Rispondi 
ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
Autore Messaggio
bistag Offline
Vecio ADV

Messaggi: 4.803
Registrato: Feb 2006 Online
Messaggio: #21
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
se vai di vernice (qualsiasi essa sia) ricorda che l'opaco deve essere solamente l'ultima mano.
Essendo l'opaco più delicato il lucido che avrai messo sotto servirà a far durare il lavoro più a lungo.

Buon Vento!
Giovanni
Think harder.....remember who you are....
06-06-2014 09:35
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ugo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 181
Registrato: May 2007 Online
Messaggio: #22
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
Grazie Giovanni - questa mi mancava, pago l'inesperienza con i legni a vista, e paciugare con la nuova barra, vista la fatica che mi è costato farla ed il risultato di cui al momento sono soddisfatto, mi pare un peccato.

Sto facendo come mi è stato consigliato, ho recuperato una poliuretanica ed un paio di prodotti ad acqua non sfoglianti (impregnante + finitura cerata per esterni) e li sto provando entrambi su due sfridi di mogano laminato .

Poi deciderò cosa fare.
06-06-2014 14:03
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ugo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 181
Registrato: May 2007 Online
Messaggio: #23
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
Vi racconto come è andata a finire.
Ho provato due prodotti differenti, una vernice ed un impregnante cerato (entrambi con filtri UV).
belli entrambi, ma mi è piaciuto di più il secondo.
Il motivo principale è la manutenzione più semplice (anche se più frequente).
Devo dire però che la finitura con impregnante nasconde le magagne, mentre la vernice valorizza di più il legno ma evidenzia le imperfezioni: dato che non sono un professionista, Smiley30 qualche irregolarità di incollaggio tra le lamelle e qualche piccola differenza di avviamento c'è, e la finitura semi-opaca le nasconde alla perfezione.
Foto:
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .


A distanza di qualche tempo la finitura, nei punti in cui la barra ha sfregato con cime o simili (es. le cime del paterazzo), si è logorata.
Ho visto però che basta una veloce passata di impregnante cerato e paglietta metallica per riportarla alle condizioni originali.

Ad occhio avrà bisogno di una ripassata a stagione, più adeguata protezione con una cover cucita apposta.
Ciao e grazie a tutti per le idee.

Bv, Ugo

07-08-2014 12:37
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
albodo Offline
old....

Messaggi: 3.331
Registrato: Apr 2013 Online
Messaggio: #24
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
Che bel lavoro....
E proprio così che si dovrebbe lavorare.
Bravo!!!
07-08-2014 14:19
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
stout Offline
Senior utente

Messaggi: 1.896
Registrato: Nov 2007 Online
Messaggio: #25
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
Figo… bella.
Vedremo se quest'inverno mi cimento anch'io in questa avventura.
07-08-2014 17:03
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
cormax66 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 965
Registrato: Nov 2010 Online
Messaggio: #26
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
Buongiorno
io la tia meravigliosa barra la tratterei cosi .
3 mani di epossidica molto liquida per impregnare il tutto .
poi 4 o 5 mani di poliuretanica trasparente , quella per settore automobilistico .
otterrai una superfice dura inattaccabile .
la poliuretanica è obbligatoria perchè l'epossidica non resiste ai raggi uv -

saluti
05-10-2014 07:18
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
stick84 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 325
Registrato: Jun 2011 Online
Messaggio: #27
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
Io quando vernicio il capo di banda in mogano, generalmente uso l'Epifanes. L'ultimo anno, da zero, ho dato 13 mani. La prima molto diluita, tipo al 50/60 per cento, e via via fino ad arrivare al 10/5 per cento. Fra una mano e l'altra scocth brite grigio per opacizzare che ti duraa di più della carta vetrata e s'impasta meno. Quando è impastato, gli dai una lavata nell'acqua e lo usi ancora.

Con l'Epifanes che ho usato io (varnish) l'effetto finale è lucido e dovrebbe uscire completamente liscio. Se noti dei buchi generalmente sono buchi del legno e quindi ci devi buttare su altra vernice.

Usa dei pennnelli buoni per evitare che ti si stacchino i peli e quando hai finito lasciali a bagno nell'acqua ragia sollevati però dal fondo del contenitore perchè altrimenti ti si piega la punta.


Buna giornata
05-10-2014 12:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
stick84 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 325
Registrato: Jun 2011 Online
Messaggio: #28
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
PS ogni 5/6 mesi dagli 2 o 3 mani di vernice soprattutto se resta molto sotto il sole.
05-10-2014 12:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Mario Falci Offline
Senior utente

Messaggi: 1.581
Registrato: Feb 2007 Online
Messaggio: #29
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
Ragazzi, ho purtroppo ormai un'esperienza decennale con la mia barca in mogano. Ho provato il ciclo : fondo trasparente, bicomponente poliuretanico ed anche resina epossidica + poliuretanica monocomponente oppure bicomponente. Tutto bellissimo.....per i primi mesi. Dopo qualche tempo sotto il sole ecco che la poliuretanica comincia ad opacizzarsi ed a sfogliare. Sapete che significa carteggiare e portare a legno ogni due anni una barca?
Primo: l'epossidica non impregna un bel niente! Chi consiglia questa cosa dovrebbe essere punito carteggiando gratis la barca di quei poveracci che hanno creduto alle sue parole. Fate la prova voi stessi: passate l'epossidica, anche sul legno caldo (come consigliano alcuni), lasciate catalizzare, ed infine carteggiate: l'epossidica ha impregnato il vostro listello
solo pochi micron non millimetri.
Secondo: avete visto che fine fanno le trasparenti poliuretaniche dopo qualche mese di sole?
Quindi la domanda da farsi secondo me è questa: sapendo che qualsiasi metodo di protezione del legno durerà soltanto qualche mese, quale ciclo di verniciatura mi permette di riprendere ed aggiustare qualsiasi difetto od opacizzazione senza carteggiare, mascherare , usare la pistola a spruzzo, portare la barca in cantiere ogni 1-2 anni?
Farò la prova con impregnanti e cere adatte alla nautica e vi farò sapere.

O dio, il tuo mare è cosí grande e la mia barca cosí piccola.
05-10-2014 18:53
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Mauro L. Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 46
Registrato: Feb 2010 Online
Messaggio: #30
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
2 mani di epossidica classica e poi protettivo epossidico "fresco su fresco " C10 ( ricopertura immediata puoi dare anche 5 mani in giornata)
13-10-2014 14:27
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ugo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 181
Registrato: May 2007 Online
Messaggio: #31
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
ciao
riprendo questa vecchia discussione per integrarla e completarla.
La finitura a cera che avevo provato ha avuto più controindicazioni che punti a favore. Facilissima da applicare e rinnovare, ha di contro una durata insufficiente - andrebbe ripassata ogni poche settimane, altro che una volta a stagione 5353.
è bastato un mese autunnale di cure non proprio assidue a far sì che alcuni punti siano rimasti del tutto privi di finitura, il risultato sono state macchie e fessurazioni da mancata protezione, e un ingrigimento generale 27.

Quest'anno ho portato a legno la barra rimuovendo tutti i residui del vecchio trattamento ("stripping") e ho utilizzato una vernice tipo "spar varnish", in particolare la blasonata Epifanes (Epifanes clear varnish extra-UV filter), a base fenolica e "tung oil".

Il risultato mi piace molto, e grazie allo spessore di vernice i difetti spariscono ed il legno viene valorizzato (secondo me), contrariamente a quello che temevo postesse accadere con una finitura brillante. sulla carta è richiesta una carteggiata leggera e l'applicazione di una mano di finitura a stagione, nella pratica vedremo.
Ecco un paio di foto (c'è anche un paracolpi in cuoio che ho messo in un punto che a fine corsa va a contatto con pulpiti e cime del paterazzo):

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Il ciclo di verniciatura della Epifanes è molto ben documentato, mi limito a descrivere qualche fase su come ho operato io, verniciando a pennello:

- servono otto-dieci mani, a circa 24h una dall'altra.
- il manufatto grezzo va finito con grana 100, non superiore. Se lo stripping si fa a macchina (tipo rotorbitale o simili) è bene dare comunque una carteggiata a mano per rimuovere i segni (come dei piccoli cerchietti) lasciati dalla macchina;
- la prima mano deve essere molto diluita (50% vernice e 50% diluente specifico)
- tra una mano e l'altra occorre carteggiare, la grana deve essere progressivamente sempre più fine ma mai oltre 220-320. Le spugnette tipo scotchbrite sono un'ottima alternativa alla carta abrasiva, si impastano MOLTO meno e si lavora più spediti;
- MAI carteggiare a mano libera (foglietto e dita per capirci) ma usare sempre un apposito blocchetto;
- lo scopo della carteggiatura è di creare un buon aggrappaggio per la mano successiva ma anche di livellare le imperfezioni e cosentire il "riempimento" degli avvallamenti. man mano che si va avanti si vedrà che le zone rese opache dalla carteggiatura, che all'inizio sono a macchia di leopardo, diventano sempre più uniformi
- le ultime mani vanno date con prodotto puro o pochissimo diluito (2% max), bisogna fare attenzione alle colature(specie se si utilizza una grana molto fine per carteggiare) ma una volta stesa la vernice "tira" in modo incredibile e non si vede più alcun segno;
- mai verniciare nello stesso ambiente dove si è carteggiato, magari pochi minuti prima... per la stessa ragione (polveri che si notano subito se inglobate nella vernice) è bene pulire il pezzo con straccio ed alcool dopo la carteggiatura e prima di verniciare;
- evitare di lavorare in ambienti umidi, rallenta l'essiccazione. io ho utilizzato un deumidificatore portatile e devo dire che fa la differenza;
- dopo le prime mani, ad un paio di giorni dall'apertura del barattolo, conviene filtrare la vernice prima di utilizzarla per rimuovere i minuscoli grumi gommosi che si formano a causa del contatto della vernice con l'aria. si possono usare i filtri in carta dei carrozzieri, o più semplicemente una calza in nylon da donna.

spero che a qualcuno facciano comodo queste indicazioni.
ciao,
Ugo

Bv, Ugo

(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 26-06-2017 15:07 da ugo.)
26-06-2017 14:41
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.354
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #32
ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
grazie
davvero un ottimo lavoro e una utilissima descrizione
devo un verniciare un po' mogano a giorni
pensavo da tempo a qualcosa di più performante ma penso che resterò sul mio flatting previa carteggiatura approfondita perché alla fine rende meno ma costa altrettanto poco in termini di tempo fatica e denaro



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
26-06-2017 17:38
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Tamata64 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 780
Registrato: Dec 2009 Online
Messaggio: #33
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
Domandona!!
Tavolo del pozzetto, compensato marino impiallicciato in teak.
Portato a zero e verniciato con 4 mani di "Marina" del colorificio sanmarinese.
Non è antiUV e quindi avevo già pensato di mettere sopra 2 o 3 mani di Epifanes.
Ora, la ExtraUV filter è solo ad alta lucentezza (clear varnish) e a me non piace l'idea di avere un tavolo lucido. Ho comprato la Woodfinish Matte che il negoziante mi ha detto avere protezione UV ma dal sito sembra che non lo sia affatto.
Se faccio un paio di mani Matte e poi un paio di Clear varnish per poi finire con l'ultima di Matte di nuovo?
E' una porcata?
Grazie dei suggerimenti.
12-03-2021 19:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
GARIBALDI Offline
Senior utente

Messaggi: 5.302
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #34
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
(12-03-2021 19:15)Tamata64 Ha scritto:  Domandona!!
Tavolo del pozzetto, compensato marino impiallicciato in teak.
Portato a zero e verniciato con 4 mani di "Marina" del colorificio sanmarinese.
Non è antiUV e quindi avevo già pensato di mettere sopra 2 o 3 mani di Epifanes.
Ora, la ExtraUV filter è solo ad alta lucentezza (clear varnish) e a me non piace l'idea di avere un tavolo lucido. Ho comprato la Woodfinish Matte che il negoziante mi ha detto avere protezione UV ma dal sito sembra che non lo sia affatto.
Se faccio un paio di mani Matte e poi un paio di Clear varnish per poi finire con l'ultima di Matte di nuovo?
E' una porcata?
Grazie dei suggerimenti.
Vedrai che quel tavolo lucido tra qualche tempo diventerà opaco.Se lo vuoi opaco oggi cosa sarà tra qualche anno?

In barca a vela quando sei salito sei arrivato!! Grazie BULLO.
12-03-2021 23:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
opinionista velico Offline
Amico del Forum

Messaggi: 200
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #35
RE: ciclo di verniciatura barra in mogano lamellare
Sulla mia barra del timone ho dato un paio di mani di epossidica da legno West System (fluida e che penetra bene) poi 5 o 6 mani di vernice poliuretanica monocomponente satinata per proteggere l’epossidica dai raggi UV. Dopo 12 anni è ancora come nuova, però ammetto che quando la barca è all’ormeggio proteggo la barra con una calza fatta con il tessuto che si usa per il tendalini. Sulle altre parti in legno della barca (poche ma sempre sotto il sole) uso solo vernice poliuretanica monocomponente ma, come è già stato detto, tende a crepare e a sfogliare. Di conseguenza ogni anno, a inizio stagione, passo una leggera mano di carta (grana 400) e una o due mani di vernice (in base al tempo e alla voglia) e dopo vent’anni sembrano ancora nuove.
Esistono però anche epossidiche dotate di filtro anti ingiallimento reperibili a prezzi modici (circa 12-15 €/kg) che vengono usate per realizzare gettate, tavolini e altri oggetti ornamentali destinati all’esterno, quindi specifiche per il legno e che possono essere usate anche come strato di finitura. Occorre tuttavia ricordare che l’epossidica non è una vernice, quindi va trattata in un certo modo affinché il livello di finitura sia quantomeno accettabile.

Se volete verniciare fuori dalla polvere, si può fare come si faceva una volta per le verniciature stagionali delle barche in legno, ovvero si eseguivano in mare con il vento che soffiava verso terra.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 12-04-2021 07:25 da opinionista velico.)
12-04-2021 07:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Verniciatura coperta accatagliato 1 484 24-02-2021 02:20
Ultimo messaggio: Wally
  restauro barra timone BornFree 5 1.656 21-12-2020 13:37
Ultimo messaggio: sgiulio
  Ripristino parti in legno ingiallite (mogano) PietroV 0 1.079 21-06-2020 13:23
Ultimo messaggio: PietroV
  cutter in lamellare 10 mt, progetto foschi maurob 49 9.447 16-09-2019 16:58
Ultimo messaggio: frincao
  Fusto della pala timone in tubo o barra inox? renato pacini 63 4.140 08-03-2019 13:16
Ultimo messaggio: falanghina
  verniciatura pozzetto Emiliano Dell'Atti 16 5.187 02-06-2016 08:32
Ultimo messaggio: Roberto Adrianopoli
  Costruire barra timone in legno vento forza10 139 39.161 08-03-2016 13:07
Ultimo messaggio: Roberto Adrianopoli
  realizzare barra del timone (ancora...) beppeolmeti 13 5.457 30-03-2015 13:29
Ultimo messaggio: clavy
  Ripristino piccolo cabinato in mogano Dairx 73 15.397 18-09-2014 19:01
Ultimo messaggio: Zaurac
  Restauro barra timone in legno moebius 9 5.179 26-01-2014 22:01
Ultimo messaggio: Coriandolo

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)