Rispondi 
Code 0, consiglio su diversi preventivi.
Autore Messaggio
zankipal Offline
Senior utente

Messaggi: 3.736
Registrato: Jan 2009 Online
Messaggio: #21
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
(04-10-2017 13:01)davidevet Ha scritto:  
(04-10-2017 11:14)kavokcinque Ha scritto:  A Genova ho dato un occhiata ai vari avvolgitori e ho visto che il Facnor ha un nuovo meccanismo automatico nel tamburo che impedisce lo svolgimento accidentale durante la fase di avvolgimento. Un po' come il rewind di Ubi Mayor ma senza dover tirare i cordini. Non mi è ben chiaro se il bozzello strozzatore twin cam della Selden ha la stessa funzione dei due meccanismi sopracitati e quindi sia utile con gli avvolgitori che non hanno accorgimenti anti apertura propri.

La marca dell'avvolgitore era l'unica cosa in comune... Adesso andrò a vedermi questo meccanismo che é senz'altro utile, soprattutto in equipaggio ridotto.
Grazie

Molte marche hanno sistemi simili....
04-10-2017 14:40
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
cellagiorgio Offline
Amico del Forum

Messaggi: 455
Registrato: Aug 2014 Online
Messaggio: #22
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
(04-10-2017 12:59)davidevet Ha scritto:  
(04-10-2017 11:03)einstein Ha scritto:  Se il tuo problema è bolinare con poca aria, non credo che il code0 sia una soluzione; come giustamente sottolinea ZK, non è una vela per stringere al vento, infatti, per l'aumento di velocità che si ottiene, si fanno bordi quasi piatti.
Sembra che tu non abbia le sartie a murata, quindi, prima di pensare ad un eventuale code0, perché non sostituire l'autovirante con un genoa medioleggero al 135/140%? Da 28,60 mq passeresti a 43/45 mq che, credimi, è tutta un'altra cosa.
ciao

I Tuoi contributi al forum sono sempre ineccepibili e questa Tua risposta lo é altrettanto. Avevo già previsto questa soluzione, di gran lunga la più intelligente ed efficace nonché la più economica (ho già rotaie e carrelli), peraltro so che sulla mia barca si adattano abbastanza bene i Genoa dei first 36.7 quindi si avrebbe accesso anche a un discreto numero di vele usate (sempre che siano rollabili).
Purtroppo se da ottobre ad aprile potrebbe essere una soluzione percorribile appena sale il bikini a bordo l'Easy Sailing diventa obbligatorio... Comunque data la semplicità di realizzazione questa opzione non esclude la prima. Grazie e BV.

ma cosa c'è di più easy di un genoa? sto facendo diverse considerazioni, da un bel pò si riducono i fiocchi con la scusa del fast and easy, per poi avere altre vele da aggiungere, che alla fine fanno lavorare ben di più.
In crociera i vecchi e cari genoa con sovrapposizioni elevate sono molto più pratici, ti muovi davvero meglio e senza lavoro, li puoi utilizzare in tutte le andature, a meno che cazzare, lascare e virare sia diventato troppo difficile, anzi faticososo, evidentemente la pigrizia colpisce anche i velisti.
Non vuole essere assolutamente una polemica, solo una considerazione che faccio leggendo in giro Smiley5970
04-10-2017 18:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andante Offline
Senior utente

Messaggi: 4.194
Registrato: Jun 2009 Online
Messaggio: #23
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
parzialmente d'accordo!
con 4/5 nodi di vento, con barche normali, un genova allround non sta "gonfio"!
Con un code0, anche in nylon, riesci a navigare a vela! Regolando la drizza, da una bolina larga a ben oltre il traverso (soprattutto se il taglio é quello di un gennaker magro, senza spalla.
Vai a vela e non a motore, accontentandoti della velocità, che comunque ti stupirà!
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-10-2017 18:19 da andante.)
04-10-2017 18:18
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.239
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #24
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
un pai di aggiornamenti.
se per avvolgere una vela servono x giri.
su un tamburo di 10 cm di diametro per ogni giro si devono tirare circa 30 cm di cima, su uno di 15 cm i pezzo da tirare diventa di 45 cm.
se i giri da far fare alla vela sono 10, si passa da 3 metri a 4,5 metri. piu il diametro e' grande, piu cima tocca tirare.. ovvio di conto la forza necessaria col piccolo e' maggiori all' inverso dei rapporti dei diametri.
non serve la meccanica razionale, e' un classico compito di matematica elementare.

se la vela si usa in crociera non avrei molti dubbi, il nylon ha una durabilita maggiore e sopratutto consente meglio dei laminati da allargare l' angolo.

il piano velico randa grande-fiocco piccolo ha un rendimento maggiore del modo randa piccola genova grande, questo e' uno dei tipici casi in cui il modo "compenso" ha generato mostri, e' un piano velico nato negli anni in cui il genova pagava in termini di compenso la meta della randa a parita di superifice. e' cosi che sono nate le barche coi genova, consentivano ai cantieri di usare alberi piu corti e al tempo di scimmiottare le barche da regata. ad oggi i piani velici stanno tornando a prima dell' ior, gli alberi piu lunghi non incidono molto sul costo della barca e il piano velico e' di fatto piu frazionabile, e certo che se si aumenta con un genova la superficie velica di una barca nata coi fiocchetti quella camminera di piu, anche spero chiaro che un code 0 su una barca con un genova al 140% a meno di un lungo bompresso cambia di quasi nulla la prestazione con le ariette.. se tiri su una vela di prua che e' il doppio del fiocchetto la differenza si fa importante.. come quella tra motore e vela.
altro il discorso sul dove si va, specie con barche leggere e veloci guardi il windex e dice bolina, poi guardi il TWA (angolo sul vento reale) e scopri che stai andando in poppa.

amare le donne, dolce il caffe.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-10-2017 19:58 da ZK.)
04-10-2017 19:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lupo planante Offline
Vecio AdV

Messaggi: 8.301
Registrato: Nov 2007 Online
Messaggio: #25
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
Fare un Code 0 in nylon è come fare uno spi in dacron
04-10-2017 21:06
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andante Offline
Senior utente

Messaggi: 4.194
Registrato: Jun 2009 Online
Messaggio: #26
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
purista Thumbsupsmileyanim
04-10-2017 22:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.239
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #27
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
la differenza tra C0 e A0 e' molto politica, si usa l' A0 in irc (tra la meta delle"balumine" almeno il 75%della base) si usa il C0 in orc, con la stessa misura "libera", ci pensa poi il sistema a dire quanto lo paghi, sotto il 75% comunque in termini di compenso lo paghi.
nessuno vieta che entrambi siano laminati, si tratta di capirne la "destinazione d'uso", il nylon.. ha i suoi perche, e non solo economici.

amare le donne, dolce il caffe.
04-10-2017 23:15
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
zankipal Offline
Senior utente

Messaggi: 3.736
Registrato: Jan 2009 Online
Messaggio: #28
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
Quante pippe! ha una barca con autovirante, gli serve una vela da bolinare con poco vento, ci vuole un code pesante, meglio un fiocco light, niente nylon e un frullino diametro 120mm altrimenti si fa un mazzo tanto per avvolgerlo un po stretto....
04-10-2017 23:42
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.239
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #29
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
e' del tutto inutile avere una vela pesante se la drizza non e' parancata.
il peso della vela si ripercuote su tutto, dall' attrezzatura alla fatica che si fa ad ammainarla e a spostarla.
non e' un caso che per la crociera si scelga di farle leggere, e poco boliniere, ovvero con un range di andature piu ampio, mai visto uno che ha il frullino in nylon e che poi tira su il genny per scendere 10 gradi di piu o il fiocco per andare a meta velocita e fare 10 gradi di meno.
la vela e' un opinione ma la scelta dei frullini, dei materiali e delle forme.. quella si fa sulla base di valori e destinazioni d'uso ben definite.

amare le donne, dolce il caffe.
05-10-2017 09:39
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andante Offline
Senior utente

Messaggi: 4.194
Registrato: Jun 2009 Online
Messaggio: #30
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
(05-10-2017 09:39)ZK Ha scritto:  e' del tutto inutile avere una vela pesante se la drizza non e' parancata.
il peso della vela si ripercuote su tutto, dall' attrezzatura alla fatica che si fa ad ammainarla e a spostarla.
non e' un caso che per la crociera si scelga di farle leggere e poco boliniere, ovvero con un range di andature piu ampio, mai visto uno che ha il frullino in nylon e che poi tira su il genny per scendere 10 gradi di piu o il fiocco per andare a meta velocita e fare 10 gradi di meno.
la vela e' un opinione ma la scelta dei frullini, dei materiali e delle forme.. quella si fa sulla base di valori e destinazioni d'uso ben definite.

appunto, e si parlava di una vela da crociera e veleggiate, la terza vela allround!
05-10-2017 09:55
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
zankipal Offline
Senior utente

Messaggi: 3.736
Registrato: Jan 2009 Online
Messaggio: #31
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
Purtroppo la vela è sempre un compromesso, o vai di bolina o di poppa...
é un classico che tutte le barche che nascono di serie con fiocchi piccoli, Hanse in testa visto che addirittura è autovirante, soffrono tremendamente di bolina con poco vento, quindi alla fine un light grande su frullino diventa un ottima soluzione e finisce per essere usata praticamente quasi sempre, sopratutto in crociera quando l'angolo di bolina non è così fondamentale.

Poi avendo il frullino (se ben dimensionato) si può sempre avere un secondo cavo AT con gennaker o meglio reacher avvolto per le andature portanti.

l'unica cosa i preventivi mi sembrano tutti altini....Smiley2
05-10-2017 10:43
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
poltro71 Offline
Senior utente

Messaggi: 1.305
Registrato: Aug 2011 Online
Messaggio: #32
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
Io ho avuto modo di usare spesso un code 0 in dacron molto leggero (almeno credo fosse dacron) su un Elan 362 e posso dire che è una vela fantastica dalla bolina larga al gran lasco.
Per usarlo di bolina, però, sconsiglio l'uso di materiali troppo morbidi quali il nylon, poichè, con poco vento, non prendono forma.
Quello in dacron era sufficente srotolarlo, sbandare un pò la barca e, anche con 3-4 nodi, iniziava a creare pian piano quel pò di apparente che permetteva alla barca di muoversi anche oltre i due nodi.

La risposta a tutti i vostri quesiti è già dentro di voi, epperò è quella sbagliata.
05-10-2017 11:10
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.239
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #33
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
io non volevo dare consigli, cercavo di mettere sulla bilancia un po di dati.
non so quanti croceristi hanno usato lo spi portandolo nei pressi dei segni di bolina del windex, sabato scorso ad una veleggiata l' ho tenuto cosi da gorgona a capraia, c'erano 3-4 nodi, uno spi di nylon senza tante pretese, tangone neanche tanto strallato, braccio e scotta.
forse con un code0 si potevano quadagnare 2 decimi, mi fa strano pensare che sia quella la differenza che il crocerista chiede ad una vela, gli chiede di essere facile e di togliersi di torno velocemente quando non serve.
il code 0 non e' neanche un opinione, e' solo un nome diventato famoso perche viene usato in regate costiere, una vela molto difficile da regolare gestire e mantenere. di suo come nome a differenza dell' A0 che definisce misure di stazza ben precise, non definisce neanche quelle.. solo che ha la balumina piu allunata del rettilineo.. puo essere un genova, puo essere un gennaker e puo essere una vela intermedia, lo si capisce solo dai dati di stazza.

amare le donne, dolce il caffe.
05-10-2017 11:47
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
andante Offline
Senior utente

Messaggi: 4.194
Registrato: Jun 2009 Online
Messaggio: #34
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
forse rende l'idea

Questo contenuto non e' visualizzabile da te Ospite. Se vuoi vederlo, REGISTRATI QUI .
05-10-2017 11:59
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
poltro71 Offline
Senior utente

Messaggi: 1.305
Registrato: Aug 2011 Online
Messaggio: #35
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
Ciò che interessa al crocierista non sono tanto i 2 decimi (l'opzione motore è sempre attivabile), ma anche il comfort durante la navigazione.
Con l'Elan 362 di cui sopra ho fatto, per due stagioni, crociere di due settimane in Croazia ed a bordo avevo, oltre al Code 0, anche un gennaker con calza.
Ebbene, dopo aver provato alcune volte il genny al gran lasco o al traverso con poco vento, mi sono deciso a lasciarlo comodamente riposto nel suo sacco per tutti i giorni successivi, preferendo di gran lunga il code 0, sia con poco vento che con 9-10 nodi. Motivo?
Con poco vento e quel minimo sindacale di onda che si trova quando si naviga tra le isole croate, il genny continuava sbatacchiare, dare piccole frustate, portare e non portare, insomma...cose che tutti abbiamo provato e conosciamo.
Il code 0, invece, essendo di materiale più rigido, se ne stava bello disteso, variando, al massimo, la posizione della bugna, ma con zero (forse viene da lì il nome Smiley4:smiley34Smile rumori e fastidi

La risposta a tutti i vostri quesiti è già dentro di voi, epperò è quella sbagliata.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 05-10-2017 12:13 da poltro71.)
05-10-2017 12:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Sebastian Offline
Senior utente

Messaggi: 1.953
Registrato: Feb 2009 Online
Messaggio: #36
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
A ciascuno il suo modo di andare a vela, in regata od in crociera che sia.

Per me l'easy sailing estivo prevede, senza se e senza ma, randa su garrocci e genova rollabile 145% (che poi, peraltro, è la stessa configurazione da regata, ma con vele e materiali diversi).
Ho anche un Gennaker che di solito resta sotto la cuccetta di prua, salvo che qualche ardimentoso voglia cimentarsi a rompere le scatole.

Sotto i 4 nodi di reale vado a motore, e prendo in considerazione che, per qualche strana legg,e per tutto agosto il vento verrà sistematicamente dalla esatta direzione dove devo andare quando il reale supera questo limite.

Se in barca ho persone non collaborative, seppur piacevoli in bikini, preferisco birra, musica e puff (il mio big boy beanbag è l'oggetto più invidiato delle rade), ma di certo non mi metto ad armare circuiti e vele.
Al massimo tiro su randa, srotolo il genova e copro una quantità di range invidiabile.

Se però, per qualche strano motivo alcolemico dovessi scegliere di armare un fiocco autovirante (diciamo quello che normalmente è per me l'heavy weather jib, che funziona dai 20 nodi in su), per sopperire alla più totale assenza di una vela di prua sceglierei un A1/A0 (ormai si chiamano a cavolo) o quello che Conciaossa chiamava "reacher" in una tanto vecchia quanto accesa discussione prima della Giraglia 2016.

L'avevo visto camminare di bolina stretta con il suo GS50 e circa 8 nodi di reale e devo ammettere che ne aveva sverniciate un bel po' di quelle coi fiocchi, seppur perdendo (poco) di angolo (velocità e scarroccio sono inversamente proporzionali, rammento). Certo poggiare oltre il traverso "was not an option", ma per le andature medie era perfetto (laminato).

In ogni caso il Nylon è sia più stivabile sia più gestibile in solitario da armare a prua. Meno efficiente del laminato, certo, ma richiede meno sforzi sul bompresso e sui carichi in generali (drizze e compressioni).

E' tutto un compromesso ma, ancor più, è tutto un gioco! Ma in entrambi casi ci sono strategie da tenere in considerazione.

The crew wins the class, the weather wins the overall
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 05-10-2017 12:37 da Sebastian.)
05-10-2017 12:36
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
marcofailla Offline
Vecio AdV

Messaggi: 6.355
Registrato: Aug 2015 Online
Messaggio: #37
Code 0, consiglio su diversi preventivi.
forse non si é capito che a una denominazione precisa (code zero) corrispondono tre quattro forse più vele diverse per range di vento e andature ottimali per un determinato tipo di barca
questo accade in nome dei trucchetti per agirare i compensi e portarsi?!? avanti, anche di molto in una regata a compenso

il tutto é complicato anche dal tipo di barca dove viene armata quella determinata vela, perché quello che voi chiamereste a naso genoa magari é un gennaker da poppa per catamarani

solo il velaio bravo e con esperienza a una precisa richiesta potrà fornire il miglior compromesso (in termini di angolo, velocità, durata, manegevolezza) comunque codesta vela si chiami

[Immagine: 27b6ae59145c428f40d9124023aa739d.jpg]

peace

chi si è bagnato con l'acqua di mare non si asciuga più (cit. vecchi marinai :-)
05-10-2017 12:40
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
davidevet Offline
Senior utente

Messaggi: 1.346
Registrato: Feb 2009 Online
Messaggio: #38
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
(05-10-2017 10:43)zankipal Ha scritto:  Purtroppo la vela è sempre un compromesso, o vai di bolina o di poppa...
é un classico che tutte le barche che nascono di serie con fiocchi piccoli, Hanse in testa visto che addirittura è autovirante, soffrono tremendamente di bolina con poco vento, quindi alla fine un light grande su frullino diventa un ottima soluzione e finisce per essere usata praticamente quasi sempre, sopratutto in crociera quando l'angolo di bolina non è così fondamentale.

Poi avendo il frullino (se ben dimensionato) si può sempre avere un secondo cavo AT con gennaker o meglio reacher avvolto per le andature portanti.

l'unica cosa i preventivi mi sembrano tutti altini....Smiley2

Ecco, anche a me...
05-10-2017 12:43
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Tonyst Offline
Amico del Forum

Messaggi: 669
Registrato: Apr 2012 Online
Messaggio: #39
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
(04-10-2017 11:03)einstein Ha scritto:  Se il tuo problema è bolinare con poca aria, non credo che il code0 sia una soluzione; come giustamente sottolinea ZK, non è una vela per stringere al vento, infatti, per l'aumento di velocità che si ottiene, si fanno bordi quasi piatti.
Sembra che tu non abbia le sartie a murata, quindi, prima di pensare ad un eventuale code0, perché non sostituire l'autovirante con un genoa medioleggero al 135/140%? Da 28,60 mq passeresti a 43/45 mq che, credimi, è tutta un'altra cosa.
ciao
Prendo al balzo questo tuo commento per chiederti quale eventuale soluzione potresti suggerire a chi come me, barca oceanis 311, ha le sartie a murata e fiocco di appena 20 mq che arriva a toccare con la balumina le sartie... Smiley64

PS: mi piacerebbe riuscire ad andare a vela, di bolina ... larga Smiley4, anche con 3/4 kns di vento ....
05-10-2017 13:01
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
ZK Offline
Vecio AdV

Messaggi: 11.239
Registrato: Dec 2005 Online
Messaggio: #40
RE: Code 0, consiglio su diversi preventivi.
(05-10-2017 13:01)Tonyst Ha scritto:  
(04-10-2017 11:03)einstein Ha scritto:  Se il tuo problema è bolinare con poca aria, non credo che il code0 sia una soluzione; come giustamente sottolinea ZK, non è una vela per stringere al vento, infatti, per l'aumento di velocità che si ottiene, si fanno bordi quasi piatti.
Sembra che tu non abbia le sartie a murata, quindi, prima di pensare ad un eventuale code0, perché non sostituire l'autovirante con un genoa medioleggero al 135/140%? Da 28,60 mq passeresti a 43/45 mq che, credimi, è tutta un'altra cosa.
ciao
Prendo al balzo questo tuo commento per chiederti quale eventuale soluzione potresti suggerire a chi come me, barca oceanis 311, ha le sartie a murata e fiocco di appena 20 mq che arriva a toccare con la balumina le sartie... Smiley64

PS: mi piacerebbe riuscire ad andare a vela, di bolina ... larga Smiley4, anche con 3/4 kns di vento ....

cambiare barca? non so resistere a certe alzate!
la vela da bolina ha le stecche o la balumina negativa, le sartie possono rappresentare un problema se la vuoi fare piccola, se decidi di esagerare con le dimensioni e di togliere da dentro il non indispensabile.. hai voglia se la smuovi con 3 nodi.. a 5 no, non ci vai senza motore con quella.

il commento di @marcofailla lo trovo azzeccato, in quel nome.. ci stanno almeno due famiglie di vele.. due infinita!

amare le donne, dolce il caffe.
05-10-2017 20:11
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Avvolgitore code zero quarto di luna 2 241 15-12-2020 23:03
Ultimo messaggio: ecotango
  Code 0 One Sail senza cavo antitorsione kavokcinque 54 4.214 12-12-2020 17:56
Ultimo messaggio: bullo
  Drizza 2:1 per code-0 su armo in testa d'albero Chimera 26 2.120 10-12-2020 22:39
Ultimo messaggio: Chimera
  Code zero come armarlo sull'albero ecotango 39 1.290 30-11-2020 20:06
Ultimo messaggio: ecotango
  Genoa sotto-dimensionato Code 0 v/s Gennaker seromanzi 44 1.610 30-11-2020 09:27
Ultimo messaggio: via col vento
  Loop avvolgitore code corto o lungo? kavokcinque 27 1.017 03-11-2020 14:51
Ultimo messaggio: carminemancone
  code 0 e bompresso fisiolaser 53 2.669 18-09-2020 23:03
Ultimo messaggio: zankipal
  Cert ORC 2020: vmg bolina migliori con Code invece che con Jib kavokcinque 10 835 05-02-2020 22:54
Ultimo messaggio: m4ur0
  Code zero che si apre in alto the first 11 1.160 19-11-2019 09:37
Ultimo messaggio: ZK
  Code zero su first 211 Biomax55 14 1.270 17-11-2019 00:10
Ultimo messaggio: Biomax55

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)