-2013 17:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.028
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #27
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
-------
Tutto questo panegirico per dire che ognuno, a secondo dell'uso, sceglie la propria configurazione, ma di certo il motore elettrico lo trovo un pò un azzardo e, è si vero che pesa poco, ma avete visto quanto pesa la batteria? e poi: messa la batteria a bordo, occupa un bel pò di spazio e, giustamente come scrive Franz, è esposta a schizzi e a rischio di finire in acqua.
Fate conto che una batteria appena sufficente per dare sicurezza, pesa non meno di 22kg...
-------
Certo! e' sempre una questione di cosa si intende fare e di cosa si vuole. Il peso della batteria puo' essere molto contenuto se il percorso da fare non e' molto lungo, io utilizzo una coppia di batterie relativamente piccole (meno di 15Kg) che con la loro maniglia (molte la hanno e ho scelto quel tipo) si maneggiano molto facilmente, in percorsi brevi metto sul tender una sola batteria, due invece se prevedo un percorso lungo dove la seconda mi fa da 'riserva'. Le batterie in uso sono alloggiate su di un'asse in compensato marino posta a poppa del tender e a bordo della barca se ne stanno senza ingombrare in un vano della sentina ciascuna dentro ad una cassettina stagna in plastica dove arrivano pure i cavi per la ricarica.
Gli schizzi d'acqua sulla batteria non sono un problema reale (ne parlo per esperienza pluriennale d'uso e per conoscenza della costruzione di batterie al piombo) perche' le batterie sono realizzate per non consentire la fuoruscita di liquido (se non per prolungato stato in posizione non retta) ed e' reciprocamente pensabile che nemmeno ne consentano l'ingresso, tanto che prima di riporle uso sciacquarle con la doccetta. La sua caduta in acqua provoca problemi di tipo diverso ma dello stesso rilievo di quelli provocati dalla caduta in acqua di un motore a combustione interna o del suo serbatoio. (permettetemi una battuta: ho visto molto di frequente sull'acqua l'iridescenza del velo di olio che si spande da un motore a scoppio per perdita di carburante ma non ho mai visto il velo degli elettroni persi da una batteria...).
Correttamente, come scrivono alcuni, l'uso dei remi per andare a terra (non daremo mica fondo al largo!) magari con un mezzo piu' adatto come la canoa citata e' una soluzione che evita un sacco di problemi, e' piu' lento ma non richiede di trafficare con troppi aggeggi (i remi ci sono sempre sul tender).
Una nota: io non porto mai il tender al traino, lo sgonfio ogni volta prima di salpare, lo ripongo in un gavone e lo rigonfio quando necessario, utilizzo per questo un gonfiatore/sgonfiatore elettrico.

-------
....il 3.3 Cv evinrude 2 tempi che pesa un niente (chissà se lo fanno ancora?)...
-------
Lo fanno ancora : http://www.evinrude.com/en-US/engines/PO...GINES/E3R4 ma non pesa 'un niente', pesa 18,4Kg piu' il carburante.

In pratica si ritorna sempre allo stesso concetto: se basta l'equivalente di una bicicletta con 'pedalata assistita' per ridurre la fatica e' certo che il motore elettrico, correttamente scelto per spinta secondo le dimensioni del tender, e' una scelta assolutamente valida, se invece si desidera fare (moderatamente) lunghi percorsi per gironzolare fra le baiette di un'isola o si vuole essere 'veloci' ovviamente la scelta cade su un propulsore a combustione interna. Un peso non indifferente nelle valutazioni lo ha la manutenzione del propulsore che e' molto diversa nei diversi casi. La discussione quindi non puo' essere generalizzata o estremizzata come qualcuno ha tentato di fare ma, per essere costruttiva, deve portare a evidenziare i parametri che possano divenire criterio di scelta per consentire a ciascuno di dare soluzione idonea al suo specifico problema.


Motore a combustione interna
Vantaggi:
- maggiore potenza
- maggiore autonomia e facilita' a valutarla

Svantaggi:
- scarsa maneggiabilita' a causa del peso concentrato in un unico oggetto ingombrante
- necessita' di combustibile diverso da quello del motore principale della barca
- necessita' di stivare con sicurezza prodotti altamente infiammabili (benzina di scorta)
- necessita' di manutenzione piuttosto complessa
- rumoroso
- odori sgradevoli

Motore elettrico
Vantaggi:
- praticamente nessuna manutenzione
- silenzioso
- inodore
- peso frazionato in parti poco ingombranti
- stivabilita' della parte motrice in un qualsiasi gavone in qualsiasi posizione
- assenza di carburanti diversi e molto infiammabili e della necessita' di stivarli con sicurezza

Svantaggi
- necessita' di tempo e di apparecchiatura per ricarica batterie (possono pero' essere poste in parallelo al banco servizi e ricaricarsi con queste)
- poca spinta nei casi piu' comuni
- moderata autonomia (scarsa se si usano piccole batterie)
- difficolta' per conoscere l'autonomia residua
01-03-2013 18:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Moby Dick Offline
Senior utente

Messaggi: 1.118
Registrato: Jan 2009 Online
Messaggio: #28
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Tender Nautiline m 2,4 (uno schifo, si scolla da tutte le parti) + f.b. Yamaha 2t, 5 hp. Quest'ultimo una bomba, parte al primo colpo, qualche problema risolvibile in navigazione, peso non siglificativo grazie a una gruetta con paranco, lo calo sul tender e lo riporto a bordo anche se sono solo; tanica benzina in acciaio in gavone esterno.
Manutenzione a fine stagione con cambio olio del pide e zinco ogni 2/3 anni, stesso discorso per la girante e per la candeletta, messa in moto in un bidone di acqua dolce fino a esaurimento mescela spruzzando un pò di CRC nell'aspirazione: pronto per la stagione successiva!

Moby Dick
01-03-2013 19:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mania2 Offline
Senior utente

Messaggi: 2.456
Registrato: Jan 2006 Online
Messaggio: #29
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Citazione:IanSolo ha scritto:
-------
-------

-------
....il 3.3 Cv evinrude 2 tempi che pesa un niente (chissà se lo fanno ancora?)...
-------
Lo fanno ancora : http://www.evinrude.com/en-US/engines/PO...GINES/E3R4 ma non pesa 'un niente', pesa 18,4Kg piu' il carburante.
no...il mio pesa 12,3 kg Wink
01-03-2013 20:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.028
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #30
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Allora e' un modello diverso da quello commercializzato oggi perche' sul link indicato c'e' il peso ed e' 18,4Kg (41 libbre)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 01-03-2013 20:16 da IanSolo.)
01-03-2013 20:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
mania2 Offline
Senior utente

Messaggi: 2.456
Registrato: Jan 2006 Online
Messaggio: #31
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Citazione:IanSolo ha scritto:
Allora e' un modello diverso da quello commercializzato oggi perche' sul link indicato c'e' il peso ed e' 18,4Kg (41 libbre)
ha 20 anni ed è a 2T, forse adesso lo fanno 4T
01-03-2013 20:35
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
IanSolo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.028
Registrato: Nov 2008 Online
Messaggio: #32
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
E' probabile visto che danno come combustibile solo benzina e non parlano di percentuale di olio.
01-03-2013 22:27
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
stevenit Offline
Amico del Forum

Messaggi: 732
Registrato: May 2011 Online
Messaggio: #33
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Si è un 4T, i 2T non li fanno più.

Si può navigare per un giorno, no? E' tutto lì: un giorno dopo l'altro. (cit)

www.iljonathan.com
www.giringiro.altervista.org
02-03-2013 15:41
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Carlo Campagnoli Offline
Amico del Forum

Messaggi: 651
Registrato: Apr 2009 Online
Messaggio: #34
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Il mio Mercury 3.3 CV 2T pesa meno di 13 kg con serbatoio pieno e pronto per la partenza.
Manutenzione pressochè nulla, la piccola scocciatura della miscela, ma dopo 2 o 3 strappi, peraltro neppure troppo faticosi, parte sempre.

L'elettrico: o prendi quelli che hanno la batteria integrata, ma costano un botto, o gli altri, alla fine con la scocciatura della batteria a parte, non mi sembrano una gran soluzione.
Poi vivrei nella costante paranoia di scaricare del tutto la batteria.
No, piuttosto i remi!!
Saluti
Carlo
08-03-2013 21:34
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Franzdima Offline
Senior utente

Messaggi: 4.724
Registrato: Jan 2011 Online
Messaggio: #35
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Citazione:Carlo Campagnoli ha scritto:
Il mio Mercury 3.3 CV 2T pesa meno di 13 kg con serbatoio pieno e pronto per la partenza.
Manutenzione pressochè nulla, la piccola scocciatura della miscela, ma dopo 2 o 3 strappi, peraltro neppure troppo faticosi, parte sempre.

L'elettrico: o prendi quelli che hanno la batteria integrata, ma costano un botto, o gli altri, alla fine con la scocciatura della batteria a parte, non mi sembrano una gran soluzione.
Poi vivrei nella costante paranoia di scaricare del tutto la batteria.
No, piuttosto i remi!!
Saluti
Carlo

Confermo, 13kg, ce l'ho anche io e sono andato a guardare proprio perché incuriosito da questa discussione.
Parte sempre, dopo un anno di fermo in due o tre strappi parte.
Poi è un pezzo unico, non devi montare nulla, basta avvitarlo sul supporto motore del tender.
E' un peccato che non più in produzione, era un ottimo compromesso tra manegevolezza e prestazioni.
08-03-2013 21:41
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
N/A Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.394
Registrato: Feb 2010 Online
Messaggio: #36
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
io uso i torqeedo da 3 anni e l'ultimo che ho preso è fantastico travel 1003: http://www.torqeedo.com/uk/electric-outb...o-1-5-tons

lascia perdere chi dice che non sono potenti o che fanno schifo, perchè lo dicono senza averli avuti! non me ne voglia nessuno, ma io ne ho comprati 2 e non lo avrei comprato il secondo. Il primo era meno potente e, non essendo ermetico, richiedeva più attenzione e manutenzione (soffrendo l'umidità). QUesto di ora, invece, è perfetto: ha un'ottima autonomia, gps integrato che ti dice i consumi ed autonomia in tempo reale in base a come stai andando.
Il 1000 w è equiparabile ad un 3 cv, anche se lavorano in maniera diversa, nel senso che gli elettrici sono forse un po' più lenti ma soffrono meno peso e condizioni gravose (provato confrontando con il tender di un amico che aveva un 2 cv e c'era vento e mare). Io lo uso su un tender 270 con chiglia pneumatica a V e anche se ci vai sopra in 4 più 2 bambini, non soffre e cammina a 4 nodi (invece dei 5,5/6 se sei solo)
09-03-2013 00:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Franzdima Offline
Senior utente

Messaggi: 4.724
Registrato: Jan 2011 Online
Messaggio: #37
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Ciao TestaCuore,

i Torqueedo sono gli unici fattibili paragonabili ai piccoli a scoppio, nessuno lo nega.
Noi però parlavamo di quelli a batteria esterna che costano un decimo del tuo, che oggettivamente non sono il massimo se serve un tender un po' potente. Smile

Bv
09-03-2013 00:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
N/A Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.394
Registrato: Feb 2010 Online
Messaggio: #38
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Citazione:Franzdima ha scritto:
Ciao TestaCuore,

i Torqueedo sono gli unici fattibili paragonabili ai piccoli a scoppio, nessuno lo nega.
Noi però parlavamo di quelli a batteria esterna che costano un decimo del tuo, che oggettivamente non sono il massimo se serve un tender un po' potente. Smile

Bv
ah, bhè...pardon, non avevo capito....ma meglio specificare CoolCoolBig GrinBig Grin
quelli, confermo, non servono a nulla!Big Grin
09-03-2013 00:34
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Zerbinati Davide Offline
Vecio AdV

Messaggi: 750
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #39
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Li ho provati un po' tutti...per piacere e lavoro...Torqueedo, se possibile 2 batterie, una di scorta ed una che si usa.
Se serve però un motore ausiliario, per spingere la barca, o altro ho fatto queste proporzioni:
Lunghezza barca 10m-6cv
12-8cv
14-16m sono 15cv
Ora lo scopo è quello di muovere la baca con un po' di mare o fare un tiro poderoso (senza essere nella molta con mezza pinna o ci vuole l'elicottero. Lo sono che i cv non son pochi, ma ho visto anhce nei giramondo che tanti scelgono i vecchi e buoni 2 tempi, perchè pesano poco oppure i remi o la veletta, perchè si salvano dollari.
So che il Fb pesa e quindi o gruetta o rollbar
Gommino? Quicksilver 2.45m, chiglia gonfiabile, ottimi anche quelli a chiglia di alluminio Australiani, poi copiati dai Turch e dai Cinesi (cha fanno la maggior parte dei tenderini sulla piazza), più leggeri di quelli rigidi in vtr, però serve spazio a bordo.
09-03-2013 00:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Franzdima Offline
Senior utente

Messaggi: 4.724
Registrato: Jan 2011 Online
Messaggio: #40
Fuoribordo Elettrico - Quale ?
Citazione:Zerbinati Davide ha scritto:
Gommino? Quicksilver 2.45m, chiglia gonfiabile

Ecco! Quicksilver, è quello che dicevo più sopra ma non ricordavo il nome.
09-03-2013 00:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  ancora su motore elettrico tender Canadese 30 1.453 24-06-2020 19:11
Ultimo messaggio: Canadese
  olio per piede fuoribordo ozeam riccardo250154 14 308 03-06-2020 10:19
Ultimo messaggio: giorgio23570
  Elica MaxProp quale passo? gennarino 20 424 30-05-2020 21:07
Ultimo messaggio: Wally
  Esperienze Fuoribordo GPL / Propano ? daniele.rigliaco 14 724 24-04-2020 00:57
Ultimo messaggio: andream
  Motore entrobordo ausiliario elettrico asimov 2 349 15-04-2020 10:12
Ultimo messaggio: Tucano
  Fuoribordo Ozeam riccardo250154 7 604 29-02-2020 14:27
Ultimo messaggio: marbergami
  Fuoribordo per catamarano phaidon 2 382 27-02-2020 17:32
Ultimo messaggio: Resolution
  fuoribordo su barca a vela di 2800kg cicciobene 24 2.974 13-02-2020 21:02
Ultimo messaggio: nape
  "Bratto" elettrico rob 26 1.484 20-12-2019 10:18
Ultimo messaggio: osef
  Quale tipo di linea asse Nanook 17 3.294 05-12-2019 17:02
Ultimo messaggio: gimbo

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)