Rispondi 
Tragedia: scafo fradicio
Autore Messaggio
SoulSurfer Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.101
Registrato: May 2008 Online
Messaggio: #1
Tragedia: scafo fradicio
Sempre il Comet 910 dell'amico..

ha portato via tutta la vecchia AV e si e' accorto che ha piu' brufoli di un 14enne in piena crisi ormonale..

bolle osmotiche talemente piccole e ravvicinate che al momento dell'alaggio proprio non sembrava, pensavo anche io fossero 5 anni di denti di cane, ma ieri picchiettando con l'angolo di una spatola l'opera viva, ogni punto intaccato faceva la gocciolina di acido

ha fatto fare una prova volante a un ragazzo che stava controllando l'umidita' ad una barca accanto e lo strumento dice gli ha dato valori oltre il 20 (non mi chiedete che scala, se % o che strumento ha usato perche' non c'ero, mi ha solo detto che con 8500€ gliela rifa' e questo mi ha un po' insospettito).

Non ho capito ancora la questione del controstampo, l'amico dice che tra scafo e controstampo e' stato messo qualcosa a riempimento, qualcosa che a detta sua NON e' schiuma poliuretanica, il cantiere cosa metteva (se metteva qualcosa)?

io sarei propenso a dire che l'infiltrazione provenga dalla coperta e che con il passare degli anni ha inzuppato tutto quello c'era sotto al controstampo e da li' e' partito il processo di osmosi, in questo scenario suppongo che le pelli siano ormai lesionate e la barca da buttare (da restituire al proprietario con annessa letterina dell'avvocato)..
..pero' la coperta e' bella solida e, ad esempio, le lande e le paratie a cui sono ancorate non hanno alcun segno di umidita' o cedimento per fare un esempio)

escluso un altro giro di Skinder, che tanto rilevera' ancora l'umidita' interna, come puo muoversi per capire il reale stato della VTR?
gli ho detto di far togliere il tacco sotto il bulbo e vedere se e quanto, i puntelli dell'invaso piegano la VTR , ma mi sembra il metodo meno accademico, fare un carotaggio mi sembra troppo invasivo (anche nell'ottica di doverla rispedire al mittente)..


sara' stato anche un natante di enorme successo ma questa cosa del controstampo anche in sentina prorpio non lo comprendo..
20-04-2019 11:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.134
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #2
RE: Tragedia: scafo fradicio
http://forum.amicidellavela.it/showthrea...d439286936
notare la scala skinder
scala venti nella peggiore delle ipotesi è appena dentro alla soglia di attenzione.
i brufoletti sono un inizio ma non ha ancora intaccato in profondità.
quindi volendo seguitare\consolidare l'operazione d'acquisto oserei dire che non è un grosso problema
se può essere usato per abbassare il prezzo.
tempo sufficiente per l'asciugatura open aire(un'estate potrebbe bastare)
oppure asciugatura forzata con deumidificatore dentro e fuori.
una volta raggiunta l'umidità regolare 10\15% si reintergrano i trattamenti.


quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

20-04-2019 12:08
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giulianotofani Offline
Senior utente

Messaggi: 1.770
Registrato: Nov 2010 Online
Messaggio: #3
RE: Tragedia: scafo fradicio
tragedia? se era una tragedia la barca era distrutta, visto l'età !

qui per chi mastica inglese e ha voglia di leggere, ecco uno dei migliori articoli sull'osmosi ( che poi chissà perchè la chiamano osmosi...)

http://www.anchormarinesurveys.co.uk/osmosis/

suggerimento da un cent :
l'osmosi è creata solo da una costruzione mal fatta, per cui la barca quella è e te la tieni.
anche perchè se la vedi in superficie, dentro ce n'è di più. e non riesci a farci nulla
se la barca non è delaminata ( spesso per il fatto stesso di essere costruita male, non per l'osmosi) e la vuoi lo stesso abbassa il prezzo di acquisto, se ancora la devi pagare, e in ogni caso stucchetta qua e là + AV e vai in crociera felice.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 20-04-2019 13:46 da giulianotofani.)
20-04-2019 13:41
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SoulSurfer Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.101
Registrato: May 2008 Online
Messaggio: #4
Tragedia: scafo fradicio
Giulio e’ il seabird ( era ormeggiato lungo il molo, quasi in testa) ora e’ alla magica.
Più tardi, verso le 4 siamo lì...
Se sei in zona passaci a trovare
20-04-2019 13:47
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SoulSurfer Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.101
Registrato: May 2008 Online
Messaggio: #5
Tragedia: scafo fradicio
(20-04-2019 12:08)andros Ha scritto:  http://forum.amicidellavela.it/showthrea...d439286936
notare la scala skinder
scala venti nella peggiore delle ipotesi è appena dentro alla soglia di attenzione.
i brufoletti sono un inizio ma non ha ancora intaccato in profondità.
quindi volendo seguitare\consolidare l'operazione d'acquisto oserei dire che non è un grosso problema
se può essere usato per abbassare il prezzo.
tempo sufficiente per l'asciugatura open aire(un'estate potrebbe bastare)
oppure asciugatura forzata con deumidificatore dentro e fuori.
una volta raggiunta l'umidità regolare 10\15% si reintergrano i trattamenti.


Se il 20 era di skinder non mi preoccuperei, il fatto e’ che non ero presente e non so dirti se quel valore fosse leggermente o assolutamente fuori scala...
Il fatto che squirti liquido ad ogni colpetto mi preoccupa

Anche io gli ho detto che se le pelli non sono distaccate, in un inverno all’asciutto e con un bel po di c10/10 di risolve, ma se non capiamo come sta lo scafo....
20-04-2019 13:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giulianotofani Offline
Senior utente

Messaggi: 1.770
Registrato: Nov 2010 Online
Messaggio: #6
RE: Tragedia: scafo fradicio
Purtroppo o per fortuna sono in Grecia fino a ottobre...
20-04-2019 14:24
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giulianotofani Offline
Senior utente

Messaggi: 1.770
Registrato: Nov 2010 Online
Messaggio: #7
RE: Tragedia: scafo fradicio
brufoletti sono un inizio ma non ha ancora intaccato in profondità. Dice andros.
L'osmosi non arriva dal mare ma dalle sostanze chimiche intrappolate nel laminato durante una cattiva costruzione. Ovvio che le vedi in superficie perché li le puoi vedere a vista. A volte le trovi in sentina.
20-04-2019 14:27
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andros Offline
Vecio AdV

Messaggi: 21.134
Registrato: Oct 2007 Online
Messaggio: #8
RE: Tragedia: scafo fradicio
(20-04-2019 13:41)giulianotofani Ha scritto:  tragedia? se era una tragedia la barca era distrutta, visto l'età !

qui per chi mastica inglese e ha voglia di leggere, ecco uno dei migliori articoli sull'osmosi ( che poi chissà perchè la chiamano osmosi...)

http://www.anchormarinesurveys.co.uk/osmosis/

suggerimento da un cent :
l'osmosi è creata solo da una costruzione mal fatta, per cui la barca quella è e te la tieni.
anche perchè se la vedi in superficie, dentro ce n'è di più. e non riesci a farci nulla
se la barca non è delaminata ( spesso per il fatto stesso di essere costruita male, non per l'osmosi) e la vuoi lo stesso abbassa il prezzo di acquisto, se ancora la devi pagare, e in ogni caso stucchetta qua e là + AV e vai in crociera felice.
si chiama osmosi perchè causata da un principio osmotico e perciò sempre vicina alla superficie di scambio.
le bolle in profondità sono rare o indice di uno scafo compromesso (si fa per dire)


quando muori,non sai di essere morto,non soffri tu ma soffrono gli altri. la stessa cosa quando sei un imbe..lle

20-04-2019 15:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SoulSurfer Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.101
Registrato: May 2008 Online
Messaggio: #9
Tragedia: scafo fradicio
(20-04-2019 14:24)giulianotofani Ha scritto:  Purtroppo o per fortuna sono in Grecia fino a ottobre...


Per fortuna!!
20-04-2019 15:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
GARIBALDI Offline
Senior utente

Messaggi: 4.336
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #10
Photo RE: Tragedia: scafo fradicio
Che dire, non ho mai visto uno scafo fracido per osmosi.Poi non è vero
che l'osmosi è frutto di una costruzione mal fatta.Negli anni 70/80 si
stratificava a mano,poteva succedere che non stratificando bene,rimaneva
una parte con aria dentro,da li poteva nascere l'osmosi,ma solo per una parte
minima dello scafo e solo in superficie.Quando si parla di osmosi,sembra di
capire che sia come una malattia incurabile,ma non è cosi.Meglio una barca con
osmosi e tutto il resto ok.che l'incontrario.Credetemi.

quello che non c'è,in barca non si rompe.
20-04-2019 17:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SoulSurfer Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.101
Registrato: May 2008 Online
Messaggio: #11
Tragedia: scafo fradicio
[Immagine: d79e6d5029cc68bec9f482d562b9aa87.jpg]
Questo è quello che si vede dal tappo di ispezione, assolutamente duro e grattandolo, potrebbe essere a base di epoxy. Asciuttissimo!
Nell’altro, più vicino al motore ( sotto la scaletta, nella sentina del vano motore,stesso materiale ma qui si sente essere stato a contatto con olio ed acqua)

L’opera viva, si, ha una serie di microbolle, le più grandi saranno 1cm di diametro ma sono talmente piatte che si confondono con i segni dei denti di cane, che secondo me sono innocue.
Ho battuto tutto l’opera viva con un martellino e rumori strani, sinceramente non ne ho sentiti, non sono un esperto ma non c’erano differenze sostanziali.

Secondo me era già stata trattata, perché ho visto un azzurro gelshield che e’ apparso sotto la av, lavoraccio fatto in fretta e furia forse con scafo umido o comunque lo stare 4/5 anni senza mai fare carena hanno influito.
Ma le prese a mare del cesso, che sono un tubo resinato allo scafo erano belle solide ( ha smontato il wc).

Martedì faccio passare un amico costruttore ( lo stesso che ha seguito il mio refit) FIDATO e strumentino-dotato ci da il responso su eventuali delaminazioni.
20-04-2019 18:56
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SoulSurfer Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.101
Registrato: May 2008 Online
Messaggio: #12
RE: Tragedia: scafo fradicio
(20-04-2019 17:21)GARIBALDI Ha scritto:  Che dire, non ho mai visto uno scafo fracido per osmosi.Poi non è vero
che l'osmosi è frutto di una costruzione mal fatta.Negli anni 70/80 si
stratificava a mano,poteva succedere che non stratificando bene,rimaneva
una parte con aria dentro,da li poteva nascere l'osmosi,ma solo per una parte
minima dello scafo e solo in superficie.Quando si parla di osmosi,sembra di
capire che sia come una malattia incurabile,ma non è cosi.Meglio una barca con
osmosi e tutto il resto ok.che l'incontrario.Credetemi.

sono sempre stato di questa opinione,l'osmosi e' un problema molto sopravvalutato e le uniche 2 perplessita' sono:
..che veramente lo strumento ha rilevato un' umidita' fuori scala, e' questa e' dentro il controstampo, dove praticamente ogni altra barca ha una sentina, e magari li' le pelli sono andate, e li saremmo sul bulbo..
o che sia stata gia' peellata (to peel) una volta e questo, insieme al lavoretto a penedicane abbia favorito il passaggio di umidita'.
20-04-2019 19:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
GARIBALDI Offline
Senior utente

Messaggi: 4.336
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #13
RE: Tragedia: scafo fradicio
Di solito una barca che ha 30 anni ed oltre,non potrà mai essere asciutta
come una nuova.

quello che non c'è,in barca non si rompe.
21-04-2019 09:53
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
SoulSurfer Offline
Vecio AdV

Messaggi: 5.101
Registrato: May 2008 Online
Messaggio: #14
RE: Tragedia: scafo fradicio
Allarme rientrato
controllata da persona "fidata" martedi' scorso, il responso e' stato: livelli di umidita' nella norma, sicuramente qualcosa di refluo nel controstampo proveniente dalla coperta, osmosi presente ma non preoccupante, effettuato controllo con Tap hammer il quale non ha rilevato lesioni o distaccamenti delle pelli.

date 3 mani di C10-10, AV e via in mare..

per ora galleggia egregiamente, ad ottobre verra' alata e trasportata a fianco della mia dove partira' un bel refit per entrambe !!

grazie delle info !!
29-04-2019 16:41
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  prese a mare -togliere silicone scafo achab82 2 96 10-07-2020 22:25
Ultimo messaggio: JARIFE
  Scafo si flette CoolestBanana88 11 613 30-05-2020 14:13
Ultimo messaggio: pacman
  scafo in legno. Resinare o no? domenica2 7 284 25-05-2020 13:26
Ultimo messaggio: clavy
  Attacco deriva-scafo Antonio Galasso 2 290 21-03-2020 09:00
Ultimo messaggio: Najapico
  passa scafo e cavo di massa ktm 1 232 08-02-2020 23:15
Ultimo messaggio: giorgio23570
  Sigillatura congiunzione deriva a scafo bacchus 11 1.045 20-12-2019 09:53
Ultimo messaggio: Lupicante
  Pulizia scafo ram72pin 0 426 12-06-2019 17:29
Ultimo messaggio: ram72pin
  Riparazione scafo con osmosi tenentesam 7 737 29-04-2019 10:07
Ultimo messaggio: tenentesam
  Mousse 907 Attacco pinna allo scafo Wally 2 422 23-02-2019 23:17
Ultimo messaggio: Wally
  spazio fra pala e scafo nedo 32 1.800 22-02-2019 13:28
Ultimo messaggio: marcofailla

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)