Rispondi 
Restauro coperta
Autore Messaggio
Adrianomol Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 171
Registrato: Feb 2020 Online
Messaggio: #1
Restauro coperta
Buongiorno a tutti,

Purtroppo la coperta del mio dufour27 è parzialmente deteriorata, ho ricevuto per un lavoro profesionale un preventivo che anche se onesto per il tipo di lavoro, per le mie tasche é un po troppo caro.
Mi chiedevo se potessi intanto tirare avanti facendo dei piccoli aggiustamenti mirati con la vernice gelcoat bicomponente o proprio con lo stucco gelcoat.
Vi allego qualche angolo per capire il tipo di problematica.
Saluti a tutti
Adriano


Allegati Anteprime
               
20-02-2021 10:32
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
carlo1974 Offline
Senior utente

Messaggi: 1.540
Registrato: Sep 2018 Online
Messaggio: #2
RE: Restauro coperta
hai la barra del timone montata a rovescio ?

essere stupidi è un privilegio
20-02-2021 11:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Adrianomol Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 171
Registrato: Feb 2020 Online
Messaggio: #3
RE: Restauro coperta
(20-02-2021 11:52)carlo1974 Ha scritto:  hai la barra del timone montata a rovescio ?
Non mi pare.
20-02-2021 12:40
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
carlo1974 Offline
Senior utente

Messaggi: 1.540
Registrato: Sep 2018 Online
Messaggio: #4
RE: Restauro coperta
ha lo stick nella parte sotto ...

essere stupidi è un privilegio
20-02-2021 13:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giorgio23570 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 534
Registrato: Mar 2014 Online
Messaggio: #5
RE: Restauro coperta
Solo stucco viene un pasticcio meglio lasciare così. Per fare un lavoro fatto bene bisogna prima allargare tutte quelle crepe/ragni poi stuccare, lisciare, smontare la ferramenta, mascherare e riverniciare. Già riverniciare...ma come? Ammesso di acchiappare il colore giusto, rifarla a gelcoat è un lavoraccio perché una volta dato andrà levigato perfettamente e dove non si arriva con la rotorbitale andrà fatto a mano 20 poi sarà da lucidare ma quello è il minimo.
Rifarla a smalto (mono o bicomponente) è più semplice. Uno strato di fondo epossidico bisogna darlo anche se qualche produttore dice che non ce ne è bisogno. Lo smalto dura di meno del gelcoat ma il problema è che si noterà la differenza dove è stato passato lo smalto e dove è rimasto il gelcoat, a meno di non rifarla tutta.
20-02-2021 13:39
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Adrianomol Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 171
Registrato: Feb 2020 Online
Messaggio: #6
RE: Restauro coperta
(20-02-2021 13:10)carlo1974 Ha scritto:  ha lo stick nella parte sotto ...

Non so perche sta cosi, ma credo che sia funzionale all attacco dell'autopilota che arriva giusto in questo modo al perno che sta sotto.

Tornando al discorso gelcoat, non mi é chiaro che tipo di prodotto vada applicato. Vanno prima allargate le crepe e ristuccate, poi ridipinte con smalto? La vorrei rifare com'é adesso, nn mi dispiace a parte le crepe. La parte dove c'é l'antisdrucciolo come la posso trattare?
Avevo visto questo prodotto https://www.amazon.it/dp/B07MCXV268/ref=...UTF8&psc=1
Potrebbe andare?
20-02-2021 18:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giorgio23570 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 534
Registrato: Mar 2014 Online
Messaggio: #7
RE: Restauro coperta
Allora...cerco di spiegarmi meglio. Da quello che si vede dalle foto, il gelcoat preesistente ha delle crepe, quindi si è in parte "staccato" dalla superficie.
Penso ti sia facile capire che se ci stucchi sopra così come è ti dura niente in quanto ben presto quel gelcoat staccato non avendo nulla a cui aggrapparsi si aprirà nuovamente. Per evitare questo, devi allargare quelle crepe togiendo il gelcoat staccato. Se è poca roba basterà carteggiare con la rotorbitale in modo da "sbordare" nel senso della crepa con grana 80 per arrivare al gelcoat "buono".
Fatto questo passi alla stuccatura con stucco epossidico bicomponente (quale prodotto? scegli tu ce ne sono una marea di tutti i tipi e per tutte le tasche).
Il passo successivo è smontare la ferramenta (winches, organizer, gallocce, falchetta, etc.), mascherare con nastro blu per non rovinate l'antiscivolo e grattare tutto con rotorbitale facendo attenzione a pareggiare bene lo stucco epossidico con il vecchio gelcoat. Dove non arrivi con la rotorbitale devi fare a mano.
Poi lavi bene la coperta per togliere tutta la polvere e quando asciutta prima di verniciare (a zone) passi un anti siliconico. Se vuoi ridare il gecoat al termine dovrai ricarteggiare nuovamente, come ti ho già scritto. Qui aggiungo solo che devi fare attenzione al colore altrimenti avrai la coperta a scacchi.
Non è un lavoro difficile, cmq prima di avventurarti nell'opera prova a cimentarti su un pezzetto non molto visibile.
L'antiscivolo che hai è quello stampato. Ti consiglio di lasciarlo così.
21-02-2021 12:29
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Argo74 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.283
Registrato: Oct 2017 Online
Messaggio: #8
RE: Restauro coperta
Ricordo solo alcune cose.

Semplice non vuol dire facile e complicato non vuol dire difficile.

La preparazione della superficie é il 50 per cento del lavoro. Il rispetto delle schede tecniche il restante 50 per cento.

In caso di gelcoat vecchi sarebbe meglio dare un riempitivo , poi il primer e poi lo smalto
In tutto sono minimo 5 mani.

Poi se si vuole fare tutto a kiwi grip. Ok. Son scelte

[/size][size=small]'na grattata, 'na pittata e par nanca doperata. (mckewoy docet)
21-02-2021 14:34
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
alessandro alberto Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.044
Registrato: Aug 2009 Online
Messaggio: #9
RE: Restauro coperta
Se non ci sono zone conciate peggio ę quella barca fosse la mia, per ora, non ci farei nulla.

l'erba più verde è la mia
21-02-2021 15:30
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
gava Offline
Amico del Forum

Messaggi: 338
Registrato: Apr 2010 Online
Messaggio: #10
RE: Restauro coperta
(21-02-2021 12:29)giorgio23570 Ha scritto:  Poi lavi bene la coperta per togliere tutta la polvere e quando asciutta prima di verniciare (a zone) passi un anti siliconico. Se vuoi ridare il gecoat al termine dovrai ricarteggiare nuovamente, come ti ho già scritto. Qui aggiungo solo che devi fare attenzione al colore altrimenti avrai la coperta a scacchi.

Cos'è l'anti siliconico^^^???Blinksmiley
21-02-2021 21:12
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
giorgio23570 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 534
Registrato: Mar 2014 Online
Messaggio: #11
RE: Restauro coperta
(21-02-2021 21:12)gava Ha scritto:  Cos'è l'anti siliconico^^^???Blinksmiley

Questo xxxxxx è un prodotto assolutamente necessario, il pulitore antisiliconico permette l'eliminazione di polveri finissime, grasso e tracce di silicone. Proprio il silicone è un nemico della tinta che se presente anche solo in particelle nell'aria, causa danni irreversibili sulla verniciatura.Tracce di silicone e di grasso, provocano durante l'applicazione della prima mano di vernice, dei veri e propri crateri sullo smalto.....
Altri dettagli su san google 32

Poi per sgrassare si può usare anche l'acetone anche se meno efficace 43
22-02-2021 10:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
luca boetti Offline
Amico del Forum

Messaggi: 426
Registrato: May 2015 Online
Messaggio: #12
RE: Restauro coperta
Ho appena fatto un lavoro simile su un sunrise, ho messo qualche foto su FB in "Fai da te in barca" li ho documentato l operazione, purtroppo non so come postare foto in questo forum...

Ho aperto la pelle superiore, ho levato tutta la balsa marcia, ho sostituito con poliuretanico e poi ho fatto uno stampo del diamantato sulla coperta esistente, ho stratificato sullo stampo e ho rifatto uguale il diamantato della coperta, poi ho tagliato i pezzi e li ho incollati sopra, gel coat e non si vede piu nulla; il tutto con resina poliestere, non serve a gran cosa mattere dell epossidica quando tutta la barca é in poliestere..
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 14-03-2021 18:17 da luca boetti.)
14-03-2021 18:13
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Restauro paglioli barca Carlo Campagnoli 11 330 03-09-2021 18:07
Ultimo messaggio: capatosta
  Restauro di un Lightning in legno brambil 11 2.805 30-06-2021 14:32
Ultimo messaggio: sgiulio
Star Sigillare la giunzione scafo-coperta Nick86 5 438 21-06-2021 12:57
Ultimo messaggio: Nick86
  OT: restauro vecchio tavolo casalingo BornFree 0 320 30-03-2021 23:38
Ultimo messaggio: BornFree
  Verniciatura coperta accatagliato 1 461 24-02-2021 02:20
Ultimo messaggio: Wally
  Restauro gozzo 6mt 1983 con sail drive tore1989 2 586 11-02-2021 22:40
Ultimo messaggio: tore1989
  QR 930 in restauro Cicala 51 3.642 30-01-2021 14:55
Ultimo messaggio: fermo
  restauro barra timone BornFree 5 1.638 21-12-2020 13:37
Ultimo messaggio: sgiulio
  Restauro fusilla 5 Capri68 10 3.881 10-12-2020 15:55
Ultimo messaggio: mpxy_pc
Question cerco esempi di mastra e scassa base d'albero poggiato in coperta Sikander 27 1.826 01-12-2020 18:02
Ultimo messaggio: clavy

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)