Rispondi 
entrobordo elettrico
Autore Messaggio
velista77 Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 48
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #1
entrobordo elettrico
buongiorno a tutti, vengo subito dritto al punto.
Devo motorizzare un comet di 8 metri che montava un Sernagiotto entrobordo da 12,5cv diesel. Visto che questo motore è bloccato, sto seriamente valutando l'opzione di installare un motore entrobordo elettrico.
Le motivazioni principali non sono da ritrovare nel costo del gasolio, bensì nel silenzio che ne ricaverei.

Il motore elettrico schermato per la nautica l'ho trovato: un 15hp 11kw trifase 380v. Il costo si aggira intorno ai 400,00€ nuovo.

Il problema nasce qui però: come lo alimento con le batterie da trazione? Ovvero:
esiste un inverter da 12v a 380v per questo tipo di potenza?
un'altra opzione sarebbe quella di modificare il motore da trifase 380 a monofase 220, riducendo così il 40% della potenza del motore ma ottenendo una via più semplice per alimentarlo con le batterie ( inverter 12v-220v sono più facili da reperire).

A suggellare il tutto pensavo di installare anche un bel pannello fotovoltaico, e una ( passatemi il termine) dinamo sull'asse dell'elica che, mentre navigo a vela, mi ricarica le batterie.

attendo fiducioso il vostro aiuto.
07-12-2013 13:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.286
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #2
entrobordo elettrico
1 Il motore elettrico è un argomento spesso dibattuto.
nella sua semplicità accattivante c'è il problema dell'alimentazione.
se intendi con questo uscire ed entrare dal porto,una batteria capace
ed un pannello adeguato sono sufficenti.

2 per usi prolungati un pannello fotovoltaico è largamente insufficente
pur affiancato da una 'dinamo'.
rischi di avere una barca che serve a caricare le batterie e non a navigare.

ergo nel caso 1 tutto và bene (con motori e batterie accuratamente dimensionati)
nel caso 2 meglio,molto meglio il caro vecchio puzzoso (ora neanche tanto)diesel.


ps:perchè ridurre un trifase a monofase?
e poi 220V? inverter..consumi indotti..mi sembrano complicazioni inutili.
ma in questo campo ci sono esperti competenti che potranno dire.

quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

07-12-2013 15:58
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
robertobaffigo Offline
Senior utente

Messaggi: 1.371
Registrato: Oct 2012 Online
Messaggio: #3
entrobordo elettrico
io sto montando un motore elettrico sulla mia barca, quindi non posso che appoggiare la tua idea...
però attenzione: o hai le idee molto chiare o è meglio che cerchi un 'pacchetto' commerciale bello e pronto, non necessariamente nato per la nautica e quindi molto costoso... vanno bene i motori per muletti che sono alimentati a 48 v.
considera che:
per una serie di ragioni se avevi un diesel da 12,5 cv ti basta un elettrico da 6-8 kw.
il motore da solo serve a poco, devi alimentarlo attraverso un regolatore (se cc) o inverter se ca.
come inverter non intendo quello che trasforma la cc 12 in ca 220, ma un aggeggio ampiamente usato in moltissimi settori industriali che appunto ha una frequenza in uscita regolabile per variare gli rpm motore.
puoi alimentare questi inverter direttamente con le batterie della tensione giusta.
non serve montare una dinamo sull'asse, quasi tutti i sistemi motore/iverter prevedono il recupero di energia in fase di frenatura.
[u]cmq se cerchi su internet c'è una montagna di roba specialmente su siti in inglese...[u]
io ti consiglio un 'sistema' per muletti, costa poco ed è affidabile, devi solo aggiungere una riduzione (tipicamente 3/1)
prevedi un generatore come range extender.

P.S. io ho scelto una strada molto + complicata non chiedermi altro che ti confondo le idee....

bv
07-12-2013 17:08
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
velista77 Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 48
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #4
entrobordo elettrico
ahahahahah ok Smile

io il motore lo uso solo ed esclusivamente per entrare e uscire dai porti e in caso di emergenza. Se non c'è vento...bè...io non ho fretta ;-)

grazie per le risposte molto esaustive. Adesso mi adopero nelle ricerche e vi riaggiorno quanto prima.

buona vento a tutti
08-12-2013 23:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
beppe_rm Online
Senior utente

Messaggi: 1.300
Registrato: Nov 2004 Online
Messaggio: #5
entrobordo elettrico
Citazione:robertobaffigo ha scritto:
io sto montando un motore elettrico sulla mia barca, quindi non posso che appoggiare la tua idea...
però attenzione: o hai le idee molto chiare o è meglio che cerchi un 'pacchetto' commerciale bello e pronto, non necessariamente nato per la nautica e quindi molto costoso... vanno bene i motori per muletti che sono alimentati a 48 v.
considera che:
per una serie di ragioni se avevi un diesel da 12,5 cv ti basta un elettrico da 6-8 kw.
il motore da solo serve a poco, devi alimentarlo attraverso un regolatore (se cc) o inverter se ca.
come inverter non intendo quello che trasforma la cc 12 in ca 220, ma un aggeggio ampiamente usato in moltissimi settori industriali che appunto ha una frequenza in uscita regolabile per variare gli rpm motore.
puoi alimentare questi inverter direttamente con le batterie della tensione giusta.
non serve montare una dinamo sull'asse, quasi tutti i sistemi motore/iverter prevedono il recupero di energia in fase di frenatura.
[u]cmq se cerchi su internet c'è una montagna di roba specialmente su siti in inglese...[u]
io ti consiglio un 'sistema' per muletti, costa poco ed è affidabile, devi solo aggiungere una riduzione (tipicamente 3/1)
prevedi un generatore come range extender.

P.S. io ho scelto una strada molto + complicata non chiedermi altro che ti confondo le idee....

bv

Confondimi le idee roberto, confondimele...
09-12-2013 00:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
robertobaffigo Offline
Senior utente

Messaggi: 1.371
Registrato: Oct 2012 Online
Messaggio: #6
entrobordo elettrico
Citazione:beppe_rm ha scritto:
Citazione:robertobaffigo ha scritto:
io sto montando un motore elettrico sulla mia barca, quindi non posso che appoggiare la tua idea...
però attenzione: o hai le idee molto chiare o è meglio che cerchi un 'pacchetto' commerciale bello e pronto, non necessariamente nato per la nautica e quindi molto costoso... vanno bene i motori per muletti che sono alimentati a 48 v.
considera che:
per una serie di ragioni se avevi un diesel da 12,5 cv ti basta un elettrico da 6-8 kw.
il motore da solo serve a poco, devi alimentarlo attraverso un regolatore (se cc) o inverter se ca.
come inverter non intendo quello che trasforma la cc 12 in ca 220, ma un aggeggio ampiamente usato in moltissimi settori industriali che appunto ha una frequenza in uscita regolabile per variare gli rpm motore.
puoi alimentare questi inverter direttamente con le batterie della tensione giusta.
non serve montare una dinamo sull'asse, quasi tutti i sistemi motore/iverter prevedono il recupero di energia in fase di frenatura.
[u]cmq se cerchi su internet c'è una montagna di roba specialmente su siti in inglese...[u]
io ti consiglio un 'sistema' per muletti, costa poco ed è affidabile, devi solo aggiungere una riduzione (tipicamente 3/1)
prevedi un generatore come range extender.

P.S. io ho scelto una strada molto + complicata non chiedermi altro che ti confondo le idee....

bv

Confondimi le idee roberto, confondimele...

per ora sono solo conti e teoria, quando avrò verificato il funzionamento della baracca aprirò una lunghisssssimaaaaaa discussione in autocostruzioni e restauri...

bv
10-12-2013 00:40
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
albodo Offline
old....

Messaggi: 3.331
Registrato: Apr 2013 Online
Messaggio: #7
entrobordo elettrico
Citazione:Messaggio di velista77
buongiorno a tutti, vengo subito dritto al punto.
Devo motorizzare un comet di 8 metri che montava un Sernagiotto entrobordo da 12,5cv diesel. Visto che questo motore è bloccato, sto seriamente valutando l'opzione di installare un motore entrobordo elettrico.
Le motivazioni principali non sono da ritrovare nel costo del gasolio, bensì nel silenzio che ne ricaverei.

Il motore elettrico schermato per la nautica l'ho trovato: un 15hp 11kw trifase 380v. Il costo si aggira intorno ai 400,00€ nuovo.

Il problema nasce qui però: come lo alimento con le batterie da trazione? Ovvero:
esiste un inverter da 12v a 380v per questo tipo di potenza?
un'altra opzione sarebbe quella di modificare il motore da trifase 380 a monofase 220, riducendo così il 40% della potenza del motore ma ottenendo una via più semplice per alimentarlo con le batterie ( inverter 12v-220v sono più facili da reperire).

A suggellare il tutto pensavo di installare anche un bel pannello fotovoltaico, e una ( passatemi il termine) dinamo sull'asse dell'elica che, mentre navigo a vela, mi ricarica le batterie.

attendo fiducioso il vostro aiuto.

Avevo iniziato a documentarmi e posso dirti che sia nell'automotive che in nautica i motori sono a 24 o 48 V.
Sicuro di cosa stai facendo??

http://www.autoruote4x4.com/it/jaguar_c_...a_4x4.htmlSmile
10-12-2013 00:59
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
velista77 Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 48
Registrato: Jan 2012 Online
Messaggio: #8
entrobordo elettrico
rieccomi, mi sono documentato ed ecco la mia analisi:

il motore ideale per le barche a vela di una potenza intorno ai 7-10kw l'ho trovato alla A.M.R.E. di carpi che vende direttamente ai privati con un costo abbastanza ragionevole.
La componentistica invece l'ho trovata sul sito electricmotorsport.com

Per le batterie ( e qui viene il tasto dolente), sono in crisi perchè avevo optato su 8 batterie da 280ah che costano una cieca!!!! posso ridurle a 4 a scapito dell'autonomia.

Di fatto questo sistema mi permetterebbe dei vantaggi, soggettivamente parlando, che mi allettano non poco, ovvero:

- me lo potrei installare da solo
- la manutenzione si riduce alle batterie in particolar modo che, se prese quelle 'specifiche' vengono garantite con durate decennali
- il silenzio
- la distribuzione dei pesi a bordo
- riduzione dei costi d'esercizio.

Personalmente la bilancia per me pende sempre più verso il motore elettrico che, nei paesi del Nord Europa tra l'altro, è diventato obbligatorio nei laghi.

il tutto ovviamente lo integrerei con un sistema eolico e un generatore 2t da 1,5kw di emergenza.

La cosa che al momento mi frena è la mia ignoranza in materia elettrica soprattutto per quanto concerne inverter, throll, etc..etc..etc..
24-12-2013 12:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SoulSurfer Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.658
Registrato: May 2008 Online
Messaggio: #9
entrobordo elettrico
sai l'unico vero problema in fondo qual'e'?
il peso !

nella tua stessa situazione mi feci un paio di ragionamenti con un amico della mastervolt:anche con quelle al litio ed un sistema ad hoc (una cosa come quello del Brusafer V34), andavo ben oltre gli 85kg di peso dell'attuale motore+serbatio+batteria
in piu' avrei voluto affiancare un generatore come roberto ti ha consigliato (bello il termine range extender) per le emergenze..altro peso e sempre meno spazio a bordo (7,5mtx2,50)

totale del preventivo = piu' del valore della barca


su barche piu' grandi dove un 100/200kg in piu' si fanno sentire poco nell'insieme vale decisamente la pena di andare avanti con la ricerca.. a me fino ad adesso mi e' bastato 'l'amatodiato' Vire a miscela da 6 cv (ma 65kg in ordine di marcia)
27-12-2013 03:22
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
franco53 Offline
Senior utente

Messaggi: 1.987
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #10
entrobordo elettrico
Citazione:Messaggio di velista77
buongiorno a tutti, vengo subito dritto al punto.
Devo motorizzare un comet di 8 metri che montava un Sernagiotto entrobordo da 12,5cv diesel. Visto che questo motore è bloccato, sto seriamente valutando l'opzione di installare un motore entrobordo elettrico.
Le motivazioni principali non sono da ritrovare nel costo del gasolio, bensì nel silenzio che ne ricaverei.

Il motore elettrico schermato per la nautica l'ho trovato: un 15hp 11kw trifase 380v. Il costo si aggira intorno ai 400,00€ nuovo.

Il problema nasce qui però: come lo alimento con le batterie da trazione? Ovvero:
esiste un inverter da 12v a 380v per questo tipo di potenza?
un'altra opzione sarebbe quella di modificare il motore da trifase 380 a monofase 220, riducendo così il 40% della potenza del motore ma ottenendo una via più semplice per alimentarlo con le batterie ( inverter 12v-220v sono più facili da reperire).

A suggellare il tutto pensavo di installare anche un bel pannello fotovoltaico, e una ( passatemi il termine) dinamo sull'asse dell'elica che, mentre navigo a vela, mi ricarica le batterie.

attendo fiducioso il vostro aiuto.
prova a contattare l'amico adv com.attila di pollena trocchia,mi sembrò di capire che è un esperto del ramo,puoi chiedergli qualche suggerimento...poi fai te,ciao

si diventa vecchi quando si smette di sognare ed io non ho smesso.
27-12-2013 06:47
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
gc-gianni Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.236
Registrato: Dec 2007 Online
Messaggio: #11
entrobordo elettrico
senza dilungarsi in valutazioni, sempre soggettive, io penso
che il motore elettrico non sia la soluzione migliore sotto
tanti punti di vista.
27-12-2013 14:54
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
albodo Offline
old....

Messaggi: 3.331
Registrato: Apr 2013 Online
Messaggio: #12
entrobordo elettrico
Citazione:velista77 ha scritto:
rieccomi, mi sono documentato ed ecco la mia analisi:

il motore ideale per le barche a vela di una potenza intorno ai 7-10kw l'ho trovato alla A.M.R.E. di carpi che vende direttamente ai privati con un costo abbastanza ragionevole.
La componentistica invece l'ho trovata sul sito electricmotorsport.com

Per le batterie ( e qui viene il tasto dolente), sono in crisi perchè avevo optato su 8 batterie da 280ah che costano una cieca!!!! posso ridurle a 4 a scapito dell'autonomia.

Di fatto questo sistema mi permetterebbe dei vantaggi, soggettivamente parlando, che mi allettano non poco, ovvero:

- me lo potrei installare da solo
- la manutenzione si riduce alle batterie in particolar modo che, se prese quelle 'specifiche' vengono garantite con durate decennali
- il silenzio
- la distribuzione dei pesi a bordo
- riduzione dei costi d'esercizio.

Personalmente la bilancia per me pende sempre più verso il motore elettrico che, nei paesi del Nord Europa tra l'altro, è diventato obbligatorio nei laghi.

il tutto ovviamente lo integrerei con un sistema eolico e un generatore 2t da 1,5kw di emergenza.

La cosa che al momento mi frena è la mia ignoranza in materia elettrica soprattutto per quanto concerne inverter, throll, etc..etc..etc..


Tutto questo progetto è estremamente affascinante ma molto poco pratico.
Se il giocattolo sia navigare o se sia sperimentare, solo tu puoi dirlo.
Per per troppe volte è per me valsa la seconda: sappi che spendi di più e tribolerai molto di più.

Visto che ci sei, ti lascio una buona idea innovativa: non mettere l'elica, metti un idrogetto.

I vantaggi sono importanti in termini di affidabilità, non comparabili in termini di resistenza all'avanzamento.

BV
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-12-2013 03:38 da albodo.)
28-12-2013 03:37
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
gourmet Offline
Senior utente

Messaggi: 2.779
Registrato: Jun 2008 Online
Messaggio: #13
entrobordo elettrico
ECCO L'UOVO DI COLOMBO...

http://it.ibtimes.com/articles/39083/201...o-fiat.htm

Ehhh... questi Bergamaschi son proprio terribili...!!! CoolCoolCool
29-12-2013 21:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Markolone Offline
Senior utente

Messaggi: 4.700
Registrato: Dec 2009 Online
Messaggio: #14
entrobordo elettrico
380V in barca non li terrei neanche attaccato alla banchina
30-12-2013 02:31
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
z34 Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 70
Registrato: Apr 2011 Online
Messaggio: #15
entrobordo elettrico
Mah...onestamente non capisco il vantaggio,visto l'uso limitato all' entrata ed uscita dai marina,di stravolgere la motorizzazione di una barca.
Se poi devo imbarcare un generatore (quindi un altro motore a scoppio)per le emergenze che senso ha?
Tienti il tuo vecchio diesel e appena puoi,dai tela.
saluti.
30-12-2013 04:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 12.203
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #16
entrobordo elettrico
Per far funzionare il motore elettrico ci vuole tutta la barca piena di batterie. La carica dura quanto puoi andare a motore, 12 ore di biberon, 12 ore di motore. Forse con le nuove batterie a barre di carbonio 6 volte più potenti di quelle al litio che sono 3 volte più potenti di quelle normali, perciò una di grandezza da 100 ampere ne potrà contenere 1800, bho?

Il mio consiglio è di farti 2 bei remi e vogare, per quelli basta mangiare e vai sempre avanti,
ti fanno bene per la salute, ti muovi, fai della ginnastica.Big Grin
30-12-2013 04:11
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Frappettini Offline
Vecio AdV

Messaggi: 10.785
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #17
entrobordo elettrico
i tempi non sono maturi per la propulsione elettrica applicata alla barche da diporto.
30-12-2013 05:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
gourmet Offline
Senior utente

Messaggi: 2.779
Registrato: Jun 2008 Online
Messaggio: #18
entrobordo elettrico
Citazione:Frappettini ha scritto:
i tempi non sono maturi per la propulsione elettrica applicata alla barche da diporto.

Piano piano... ma ci stiamo arrivando...
é solo una questione di numeri...
prima non c'erano perchè non c'era l'interesse degli utenti...
ora la mentalità sta cambiando (per fortuna) e si cominciano a vedere i primi risultati...
Innegabile l'interesse dei petrolieri e dei produttori di motori a non voler cambiare lo 'status quo'... per tanti anni hanno tenuto fior di progetti chiusi a chiave nei cassetti... ora pian piano vengono alla luce... voi che ne dite...???

http://www.youtube.com/watch?v=ryKPdkuwDDA
30-12-2013 17:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Markolone Offline
Senior utente

Messaggi: 4.700
Registrato: Dec 2009 Online
Messaggio: #19
entrobordo elettrico
Citazione:gourmet ha scritto:
Citazione:Frappettini ha scritto:
i tempi non sono maturi per la propulsione elettrica applicata alla barche da diporto.

Piano piano... ma ci stiamo arrivando...
é solo una questione di numeri...
prima non c'erano perchè non c'era l'interesse degli utenti...
ora la mentalità sta cambiando (per fortuna) e si cominciano a vedere i primi risultati...
Innegabile l'interesse dei petrolieri e dei produttori di motori a non voler cambiare lo 'status quo'... per tanti anni hanno tenuto fior di progetti chiusi a chiave nei cassetti... ora pian piano vengono alla luce... voi che ne dite...???

http://www.youtube.com/watch?v=ryKPdkuwDDA

Se ne è già discusso molte volte e l'argomento giustamente è di interesse. Ma il punto chiave è che 11kW 424242 quante batterie mi richiede? e come le ricarico? non basterebbe foderare una barca di pannelli fotovoltaici.
Non so se avete presente cosa sono 11kw, ma vorrei ricordare che in un normale ambiente domestico con lavatrici, lavastoviglie ecc.. 3kw sono più che sufficienti.
Non si riuscirebbe a far girare a pieno regime neanche collegati alle prese in banchina.
Se poi mi devo caricare a bordo un generatore che va a carburante (magari benzina DisapprovazioneDisapprovazione) sinceramente non capisco la convenienza.
Questo discorso vale chiaramente per una imbarcazione da diposto, per una nave il ragionamento cambia.
31-12-2013 04:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lore Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 28
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #20
RE: entrobordo elettrico
MI reinserisco dicendo:
Preferirei quasi un motore elettrico alimentato da un gruppo elettrogeno che un diesel entrobordo.
il motivo è semplice.
ok ho comunque un motore a scoppio. ma fare manutenzione ad un gruppo elettrogeno (che volendo lo sbarco a mano) o ad un entrobordo diesel è ben diverso.
inoltre il gruppo elettrogeno ha molteplici utilizzi e credo renda meglio dell'alternatore di un entrobordo diesel(parlando in termini di elettricità).
in ultima istanza è più piccolo, più silenzioso ed elimino il serbatoio della nafta dato che in genere il gruppo elettrogeno ha il suo incorporato!
l'unica roba che mi viene da pensare è: isolare bene l'impianto, perchè in caso di necessità estrema (acqua in barca) devo poterlo usare senza il rischio che vada tutto in corto.
02-11-2015 13:41
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Jeanneau Sangria mancante entrobordo Murakami 14 294 09-09-2021 21:09
Ultimo messaggio: paepi
  BARCA A VELA - MOTORE ELETTRICO DI EMERGENZA stcomet770 10 396 20-07-2021 16:10
Ultimo messaggio: stcomet770
  Problema con entrobordo Farymann renato84 19 3.962 09-07-2021 17:20
Ultimo messaggio: stcomet770
  Informazioni su entrobordo RC8D Renault every74 18 4.710 18-05-2021 20:20
Ultimo messaggio: deroer
  Quadro elettrico Lombardini sfaldato mlipizer 29 4.756 26-03-2021 10:54
Ultimo messaggio: mlipizer
  Pompa Acqua dolce motore entrobordo fnm Piratino 8 649 26-03-2021 00:35
Ultimo messaggio: pepe1395
  supporti entrobordo yanmar silentisland 4 585 21-03-2021 20:48
Ultimo messaggio: silentisland
  Sostituzione entrobordo con fuoribordo..installato come entrobordo! Acajou 20 2.492 05-01-2021 23:24
Ultimo messaggio: maurotss
  "Bratto" elettrico rob 27 2.649 11-12-2020 23:30
Ultimo messaggio: rob
Thumbs Down Sostituzione motore entrobordo paluzzo 16 1.419 16-09-2020 21:47
Ultimo messaggio: nape

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)