Rispondi 
di rande, terzaroli, borose e loop Antal
Autore Messaggio
Tamata Offline
Amico del Forum

Messaggi: 801
Registrato: Sep 2006 Online
Messaggio: #1
di rande, terzaroli, borose e loop Antal
Ciao a tutti,

vorrei organizzare la presa rapida dei terzaroli dal pozzetto con un circuito chiuso. senza la necessità di andare all'albero per incocciare il nuovo punto di mura sul corno

la barca è un sun odyssey 34.2 ed il boma mi pare sia predisposto (nel senso che sul lato di mura ha le uscite delle borose anche in alto)

vorrei quindi far uscire la borosa in alto, portarla al punto di mura della mano e farla scendere ripassando nel bozzello a base d'albero e da lì al winch in pozzetto.
sia la prima mano che la seconda mano.

adesso i quesiti:

che tipo di cima utilizzare (un prezioso dyneema o qualcosa di più semplice)

dentro al boma è presente un circuito particolare? o semplicemente va dalla carrucola del punto di mura a quello di punto di scotta? (mi serve saperlo per calcolare la lunghezza della nuova borosa per la 2a mano), quella che utilizzo ora per la 2a mano la passere sulla prima.

quando faccio uscire la borosa verso l'alto devo falra passare "sotto" alla carrucola per minimizzare l'attrito sul borso di uscita dal boma? (adesso passa sopra alla carrucola in quanto poi esce verso il bass direttamente al bozzello a base d'albero)

E' sufficiente passare la borosa all'interno del nuovo punto di mura o fa troppo attrito (avrei pensato in alternativa ad un loop con anello antal passato all'interno del punto di mura e con un anello di acciaio dall'altra parte per poterlo comunque murare sul corno per ulteriore sicurezza in questo caso le borose rimarrebbero una da un lato e la 2a dall'altro della vela... spero di essermi spiegato)
e' meglio un bozzello?

Eventualmente per una borosa da 10mm che diametro anello antal consigliate, basta quello con interno da 20mm?

mi pare tutto...
ringrazio in anticipo per le risposte
19-10-2015 11:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
bullo Offline
Vecio AdV

Messaggi: 12.207
Registrato: Feb 2008 Online
Messaggio: #2
RE: di rande, terzaroli, borose e loop Antal
Carrucola = bozzello, forse volevi dire puleggia?
19-10-2015 15:53
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Mirtus Offline
Amico del Forum

Messaggi: 896
Registrato: Jul 2011 Online
Messaggio: #3
RE: di rande, terzaroli, borose e loop Antal
Tamata io voglio passare dal mio sistema a presa rapida al tuo. Secondo me viene tutto più pulito e io comunque all'albero ci vado per controllare . A parte questo dyneema per una borosa è sprecato. Poliestere per me va benissimo ( sicuro di averlo del 10?). nel caso farei mettere al velaio un bozzello.

Tutto quello che scrivo è preceduto da IMHO
19-10-2015 16:01
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
kawua75 Offline
Senior utente

Messaggi: 4.460
Registrato: Jun 2010 Online
Messaggio: #4
RE: di rande, terzaroli, borose e loop Antal
(19-10-2015 11:00)Tamata Ha scritto:  adesso i quesiti:

che tipo di cima utilizzare (un prezioso dyneema o qualcosa di più semplice)


Poliestere

(19-10-2015 11:00)Tamata Ha scritto:  dentro al boma è presente un circuito particolare? o semplicemente va dalla carrucola del punto di mura a quello di punto di scotta? (mi serve saperlo per calcolare la lunghezza della nuova borosa per la 2a mano), quella che utilizzo ora per la 2a mano la passere sulla prima.
Di norma non c'è nessun circuito

(19-10-2015 11:00)Tamata Ha scritto:  quando faccio uscire la borosa verso l'alto devo falra passare "sotto" alla carrucola per minimizzare l'attrito sul borso di uscita dal boma? (adesso passa sopra alla carrucola in quanto poi esce verso il bass direttamente al bozzello a base d'albero)

devi farla passare ovviamente sotto (P.S. potrei averti detto una cazzata, ora non ricordo bene ma è probabile che nel mio se faccio passare la cima sotto la puleggia non si possa fare uscire la cima da sopra)
(19-10-2015 11:00)Tamata Ha scritto:  E' sufficiente passare la borosa all'interno del nuovo punto di mura o fa troppo attrito (avrei pensato in alternativa ad un loop con anello antal passato all'interno del punto di mura e con un anello di acciaio dall'altra parte per poterlo comunque murare sul corno per ulteriore sicurezza in questo caso le borose rimarrebbero una da un lato e la 2a dall'altro della vela... spero di essermi spiegato)
e' meglio un bozzello?
dipende da come è fatta la vela, considera che più spazio crei tra la mura cucita sulla vela ed un eventuale bozzello o anello antal, peggio lavorerà il circuito.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 19-10-2015 19:13 da kawua75.)
19-10-2015 19:01
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
AndreaB72 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 700
Registrato: Nov 2012 Online
Messaggio: #5
RE: di rande, terzaroli, borose e loop Antal
Io avevo fatto il circuito come hai descritto tu e ho rimesso tutto com'era (con gli anelli sul corno di trozza).
Anche mettendo un passa scotte sull'albero non sono riuscito a portare il punto di mura abbastanza indietro per cui la base era sempre troppo lasca (e la forma della vela una vera porcheria).
Andando direttamente dalla mura al bozzello sul piede d'albero poi sei decisamente troppo a poppa.

Comunque se vuoi farlo devi per forza mettere un bozzello cucito sulla mura perchè gli attriti diventano significativi. Secondo me un anello a basso attrito non va bene perchè non ha un diametro sufficiente.

BV
20-10-2015 08:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
albert Offline
Vecio ADV

Messaggi: 8.628
Registrato: Jun 2008 Online
Messaggio: #6
RE: di rande, terzaroli, borose e loop Antal
Aggiungo che quasi sempre (non so di che modello di trozza si parli) l'asse delle pulegge va spostato per poter fare uscire le borose dall'alto; di solito se c'è l'uscita, c'è anche un foro predisposto.

Se gli occhielli di mura sulla vela sono nella corretta posizione per i corni, non è detto che lo siano anche per il circuito unico; va comunque predisposto un passacima sull'albero ad altezza trozza, per evitare che la mura venga indietro, si ingrassi la vela e si strappino via gli occhielli delle slitte dalla randa.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 20-10-2015 08:27 da albert.)
20-10-2015 08:27
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Tamata Offline
Amico del Forum

Messaggi: 801
Registrato: Sep 2006 Online
Messaggio: #7
RE: di rande, terzaroli, borose e loop Antal
Per ora ringrazio tutti

Il boma mi pare predisposto
Nel senso che ha i due fori di uscita anche in alto, e non mi sembra che necessiti uno spostamento dell'asse della puleggia, ma solo dicambiare il verso di uscita delle borose

Mi preoccupa di più invece (anche se non ho ben capito la causa) il problema che evidenziate sulla forma della vela
Quando pifferino la borosa non dovrei agire insieme su punto di mura e scotta?
Perché la vela dovrebbe rimanere grassa?

Grazie ancora
20-10-2015 10:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
AndreaB72 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 700
Registrato: Nov 2012 Online
Messaggio: #8
RE: di rande, terzaroli, borose e loop Antal
Il corno riesce a tenere la vela nella posizione giusta vicino all'albero perche' e' solidale con la trozza e per la sua posizione esercita una tensione sia trasverslae che longitudinale al boma (e al'albero).
La borosa che viene direttamente dal piede d'albero esercita una forza solo trasversale al boma per cui e' meno efficace (a meno di non spiaccicare l'anello contro la trozza - ma te lo sconsiglio perche' la borosa non scorre piu').
Puoi migliorare la situazione mettendo uno passa scotta sull'albero piu' o meno all'altezza del corno. La borosa quindi avra' anche una componente longitudinale al boma.
20-10-2015 10:24
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Nanook Offline
Amico del Forum

Messaggi: 171
Registrato: Feb 2011 Online
Messaggio: #9
RE: di rande, terzaroli, borose e loop Antal
Ciao,

io ho la due borose per mano ,Smiley2
una per la mura ed una per la bugna,
funziona, non vado mai all'albero.
avevo provato anche a fare con una , ma troppe possibilità di incattivamenti variSmiley26
cosi invece è tutto in chiaro, unico accorgimento bisogna rinviare quella della mura in modo che non stropicci la tela sottostante,
per il resto nessuna controindicazione , solo un pochino più dura l'issata perchè ci sono più cime in movimento
23-10-2015 17:58
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Borose terzaroli rob 63 9.004 07-09-2021 15:04
Ultimo messaggio: jacques-2
  Anelli Antal e loop in dyneema! Outis 41 13.824 03-06-2021 14:43
Ultimo messaggio: lagazzaladra
  loop dynema ulpiano 17 4.204 13-05-2021 19:10
Ultimo messaggio: fomalhaut
  "Sector" Antal, anelli rotanti rob 52 3.267 31-01-2021 03:56
Ultimo messaggio: Nimbo
  Randa senza matafioni e mani di terzaroli morenji 51 8.328 12-01-2021 19:19
Ultimo messaggio: clavy
  Loop avvolgitore code corto o lungo? kavokcinque 27 1.474 03-11-2020 14:51
Ultimo messaggio: carminemancone
  First 20, terzaroli e vela di prua kobold 44 2.317 27-10-2020 11:29
Ultimo messaggio: lord
  Circuito terzaroli che dà problemi Frappettini 36 3.046 23-09-2020 14:06
Ultimo messaggio: lord
  Scelte tecniche per rande avvolgibili. Franc 12 894 28-05-2020 12:20
Ultimo messaggio: Franc
  Modifica boma x circuito terzaroli. Naumachos 34 2.464 21-02-2020 15:03
Ultimo messaggio: ZK

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)