Rispondi 
gennaker in solitario
Autore Messaggio
BornFree Offline
Senior utente

Messaggi: 1.985
Registrato: Jan 2011 Online
Messaggio: #1
gennaker in solitario
Salve amici,

Negli ultimi tempi mi è venuta la "scimmia" di eliminare la calza al gennaker (di frullini non se ne parla $$$$). 60-70mq circa.
Ora vorrei ottimizzare la manovra di ammainata finora gestita con la calza.
Sul musone di prua (non ho bompresso) ho armato un anello in cui fa via un penzolo dal punto di mura che fisso al caricabasso del tangone in modo da regolare con precisione dal pozzetto.
In ammainata finora ho sparato la mura e riportato a mano il penzolo sotto la randa in modo da far collassare completamente la vela e da qui calarla in quadrato dal tambuccio. Ora pero' mi è venuta in mente di armare un "retriver" della mura insomma una manovra esterna a pulpiti e draglie che mi consenta di filare la mura e recuperarla direttamente dal pozzetto.
Il lockdown impedisce, per ora, ogni sperimentazione.
Quale è la soluzione ottimizzata dai regatanti solitari?

Grazie e buon Vento
BornFree
16-11-2020 23:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Dato Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 196
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #2
RE: gennaker in solitario
Perche' hai eliminato la calza, soprattutto in solitario?
16-11-2020 23:26
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Norman2016 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 477
Registrato: Jan 2017 Online
Messaggio: #3
RE: gennaker in solitario
BornFree, anche io ho eliminato la calza ed ho fatto realizzare un "secchione" con materiale traforato di forma cilindrica in cui ripongo e da cui lancio il gennaker.
ho modificato il musone porta ancora raddoppiando lo spessore dell'acciaio ed ho creato un cavallotto che mi fa da guida per l'ancora e sul quale ho saldato un buon anello per il bozzello per la regolazione della mura rinviata in pozzetto.
Mi hai dato una ottima indicazione con l'armare un retriver, dove la fisseresti? come la faresti stare a riposo?

Dato, io ho eliminato la calza perché in solitaria ero costretto a ben mollate la scotta per poter "imbustare" con la lunga cima di manovra e sempre con vento rinforzato mi creava problemi. Immagina scotta in bando, vela che sbatte e tu che cerchi di far scendere la calza con eventuale rollio della barca e perdita di equilibrio.
Poi con armo in TA era sempre un patema aprire il rolla fiocco per eventuali aggroviglianti della girella con il malloppo della calza. Queste alcune ragioni!
17-11-2020 10:00
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ADL Offline
Senior utente

Messaggi: 2.102
Registrato: Sep 2007 Online
Messaggio: #4
RE: gennaker in solitario
probabilmente UN retrieve line che dalla vela va in mano ti può aiutare. di solito si usa su taglie più grandi ma tu sei da solo...

devi fare due patch sulla vela, con degli anelli,anche di tessile. a quello superiore leghi una cimetta, che passa attraverso quello inferiore e si raccoglie, a risposo, in un apposita tasca vicino la mura chiusa da una pattina di velcro. quando vuoi ammainare, il prodiiere (tu) prende l'imbando della cimetta dalla tasca, la passa all'uomo sottocoperta (sempre tu) che si tira il genn dalla cimetta. il centrale (ancora tu) apre la drizza e il sottocperta (indovina chi) tira finchè la vela non è tutta al sicuro.

immagino che se non puoi sdoppiarti, fare tutto da pozzetto, sparando drizza e mura sia la stessa cosa. solo devi avere la cima di retriver più lunga, per arrivare lì dietro.altra cosa, se hai la randa con la base non inferita, suggerisco l'ammainata letterbox, con poca gente in coperta è più sicura. troverai questi spiunti interessanti:

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
17-11-2020 10:02
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Nimbo Offline
Senior utente

Messaggi: 2.390
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #5
gennaker in solitario
Ti posso dire come si ammaina sui mini 650 un gennaker da circa 90mq. la cima che regola il punto di mura arriva in pozzetto su uno stopper. La butti in mare in modo che venga frenata quando apri lo stopper. Ti metti in poppa con la randa molto aperta, oppure in planata poggi in modo deciso per ridurre in modo importante la pressione sulla vela. Cazzi la scotta e afferri il punto di scotta, a questo punto apri lo stopper del punt o di mura e recuperi tutta la base della vela, dietro alla randa, facendo un bel salsicciotto. Poi apri lo stopper della drizza, anche questa filata in mare per essere frenata, e ammaini il salsicciotto, se ti prepari il sacco in pozzetto ammaini direttamente nel sacco e non servre spinare. Logico che sia la mura che la drizza devono essere lunghe abbastanza per restare in mare (basta un metro) fino a completo recupero della vela. Si fa tranquillamente da soli in molto meno di 1 minuto senza mettere piede fuori dal pozzetto.

Matteo
17-11-2020 10:07
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Norman2016 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 477
Registrato: Jan 2017 Online
Messaggio: #6
RE: gennaker in solitario
ADL, grazie ho visto i filmati che hai postato.
Con easy bag e lazy jack la vedo un po' dura la letterbox!
17-11-2020 12:13
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
CkDre Offline
Amico del Forum

Messaggi: 531
Registrato: Feb 2016 Online
Messaggio: #7
RE: gennaker in solitario
Io quoto in toto l"intervento di Nimbo, è il sistema più pratico e sicuro per ammainare il gennaker. L'importante è aprire bene la randa in modo da poter coprire il gennaker. Io ho usato lo stesso sistema in varie situazioni, funziona molto bene e non bisogna muoversi sal pozzetto. Riesco ad ammainare anche senza pilota automatico

Il trucco è cazzare la scotta, così facendo il gennaker porta molto meno
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 17-11-2020 12:27 da CkDre.)
17-11-2020 12:24
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Norman2016 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 477
Registrato: Jan 2017 Online
Messaggio: #8
RE: gennaker in solitario
(17-11-2020 12:24)CkDre Ha scritto:  Io quoto in toto l"intervento di Nimbo, è il sistema più pratico e sicuro per ammainare il gennaker. L'importante è aprire bene la randa in modo da poter coprire il gennaker. Io ho usato lo stesso sistema in varie situazioni, funziona molto bene e non bisogna muoversi sal pozzetto. Riesco ad ammainare anche senza pilota automatico

Il trucco è cazzare la scotta, così facendo il gennaker porta molto meno

Naturalmente senza easy bag e lazy jack? Altrimenti mi spiegate dove è il segreto! Grazie.
17-11-2020 17:04
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
jacques-2 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 1.567
Registrato: Jan 2013 Online
Messaggio: #9
RE: gennaker in solitario
(17-11-2020 17:04)Norman2016 Ha scritto:  Naturalmente senza easy bag e lazy jack? Altrimenti mi spiegate dove è il segreto! Grazie.

Nimbo lo recupera dietro la randa, non in "letter box" (cioè tra base e boma).
Se ho capito bene....
17-11-2020 17:13
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Dato Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 196
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #10
RE: gennaker in solitario
Anche con la calza comunque e' piu' facile se lo si sventa con la randa, sempre che la randa sia issata.
Per le andature in poppa spesso preferisco o terzarolare o addirittura ammainare la randa.
Non avendo lo spi, ed essendo piuttosto un crocierista, utilizzo il gennaker anche in poppa quasi piena.
17-11-2020 17:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
matteo Offline
Senior utente

Messaggi: 3.395
Registrato: Nov 2005 Online
Messaggio: #11
RE: gennaker in solitario
Poggiare, poggiare, poggiare.
E della calza non c'è bisogno.
Almeno fino a superfici umane (per me < 100 mq)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 17-11-2020 17:26 da matteo.)
17-11-2020 17:25
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Norman2016 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 477
Registrato: Jan 2017 Online
Messaggio: #12
RE: gennaker in solitario
(17-11-2020 17:13)jacques-2 Ha scritto:  Nimbo lo recupera dietro la randa, non in "letter box" (cioè tra base e boma).
Se ho capito bene....

Allora “si può fareeee!!”
Sono stato fuorviato dal filmato della letterbox.
17-11-2020 17:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Nimbo Offline
Senior utente

Messaggi: 2.390
Registrato: Mar 2010 Online
Messaggio: #13
RE: gennaker in solitario
(17-11-2020 17:28)Norman2016 Ha scritto:  Allora “si può fareeee!!”
Sono stato fuorviato dal filmato della letterbox.
Si dietro la randa, no letter box che crea solo roba da sistemare.

Matteo
17-11-2020 18:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
AndreaB72 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 677
Registrato: Nov 2012 Online
Messaggio: #14
RE: gennaker in solitario
Io sono affezionato alla calza... ho addirittura tolto il frullone per mettere la calza (il frullone lo riciclerò per un code 0 o flying genoa).

Come già detto, la randa è fondamentale - poggio e lasco bene la randa, mollo la scotta del gennaker, poi da prua chiudo la calza apro lo stopper della drizza (sull'albero perchè sono solo) e ripongo tutto nel sacco.
Il gennaker è qualcosa più di 110mq e la manovra si fa tranquillamente da soli.

L'unico accorgimento in più è che ho messo la cimetta della calza in un bozzello con strozzatore - in questo modo posso chiudere la calza con calma senza che si riapra (anche se c'è vento) - nella foto si vede uno dei primi esperimenti.
Non so quanto sia un trucco conosciuto, io l'ho imparato sul class 40.

   

La semplicità è la suprema sofististicazione. LdV
17-11-2020 19:38
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.243
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #15
RE: gennaker in solitario
(17-11-2020 19:38)AndreaB72 Ha scritto:  Io sono affezionato alla calza... ho addirittura tolto il frullone per mettere la calza (il frullone lo riciclerò per un code 0 o flying genoa).

Come già detto, la randa è fondamentale - poggio e lasco bene la randa, mollo la scotta del gennaker, poi da prua chiudo la calza apro lo stopper della drizza (sull'albero perchè sono solo) e ripongo tutto nel sacco.
Il gennaker è qualcosa più di 110mq e la manovra si fa tranquillamente da soli.

L'unico accorgimento in più è che ho messo la cimetta della calza in un bozzello con strozzatore - in questo modo posso chiudere la calza con calma senza che si riapra (anche se c'è vento) - nella foto si vede uno dei primi esperimenti.
Non so quanto sia un trucco conosciuto, io l'ho imparato sul class 40.

sta cosa spesso si fa al rovescio.. per frenare la cima ed evitare che aprendosi in modo troppo veloce bruci la vela.. comunque carino e da mettere in memoria

amare le donne, dolce il caffe.
17-11-2020 20:23
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
seidi Offline
Senior utente

Messaggi: 3.838
Registrato: Aug 2007 Online
Messaggio: #16
RE: gennaker in solitario
Ma in caso di emergenza non si può ammainare col metodo “senza calza” pur avendola? A me e’ capitato di farlo. Per le mie capacità in solitario, con una barca da crociera, la calza e’ comoda.

Preferiscono rimanere attaccati alla mammella, una mammella che prima o poi prosciugherà. R.G.
17-11-2020 22:20
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
cmv88 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 185
Registrato: Nov 2019 Online
Messaggio: #17
RE: gennaker in solitario
E ammainare alla kiwi appoggiandolo sul fiocco?
17-11-2020 22:25
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Sagitta30 Offline
Amico del Forum

Messaggi: 265
Registrato: Feb 2019 Online
Messaggio: #18
RE: gennaker in solitario
Io ho il gennaker con la calza, mi pare funzioni bene. Non ho alcuna velleità di velocità e me la prendo comoda.
Però. Avevo capito che, decidendo di ammainare, dopo aver poggiato e mollato la randa, conveniva cazzare la scotta per sventarlo e far perdere pressione alla calza che così può scendere senza sforzo. Ho sempre fatto così ma ammetto che non mi sono mai trovato in situazioni un po' complesse, vento rinforzato mare molto formato ecc.
Imparo volentieri altre modalità.

correzione: lo avevate già detto sono un bimbominkia.

... perché poteva essere davvero libero e felice solo se lo erano anche gli altri (G. Gaber)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 17-11-2020 23:54 da Sagitta30.)
17-11-2020 23:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Dato Offline
Nuovo Amico del Forum

Messaggi: 196
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #19
RE: gennaker in solitario
Con poco vento io, poggiando al massimo, lascio la scotta quanto balza e scendo la calza. Se il vento e' un po' piu' forte lasco anche un po' di mura, svento con randa, lasco un po' la scotta, inizio a scendere la calza, fisso la cimetta della calza all'albero, lasco di piu' la scotta e quindi scendo completamente la calza. Alcuni aprono un po' di fiocco, io ci ho provato ma non mi ci sono trovato bene poiche' toglie spazio sul ponte.
Pur usanto moltissimo il gennaker, non mi ci sono mai trovato con tanto vento: a 15-18 nodi di reale si hanno meno di 10 nodi di apparente ed il gennaker lo ammaino per usare il genoa. Magari perdo un mezzo nodo ma sono piu' tranquillo.
In regata e' sicuramente un altro discorso, io mi riferisco alla mia esperienza di tranquillo crocierista con calza e facendo come sopra mi trovo bene.
18-11-2020 00:28
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
RMV2605D Offline
Vecio AdV

Messaggi: 4.139
Registrato: Aug 2009 Online
Messaggio: #20
RE: gennaker in solitario
Non ho Gennaker, la barca ed io siamo della precedente generazione, mi sono però convertito alla calza per lo Spi medio, per quello leggero non è necessario.
Con vento, da solo, è una grande comodità!

898989
18-11-2020 08:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Navigazione in solitario fab79 152 25.660 02-03-2020 11:53
Ultimo messaggio: rob
  Consigli gestione vele in solitario lelevirus 55 12.421 26-02-2020 16:45
Ultimo messaggio: Flask
  Ammainare velocemente la randa in solitario Zaurac 36 6.154 16-06-2017 10:24
Ultimo messaggio: BeppeZ
  Spin in solitario - Funziona rasputino 25 4.644 12-05-2016 09:45
Ultimo messaggio: lord
  Spi senza tangone, sul lago, in solitario davebox70 4 2.209 26-11-2015 17:22
Ultimo messaggio: kawua75
  Abbattuta spi in solitario ghibli4 52 12.284 11-04-2015 15:01
Ultimo messaggio: ZK
  Spi in solitario su 420...si puo' fare Nimbo 0 2.051 30-08-2014 23:22
Ultimo messaggio: Nimbo
  Issata e ammainata spi 420....in solitario Nimbo 9 5.034 01-08-2014 09:09
Ultimo messaggio: Nimbo
  Regata in solitario - timone gcaire 19 6.163 11-09-2013 04:03
Ultimo messaggio: tito
  Gestione randa in solitario lineaoro25 8 2.133 05-06-2013 02:48
Ultimo messaggio: N/A

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)