Rispondi 
Una Telecamera remota a bordo
Autore Messaggio
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.254
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #1
Star Una Telecamera remota a bordo
Cari ADV, fra una manutenzione ed una miglioria, fra una giornata a veleggiare ed una in porto a pensare, alla fine sono riuscito a realizzare anche questa... Smiley4 In merito avevo seguito con interesse anche il forum dove mi pare ci fosse qualcuno che ne parlava e che ne voleva fare un progetto da condividere attraverso un gruppo di acquisto ma, forse per il prezzo o forse per altro non sò, poi però la cosa è praticamente caduta nel vuoto ed allora io mi sono fatto questo mio di progetto personale che oggi voglio condividere con voi. Premesso che era già un pò di tempo che giravo intorno a come poter mettere e come poter gestire una telecamera WiFi a bordo, non che la cosa fosse difficile visto che ce ne sono di diversi tipi e di diversi costi, ma ci giravo intorno da un pò perchè volevo un qualcosa da adattare e gestire secondo i miei standard e non un qualcosa che richiedeva di adattare i miei standar a lei. Praticamente ciò che volevo era una telecamera di piccole dimenzioni per poterla attaccare sotto il boma e volendo, poterla anche lasciare lì durante la navigazione senza che desse alcun fastidio; che si prestasse alla realizzazione di un sistema semplice e robusto per agganciare e sgangciare la telecamera al boma in meno di 30 secondi; che mi avesse dato la possibilità di controllare a 360° esternamente tutta la barca parabordi ed ormeggi compresi così, oltre che all'ormeggio, avrei potuto controllare la mia barca anche quando in estate la lascio sola in rada per andare a cena in qualche ristorantino sulla spiaggia; infine, che avesse anche la possibilità di essere autonoma e con una buona durata per non lasciare nulla attaccato alle batterie quando la barca è sola all'ormeggio e per finire, che il tutto costasse relativamente poco. Ci ho messo un pò ma alla fine ci sono riuscito e soddisfacendo in pieno tutte le mie apettative che non sono poche. Bene, per iniziare a condividere con voi il progetto e premettendo che a bordo io avevo già un ruter mobile (la classica saponetta); dopo innumerevoli ricerche e prove alla fine ho acquistato una telecamera da esterno, motorizzata e di marca Reolink il cui costo non è proprio poco ma vi assicuro che, almeno fra le 4/5 da me provate e per quelle che sono le mie esigenze, per me è la migliore sia come funzioni, sia come App e relativa gestione dalla stessa che risulta molto più completa di tutte le altre. Avendo poi scelto il sotto del boma come posto più facile da raggiungere per montare e smontare la telecamera nonchè, anche come posto più sicuro per lasciarla in loco anche durante la navigazione (test fatto con successo), con la mia stampante 3D ho realizzato una robusta staffa che mi consente di bloccare o sbloccare la telecamera sotto il boma in meno di quei 30 secondi previsti.

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Acquistato e montato, con mia piena soddisfazione pubblico anche questi che sono solo alcuni e parziali risultati del test che ho fatto sul controllo remoto della barca da casa e che rispondono pienamente alle mie aspettative prefissate.

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Fin qui sembrava tutto bello ma arrivati a questo punto mi era sorto un problema non da poco: la batteria della saponetta non reggeva a lungo e seppure avevo messo anche un pannelletto solare a ricaricarla, il giorno era ok ma con l'arrivo della prima notte dove il pannello non caricava più, lei si scaricava spengendosi e tanti saluti al controllo remoto. Quindi pensando di ovviare al problema mi sono subito affidato al primo pensiero comune a tutti: prendo un Powerbank lo assemblo alla saponetta ed il gioco è fatto.

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

A parte il fatto che lasciare in barca un powerbank sempre in carica con il pannelletto per me comunque non era una cosa che avrei sopportato più di tanto, il sistema comunque non ha funzionato. Il powerbank aveva il brutto vizio di non erogare alcuna carica fintanto che era lui a riceverne. Quando poi lui era pronto a darla purtroppo la saponetta ormai era morta da un pezzo. E' vero che avrei potuto sempre prendere un'altro powerbank che erogasse carica anche mentre lui la riceveva ma come ho già detto, lasciare un powerbank sempre in carica è un'idea che proprio non mi piaceva soprattutto vista anche l'estrema delicatezza delle batterie di questi aggeggi e così, cogliendo l'occasione quasi come fosse un segno divino, ho rimosso il powerbak acquistato; mi sono costruito un'altro bel pannellino composto e ripiegabile; ho comprato una bella batteria al piombo piccola e di quelle che si usano negli antifurti; ho comprato anche un voltometro, una doppia presa USB QC3, una serie di connettori stagni, una serie di connettori a vite e poi, con la mia solita stampante 3D, mi sono autocostruito un powerbank ignorante che sopporta bene gli eventuali stress da carica.

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Ovviamente senza contare le varie sperimentazioni che ho fatto e senza contare che volendo si possono trovare dei prodotti simili a molto meno, se io oggi dovessi tirare le somme della spesa che occorre per realizzare un progetto come il mio, direi:
Euro 165,00 Per la telecamera Reolink
Euro 40,00 Per la staffa completa di supporto al boma a sgancio rapido
Euro 30,00 Per la batteria da antifurto
Euro 35,00 Per il voltometro, la doppia presa USB, i connettori stagni per i pannelli ed il connettore su powerbank.
Euro 30,00 Per il contenitore del nuovo powerbank
Euro 70,00 Per i pannelli (Ma forse ne sarebbe bastato anche uno solo da 30 W che costava 25/30 Euro)
Totale 334.00 Euro

PS - Volutamente non ho contato la saponetta perchè molte barche come me ne hanno già una fissa a bordo e volutamente, non ho conteggiato nemmeno la Sim Dati che dipende dalle varie offerte. Tanto per dare un metro di misura, io ne ho una che ha un costo fisso annuale di 100 Euro con una fornitura complessiva di 200 Giga l'anno di cui 50 da poter consumare all'estero. Da metà Luglio 2019 ad oggi, fra PC, Tablet, Nintendo, Film vari e telecamera, al momento ho utilizzato solo 32 Giga. EnJoy.... 1919
04-03-2020 17:19
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
raffasqualo Offline
Senior utente

Messaggi: 1.684
Registrato: Feb 2012 Online
Messaggio: #2
RE: Una Telecamera remota a bordo
E' da sempre il mio pallino, complimentiSmiley32
04-03-2020 20:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
masdil57 Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 90
Registrato: Sep 2017 Online
Messaggio: #3
RE: Una Telecamera remota a bordo
Gran bel lavoro ! complimenti. Perdona le domande, forse banali, ma il cavo di alimentazione come e dove lo hai fatto passare e collegato ai pannelli solari ? e che marca sono (se si può dire) ?
04-03-2020 20:41
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Achab65 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 455
Registrato: Sep 2017 Online
Messaggio: #4
Una Telecamera remota a bordo
Ottimo lavoro. Complimenti. Io sono a metà del lavoro che hai fatto tu, nel senso che ho già in barca una telecamera fissa a batteria interna ricaricabile con sensore di movimento che mi inquadra la dinette e l'ingresso dalla porta della cabina di prua. La mia saponetta è sempre alimentata (ho una pannello da 300wp con cui alimento anche il frigo). Ora verrei accopiarci una telecamera all' esterno come hai fatto tu. Ottima l'idea di posizionarla sotto al boma. Un paio di domande 1. La telecamera che hai montato è alimentata con cavo o è a batteria interna? Se è a batteria interna, il motore succhi molto? 2. Pensi che una telecamera a 360 gradi potrebbe comunque darmi una visione completa oppure mi consigli quella motorizzata?
04-03-2020 21:08
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
falanghina Offline
Vecio AdV

Messaggi: 9.771
Registrato: Feb 2015 Online
Messaggio: #5
RE: Una Telecamera remota a bordo
In verità la cosa ha avuto un seguito. Si parlava testare di 3 telecamere che coprissero 360°, rimovibili dall'esterno all'interno, adatte alla navigazione notturna. A questo andava aggiunto un rilevatore calore, un rilevatore acqua, un rilevatore di intrusioni con capacità di mandare degli allarmi; il tutto alimentato anche da pannello solare dedicato. Fu fatto un accordo con una primaria azienda e furono realizzati dei prototipi. I risultati delle telecamere in navigazione notturna furono talmente deludenti che il tutto fu spostato a telecamera da destinarsi.

04-03-2020 21:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.254
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #6
RE: Una Telecamera remota a bordo
Allora, la telecamera ha le sue batterie che vengono date per 180 giorni ma, dai test che ho fatto io, con una media di 2/3 collegamenti al giorno azionando i motori e 2/3 registrazioni di allarme, l’autonomia è di 80/90 giorni sicuri quindi non ho ritenuto opportuno collegarla ai pannelli e comunque avrebbe il suo pannellino dedicato che però non uso nemmeno quello. In tre mesi una visita in barca ed una ricarica ci scappa di sicuro per tutti; io in barca ci sono tutti i We...19 Per la wifi invece, ho realizzato con la stampante 3D il contenitore che alloggia dentro la batteria (vedi foto precedenti) e fuori ci si incastra la saponetta che è collegata alla batteria tramite cavetto usb ed iL tutto è poggiato sul primo scalino vicino al tambuccio. La batteria è collegata al multipannellino tramite un connettore posto sul contenitore (quello fra le prese usb ed il voltometro) dal quale parte un cavo a piattina da 0,75 mm quadrati più che sufficiente a ricaricare la piccola batteria da 12 Ah. Il cavo passa fra il tambuccio e lo scorrevole superiore visto che sugli spigoli di tutte le barche in quel punto c’è assai spazio, su fino ad arrivare al multipannellino poggiato sulla cappottina.
Il muntipannellino è fissato verso prua con due cimette e moschettoni sul trasto della randa; verso poppa con due cimette legate con il nodo parabordo sul tienti bene della cappottina. Quando occorre, slego le due cimette dal rientibene, sgancio i due moschettoni dal trasto, scollego il connettore dalla piccola batteria, ripiego il multipannellino che diventa in tutto 20x45 cm e lo butto in un gavone. Tolgo la batteria dal gradino e butto in un gavone anche quella e sono pronto per uscire. La telecamera resta lì che non dà fastidio ma nel caso, sgancio e metto nel gavone anche quella 19

PS - le foto le ho fatte ora da casa, non sò se si vede come sono fissati i pannelli. Dimenticavo: i pannelli li ho presi su ebay e sono dichiarati da 20 watt l’uno ma forse saranno anche meno.

@Acab65 - meglio una telecamera motorizzata a batterie autonoma.


Allegati Anteprime
       
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-03-2020 21:41 da orteip.)
04-03-2020 21:22
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
jacques-2 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.615
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #7
RE: Una Telecamera remota a bordo
(04-03-2020 21:08)Achab65 Ha scritto:  ...[]telecamera fissa a batteria interna ricaricabile con sensore di movimento che mi inquadra la dinette e l'ingresso dalla porta della cabina di prua...[]

Ciao, mi interessa molto la parte in rosso....cosa hai preso? Funziona? Io ho fatto una prova con una telecamera "fototrappola", ma non sono stato fortunato. Ha scattato 200 foto con 194 falsi positivi (non si muoveva niente) e NON ha scattato 4 volte su 5 che il movimento c'era...o questa ha il PIR (rilevatore di movimento) guasto, oppure è una ciofeca.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-03-2020 22:05 da jacques-2.)
04-03-2020 22:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Achab65 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 455
Registrato: Sep 2017 Online
Messaggio: #8
RE: Una Telecamera remota a bordo
Dal telefonino non vedo parti in rosso, ma immagino ti stessi riferendo alla telecamera. Finora mi sembra abbia funzionato, nel senso che suona sempre ogni volta che entro in barca e una notte è partito l'allarme perché c'era molta risacca ed era caduta una stufetta posata sul tavolo da carteggio. Ha anche una decente visione notturna. Allego foto della telecamera che ho preso e quello che vedo ora se mi collego. A proposito. Comprata a novembre e finora ricaricata una volta che era a metà carica. Mi collego 2/3 volte al giorno. Questo weekend provo a metterla sotto al boma per vedere che panoramica mi da, ma credo che abbia ragione l'amico che mi consiglia quella motorizzata
Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-03-2020 22:26 da Achab65.)
04-03-2020 22:18
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
jacques-2 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.615
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #9
RE: Una Telecamera remota a bordo
Pensa, io ne ho presa una che costa 6 volte tanto (però ha la sim incorporata, non ha bisogno del wi-fi), e non scatta quando passo, ma scatta quando non c'è nessuno...grazie della segnalazione.
04-03-2020 22:34
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.254
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #10
RE: Una Telecamera remota a bordo
@jacques-2 Secondo me non conviene prendere una telecamera con la Sim perchè penso che con quella sim sarebbe solo quella telecamera a poter accedere su internet. Certo che pagando già un’abbonamento, se poi per scaricare delle previsioni avremmo bisogno di un’altro ruter e di un’altra sim sarebbe il colmo. Meglio avere a bordo una saponetta separata alla quale ci si collega contemporaneamente la telecamera, il tablet, il sensore di allarme per la sentina, ecc...19
05-03-2020 08:15
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
paolo0611 Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 79
Registrato: Sep 2013 Online
Messaggio: #11
RE: Una Telecamera remota a bordo
Complimenti per il progetto ! Anche io vi stavo pensando ma speravo di poterne fare un uso più ampio. Io speravo che mettendola più in alto (testa d'albero, o crocette) avrei potuto avere anche un ausilio per la navigazione dandomi una visuale più ampia, anche essendo sotto coperta. E' realistico?
Le telecamere che avevo visto io, oltre a costare di meno (probabilmente robaccia cinese) erano orientabili, dando di fatto la possibilità di una visione a 360*. Ero rimasto colpito dalla capacità di vedere col buio (IR) ma mi sono reso conto che la portata è di pochi metri, per cui potrei vedere eventualmente un intruso a bordo, ma non oggetti in mare. Concordi? Infine, per l'alimentazione io pensavo di collegarla direttamente alle batterie. Io ho un fotovoltaico che mi tiene le batterie in carica per cui pensavo che avrebbe potuto sostenere il consumo. Lo stesso dicasi per l'alimentazione di una saponetta sotto coperta. Mi sfugge qualcosa?
05-03-2020 11:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.254
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #12
RE: Una Telecamera remota a bordo
(05-03-2020 11:00)paolo0611 Ha scritto:  Complimenti per il progetto !
Anche io vi stavo pensando ma speravo di poterne fare un uso più ampio.
Io speravo che mettendola più in alto (testa d'albero, o crocette) avrei potuto avere anche un ausilio per la navigazione dandomi una visuale più ampia, anche essendo sotto coperta. E' realistico?

Ci sto lavorando ma non con le telecamerine di quel tipo e soprattutto non in testa d'albero dove anche le piccole oscillazioni trascurabili della barca, li su diventerebbero invece ampie oscillazioni che non riusciresti a gestire se non con dei giroscopi stabilizzatori da milioni di euro.
La cosa è fattibile ed anche con spese contenute ma vanno usate telecamere diverse per le quali vorrei lavorare alla loro progettazione e realizzazione però come e quando riuscirò a trovare il tempo per farlo non sò. Al momento stò pensando di realizzare una staffa da montare al volo sul pulpito di prua per trasferirci al volo la stessa telecamera che uso. Certo non è stabilizzata e non copre contemporaneamente almeno 180/200° ma ho già fatto una prova in navigazione ed ho visto che potrebbe essere un valido aiuto alla navigazione ma in ogni caso non sottocosta dove sfrecciano barche, barchini, canotti, ciambelle e materazzini...19


Le telecamere che avevo visto io, oltre a costare di meno (probabilmente robaccia cinese) erano orientabili, dando di fatto la possibilità di una visione a 360*.
Ero rimasto colpito dalla capacità di vedere col buio (IR) ma mi sono reso conto che la portata è di pochi metri, per cui potrei vedere eventualmente un intruso a bordo, ma non oggetti in mare. Concordi?

Concordo, gli oggetti in mare salvo siano barche o cose comunque di una certa grandezza non li puoi vedere con questo tipo di telecamere non di notte e nemmeno di giorno. Sarebbe assai difficile vedere anche di giorno un tronco che galleggia a pelo dell'acqua da una distanza oltre i 50 Mt quando praticamente ci sei già sopra. Però se fai una navigazione lunga, lontano dalla costa dove il traffico non è molto, puoi vederci tranquillamente una barca ad uno/due Mn ed una nave a 4/5 avendo tutto il tempo utile per gestire la situazione in sicurezza. Di notte vedi le sue luci.

Infine, per l'alimentazione io pensavo di collegarla direttamente alle batterie. Io ho un fotovoltaico che mi tiene le batterie in carica per cui pensavo che avrebbe potuto sostenere il consumo. Lo stesso dicasi per l'alimentazione di una saponetta sotto coperta. Mi sfugge qualcosa?

Intanto ti sfugge che se la coleghi via cavo diventa una cosa che non puoi lasciare posizionata in navigazione senza avere il cavo in mezzo ai piedi; se la vuoi spostare come faccio io da poppa a prua con il cavo di alimentazione diventa un problema così se ogni volta la volessi montare e smontare specialmente quando magari lasci la barca in rada per scendere sulla spiaggia o per andare al ristorante. Si fa tutto ma aggancia e sgancia già diventa una rottura ed è per questo che ho studiato di posizionarla sotto il boma così non la smonto neanche in navigazione, se poi dovrei preoccuparmi anche di stendere e posizionare il cavo dell'alimentazione della telecamera per me che sono pigro, finirei per lasciarla in un gavone.
Molto meglio una autoalimentata; con una buona autonomia; messa all'esterno in modo che, oltre a segnalare un'eventuale intrusione a bordo, soprattutto mi consente di controllare ormeggi e parabordi quando c'è buriana; che non la sposto quando navigo; e che se la volessi spostare per portarla a prua comunque sgancio velocemente da una parte ed aggancio velocemente dall'altra senza avere nulla in mezzo ai piedi.
Infine, io personalmente ho visto con i miei occhi e più volte diversi danni pesanti causati da batterie in carica anche con solo i pannelli ed in merito mi sono fatto le mie opinioni strettamente personali che non voglio commentare quindi, se tu preferisci lasciare la saponetta collegata alle batterie, a livello di consumi io posso dirti di stare tranquillo anche se non avessi i pannelli a ricaricare il tuo pacco batterie dei servizi. Per scaricare un intero pacco batterie FORSE la saponetta impiegherebbe un paio di anni, cosa che diventerebbe irrilevante anche se tu andassi in barca e ricaricheresti una volta ogni due mesi.

Questa è la mia personale opinione in merito...19
05-03-2020 12:59
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
alexflibero Offline
Amico del Forum

Messaggi: 836
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #13
RE: Una Telecamera remota a bordo
Complimenti bel lavoro. Riguardo la sim che operatore e' ?
05-03-2020 17:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.254
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #14
RE: Una Telecamera remota a bordo
Telecom, offerta dell'anno scorso...19
05-03-2020 17:35
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
falanghina Offline
Vecio AdV

Messaggi: 9.771
Registrato: Feb 2015 Online
Messaggio: #15
RE: Una Telecamera remota a bordo
Affidare e migliorare la propria sicurezza ad un sistema di visione esterna si può (seppure non in tutte le condizioni meteo e di navigazione). Purtroppo servono strumenti adeguati e con meno di 3/4000 euro si fa poco: questo per quanto riguarda, ripeto, un ausilio in navigazione (ricordando che non devi solo vedere dove vai tu ma devi vedere SEMPRE a 360°). Per quando riguarda video-sorvegliare la barca nel porto, quella è una altra storia.

(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 05-03-2020 18:33 da falanghina.)
05-03-2020 18:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
cmv88 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 185
Registrato: Nov 2019 Online
Messaggio: #16
RE: Una Telecamera remota a bordo
Bel lavoro e tutto sommato a un prezzo contenuto. Penso però che ci sia il rischio di avere grane col gdpr. Non sono un legale, ma da quel che so é certamente legittimo riprendere la propria propietà, però il pontile penso sia un problema come pure la barca del vicino. In questi casi mi sembra che puoi riprendere solo fino alle scarpe e previa apposizione dell'apposito cartello.
05-03-2020 18:56
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
clavy Offline
Senior utente

Messaggi: 2.248
Registrato: Jun 2009 Online
Messaggio: #17
RE: Una Telecamera remota a bordo
Di norma nel SW delle telecamere c'è un opzione per escludere dalla rilevazione del movimento certe aree, di conseguenza registrerai solo soggetti a bordo. Nei software degli NVR ho visto anche possibilità di oscurare delle aree, ma lì si va già su ragionamenti più complessi
05-03-2020 19:51
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.254
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #18
RE: Una Telecamera remota a bordo
Tranquillo, rispettando in pieno tutte le normative ti dico con certezza che con un'apparecchio piazzato sulla tua proprietà a scopo di sicurezza e videosorveglianza, se non è posto esplicitamente a scopo di sfruttarne poi le riprese commercialmente, puoi riprendere tutto quello che vuoi senza infrangere alcuna legge a condizione che poi non conservi e pubblichi il materiale prodotto salvo qualche eccezione consentita dove, alcune immagini riprese, possono essere pubblicate purche queste siano esclusivamente legate ad un evento particolare e non personale dove tutto il resto fa da contesto panoramico. In parole semplici, intanto la telecamera non registra tutto e quindi rappresenta un'estenzione dell'occhio come se fossi affacciato in finestra. Quando la telecamera si attiva in ripresa lo fa perchè si il suo sensore ha rilavato un intrusione e quindi sta riprendendo qualcuno che si trova arbitrariamente nella mia proprietà. In ultimo, dopo la ripresa, se questa è stata accidentale ed il materiale non è rilevante ai fini della sicurezza e dell'effrazione, per non incorrere in nessun rischio legale in merito alle anche recenti leggi sulla privacy, io quel materiale non lo posso pubblicare e lo devo cancellare salvo alcune eccezioni saltuarie e sporadiche tipo: la ripresa di una tromba d'aria, di un tramonto o di un particolare non legato alle immagini personali.
05-03-2020 20:02
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Utente non piu' attivo Offline
Amico del Forum

Messaggi: 561
Registrato: Jun 2016 Online
Messaggio: #19
RE: Una Telecamera remota a bordo
Io avrei preso una telecamera con sim, sempre robotizzata, che funge anche da router per altri dispositivi, telecamere, pc o smartphone, esistono diversi modelli così, e con una sim Iliad a 7.99 euro al mese avete a disposizione 50gb al mese. Un'unico oggetto, collegato direttamente al regolatore di un pannello solare rigido, anche cinese, da 80 euro su Amazon (100w)
05-03-2020 20:54
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
orteip Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.254
Registrato: Mar 2013 Online
Messaggio: #20
RE: Una Telecamera remota a bordo
Sicuramente più economico m dipende tutto da quello che ci vuoi fare, certo una telecamera che funge anche da ruter per tutto il resto consuma un bel pò di energia specialmente quando sei a bordo e hai collegato il pc, il tablet ecc.; questo richiede sicuramente di lasciarla collegata alla rere elettrica di bordo e/o al pannello solare rigido e personalmente, tranne quando sei fermo all’ormeggio, per il resto io non vedo tanto comoda. Intanto se in navigazione la vuoi lasciare collegata magari spostandola a prua ti ritrovi il cavo ed il pannello RIGIDO da spostare, da riposizionare, ecc.. altrimenti con tutto collegato avresti poca autonomia. Per me è meglio la saponetta che lascio collegata dentro, in un angolo del carteggio e me la scordo, per il resto rimango libero di attaccare e staccare ciò che voglio e di lasciare anche la telecamera collegata in navigazione. Poi, anche dover stivare un pannello rigido ogni volta che vado in navigazione a me scoccerebbe un pò ma fortunatamente ognuno ha le sue opinioni tutte ben valide.
06-03-2020 08:19
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Beneteau 393: Gremlins a bordo? umeghu 12 386 27-03-2021 13:24
Ultimo messaggio: pepe1395
  Computer di bordo. mmx 2 308 16-02-2021 11:25
Ultimo messaggio: mmx
  Diario di bordo digitale Sgt.Pepper 73 13.002 23-04-2020 00:18
Ultimo messaggio: Arcadia
  Visualizzazione prodotti meteo a bordo maxgasta22 31 1.232 20-03-2020 12:08
Ultimo messaggio: maxgasta22
  Cause incendio a bordo br1 36 2.619 06-01-2020 14:54
Ultimo messaggio: Resolution
  Consiglio refitting elettronica di bordo Emiliano666 20 2.432 24-06-2019 21:31
Ultimo messaggio: GRECALE I
  Elettronica di bordo dalla A alla Z giulianotofani 5 726 17-06-2019 07:45
Ultimo messaggio: garbino13
  meccanismo al quarzo per orologio di bordo. crafter 29 1.405 01-03-2019 20:29
Ultimo messaggio: falanghina
  Quanto consuma un TV 12 volt di bordo? kavokcinque 17 3.359 02-02-2019 14:21
Ultimo messaggio: kavokcinque
  Telecamera di prua 393riccardo 70 3.734 30-01-2019 18:54
Ultimo messaggio: orteip

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)