Rispondi 
Quale elica (versione 4.0)
Autore Messaggio
wetsylmink Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 73
Registrato: Dec 2012 Online
Messaggio: #21
RE: Quale elica (versione 4.0)
Io su consiglio di amici ho appena messo l'autoprop sul mio sun odyssey 42i (la aveva anche il precedente armatore che se l'è portata via per metterla sul nuovo sun odyssey 410)
Ho fatto finora poche miglia e non so se in ogni condizione che potrò trovare sia meglio della tre pale fissa.
Quello che posso dire è che il rendimento è tanto più alto quanto più basso gira il motore.
Mi spiego meglio, a marcia inserita con la tre pale fisse circa 2 nodi, con l'autoprop dopo una lenta accelerazione si arriva a 3,5.
A 1800 giri è già a 7 nodi, a 2000 7,7 contro i 6 della tre pale fissa. Aumentando ancora il gas la differenza con la tre pale disse tende ad azzerarsi; man mano che ci si avvicina alla velocità critica a inizia a tirare su onda di poppa, si siede e non conviene insistere, si si può arrivare a 8,5 nodi a manetta ma a che serve?
L'unico difetto sono un po' di vibrazioni in più e bisogna stare attenti a dare gas gradualmente se da 2000 giri affondi la manetta si mette a vibrare tutto ma se la accompagni dolcemente dandole il tempo di adattarsi al maggior carico va via liscia.
Anche in retro molto meglio di prima, agguanta bene e si ferma in spazi più ridotti.

Per me andare a 7,7 nodi a 2000 giri invece di 2500 vuol dire principalmente meno rumore, meno consumi e quindi più importante più autonomia avendo solo 130 litri di serbatoio.
Non recupererò mai il costo dell'elica con il mero risparmio di carburante, ma se posso navigare con più confort e più autonomia io sono soddisfatto.
07-04-2021 23:08
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kavokcinque Offline
Tutor AdV

Messaggi: 4.891
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #22
RE: Quale elica (versione 4.0)
Quindi a 2000 g/m da 6 nodi della fissa a 7, 7 nodi.
Mi sembra una differenza enorme.
Confronto fatto con eliche entrambe pulitissime?
07-04-2021 23:24
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
gaspare.agate Offline
Senior utente

Messaggi: 3.401
Registrato: Nov 2007 Online
Messaggio: #23
RE: Quale elica (versione 4.0)
La differenza di velocità così marcata sarà dovuta sicuramente alla differenza passo imposta.
08-04-2021 07:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Too Many Secrets Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 22
Registrato: Apr 2016 Online
Messaggio: #24
RE: Quale elica (versione 4.0)
Buongiorno
Avevo la Volvo tre pale abbattibili (Dufour 412 con motore Volvo 50hp) che m'ha servito egregiamente per 3 stagioni.
Adesso da 2 stagioni ho la EWOL tre pale orientabili, che mi pare un notevole passo in avanti nelle manovre: effetto evolutivo sostanzialmente inesistente e presa immediata nel cambio marcia.
Mi pare un altro pianeta, con tutto il rispetto per la Volvo 3 pale abbattibili che comuque necessitava di circa 2-3 secondi al cambio marcia per prendere in acqua e cominciare a spingere, oltre ad un accentuato effetto evolutivo rispetto alla Ewol attuale.
A vela non ho notato alcuna diminuzione delle prestazioni con la Ewol rispetto alla Volvo.
A motore la velocità max e quella di crociera non mostrano differenze apprezzabili tra le due eliche.
I consumi, per quello che io uso il motore, sono sempre stati insignificanti e non mi hanno condizionato nella scelta del cambio elica, tant'è che non ho fatto alcun calcolo per comparare prima e adesso.
Il mio obiettivo difatti era d'avere un elica maggiormente affidabile e pronta in manovra e che al contempo non mi togliesse prestazioni a vela. Ritengo d'aver ottenuto tutto questo, rispetto alle mie aspettative, montando la Ewol tripala orientabile.
In sintesi sono molto soddisfatto della mia scelta.
Buon vento
08-04-2021 09:29
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
senzadimora Offline
Senior utente

Messaggi: 2.721
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #25
RE: Quale elica (versione 4.0)
concordo con Too Many Secrets (fra l'atro siamo vicini di banchina ma non ci conosciamo... appena ti vedo a bordo ti vengo a salutare)

soddisfattissimo della ewol, nel mese che ho messo una due pale per mandare la ewol in revisione avevo quasi paura di uscire (o per meglio dire, di rientrare) in manovra non ha minimamente paragoni, nemmeno con la max prop pur essendo eliche molto simili.
unico dato negativo, appunto la revisione.
avendo il parastrappi interno (versione SD), dopo soltanto 4 stagioni e nemmeno 300 ore, si è spappolato il parastrappi... oltre 800 euro di spesa e dover spedire l'elica in ditta non è stato per niente piacevole...
vero è che nel mio caso le trecento ore sono quasi tutte di manovre, certamente il parastrappi si logora nei cambi di marcia e non in una lunga smotorata... ma insomma il problema c'e' stato39
ora dicesi che mi hanno montato un parastrappi diverso...vedremo

quello che non c'è non si rompe!!!.
www.senzadimora.it


08-04-2021 10:09
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kavokcinque Offline
Tutor AdV

Messaggi: 4.891
Registrato: Nov 2015 Online
Messaggio: #26
RE: Quale elica (versione 4.0)
Oltre che per le prestazioni prediligo le FoF che sono maintenance free.
08-04-2021 11:32
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
raffasqualo Offline
Senior utente

Messaggi: 1.687
Registrato: Feb 2012 Online
Messaggio: #27
RE: Quale elica (versione 4.0)
(08-04-2021 10:09)senzadimora Ha scritto:  concordo con Too Many Secrets (fra l'atro siamo vicini di banchina ma non ci conosciamo... appena ti vedo a bordo ti vengo a salutare)

soddisfattissimo della ewol, nel mese che ho messo una due pale per mandare la ewol in revisione avevo quasi paura di uscire (o per meglio dire, di rientrare) in manovra non ha minimamente paragoni, nemmeno con la max prop pur essendo eliche molto simili.
unico dato negativo, appunto la revisione.
avendo il parastrappi interno (versione SD), dopo soltanto 4 stagioni e nemmeno 300 ore, si è spappolato il parastrappi... oltre 800 euro di spesa e dover spedire l'elica in ditta non è stato per niente piacevole...
vero è che nel mio caso le trecento ore sono quasi tutte di manovre, certamente il parastrappi si logora nei cambi di marcia e non in una lunga smotorata... ma insomma il problema c'e' stato39
ora dicesi che mi hanno montato un parastrappi diverso...vedremo

Bah, il parastrappi spappolato! Ma non è che non attendi i classici 2 o 3 secondi prima di innestare la marcia all'inverso e troppo irruento?
08-04-2021 12:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
senzadimora Offline
Senior utente

Messaggi: 2.721
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #28
RE: Quale elica (versione 4.0)
(08-04-2021 12:06)raffasqualo Ha scritto:  Bah, il parastrappi spappolato! Ma non è che non attendi i classici 2 o 3 secondi prima di innestare la marcia all'inverso e troppo irruento?


no, assolutamente.
innesti sempre calmi, con elica ferma e bassi giri motore, la barca la uso solo io perciò su questo non ci sono dubbi.
c'è da dire che spesso mi vado ad infilare in posti stretti, con doppia ancora o cime a terra... e di cambi marcia ne faccio parecchi

quello che non c'è non si rompe!!!.
www.senzadimora.it


08-04-2021 15:07
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Too Many Secrets Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 22
Registrato: Apr 2016 Online
Messaggio: #29
RE: Quale elica (versione 4.0)
(08-04-2021 10:09)senzadimora Ha scritto:  concordo con Too Many Secrets (fra l'atro siamo vicini di banchina ma non ci conosciamo... appena ti vedo a bordo ti vengo a salutare)

soddisfattissimo della ewol, nel mese che ho messo una due pale per mandare la ewol in revisione avevo quasi paura di uscire (o per meglio dire, di rientrare) in manovra non ha minimamente paragoni, nemmeno con la max prop pur essendo eliche molto simili.
unico dato negativo, appunto la revisione.
avendo il parastrappi interno (versione SD), dopo soltanto 4 stagioni e nemmeno 300 ore, si è spappolato il parastrappi... oltre 800 euro di spesa e dover spedire l'elica in ditta non è stato per niente piacevole...
vero è che nel mio caso le trecento ore sono quasi tutte di manovre, certamente il parastrappi si logora nei cambi di marcia e non in una lunga smotorata... ma insomma il problema c'e' stato39
ora dicesi che mi hanno montato un parastrappi diverso...vedremo
Senzadimora, si so dove hai la barca, proprio sotto casa di mia moglie in banchina sud, ovviamente sei sempre il benvenuto, ma se ti vedo io la prossima volta passo da te !
Tra l'altro, grazie per aver citato il problema del parastrappi, questa era una cosa per cui la ewol m'aveva scritto un paio di mesi fa per farlo controllare ed eventualmente sostituire ogni 4-5 anni o 300-400 ore di moto. Cosa che volevo far fare in questi giorni in cantiere e che proprio il tuo messaggio m'ha riportato alla memoria Smiley42
Ciao e a presto
08-04-2021 18:40
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
senzadimora Offline
Senior utente

Messaggi: 2.721
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #30
RE: Quale elica (versione 4.0)
(08-04-2021 18:40)Too Many Secrets Ha scritto:  Senzadimora, si so dove hai la barca, proprio sotto casa di mia moglie in banchina sud, ovviamente sei sempre il benvenuto, ma se ti vedo io la prossima volta passo da te !
Tra l'altro, grazie per aver citato il problema del parastrappi, questa era una cosa per cui la ewol m'aveva scritto un paio di mesi fa per farlo controllare ed eventualmente sostituire ogni 4-5 anni o 300-400 ore di moto. Cosa che volevo far fare in questi giorni in cantiere e che proprio il tuo messaggio m'ha riportato alla memoria Smiley42
Ciao e a presto

bene, in un modo o nell'altro ci incontriamo15

per il parastrappi, a me quest'estate alla ewol hanno fatto un pippone incredibile.... che lo potevano sostituire solo loro ect ect...
ora ho visto che il pezzo lo vendono sul loro sito... mahhh...boohhhh26
comunque in ogni caso grande elicaSmiley14

quello che non c'è non si rompe!!!.
www.senzadimora.it


08-04-2021 19:38
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Guido_Elan33 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 888
Registrato: Aug 2013 Online
Messaggio: #31
RE: Quale elica (versione 4.0)
(08-04-2021 10:09)senzadimora Ha scritto:  concordo con Too Many Secrets (fra l'atro siamo vicini di banchina ma non ci conosciamo... appena ti vedo a bordo ti vengo a salutare)

soddisfattissimo della ewol, nel mese che ho messo una due pale per mandare la ewol in revisione avevo quasi paura di uscire (o per meglio dire, di rientrare) in manovra non ha minimamente paragoni, nemmeno con la max prop pur essendo eliche molto simili.
unico dato negativo, appunto la revisione.
avendo il parastrappi interno (versione SD), dopo soltanto 4 stagioni e nemmeno 300 ore, si è spappolato il parastrappi... oltre 800 euro di spesa e dover spedire l'elica in ditta non è stato per niente piacevole...
vero è che nel mio caso le trecento ore sono quasi tutte di manovre, certamente il parastrappi si logora nei cambi di marcia e non in una lunga smotorata... ma insomma il problema c'e' stato39
ora dicesi che mi hanno montato un parastrappi diverso...vedremo

La storia del parastrappi esclude la ewol dalla lista, mi sembra allucinante spendere il 30% del valore dell'elica dopo così poco tempo
09-04-2021 11:21
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Tutor AdV

Messaggi: 11.626
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #32
RE: Quale elica (versione 4.0)
(07-04-2021 23:08)wetsylmink Ha scritto:  Per me andare a 7,7 nodi a 2000 giri invece di 2500 vuol dire principalmente meno rumore, meno consumi e quindi più importante più autonomia avendo solo 130 litri di serbatoio.

Sorry ma espresso così è un'illusione Smiley30
Per tenere la barca a una certa velocità è necessaria una determinata forza, quindi una determinata potenza motore: che la si tragga dal motore a 2000 o 2700 giri, la potenza utilizzata sarà sempre la stessa. Dato che il consumo specifico per cavallo varia molto poco, per una velocità data = potenza data --> stesso consumo (fatte salve piccole variazioni per consumo specifico o microdifferenze di efficienza dell'elica)
Ciò che cambia il numero dei giri è la modifica del passo che cambia la potenza assorbita dall'elica: una specie di passo automaticamente variabile che è proporzionalmente maggiore a bassi giri e si riduce via via che i giri aumentano, che tende a tenere la curva di potenza assorbita dell'elica più vicina alla curva di potenza erogata dal motore.
In altre parole, agli stessi 7.7 nodi, a 2000 giri l'autoprop con il suo passo "del momento" assorbe la stessa identica potenza dell'altra elica a 2700 giri con il suo passo --> stesso consumo.
Per cambiare radicalmente il consumo bisognerebbe cambiare radicalmente il modo di trasformare l'energia del motore in cinetica: se per esempio avessi una cima lunghissima attaccata a un molo a tre miglia di distanza e usassi il motore per girare un verricello e tirarti alla stessa velocità, lì sì avresti un consumo molto inferiore perché il motore dovrebbe erogare meno potenza, ma perché la trasformazione di energia motore<->movimento sarebbe molto più efficiente rispetto a quella di un'elica che ruota in acqua.
09-04-2021 11:49
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
GARIBALDI Offline
Senior utente

Messaggi: 5.057
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #33
RE: Quale elica (versione 4.0)
(09-04-2021 11:49)rob Ha scritto:  Sorry ma espresso così è un'illusione Smiley30
Per tenere la barca a una certa velocità è necessaria una determinata forza, quindi una determinata potenza motore: che la si tragga dal motore a 2000 o 2700 giri, la potenza utilizzata sarà sempre la stessa. Dato che il consumo specifico per cavallo varia molto poco, per una velocità data = potenza data --> stesso consumo (fatte salve piccole variazioni per consumo specifico o microdifferenze di efficienza dell'elica)
Ciò che cambia il numero dei giri è la modifica del passo che cambia la potenza assorbita dall'elica: una specie di passo automaticamente variabile che è proporzionalmente maggiore a bassi giri e si riduce via via che i giri aumentano, che tende a tenere la curva di potenza assorbita dell'elica più vicina alla curva di potenza erogata dal motore.
In altre parole, agli stessi 7.7 nodi, a 2000 giri l'autoprop con il suo passo "del momento" assorbe la stessa identica potenza dell'altra elica a 2700 giri con il suo passo --> stesso consumo.
Per cambiare radicalmente il consumo bisognerebbe cambiare radicalmente il modo di trasformare l'energia del motore in cinetica: se per esempio avessi una cima lunghissima attaccata a un molo a tre miglia di distanza e usassi il motore per girare un verricello e tirarti alla stessa velocità, lì sì avresti un consumo molto inferiore perché il motore dovrebbe erogare meno potenza, ma perché la trasformazione di energia motore<->movimento sarebbe molto più efficiente rispetto a quella di un'elica che ruota in acqua.
Pertanto per come ci illustri credi che con autoprop non è vero che si risparmia carburante ecc.ecc.o atri vantaggi come hanno descritto i ns.amici adv che hanno questa elica.Non è una polemica rob,anzi un maggior chiarimento per decidere se installarla o meno.

In barca a vela quando sei salito sei arrivato!! Grazie BULLO.
09-04-2021 14:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
matteo Offline
Senior utente

Messaggi: 3.436
Registrato: Nov 2005 Online
Messaggio: #34
RE: Quale elica (versione 4.0)
Per me, da tecnico (in altro campo) ha sicuramente ragione Rob.
L’energia per far muovere la barca allo stesso modo non può che essere frutto di ugual quantitativo di fonte
09-04-2021 14:56
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
carlo1974 Offline
Senior utente

Messaggi: 1.297
Registrato: Sep 2018 Online
Messaggio: #35
RE: Quale elica (versione 4.0)
(09-04-2021 11:49)rob Ha scritto:  Sorry ma espresso così è un'illusione Smiley30
Per tenere la barca a una certa velocità è necessaria una determinata forza, quindi una determinata potenza motore: che la si tragga dal motore a 2000 o 2700 giri, la potenza utilizzata sarà sempre la stessa. Dato che il consumo specifico per cavallo varia molto poco, per una velocità data = potenza data --> stesso consumo (fatte salve piccole variazioni per consumo specifico o microdifferenze di efficienza dell'elica)
Ciò che cambia il numero dei giri è la modifica del passo che cambia la potenza assorbita dall'elica: una specie di passo automaticamente variabile che è proporzionalmente maggiore a bassi giri e si riduce via via che i giri aumentano, che tende a tenere la curva di potenza assorbita dell'elica più vicina alla curva di potenza erogata dal motore.
In altre parole, agli stessi 7.7 nodi, a 2000 giri l'autoprop con il suo passo "del momento" assorbe la stessa identica potenza dell'altra elica a 2700 giri con il suo passo --> stesso consumo.

non credo sia esattamente così , o almeno ....non del tutto .
premetto che non sono esperto e titolato in questo campo ma parlo solo per impressione personale e non per fare polemica .
da quel che ho capito , l'elica in questione varia il passo in funzione dello sforzo e non dei giri dell'asse . in pratica fà la stessa funzione del cambio dell'autovettura .
ora , se con l'autovettura viaggiamo a 100km/h sicuramente in quinta marcia consumiamo meno che in terza marcia (ovviamente, non in maniera proporzionata alla differenza di giri motore , ma in misura meno marcata...). eppure lo sforzo per spingere l'autovettura è uguale .
penso (opinione mia...) che quello che cambi a livello di consumi sia una temperatura d'esercizio inferiore e minori attriti interni del motore .
c'è da dire che viaggare in maniera prolungata a giri troppo bassi e quindi a temperature d'esercizio troppo basse, provoca incrostazioni carboniose e non và bene un'altra volta .
09-04-2021 15:19
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
senzadimora Offline
Senior utente

Messaggi: 2.721
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #36
RE: Quale elica (versione 4.0)
(09-04-2021 11:21)Guido_Elan33 Ha scritto:  La storia del parastrappi esclude la ewol dalla lista, mi sembra allucinante spendere il 30% del valore dell'elica dopo così poco tempo


concordo, in effetti ci sono rimasto malissimo, ma come ho già scritto da altre parti alla ewol furono talmente preparati e disponibili a risolvermi il problema di vibrazioni che avevo, mentre altri produttori di eliche mi facevano capire che era meglio se la loro elica non la compravo69

ma...
guardando sul loro sito il parastrappi costa 184 euro iva e spedizione compresa, non è poco lo stesso, ma se si potesse sostituire da soli (prima sembrava di no...poi sembra di si...) la spesa potrebbe rientrare nella normalità, avendo comunque un parastrappi che sicuramente fa bene agli ingranaggi del sd.

vediamo se qualcun altro oltre a me lo ha cambiato...

quello che non c'è non si rompe!!!.
www.senzadimora.it


09-04-2021 19:05
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
crocchidù Offline
Tutor AdV

Messaggi: 2.252
Registrato: Apr 2005 Online
Messaggio: #37
RE: Quale elica (versione 4.0)
Il motore diesel ha l'autoregolatore che spara gasolio in base alla potenza richiesta dalle condizioni di esercizio e non solo in base al numero di giri.
Basti pensare ai consumi a folle che non cambiano molto dal regime imposto.
Quindi per portare la barca ad una velocità X serve sempre la stessa potenza, ovvero stesso combustibile per generare energia, indipendentemente dall'elica utilizzata.
E' ovvio che un minimo di rendimento difforme tra un'elica ed un'altra ci più essere - e di conseguenza un consumo differente - ma è del tuto trascurabile.
Se tra un'elica ed un'altra c'è una grande differenza di numero di giri per la stessa velocità significa o che una è troppo carica o l'altra troppo scarica.
Voto Rob 43
09-04-2021 20:27
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Guido_Elan33 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 888
Registrato: Aug 2013 Online
Messaggio: #38
RE: Quale elica (versione 4.0)
Però la storia del cambio della macchina è convincente. Se vai a 100 km ora in 6 marcia non consumi come quando ci vai in 3 marcia, no?
09-04-2021 20:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
carlo1974 Offline
Senior utente

Messaggi: 1.297
Registrato: Sep 2018 Online
Messaggio: #39
RE: Quale elica (versione 4.0)
dunque, motore in folle , senza nessun carico . al regime di minimo (che sò...700 giri ? )consuma ...boh...diciamo 0,5 litri ora ? . sempre motore in folle , senza nessun carico , se lo mettiamo a 1400 giri , sicuramente avremo un incremento dei consumi orari . non del doppio (1 litro/h) , ma magari 0,6-0,7 litri/h . perchè questo se la potenza assorbita è sempre 0 ? probabilmente perchè girando ad un regime di rotazione più elevato , aumentano gl'attriti interni nonostante che a 1400 giri , il motore lavori più vicino alla sua coppia massima . alla fine , a parità di velocità del mezzo , ma cambiando il regime di rotazione del motore , quello che cambia non è il lavoro che il motore fà compiere al mezzo , ma cambia il "lavoro" che il motore fà al suo interno . almeno, io me la spiego così .

che poi , proviamo a pensare ad una bicicletta da corsa . se in pianura, in assenza di vento per andare a 15 km/h di velocità , ci vuole una certa energia . l'energia richiesta è sempre la stessa sia che siamo nella marcia corta o nella marcia lunga del cambio . percorrere 20 km nella marcia corta rispetto a percorrerli nella marcia lunga (lunga...diciamo quella che riusciamo a reggere senza sovraccaricarci . in pratica quello che fà quest'elica a passo variabile che a parità di sforzo produce il maggior lavoro possibile.) , sono sicuramente più stancanti .
09-04-2021 21:23
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
rob Offline
Tutor AdV

Messaggi: 11.626
Registrato: Oct 2004 Online
Messaggio: #40
RE: Quale elica (versione 4.0)
(09-04-2021 20:27)crocchidù Ha scritto:  Il motore diesel ha l'autoregolatore che spara gasolio in base alla potenza richiesta dalle condizioni di esercizio e non solo in base al numero di giri.
Basti pensare ai consumi a folle che non cambiano molto dal regime imposto.
Quindi per portare la barca ad una velocità X serve sempre la stessa potenza, ovvero stesso combustibile per generare energia, indipendentemente dall'elica utilizzata.
E' ovvio che un minimo di rendimento difforme tra un'elica ed un'altra ci più essere - e di conseguenza un consumo differente - ma è del tuto trascurabile.
Se tra un'elica ed un'altra c'è una grande differenza di numero di giri per la stessa velocità significa o che una è troppo carica o l'altra troppo scarica.
Voto Rob 43

yep sono leggi fisiche, non è che ci sia tanto da ricamare...

stavo scrivcendo sta paperata

Per tappe Smile
Ogni barca ha una curva di resistenza all'avanzamento, restiamo sul semplice mare piatto e compagnia: per andare ad una certa velocità devo applicare una forza X che sia uguale e contraria alla resistenza all'avanzamento a tale velocità.
Come la tiro fuori? Le vele per esempio, o un traino la tiro con una cima applicando la forza X, oppure un'elica: questa lavora impartendo una forza a una massa d'acqua, accelerandola: alla stessa velocità barca ogni elica deve produrre la stessa identica forza propulsiva.
Ora, l'elica trasforma la potenza sviluppata dal motore in rotazione in "movimento" /accelerazione della massa d'acqua circostante, una parte andrà in forza propulsiva (quella che ci interessa), una parte andrà persa in acqua spinta a destra e sinistra e resistenza. Quanto meglio l'elica riesce a produrre acqua "che spinge" rispetto ad acqua buttata tutt'attorno tanto più sarà efficiente.
Eliche normali tripale (di ogni tipo, bandiera) da barche hanno efficienze sostanzialmente simili: le variazioni dipendono dalla sagomatura delle pale, del bordo di uscita, pala piatta o concava, superficie, eccetera, in genere poca roba. Una grossa variazione di efficienza si potrebbe per esempio avere con un'elica intubata, ma chiaro si parla di tutt'altra roba. Insomma eliche normali ricevono tot energia dal motore, la frazione che trasformano in spinta propulsiva è abbastanza simile fra tutte.
Per andare a tot nodi, l'elica deve produrre una spinta di tot chili: questa forza sarà data dalla massa (volume) di acqua spostato per l'accelerazione che gli si dà: lo può fare o girando piano e spostando molta acqua (accelerandola relativamente di meno), o girando veloce e spostando meno acqua (accelerandola relativamente di più).
Se gira a 2000 giri (al netto del riduttore), è obbligata a spostare più acqua rispetto all'amica che gira a 2700.
Quindi, devo produrre una stessa spinta per andare alla mia velocità con due eliche diverse a giri diversi --> con l'ipotesi sopra il motore deve produrre largo circa la stessa potenza nei due casi. Stessa potenza prodotta = praticamente stesso consumo.
In sostanza, che magari a parità di velocità in nodi ci possa essere una variazione del consumo sì è vero, ma in dipendenza dell'efficienza dell'elica o del consumo specifico variabile del motore, fattori che rendono le variazioni relativamente piccole in eliche da barca.

Altro fattore che porta a confusione (vedi altra discussione chilometrica), guardare la curva di potenza del motore: a 2000 giri dà XX cavalli, a 2700 giri YY cavalli, consumo tot.
No: a 2000 giri "può dare fino a" XX cavalli, e fino a YY cavalli a 2700.
Le due eliche a 2000 e 2700 giri assorbono essenzialmente la stessa potenza che deve essere prodotta dal motore, a due regimi diversi (quindi essenzialmente stesso consumo). Quando l'autoprop viene portata a 2700 giri aumenta la potenza assorbita (barca più veloce), quindi consuma di più rispetto all'altra elica che a 2700 giri la manda a 7.7 nodi.
09-04-2021 21:24
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  nanni 2.60 he OLIO MOTORE quale? sigle? carloborsani 8 228 20-03-2021 08:13
Ultimo messaggio: carloborsani
  Elica MaxProp quale passo? gennarino 20 842 30-05-2020 21:07
Ultimo messaggio: Wally
  Fuoribordo Elettrico - Quale ? sailyard 50 16.709 01-02-2020 23:50
Ultimo messaggio: nina
  Quale tipo di linea asse Nanook 17 3.723 05-12-2019 17:02
Ultimo messaggio: gimbo
  Quale riser in acciaio inox scegliere? ste.fano 10 1.002 18-10-2019 10:39
Ultimo messaggio: ste.fano
  Quale Racor per Perkins?? sciuipis 10 978 15-10-2019 12:12
Ultimo messaggio: sciuipis
  quale disincrostante per circuito SECONDARIO scambiatore? marloc 21 2.143 03-07-2019 05:26
Ultimo messaggio: bobspiderman
  quale fuoribordo per il mio tendere zodiac 230 spidy 2 585 08-05-2019 18:24
Ultimo messaggio: spidy
  cambio elica, quale il passo ottimale per elica radice? marco delphia 40 8 2.280 05-05-2019 14:35
Ultimo messaggio: emnctr
  Comet 910 quale elica? SoulSurfer 8 789 29-04-2019 16:45
Ultimo messaggio: SoulSurfer

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)